Ancelotti o De Laurentiis?

Chi ha ragione fra Carlo Ancelotti e Aurelio De Laurentiis? Non ci sarebbe nemmeno bisogno di spiegare gli antefatti e infatti non li spieghiamo: tutto ciò che ha portato all’annullamento del ritiro del Napoli dopo Napoli-Salisburgo è noto, mentre non è chiaro quali possano essere le conseguenze del caso sui giocatori e sullo stesso Ancelotti. Ogni avvocato, a seconda della possibilità di avere incarichi da De Laurentiis, ha una sua interpretazione.

Di sicuro De Laurentiis sta pensando ad azioni legali contro i giocatori, non sappiamo quanto fondate, mentre stando ai particolari del contratto che si conoscono dovrebbe essere abbastanza facile salutare Ancelotti a fine stagione nonostante sul piano formale l’impegno sia fino al 2021. Sul Corriere dello Sport abbiamo letto che il presidente del Napoli potrebbe trattenere il 5% di una mensilità a titolo di multa, ma la situazione promette comunque ulteriori sviluppi.

Il tema che ci interessa e che sottoponiamo al ‘Di qua o di là’ è quello del ritiro, un tabù mai infranto nemmeno dall’Associazione Calciatori. Come se fosse normale che un professionista, anche se sul piano formale dipendente, sia costretto al di fuori degli impegni e degli orari di lavoro a dormire dove vuole il padrone della sua azienda.

Non è normale, lo diciamo subito, e del resto una cosa del genere non è scritta nemmeno nel contratto collettivo dei calciatori: fra la subordinazione del lavoro dipendente, liberamente accettata dal subordinato, e schiavismo c’è ancora una differenza. Quale bancario di una banca che va male accetterebbe di passare tutte le notti insieme ai colleghi per fare gruppo e risollevare le sorti della banca? Magari è lo stesso bancario che vorrebbe Insigne per sei mesi in ritiro punitivo.

Siamo quindi in una zona grigia, fra presidenti che credono di essere negli anni Cinquanta, allenatori in declino ma ancora abbastanza lucidi da non mettersi contro lo spogliatoio, giocatori convinti che il grande treno sia già passato, tifosi disamorati senza un vero perché visto che la Serie C dovrebbe essere un ricordo anche dei più giovani. Rimane il ‘Di qua o di là’: Ancelotti o De Laurentiis?

Ancelotti o De Laurentiis?

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 6.1/10 (7 votes cast)
Ancelotti o De Laurentiis?, 6.1 out of 10 based on 7 ratings

57 commenti

  1. Voto Ancelotti solo per bilanciare il voto di Leo 🙂

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 6 votes)
  2. Già votato Ancelotti carissimo 😉
    È ovvio chi stia sbagliando in questa faccenda.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 3 votes)
  3. Ancelotti quale?
    Carlo o Davide? 😃

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +22 (from 26 votes)
  4. In una qualsiasi società (sia di calcio, sia di qualsiasi altro tipo) che funzioni ci sono delle regole “implicite”, nel caso della programmazione è chiaro che ci sono settimane da 20 ore e settimane da 60 ore, a seconda di quanto si avvicini la scadenza e come sia messo il progetto. Le società migliori sono quelle che riescono ad evitare queste situazioni “straordinarie”, e che le bilanciano con settimane da 20 ore quando poi accadono. Nel caso dei calciatori il ritiro è questa situazione “straordinaria”, poi tutto effettivamente dipende da cosa c’è scritto sui contratti e dal buon senso, e dal rendimento generale.
    Nel caso della programmazione, negli US, i contratti sono terminabili immediatamente previo pagamento di una mensilità, anche se di solito il rifiutarsi di fare gli extra non comporta la terminazione del contratto ma rende più difficili gli avanzamenti di carriera.
    Nel caso del Napoli dipende da quanto si stanno allenando i giocatori, se il richiamo di ADL era per lo scarso impegno, e ora in allenamento l’impegno aumenta anche senza ritiro, potrebbe finire tutto li. Se no è materia di avvocati. Io cmq voto ADL

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 12 votes)
    1. Straordinari e sequestro di persona sono due cose diverse…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -2 (from 16 votes)
      1. Non mi sembra sia sequestro visto che nessuno ci è andato

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +4 (from 12 votes)
        1. Ma va’ a cagare, va’…ricordati che sei su Indiscreto, non è con due giochini di parole che puoi sperare di sopravvivere nella vasca dei Piranhas…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -17 (from 27 votes)
  5. Non ancora chiariti i contorni della vicenda: da un lato pare ci sia il figlio di Dela, in mezzo, a far da paciere il figlio di Ancelotti, dall’altro lato, incazzatissimi, i figli di Allan, Mertens, Insigne….

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +15 (from 21 votes)
  6. ADL la sta buttando in caciara da qualche mese, se trovasse qualcuno disposto a prendrsi il Napoli lo venderebbe domani e il sogno di una Udinese del Sud lo potrebbe realizzare a Bari dove pressioni e pretese sono inferiori. Il problema è che il Napoli ora come ora non se lo prende nessuno.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +11 (from 13 votes)
  7. A me sembra che più o meno lo stia gestendo come sempre a livello mercato (Ancelotti scelta dell’anno scorso, Ruiz idem, lozano quest’anno e tenuti i vari kulibaly Allan, Mertens e callejon non è che li ha spediti al primo offerente dopo un paio d’anni, solita messe di giovani dove pescare quello di valore, penso Elmas, e di empolesi giusti, ecc.), mentre sono d’accordo sul fatto che si sia rotto il cazzi di tifosi ingrati, città e media locali e voglia scappare a Bari. PS: se han comprato la fiorentina che costava dieci l’anno di gestione nessuno comprerebbe il Napoli con quella rosa, fisso in Champions da anni e che stacca dividendi? Sarà eventualmente che chiede troppo…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 6 votes)
  8. Si continua a cadere nell’errore di applicare le categorie e le “regole” dei lavori normali a ciò che tutto
    è tranne che un lavoro normale (per esposizione, denaro in gioco, ego dei protagonisti, persone che li proteggono compresi i giornalisti che li vedono come vittime etc). Di base dovrebbe essere appurato che situazioni non uguali non possono essere trattate allo stesso modo. Insensato quindi porrre sullo stesso piano bancari e calciatori ma anche cantonieri e piloti di Formula 1. Detto questo legittimo chiedere il ritiro, illegittimo e sbagliato rifiutarsi (visto che non comporta nessun aggravamento della posizione del calciatore). Così come è legittimo programmare una sezione di allenamento extra. E non penso che nel contratto ci siano specificati degli orari d’ufficio inderogabili che devono ridicolmente far gridare allo schiavismo se aumentati o spostati di mezz’ora.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 18 votes)
    1. Ma cosa cazzo stai dicendo?! Un conto è fare due ore in più di allenamenti e andare a casa più tardi e un conto è essere sequestrati! Il parallelo coi bancari ci sta tutto, perché l’overtime lavorativo non prevede la negazione della vita privata, e non c’entra un cazzo quanto guadagni!
      Rifiuti il paragone tra sportivo milionario e impiegato e poi pretendi di paragonare lo spostamento dell’orario d’ufficio di mezz’ora con la chiusura forzata di un calciatore in un albergo, ma come cazzo sei messo?!
      Retorica cattocomunista, aaahhh signora mia questi sportivi viziati pagati milioni per correre in mutande dietro ad un pallone!
      Che poi l’unico punto che conta è che il ritiro è un retaggio culturale del passato che funge solo da sospetto, visto che è comprovato che in situazioni “calde” come questa (escludendo quindi il ritiro pre-Mondiale et similia) il ritiro non favorisce affatto la concentrazione ma al contrario aumenta tensione e rigetto negli sportivi.
      Adesso rimettete pure la testa sotto il casco della parrucchiera, così vi si asciuga la permanente…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -21 (from 33 votes)
      1. hai ragione: è scientificamente provato che fare le ore piccole, chiavare con certe tigri del ribaltabile che poi non ce la fai manco a reggerti in piedi, ripulire dall’alcool tutte le bottiglie di tutti i locali, tirarsi col naso anche la polvere del tappeto (ecc ecc…) rende atleti migliori! Mentre invece fare vita regolata, dormire 8h a notte, non assumere sostanze psicotropiche (ecc ecc…) peggiora le performance atletiche, giusto?

        D’altronde se sull’enciclopedia cerchi “Vita da atleta” ti esce la foto di un drogato puttaniere, no?

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +13 (from 17 votes)
        1. Andrea, ma te la laurea in filosofia l’hai vinta coi punti della Buitoni?!
          Davvero pensi che il rendimento del Napoli dipenda dall’essere costretti a dormire 8 ore chiusi in albergo?!

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -12 (from 20 votes)
          1. quindi fare allenamento e riposo, senza grilli per la testa, senza distrazioni extra-calcistiche PER UNA SETTIMANA (da sabato a sabato) non migliora il rendimento sul lavoro? chiaro, se il tuo primo pensiero è che nel frattempo il puttanone di cui sopra le prude così tanto da trasformare casa tua nel set del remake di “Rocco e i suoi fratelli”, ci sta che poi la mattina ti svegli col mal di testa da cervo a primavera ed è peggio di prima!

            Allora il fratello di mio nonno che era trasfertista e faceva 6 mesi filati lontano da casa in Turchia, Arabia Saudita… e parliamo dagli anni 50 ai 70 dove davvero ogni volta che tornava manco più i figli riconosceva, che doveva fare? Tornava, stava 1 mese e ripartiva per altri 6… e baciava a terra che aveva sto lavoro!

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +7 (from 11 votes)
      2. Sono situazioni lavorative non paragonabili. Però hai ragione che non è paragonabile un ritiro in un 5 stelle ad un overtime lavorativo
        visto che il ritiro nel 5 stelle è molto più piacevole e comodo. Leggendo questi ragionamenti si capisce perchè i calciatori ormai sentano che
        intorno a loro sono tutti pronti a giustificarli. Schiavismo, privazione delle libertà e altre amenità. Io direi che è ora di usare le parole giuste e di ricominciare ad avere contatto con la relatà.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +11 (from 15 votes)
        1. se ti consola, si è perso dappertutto il contatto con la realtà:
          -a scuola non puoi più bocciare perchè poverini li traumatizzi e i compiti mai per l’indomani, devono avere ALMENO due giorni sennò si stancano troppo
          -e arrivano i negri e li devi trattare coi guanti perchè poverini hanno sofferto e meno di un 3 stelle non puoi proprio offrirgli come primo riparo
          -e al lavoro prima che licenzi il fancazzista impenitente devi subire 100 cause per mobbing…
          -e se un ladro va a rubare e si becca una pallottola tu passi per assassino che non da valore alla vita altrui…

          l’avevo scritto tempo fa: gonçalves che negli anni ’80 ci faceva ridere (“Esto no es contemplao in mi contrato!”), oggi è diventata la tragica realtà in ogni ambito…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -3 (from 21 votes)
        2. Ah ok, quindi se uno lo rinchiudo ma gli concedo tutti i comfort è tutto a posto!
          Depenalizziamo i reati di rapimento, sequestro di persona e segregazione a sto punto, basta chiudere Belisario e Andrea in una spa termale per impedir loro di sparare banalità populiste da parrucchiera cattocomunista e nessun tribunale potrà perseguirci!
          Poi ci sarebbe il fatto che in situazioni di aria pesante come il Napoli in questione il ritiro non solo non ottiene gli effetti sperati ma al contrario peggiora ancora clima e morale dello spogliatoio ma questa è questione puramente sportiva e qui è evidente che dello sport non gliene frega niente a nessuno e soprattutto di sport non capisce un cazzo nessuno perchè non l’ha mai vissuto.
          Qui siamo allo sfogo contro i privilegiati, siamo alla lotta di classe, siamo alla vendetta per le emorroidi da stipendio altrui.
          Manca solo la discesa in piazza contro la KASTAH!!1!1 dei calciatori…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -16 (from 20 votes)
  9. l’esempio con le banche è sbagliato, a meno che il bancario in questione non dorma sulla scrivania o passi le giornate davanti alla macchinetta del caffè.

    si parla di sportivi professionisti, dove il 90% dei risultati dipendono dall’impegno messo in campo e non da variabili come il mercato, le congiunture internazionali, i clienti che mancano ecc: se il centravanti fa l’atleta e segna ogni pallone che gli arriva in zona allora non ci sono scusanti. Al contrario, anche il bancario con più voglia di lavorare al mondo se non gli arrivano clienti che deve fare? fare il venditore di polizze porta a porta???

    Semplicemente i calciatori nel giro di 30 anni sono passati da semischiavi (il vincolo, norma vergognosa fortunatamente abolita) a fare il cazzo che vogliono senza che nessuno possa dire loro niente perchè hanno il coltello dalla parte del manico, pronti a ricattare munifici presidenti ormai impotenti…

    Nel caso specifico: quello che ogni mese ti firma l’assegno puntuale come un orologio svizzero ti chiede una settimana di rinuncia, vai in ritiro e fai VITA DA ATLETA per una settimana! Non ti chiede di tagliarti l’uccello per sempre, ma almeno per una settimana ti vuoi dedicare “anima e core” a quello che dovresti fare? No, si parla già di sequestro di persona ai danni di povere animelle vergini che sentono la mancanza dei figlioli! ma quando li raccattano fuori dalle discoteche in condizioni pietose e/o con travoni al seguito, lì non c’è il richiamo della famiglia a cui non possono rinunciare???

    E so già le vostre obiezioni… eh, ma gullit, eh ma maradona, eh ma wilt chamberlain (tanto per cambiare sport)… stronzate! quelli erano fuoriclasse NONOSTANTE i bagordi, non grazie ai… pensate cosa sarebbero stati se avessero avuto un pizzico di etica del lavoro! semplicemente avrebbero vinto ogni anno per abbandono degli avversari perchè “noi contro quelli lì non abbiamo UNA singola speranza!”

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 16 votes)
    1. Andrea, sei in piena fiera delle banalità. Gullit non ha perso un solo millimetro di carriera per colpa dei bagordi, anzi.
      Lo spiegò benissimo Costacurta in un’intervista a Pressing, mentre voi interisti starnazzavate sui nerazzurri in discoteca.
      Il richiamo della famiglia non c’entra un cazzo, il punto è che il ritiro è una mossa deleteria da Fulgencio, punto.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -13 (from 17 votes)
  10. una bari fissa in serie a come udinese, chievo o sassuolo sarebbe l’orgasmo multiplo di tutti i baresi. magari ci metti ogni tanto un preliminare di uefa e siamo già allo squirting. rispetto ai napoletani che qualcosa hanno vinto vedendo giocare giocare campioni, campionissimi, fuoriclasse e gesù bambino (ungobbo cit.), bari sarebbe il posto ideale per il supercafone per fare trading; il problema, conoscendo i miei polli (galletti) è che se sei abituato a mangiare pupù e cominci a mangiare sempre cioccolato, dopo un pò il cioccolato diventa pupù diversamente puzzolente e vuoi anche il caviale. qua la tifoseria non è tranquilla come quella di altre piazze e gli atteggiamenti e i modi di fare del presidentepiùpresindentedituttiecc. sarebbero apprezzati allo stesso modo di come sono apprezzati sotto il vesuvio. a me il personaggio sta sulle scatole come pochi, quindi mi auguro che compri per un sacchetto di lupini l’avellino che è alla canna del gas, resti in campania e stia alla larga il più possibile da bari.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 7 votes)
    1. esatto. il vivacchiare alla sassuolo lo puoi fare a sassuolo o a chievo (grazie a tifoserie inesistenti). già ad udine fischiano che è una meraviglia, disertano lo stadio (non fatevi ingannare dai seggiolini colorati) ecc…

      ma è normale: il Palermo fa più spettatori OGGI che domina la Serie D (18esimo pubblico d’italia… anche meglio di 3 di A e tutta la B e C!) che negli anni terminali di Zamparini quando l’obiettivo era una risicata salvezza all’ultima giornata.

      Il vivacchiare senza obiettivi e aspirazioni è proprio il male (accadrà anche a Bergamo appena la squadra si ridimensionerà per forza di cose) e state tranquilli che se a DeLa gli riesce il giochino, anche a Bari la luna di miele durerà poco e saremo sempre punto e a capo…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +4 (from 6 votes)
      1. Quindi meglio retrocedere per avere più pubblico.
        Lo auguro al Milan….

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +4 (from 8 votes)
        1. non dico cosa sia meglio, io parlo di pubblico: hai una media spettatori migliore a fare l’ascensore di continuo che 10 anni di fila in A a fare tra i 30 e i 40 punti fissi con formazioni rabberciate senza nessuna prospettiva che non sia il tirare a campare…

          poi il proprietario si fa due conti e vede che col pubblico non ci guadagna un cazzo, mentre con 10 anni sparati in A a quelle condizioni si gratta ALMENO 10M l’anno…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +3 (from 5 votes)
  11. “accadrà anche a Bergamo appena la squadra si ridimensionerà per forza di cose”
    Magari Bergamo e l’Atalanta non sono proprio l’esempio migliore eh..

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 7 votes)
  12. La cosa non mi renderà molto popolare, ma io quoto in tutto e per tutto Dane. Questa roba del ritiro è ridicola, totalmente inutile, resiste solo da noi, da quel che ne so. Col proprietario che vuole far finta nel 2019 di essere ancora un po’ paternalista e un po’ padrone delle ferriere, per prendersi il plauso dei tifosi. Poi ADL lo sa benissimo che non serve a un cazzo starsene in albergo una settimana o quel che è, voleva semplicemente arrivare allo scontro con Ancelotti, facendo il ruffiano coi tifosi, che appena si perde non vedono l’ora di liberare le frustrazioni con l'”Andate a lavorare!”. Con altri metodi è la stessa musica usata con Mazzarri, Benitez, Sarri.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 14 votes)
    1. Ti massacreranno, però hai centrato perfettamente il punto.
      Sarebbe divertente calcolare la percentuale di casi in cui il ritiro punitivo abbia sortito effetti positivi.
      Ma la cosa ovviamente non interessa a nessuno, perché l’obiettivo della bava alla bocca è un altro…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -3 (from 5 votes)
  13. Ma quando uno mette un numero finale nel nickname indica il numero di neuroni del proprio cervello?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -4 (from 14 votes)
  14. Talmente era annoso e sentito il problema dei ritiri visti come violazione delle libertà fondamentali e dei diritti del lavoratore che a quel che so Abramo Lincoln inizió la sua crociata proprio contro un ritiro ordinato da Costantino Rozzi nei confronti del suo Ascoli nel 1974. Ma essendo una causa più grande di lui dovette ripiegare su qualcosa di più soft come la lotta allo schiavismo negli Stati del sud.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 11 votes)
    1. Talmente era annosa e sentita la motivazione dei ritiri, che tutte le squadre che lo hanno eseguito hanno poi vinto il campionato…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -2 (from 10 votes)
  15. A me se il datore di lavoro viene a dire che devo dormire in hotel perché l’azienda va male finisce direttamente al pronto soccorso! E se mi obbligassero fisicamente ad andare in ritiro, faccio di peggio che se fossi stato a casa mia. Avete mai gestito un gruppo? Lo avete mai gestito prendendolo a calci nel culo? Ecco, qua siamo a questi livelli e, infatti, se li è tirati tutti contro. Comunque a parte il discorso gestionale, cosa dicono i contratti? Il resto sono cazzate.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
    1. Eh ma dipende se il tuo datore di lavoro ti fornisce la Jacuzzi nella camera dell’Hotel…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 1 vote)
      1. Il paese dei Fantozzi, robe da matti! Gli schiavi felici di esserlo! Farsi vedere da uno veramente bravo!

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +1 (from 1 vote)
    2. ma l’azienda va male per cause esterne contro cui non si può far niente o perché i vari dipendenti si fanno tutti i cazzi loro, fanno bisboccia tutta la notte fino all’orario di lavoro per poi dormire sulla scrivania mentre la clientela fa la fila fuori?

      Ad ogni modo, come già detto, le due situazioni non sono confrontabili: se un ubriacone-drogato-puttaniere lavorasse nel privato, sarebbe stato licenziato per giusta causa 10 anni fa e sarebbe sotto un ponte perchè per l’azienda non causerebbe una perdita (anzi!). Inoltre trovarne uno del suo livello è facile.

      Nel calcio invece hai investito per il cartellino e mandarlo via, oltre ad una perdita economica immediata, ci sarebbe il problema del sostituto (non puoi prendere il primo svincolato disponibile)… è questa enorme sproporzione che permette ai novelli Gonçalves di fare il bello e il cattivo tempo tanto “Esto no es contemplao in mi contrato”

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 3 votes)
      1. Va male perché non segnano e Koulibay e Manolas sono dei brocchi, mica perché fanno i cazzoni o sono ubriachi. Non è che se metti in ritiro 365 giorni all’anno il Pergocrema, allora iniziano a giocare come il Real Madrid.

        Ad ogni modo, come già detto, le due situazioni non sono confrontabili: se un ubriacone-drogato-puttaniere lavorasse nel privato, sarebbe stato licenziato per giusta causa 10 anni fa e sarebbe sotto un ponte perchè per l’azienda non causerebbe una perdita (anzi!). Inoltre trovarne uno del suo livello è facile.
        Non è assolutamente vero, perché c’è pieno di gente così e le aziende dovrebbero licenziare valanghe di gente, invece non va così.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +4 (from 4 votes)
  16. Andrea87 perchè invece di buttare il tempo a prenderti la laurea (davvero sei laureato?) non hai fatto il calciatore professionista?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
    1. Guadagna già molto facendo l’investigatore privato, difatti è l’unico che ha scoperto che il Napoli va male perché l’intera rosa è fatta da “ubriacone-drogato-puttaniere” (cit.)
      Da quest’anno, eh?! L’anno scorso erano tutti chierichetti, tant’è che sono arrivati secondi…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 7 votes)
  17. Venendo al quesito, la mia modesta opionione è che hanno sostanzialmente torto entrambe le parti.
    Il ritiro, tanto più se punitivo , è un retaggio obsoleto e bigotto che non ha mai portato a niente di efficace, anzi è più probabile sia deleterio. Cercare di fare gruppo, evitare distrazioni , avere vita regolata parte essenzialmente dalla volontà per cui le imposizioni servono a poco.
    Per cui Dela ha torto.
    D’altronde, se la tua azienda va male (poi non mi pare malissimo, il napoli) e sei un gruppo responsabile cerchi di appianare i problemi.
    Se Ancelotti riteneva imposizioni societarie non giuste e insanabili, presenta la dimissioni;
    Se le riteneva non giuste ma da accettare, suo compito convincere i giocatori ad andare in ritiro o quantomeno affrontare la questione in un incontro a tre società/staff tecnico/giocatori
    Per cui Ancelotti ha torto.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 5 votes)
    1. Murillo, se ogni dipendente che non ritiene giuste le imposizioni societarie dovesse dimettersi la disoccupazione raggiungerebbe il 90%.
      Ancelotti ha provato a ragionare con De Laurentiis che però ha preso questa posizione ANCHE per mettere in difficoltà lo stesso Ancelotti, quindi è chiaro che a quel punto lui non si mette certo a far da paciere (non è neanche il compito di un allenatore, se proprio vogliamo essere precisi, contrariamente a quanto dici) e non si dimette facendo un favore al presidente e perdendoci dei soldi.
      Quindi hai ragione sul fatto che abbiano tutti torto (per tornare al discorso delle sparate da esonero di Gonde dell’altra sera, la vera colpa di Ancelotti è aver comunicato il suo dissenso in conferenza delegittimando la decisione del presidente, quando un allenatore di solito supercazzola “è una decisione della società”, punto…), però distinguiamo bene ruoli, posizioni e relative motivazioni…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +4 (from 8 votes)
  18. Minchia che due palle. Aboliamo sti cazzo di ritiri così smetteranno di esistere le vessazioni contro i poveri calciatori. Ed ora crowdfunding per i bambini del Principato di Monaco.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 10 votes)
    1. Belisario, puoi andare avanti a fare il pirla ma se non riesco a capire che il ritiro non risolve nulla significa solo che come spiegato da Todd la tua è solo vendetta sociale da rosicamento.
      Ve lo meritate Pancev, ve lo meritate…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 7 votes)
  19. avete ragione, la soluzione per uscire dalla crisi è raddoppiare gli stipendi e abolire anche l’allenamento giornaliero, orrido retaggio di quando si lavorava in fabbrica! Instauriamo l’orario flessibile, così c’è quello che si allena (ma solo se vuole, la società non deve costringere nessuno!) alle 9, quello alle 11, quello alle 5 di pomeriggio… e anche alle partite, i giocatori si presentino quando meglio credano!

    d’altronde “in giappone si sta sperimentando la giornata lavorativa di 4 giorni e la produttività si impenna”: Insigne si presenta a giocare col genoa mercoledì, callejon che c’ha zumba va giovedì mattina, ciro mertens -sfiga!- c’ha il figlio che ha il rientro a scuola quindi prima di sabato non è libero…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -3 (from 7 votes)
  20. Io non ho capito, probabilmente mi sono un perso un pezzo
    Dela ha imposto il ritiro per gli scarsi risultati della squadra? (quello che pensavo io)
    Oppure per mettere in difficoltà Ancelotti che non gstisce un gruppo anche a cusa del figlio vice?
    O infine , che mi sembra la tesi del Laureato, Dela ha imposto il ritiro perchè ha beccato i giocatori in situazioni/condizioni convenzionalmente definite poco professionali*.

    * dico convenzionalmente perchè se uno tromba con bella escort e va a letto alle 24, non penso possa nuocere al fisico e alla psiche più che passare la notte a giocare alla play in ritiro

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 10 votes)
    1. un misto delle 3? La squadra va male perchè viene gestita dal figlio di ancelotti, a cui i giocatori non riconoscono alcuna autorità per cui pensano ad altro?

      PS: a mezzanotte ormai non vai più a letto manco se stai sul divano con la copertina a vedere la tv… minimo l’1!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 2 votes)
      1. ma ci sono le prove che i giocatori pensano ad altro? hanno trovato martens sbronzo alle 3 di notte?
        No perchè , non vorrei dire, ma l’equazione :
        giocatori che si impegnano e vanno a letto presto = vinci il campionato ( o meglio raggiungo obiettivo prefissato)
        giocatori che vanno a troie e ubriaconi = fallisci obiettivo
        Mi sembra un attimino semplicistica

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +7 (from 7 votes)
  21. “avete ragione, la soluzione per uscire dalla crisi è raddoppiare gli stipendi e abolire anche l’allenamento giornaliero, orrido retaggio di quando si lavorava in fabbrica!“

    Andrea, stai sparando una serie di cazzate inenarrabile mettendocene in bocca altrettante. Al netto delle tue certezze sul fatto che il Napoli vada male perché i giocatori cazzeggino, quando hai problemi sul lavoro la prima cosa di cui hai bisogno per ricaricare le pile e ripartire è appunto staccare dal lavoro, distrarti e recuperare serenità. Chiuderti in un albergo, costretto a vedere le facce dei colleghi invece che la famiglia, l’amico o anche la mignotta di fiducia (si, anche la mignotta piuttosto, perché no?!) non ti aiuta, anzi contribuisce ad appesantire il clima e crearti un rigetto, checchè ne dica Costacurta che adesso fa l’aziendalista ma ai tempi non ha mai fatto un ritiro e rideva dei tifosi interisti che se la prendevano coi giocatori nerazzurri che andavano in discoteca (“Mah….io nella mia carriera ho vinto tutto e la discoteca non me la sono mai fatta mancare…”)
    E non c’entrano un cazzo stipendio, hotel 5 stelle, l’idromassaggio in camera ecc., è pieno di celebrati gruppi musicali che dopo tanto successo, dischi e tournèe si separano perché i componenti non possono più vedersi: secondo te chiudere i Beatles in ritiro li avrebbe fatti continuare a stare assieme con successo?!
    Storicamente il ritiro punitivo non è mai servito ad un cazzo, non c’è una sola squadra che abbia cambiato marcia solo grazie ad esso (il Milan di Sacchi ad un passo dall’esonero cambiò marcia e costruì la leggenda a partire da una notte in cui Gullit….no, va beh, lasciamo perdere che poi il Direttore mi fulmina…), quindi l’unico effetto è appunto la semplice punizione per dispetto.
    Ergo quella dei presidenti è puro autoritarismo per ingraziarsi i tifosi, e la tua e di Belisario è pura invidia sociale…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 4 votes)
    1. >>>quando hai problemi sul lavoro la prima cosa di cui hai bisogno per ricaricare le pile e ripartire è appunto staccare dal lavoro, distrarti e recuperare serenità.

      che è quello che hanno avuto finora o sbaglio? non mi sembra che sono stati in ritiro da luglio ad oggi…

      ci può stare il presidente che ad un certo punto dica “a modo vostro state facendo schifo, vogliamo provare per una settimana a modo mio?”

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -5 (from 5 votes)
      1. No, non ci sta.
        Il fatto che non siano stati in ritiro da luglio non cambia niente perché quella è la normalità: l’azienda non può disporre della tua vita privata, per nessuno stipendio al mondo.
        Io non ho detto “poverini i calciatori, fateli distrarre un po’…”, ho solo detto che il ritiro non ha alcuna speranza di tirarli fuori dalla situazione in cui si trovano.
        Quindi demagogia mediatica del Presidente e vendetta sociale dei tifosi, tutto qua.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +3 (from 7 votes)
  22. Voto Ancelotti (padre) anche se leggendo Alciato sul tuider, il figlio é molto più bravo.
    Il ritiro é una puttanata. Solo per questo voto Ancelotti.
    Il ritiro punitivo é doppiamente una puttanata.
    Il presidente può imporlo? non lo so.
    Non é paragonabile ad un lavoro normale, o forse si.
    Il titolare della tua azienda, il tuo caporedattore, il tuo caporeparto che ti obbliga ad una trasferta improvvisa di una settimana.
    Che fai? vai o lo mandi affanculo?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 2 votes)
    1. Vai perché quella è paragonabile alla trasferta di coppa dove dormi fuori o ai Mondiali in altro continente.
      Diverso sarebbe sentirsi dire “per punizione dormi per una settimana nella foresteria dell’azienda perché la tua campagna pubblicitaria è inferiore a quella della Apple…” 😉

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 5 votes)
  23. quelli che facevano sempre tardi la sera, il Matadone e il Pipitone ad esempio, che tra l’altro avevano anche l’abitudine di sollazzare il regale augello spesso e volentieri, hanno fatto il record di gol in campionato.

    per non parlare ovviamente di quell’altro, quello fatto d’oro, che è comunque altra categoria in tutto. poi è scoppiato dopo ma quella è la vecchiaia…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
    1. dai l’ho scritto, non mi fare ripetere sempre le stesse cose: erano forti NONOSTANTE gli abusi, non GRAZIE A.
      è logica di prima elementare, non ci vuole molto per capirlo.

      Anche Wilt Chamberlain o Shaquille O’Neal avevano pochissima etica del lavoro, e nonostante tutto uno ha vinto 2 anelli e l’altro 4 di cui 3 da MVP.
      Ma se avessero avuto la testa di un Jordan o di un Bill Russell forse davvero avrebbero vinto il campionato OGNI ANNO di carriera fino al ritiro.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 2 votes)
  24. Buonasera a tutti, sono un nuovo utente. Vi leggo spesso, ed eccomi qui a commentare per la prima volta. Per quanto riguarda l’oggetto della discussione, credo che se il ritiro e’ stato imposto di imperio da DeLa senza che Ancelotti abbia dato il benestare, credo sia ovvio chi abbia ragione e chi no.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  25. https://www.facebook.com/373743973135038/posts/705696749939757/

    Non so se c’entra
    Pero male non vi fa

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  26. Il primo gol che si vede ,quello contro la lazio, mi manda fuori di testa piu di quelli magari da metacampo o dribblando 7 persone.

    Tutto fatto con un secondo d’anticipo rispetto agli altri cosicche basta un tocchettino per far gol (basta e tocchettino per modo di dire)
    Un po’come l’assist a burruchaga che sembra semplice ma non lo e.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
    1. Praticamente segna senza tirare: con lo stop di collo… 😂

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 1 vote)
  27. meanwhile, la longa manus della società si è fatta sentire per vie traverse (altro che “passare alle vie legali”)

    Napoli, ladri a casa del “rivoltoso” Allan
    Il giocatore non si è accorto di nulla perché insieme con la famiglia era in un altro piano della villa. Sul furto indaga la Digos. Il brasiliano è stato additato come uno dei più accesi contro il ritiro voluto dal club

    https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Napoli/09-11-2019/napoli-ladri-casa-rivoltoso-allan-350949737432.shtml

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)

Lascia un commento