Il Manchester City vale 5 miliardi?

Dire che il Manchester City vale 5 miliardi di dollari e quindi il club calcistico più caro al mondo è un po’ una forzatura, ma giusto un po’. Perché il fondo americano Silver Lake ha acquistato una quota di oltre il 10% del City Football Group pagandola 500 milioni di dollari, quindi valorizzando il CFG a 4,8 miliardi di dollari (4,36 miliardi di euro).

Il City Football Group non significa soltanto Manchester City, ma anche tutti gli altri club controllarti o partecipati in giro per il mondo: dagli Yokohama Marinos al Girona, dal New York City Fc al Melbourne City, eccetera. Messi tutti insieme non valgono però più del 10% del club che ha Guardiola come uomo copertina. Stiamo bassi e diciamo quindi che il Manchester City vale 4 miliardi di euro.

Il primo socio rimane quindi Abu Dhabi con il 77%, ma Silver Lake non è diventato il secondo, che rimane il gruppo cinese China Media Capital con un 13% pagato 4 anni fa 400 milioni di dollari. I prezzi stanno impazzendo, in una fase storica in cui il denaro costa pochissimo e chi ce l’ha non sa comunque come investirlo.

Ci sono vari modi per calcolare il numero di tifosi nel mondo, ma quello che meglio sottolinea le potenzialità è secondo noi il seguito sui social media. In questo senso il City è il settimo club del pianeta, dietro a Real Madrid, Barcellona, Manchester United , Chelsea, Bayern Monaco e Arsenal, di poco sopra a Juventus, Liverpool e PSG.

I 300 milioni di aumenti di capitale della Juventus sono al tempo stesso segno di cattiva gestione, con buona pace dei giornalisti-commercialisti CEPU con tesina su ‘Cristiano Ronaldo si ripaga da solo, con il merchandising asiatico’, e una giusta scommessa sul futuro. Chi controlla un grande club oggi sa che il suo valore crescerà nei prossimi anni con ritmi mai visti prima.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.9/10 (9 votes cast)
Il Manchester City vale 5 miliardi?, 5.9 out of 10 based on 9 ratings

11 commenti

  1. “…..Chi controlla un grande club oggi sa che il suo valore crescerà nei prossimi anni con ritmi mai visti prima….”

    Pensieri a voce alta: perche’ questa crescita? quale valore aggiunto ci si aspetta venga creato dalle squadre tale da generare un simile incremento?
    E’ un continuo rincorrere nuovi massimi e record di bilancio quando alla fine il cosiddetto “sottostante” consistera’ sempre in un campionato, una coppa nazionale e un torneo continentale (tipicamente la Champions League) da disputare, a meno di non pensare che, nel 2020, tutto il mondo non possa piu’ sopravvivere senza Machester CIty/Real Madrid/Chelsea/Juve /etc etc (barrare la voce che interessa) e che quindi sia disposto a donare un rene per accaparrarsi un biglietto per la partita, un abbonamento per la tv o una maglietta.
    Realisticamente, questi signori si aspettano che per i prossimi 5-6 anni (il tempo minimo per finalizzare l’investimento e vederlo fruttare) la gente non abbia altro cui pensare? C’e’ troppo denaro a costo irrisorio in giro (e vabbe’, non apriamo questa discussione) e si da per scontato che questa situazione sia quella a “regime” e quindi ci si inventano supercazzole finanziarie improponibili.
    Bon, mi taccio.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +13 (from 13 votes)
  2. Le valutazioni dei club mi hanno sempre ricordato da vicino le valutazioni dei calciatori: discutibilissime. Il Manchester City è tipo Joao Felix, il fico del momento, e il Milan tipo Higuain, che fino a ieri era in crisi e non lo voleva nessuno…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 9 votes)
  3. Credo che la parola chiave sia concentrazione.

    Pochi super team che contano davvero e che si spartiscono la torta, il resto contorno.

    Anche qui sta sparendo la classe media..

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +14 (from 14 votes)
  4. piena bolla.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 10 votes)
  5. Sono tutti metodi per non farsi sgamare dal fpf facendolo meno selvaggio. Il calcio oggi sta semplicemente avvicinandosi ai valori delle franchigie americane. Tutto qua

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 7 votes)
  6. Lavorando nel settore finanziario faccio un pronostico…..E’ una bolla gigantesca quella del calcio (simile a quella dei tulipani in Olanda…)
    Lo sport non genera utili, ad eccezione dello sport made in U.S.A., ma è un caso unico al mondo, in cui il risultato sportivo è messo in secondo piano.
    Diritti Tv, merchandising, social media, stadi di propietà….i soldi generati così finiscono in tasca ai giocatori, procuratori, ecc….poco rimane al club….e in caso di vittoria la bolla raddoppia perchè raddoppiano i premi ed i contratti che sono pluriennali, non dimentichiamolo, mentre vincere non è mai così scontato
    La cosa assurda è appunto il valore del Manchester City , che per storia e tradizione, continuità e albo d’oro è…….dietro Liverpool, Manchester utd, Arsenal, Chelsea…e quando andrà via Guradiola? o gli Arabi? o Aguero?….quindi sulla base di cosa si da questo valore ai club calcistici?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +12 (from 12 votes)
    1. Se si andasse verso un organizzazione calcistica europea simil USA, sei sicuro che tutto finirà in una bolla?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 2 votes)
      1. Come no….già mi vedo la Juventus che si trasferisce definitivamente a Palermo perchè gli costruiscono uno stadio più grande, idem il Milan a Catania, l’Inter in Sardegna per i legami storici tra i Moratti e l’isola…..ma stiamo scherzando vero?

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +4 (from 4 votes)
        1. Io intendevo l’organizzazione delle “lega” .
          Comunque negli USA non si spostano a casaccio, lo fanno quando vedono una situazione in cui possono migliorare, a meno che tu non possa pensare che i Clippers sarebbero stati meglio a San Diego o i Nets nel New Jersey.
          Quindi la Juve magari avrebbe dei guadagni ad andare nel sud, mentre per l’Inter la stessa cosa non vale.

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: 0 (from 0 votes)
        2. si trasferisse a Crotone la juve avrebbe bisogno di uno stadio da 90.000 posti 😀

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +2 (from 2 votes)
          1. aggiungi un altro 0…

            seriamente, in contesto come quello NBA almeno non si vedrebbero più scenette come quelle degli ultimi anni in cui il padrone di casa a cui paghi fior di affitto è anche lo stesso che dovrebbe autorizzarti a costruirti una casa da un’altra parte per smettere di pagargli quell’affitto (Inter e Milan a Milano, Roma a Roma, Fiorentina a Firenze ecc ecc)…

            fanculo se poi i Milan Black-and-Blues dovessero diventare i Sassari Biscions o i Rome Wolves i Palermo Eagles (guardate come a Seattle hanno fatto fallire gli storici Supersonics per non aver rimodernato il “palazzetto”, ironia della sorte proprio quando, dopo anni bui, avevano draftato Durant e da lì a poco anche Westbrook e il Barba Harden…)

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +1 (from 3 votes)

Lascia un commento