Nobel per la Pace ad Abiy Ahmed Ali, l’anno prossimo Greta

Abiy Ahmed Ali è il premio Nobel per la Pace 2019, che il parlamento norvegese non ha alla fine avuto il coraggio di assegnare a Greta Thunberg (ai suoi genitori dovrebbe andare già adesso il Nobel per il marketing, però). Un premio politico, come del resto gli altri Nobel, che a differenza degli altri non è assegnato dall’Accademia di Svezia ma da una commissione scelta dallo Storting, cioè l’unica camera di Norvegia.

A questo punto dopo un’affannosa ricerca su Wikipedia dovremmo improvvisarci esperti di politica etiope (comunque, stando a ciò che ha fatto, Abiy Ahmed Ali sembra un moderato: un vero miracolo nella regione) o norvegese (registriamo una leggera maggioranza di centro-destra), ma nella nostra modestia guardiamo con simpatia a questa assegnazione 2019, per lo meno non è Greta, ricordando che questo è sì un premio politico ma è anche di solito molto più ‘condiviso’ di altri.

Difficile, a parte qualche eccezione, trovare estremisti nell’albo d’oro. Facile invece trovare personaggi che si presentano bene, pur senza aver mai combinato niente di buono per la pace in senso stretto, anzi: il Nobel preventivo a Obama nel 2009 l’esempio più clamoroso, molto meno giustificabile di Arafat o Kissinger che pur in mezzo a varie porcate qualche conflitto l’avevano evitato.

Domanda dal fondo del bar: un italiano ha mai vinto il Nobel per la Pace o è stato vicino a vincerlo? L’unico ad avere questo onore è stato il milanese Ernesto Teodoro Moneta nel 1907, giornalista ma anche creatore di tante associazioni per la cooperazione internazionale. Moneta peraltro era tutt’altro che un pacifista: combatté per l’indipendenza italiana (in campo per le Cinque Giornate di Milano e a Custoza) e fu anche uno dei Mille di Garibaldi (come il trisnonno del direttore di Indiscreto). Dopo il Nobel scrisse interventi in favore della guerra in Libia e dell’entrata nella Prima Guerra Mondiale e per questo sarebbe stato dimenticato: a chi ama farsi i fatti propri il patriottismo, che non è in contraddizione con il pacifismo (“La pace può essere raggiunta solo fra popoli liberi”), ha sempre dato fastidio.

Conclusione? Greta Thunberg ha davanti almeno cinquant’anni da icona dell’ambientalismo mediatico, visto che non propone soluzioni dolorose (perché a qualcosa bisognerà rinunciare, dice la logica: non penserete di cavarvela soltanto usando meno l’auto?) non dà fastidio a nessuno e ad uno dei dei prossimi giri il Nobel sarà suo.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.1/10 (17 votes cast)
Nobel per la Pace ad Abiy Ahmed Ali, l'anno prossimo Greta, 5.1 out of 10 based on 17 ratings

61 commenti

  1. io lo avrei dato a Carola Rackete

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -10 (from 26 votes)
  2. >>>fu anche uno dei Mille di Garibaldi (come il trisnonno del direttore di Indiscreto).

    caspita, direttore! Potrebbe approfondire? Mi interessano sempre queste storie apparentemente e cronologicamente lontane, ma umanamente vicine (parliamo del nonno del nonno alla fine…)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
    1. Non ci siamo (si chiamava Stefano Olivari) illustrati per atti di eroismo, o forse non sono stati raccontati visto che eravamo garibaldini semplici. Siamo rimasti in una lapide a Quarto dei Mille e nelle minibiografie (macellaio, Genova, 20 anni) di alcuni libri che venivano prodotti quando ancora si studiava il Risorgimento.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 3 votes)
  3. Di solito la gente di destra confonde il patriotismo con il nazionalismo. Piccola guida

    https://boardgamegeek.com/thread/1883690/patriotism-vs-nationalism-comic

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 19 votes)
    1. Beh, se è per quello la sinistra confonde il patriottismo col fascismo, e infatti appena sente parlare di patriottismo salta sulla sedia e comincia a starnazzare…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 24 votes)
      1. Peccato che quello che è indicato come patriottismo (farsi gli affari propri senza se e senza ma) è effettivamente non patriotismo ma nazionalismo.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -2 (from 10 votes)
        1. Indicato dove e da chi di grazia?!

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +3 (from 5 votes)
      2. o patria o muerte, certo

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -2 (from 2 votes)
  4. Sergio, lo hai letto Franco Prodi?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  5. L’uomo/donna/trans che ha fatto di piu’ per la pace negli ultimi 20 anni e’ Donaldone, il presidente USA meno guerrafondaio della storia.
    Deescalation in tutte le guerricciole locali, riportando dai missili alla concertazione la nord corea e deideologizzando i rapporti con la Russia.

    Ma volete mettere col ministro nero del Salcazzistan o una marionetta handicappata che legge i pensierini m’avete rubbbbato il futuro?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -19 (from 53 votes)
    1. Immagino che anche i curdi di questi giorni siano dello stesso avviso. Ma d’altronde se lo sono meritato: non sono sbarcati in Romandia. Almeno Erdogan ha la decenza di non prenderli per il culo. Immagino che chi si diverte a dare dell’handiccapato ad un altro essere umano, non sia molto attento ad informarsi obiettivamente. Altrimenti avrebbe notato l’escalation con l’Iran, il rinnovato leccaculismo all’Arabia Saudita, nonostante l’indipendenza petrolifera americana. E che Kim sta, grazie a Trump, prendendo in giro tutti. La Corea del Nord ha effettuato dall’inizio dell’anno 11 test missilistici. L’ultimo è di fine settembre. Un missile a lungo raggio in gradi di trasportare un arma nucleare partito da un sottomarino, che la Nord Corea non aveva mai lanciato in precedenza. Segnale che stanno procedendo serenamente nel loro sviluppo militare. Da febbraio le trattative sono bloccate, ma intanto Kim ha trovato lo scemo che è contento di farsi le foto con un dittatore. Cioè quello che Trump vorrebbe essere.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +12 (from 30 votes)
      1. Ma ha anche dei difetti eh

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -2 (from 12 votes)
      2. Lo sbarco in Romandia è un refuso di gran classe….

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +9 (from 9 votes)
  6. Greta non se la caghera di pezza nessuno superata la maggiore età visto che a 40 anni non potrà fare la bambina a cui hanno arrubbato il futuro. Siate seri

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 15 votes)
    1. Una valida alternativa era passare il tempo a fotografarsi il culo su instagram come la maggior parte delle coetanee

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +11 (from 23 votes)
      1. A quello ci pensa la madre veramente. Poi vabbè quindi stiamo ammettendo che ai gggiovani (la maggioranza che mostra il culo su Instagram (cit)) non frega un caso di nulla di Greta che è il bravo bravissimo alla Mike Bongiorno per adulti che vivono nel mondo degli orsetti del cuore. La cosa non era in discussione.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 14 votes)
        1. Il premio Nobel eventualmente sarebbe stato dato per le tematiche ambientaliste, non per quello che è greta come persona fisica. La ragazzina è solo un simbolo rappresentativo diventato virale.
          Dai commenti sembra che di gente appassionata a bravo bravissimo, a quello che fanno gli adolescenti e ai loro destini ce ne sia parecchia, rivolgiti a loro per gli orsetti.
          Comunque hai ragione, fra un anno non se la ricorderà nessuno e magari a 40 batterà per viali, ma cosa c’entri questo con il premio nobel per la pace davvero mi sfugge.
          Siamo seri davvero e lasciamo in pace i ragazzini, che non lo siamo più da un pezzo. Basta con questo cinismo vetero-adolescenziale, che palle

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +6 (from 18 votes)
          1. guarda che sei tu quello che si interessa a cosa postano i ragazzi su Instagram A me personalmente che Greta abbia 16 anni o 50 frega un cazzo. Darle il premio Nobel come simbolo di qualcosa che rappresenta solo perché imposta non si sa a quale titolo sarebbe stata una pagliacciata assurda. Fai il serio

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +1 (from 15 votes)
            1. Che poi un premio Nobel per la pace sulle tematiche ambientali fu dato già anni fa ad Al Gore. Fate i seri davvero

              VN:F [1.9.22_1171]
              Rating: +4 (from 12 votes)
          2. E se avessero voluto premiare i temi ambiantali e a chi averebbero dovuto darlo il nobel? a me che faccio la differenziata? E’ chiaro che lo dai al soggetto più popolare

            Ah … i poteri forti.

            Se sostieni che l’ecologia non sia l’argomento fondamentale relativamente alla PACE e che non meriti il nobel posso essere d’accordo, ma continua a sfuggirmi cosa c’entra il fatto che greta non se la cagherà nessuno quando perderà le treccine. Era una metafora per dire che da qui a poco dell’inquinamento non ne parlerà più nessuno?

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +2 (from 10 votes)
            1. Semplicemente avrebbero ridato il premio Nobel per lo stesso argomento ad un soggetto che non si sa a quale titolo è la portavoce attuale dell’ambientalismo. E il fatto che non si caghera nessuno di Greta è perché non rappresenta nulla, nemmeno la lotta che qualcuno presume possa rappresentare, se non un’operazione di marketing. Che per te Greta rappresenti qualcosa è drammatico. Spero tu non abbia più di 12 anni

              VN:F [1.9.22_1171]
              Rating: -5 (from 13 votes)
              1. Per me greta non rappresenta un cazzo, non pretendo mica che risolva i problemi dell’ambiente o che abbia i titoli per parlarne con gli scienziati. E’ solo una mascotte
                Ma di una cosa sono sicuro, non potrà fare più danni dei soliti complottisti sfigati che passano la vita a smascherare i poteri forti sul web .

                Non è che lo stronzismo sia un alterativa valida al buonismo eh

                VN:F [1.9.22_1171]
                Rating: +8 (from 16 votes)
                1. Ah ok quindi hai commentato solo per rompere il cazzo. Ci serviva un altro troll

                  VN:F [1.9.22_1171]
                  Rating: -10 (from 20 votes)
    2. “visto che a 40 anni non potrà fare la bambina a cui hanno arrubbato il futuro”

      Beh, oddio, visto che Jane Fonda si è fatta arrestare ad 81 anni nulla di strano che a 40 anni la cara Greta troverà altri modi per attirare l’attenzione su di sè…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 11 votes)
      1. Jane Fonda appunto, un’attrice famosissima sposata con un multimiliardario figlia e sorella e madre di divi e meno divi del cinema….

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -5 (from 11 votes)
  7. Nei miei sogni bagnati immagino un Nobel per la pace a Luciano Moggi.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 12 votes)
  8. Indipendentemente da tutto, perché Greta (che diffonde un messaggio giusto con metodi che la fanno apparire antipatica) dovrebbe meritare il Nobel per la pace?
    Se davvero il mondo occidentale attuasse politiche di grossa riduzione delle emissioni ci sarebbero zone del mondo pronte ad entrare in guerra.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +11 (from 11 votes)
    1. Perché lo ha deciso il mainstream. Non c’è alcuna logica se non quella di far passare un messaggio

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -5 (from 11 votes)
    2. Merdman
      Se le previsioni più pessimiste non fossero bufale e dovessero confermarsi è vero che le prime guerre sarebbero per contrastare la riduzione delle emissioni, ma le successive sarebbero per occupare le ultime zone rimaste con risorse che permettano di sostenere una civiltà.

      In svezia hanno valutato che attualmente i temi ecologici non siano primari per il mantenimento della pace. Non resta che augurarsi che non lo siano mai in futuro.

      Jeremy
      Non l’hai ancora capito che la logica del Nobel per la Pace (diversamente dagli altri) è proprio quella di far passare un messaggio?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 3 votes)
      1. Il messaggio lo avevano già dato con Al Gore. Sono pagliacciate

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -2 (from 10 votes)
  9. Anche il Nobel per la letteratura non scherza…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  10. Che poi Trump meriterebbe il Nobel solo perché fiero oppositore della NRA.
    Ah no 😄

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 7 votes)
  11. “…Jeremy
    Non l’hai ancora capito che la logica del Nobel per la Pace (diversamente dagli altri) è proprio quella di far passare un messaggio?…”

    E quale messaggio si intendeva far passare dando il Nobel per la Letteratura ad uno che nega i fatti di Srebrenica?!
    Chiedo per un amico…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 13 votes)
    1. Forse il messaggio era quello che agli occidentali del genocidio di qualche migliaio di mussulmani non gliene frega niente, la guerra è guerra

      O forse, piu semplicemente, siamo un presenza di un grande della letteraruta, boh

      Di certo non gli Hanno dato quello per la pace

      Ps.
      Si mormora che Karen Uhlenbeck sia in segreto una sostenitrice dei suprematisti bianchi

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -4 (from 6 votes)
      1. Ah, quindi gli hanno dato il Nobel come trollata provocatoria.
        E noi che sbertucciamo Pallone d’Oro e Telegatto…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +4 (from 6 votes)
        1. Certo, dietro il premio nobel c’è il gruppo bilderberg, lo sanno tutti

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +1 (from 9 votes)
          1. Come se il premio Nobel lo dia una bocciofila di Casal Pusterlengo…..

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: -1 (from 3 votes)
          2. Più che il Bilderberg mi sa il Circo Togni…

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +3 (from 5 votes)
      2. “Per me la Jugoslavia era l’Europa […] La Jugoslavia, per quanto frammentata sia potuta essere, era il modello per l’Europa del futuro. Non l’Europa come è adesso, la nostra Europa in un certo senso artificiale, con la sua zona di libero scambio, ma un posto in cui nazionalità diverse vivono mischiate l’una con l’altra, soprattutto come facevano i giovani in Jugoslavia, anche dopo la morte di Tito. Ecco, penso che quella sia l’Europa, per come io la vorrei. Pertanto, in me l’immagine dell’Europa è stata distrutta dalla distruzione della Jugoslavia“ P. Handke

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -4 (from 4 votes)
        1. E te pareva che non fosse colpa dei balcanici… 😂

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +1 (from 1 vote)
  12. Todd Chavez, ho alcune domande, puoi anche fare un braimstorming al centro sociale prima di rispondere:

    1) L’organizzazione mondiale della sanita’ dice che l’Asperger e’ una forma di autismo, Greta dice che e’ un superpower. Chi ha ragione?
    Se avessero ragione i dottori cattivi, allora Greta sarebbe un handicappata manipolata da genitori e stampa, o no?

    2)Cosa sarebbe il Kurdistan? Che Infrastrutture avrebbe? Quanto sarebbe il cambio col dollaro della sua moneta? Che industrie? Come comprerebbe il petrolio? Come si difenderebbe se non con aiuti da USA o Russia? Io credo che sarebbe uno stato poverissimo totalmente dipendente dalla Turchia, i curdi sarebbero ridotti alla fame come in Siria. Bell’affare

    3) Destabilizzano di piu’ le chiacchiere o i missili? Peccato che la Clinton non sia stata eletta, ma tra qualche anno con un nuovo POTUS finalmente potremo vedere i bombardamenti in Iran, magari anche in Arabia e Nord Corea, tanto cari ai sinistroidi.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -13 (from 29 votes)
    1. Dopo essermi consultato con il mentore di Salvini, quindi tra una ventina di anni, magari divento ricco anch’io con la politica, posso dirti che non so molto dell’autismo e delle sue forme, a parte ascoltare spesso Gianluca Nicoletti. Pure lui ha detto di avere l’Asperger, magari in forma diversa, eppure fa la radio da un sacco di anni e per me è un genio. Quindi Greta può fare quello che vuole per me. E ripeto, chiunque dia dell’handicappato ad un altro essere umano, indipendentemente da quale sia la sua condizione, per me lo fa all’unico scopo di deriderlo, facendosi forte della sua condizione di superiorità fisica o intellettiva. Fa cioè il bullo. Esattamente come Trump ha fatto con i curdi, avallando l’attacco turco e poi sfottendoli esattamente come fanno i bulli. Non ho le necessarie conoscenze di geopolitica per fare un’analisi accurata del possibile destino, molto aleatorio peraltro, del Kurdistan. Resta il fatto che un sanguinario come Erdogan ha bombardato un paese straniero e quindi se fossi un curdo non sarei felicissimo dell’operato degli USA, dopo quello che i curdi hanno fatto in funzione anti ISIS. Noto che la cosa ti fa piacere invece, quindi quello di sinistra tra noi due sei tu. Certo non sono bombe americane, ma sempre bombe sono.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +9 (from 21 votes)
    2. Transumante
      “L’organizzazione mondiale della sanita’ dice che l’Asperger e’ una forma di autismo, Greta dice che e’ un superpower. Chi ha ragione? Se avessero ragione i dottori cattivi, allora Greta sarebbe un handicappata manipolata da genitori e stampa, o no?”

      E se avessero ragione entrambi? Il link seguente mostra come nel caso di Greta il suo essere autistica contribuisca a spiegare determinazione, passione e coinvolgimento

      https://www.valigiablu.it/greta-thunberg-sindrome-asperger/69

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 4 votes)
  13. Dane e Jeremy, per conoscenza indiretta vi posso dire che a Stoccolma piacciono tutti, tranne i cristiani, specie i cattolici.

    Vedi il mancato Nobel a Cabibbo quando lo assegnarono per la CKM matrix (C sta per Cabibbo), presidente della pontifica accademia delle scienze.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -7 (from 19 votes)
  14. Daniele Pintore: chi e’ malato di Asperger ha grosse difficolta’ di interazione, certe volte si rifugia nel mutismo. Forse Greta semplicemente NON PUO’ postare su Instagram alcunche’, tanto meno mostrare il suo corpo.

    Ma come detto magari e’ un superpotere, i medici non sanno un cazzo, e’ pieno di autistici che fanno i capipopolo, e Greta un giorno e’ andata dalla mamma e le ha imposto di fare la portavoce dell’ambiente.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -7 (from 23 votes)
    1. Ovvio Transumante
      Il problema ce l’ha chi pretende di considerala un adulto nel pieno della propria maturità intellettiva. C’è gente che seriamente la considera un capopopolo e come tale ci si rapporta.

      E’ fuori discussione che sia poco più di una mascotte, una icona virale.
      Il punto non è Greta, sono le tematiche ambientali che rappresenta E invece pare che il problema sia proprio lei, lei personalmente eh

      Quello che fa ridere (o piangere) è la quantità di ADULTI che evidentemente non hanno altro da fare nella vita che sfottere o contestare, con il metro che si applica agli adulti, una ragazzina che ha pure delle difficoltà. Manco fosse una Boldrini o una Meloni qualsiasi (tanto per fare un esempio di inadeguatezza, questa vera, bipartisan).

      Almeno sfogassero le proprie frustrazioni entrando nel merito di quello che gli fanno dire, macché, il problema è “chi si crede di essere questa povera scema” , “Sei solo una ragazzina, ti manipolano!!!”…. e grazie al cazzo aggiungerei io

      Comunque resto della mia idea che per un ragazzino sia più formativo, sano e pure utile coltivare i propri ideali piuttosto che passare il tempo su instagram a seguire stronzi.

      Se poi, nel caso specifico di Greta, l’essere un personaggio pubblico può essere anche in minima parte d’aiuto per il suo disturbo, ben venga e che continui a farlo. Chi se ne fotte che sia strumentalizzata da qualcuno

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +7 (from 15 votes)
  15. Appurato che chiamare handicappato chi ha un handicap sembra un crimine (io faccio i 100 metri in 13 secondi ma non azzardatevi a chiamarmi lento, MOSTRI!!1?!!), siamo passati dal premio nobel a fare qualcosa per migliorare la sua condizione. Apposto, il tema dell’articolo era questo.

    Daniele: veramente Nobel ha istituito il premio per riconoscere il lavoro di chi ha contribuito alla pace, riduzione degli armamenti, ecc. Poi possono pure trasformarlo nel Premio Capalbio, anzi e’ gia’ cosi’.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -9 (from 19 votes)
    1. beh se gli dici disabile cambia tutto..
      hanno dato il premio nobel a obama, Transumante, è più forte di loro.
      se gli fai due ragionamenti poi cominciano con il solito gne gne

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -10 (from 24 votes)
  16. Il cattolicesimo è defunto: nel confessionale andranno confessati i peccati verso l’ambiente. Padre perdonami perché ho fatto 20 km con la macchina e sto fumando un sigaro. Andate a fare in culo

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 14 votes)
    1. Immagino che elimineranno anche L’incenso durante la messa e chiederanno scusa per gli eretici messi al rogo (per la legna sprecata, mica per altro…)

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 9 votes)
      1. Vedrai che Papa Francesco, curatore fallimentare della Chiesa Cattolica, lo farà presto (parlo del chiedere perdono per l’inquisizione). Sicuramente gli ortodossi Wojtyla e Ratzinger non l’avrebbero mai fatto. 🙂

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -2 (from 8 votes)
  17. Quindi siccome il Kurdistan non sarebbe uno stato ricco e florido è giusto che prima i curdi vengano sostenuti nella loro lotta contro l’Isis con la carotina di un riconoscimento politico che anelano da decenni e che quando l’aiuto non serve più la carotina si trasformi in un cetriolone che punta dritto al culo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +20 (from 20 votes)
  18. Facciamo cosi’, andate a chiedere a una donna incinta se preferisce un bambino normale o uno con l’Asperger che poi pero’ puo’ trovare forza e coraggio dalla sua condizione.

    Anche chi rimane paralizzato dalla vita in giu’ puo’ trovare nuova determinazione. Da qui a non definirlo disabile e a definire la paralisi un superpotere ci passa un oceano, solo i troll o i cretini non lo capiscono.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -3 (from 15 votes)
  19. Papero: perche’ la lotta all’ISIS conveniva a tutti, il Kurdistan non converrebbe a nessuno, soprattutto ai curdi.

    Ma davvero ti mancano i bombardamenti in Serbia, in Iraq, in Libia, e Afghanistan? Euromaidan?

    Non ti preoccupare che fra qualche anno si ricomincia.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -5 (from 9 votes)
    1. Transu su questo però non dijo moltissimo d’accordo. Il teorico Kurdistán sorge su una dele più grandi falde petrolifere al mondo, ed è il motivo per cui si sono sempre tuti spartiti quelle terre negando ai Curdi il diritto all’autodererminazione.
      Io non sono molto d’accordo sul fatto che un Kurdistan non converrebbe ai Curdi, visto che ci sono popoli che solo grazie al petrolio hanno smesso di lavarsi nei fiumi.
      Al netto del fatto i Curdi, oltre ad essere un popolo da sempre perseguitato per motivi detti, è uno dei pochi rispettabili tra i popoli mediorientali, non a caso sono stati tra i pochi (con gli Yazidi) a muoversi contro l’Isis ed in maniera eroica il che mi spinge sempre a fare il tifo per loro. E questo della resistenza all’Isis è solo uno dei tanti esempi sul loro curriculum…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +18 (from 20 votes)
      1. +1

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +3 (from 3 votes)
      2. non avrei saputo dirlo meglio

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +3 (from 3 votes)
  20. Doc Sportello, l’errore di molti intellettuali e politici di tutta Europa (anche di destra, sebbene in maggioranza i fraintendimenti furono a sinistra) fu proprio quello, all’epoca, di pensare che Milosevic fosse il continuatore della politica dell’unità dei popoli della Jugoslavia, mentre in realtà ne fu il distruttore con i tratti del peggior nazionalismo. E nel novello Nobel io vedo proprio quei tratti della cieca ideologia che adatta la realtà alle proprie idee.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
    1. Va beh, dai, almeno sono sinceri: il modello di UE è la Jugoslavia di Tito… 😂

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +6 (from 6 votes)
  21. Transu, i curdi lottavano anche per la loro sopravvivenza e quindi non è che stavano facendo un favore al mondo gratis, ci mancherebbe, poi però gli USA decidono che è meglio avere una Turchia forte che un Kurdstan autonomo ed eternamente riconoscente a zio Sam. Uno Stato islamico moderato e potenzialmente ricco che facesse da cuscinetto tra la rampante Turchia e il medio oriente, magari con installazioni di basi americane che sarebbero state a due passi da Iran e Siria , non era nei piani geopolitici statunitensi. Meglio Erdogan. Però poi non prendete per il culo Obama, la Clinton e le primavere arabe, perchè il modus operandi è lo stesso.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 10 votes)
  22. Scusate, ma il Trump pacifista è quello che sta mandando più truppe in Medio Oriente o si tratta del gemello malvagio del paladino della libertà e della classe media (Cit.)? https://abcnews.go.com/Politics/thousands-us-troops-deploying-saudi-arabia-pentagon/story?id=66211563

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)

Lascia un commento