I pizzaioli di San Siro

Sul nuovo stadio di Inter e Milan si sta giocando una partita sporca, che va molto al di là del calcio e della ovvia considerazione che due club ambiziosi debbano o progettare un nuovo stadio o ristrutturare il vecchio. La seconda opzione, fra l’altro, è stata scelta da squadre sfigate come il Real Madrid e il Barcellona, oltretutto continuando a giocare al Bernabeu e al Camp Nou durante i lavori.

Progetto CMR-Sportium

Però per i padroni di Inter e Milan esiste solo lo stadio nuovo: idea legittima, a patto di costruirselo dove c’è un’area disponibile. Ed è proprio qui che si gioca la sporca partita. Milano è piena di aree in cerca di identità e anche di zone indecenti, si pensi soltanto a Rogoredo, dove nessun progetto serio verrebbe bloccato.

L’ostinazione su San Siro deriva soltanto dalle aree commerciali che costituiscono esattamente la metà del progetto da 1,2 miliardi di euro: uno o più alberghi, un centro commerciale tipo Citylife a esattamente 3 chilometri da Citylife, grattacieli per uffici in una zona e in una città in cui gli uffici te li tirano dietro, interi palazzi disabitati e tenuti in piedi soltanto da banche conniventi.

Progetto Populous

La logica dei due club milanesi è quella di un pizzaiolo che dice: “Di ristrutturare la mia pizzeria, di proprietà del Comune e in cui sono in affitto da decenni, pagando quasi un cazzo ed eseguendo lavori al minimo, non mi va. Siccome penso che a Milano, ormai città turistica, si possano vendere pizze premium a 40 euro l’una pretendo che il Comune mi permetta di abbattere il suo stesso stabile e mi dia una concessione per costruirne uno nuovo nello stesso posto per vendere meglio le pizze premium. Problema: la gente, per quanto turista, non è così cogliona da riempire sempre, ogni sera, la pizzeria con i prezzi maggiorati. Qui si rischia di non rientrare dell’investimento nemmeno in un secolo. Allora tu Comune mi devi concedere licenze edilizie e commerciali nelle vicinanze per costruire centri commerciali e uffici. Magari non rientrerò dell’investimento nemmeno così, ma con un po’ di magheggi riuscirò a liberarmi di tutto il carrozzone vendendo a un fondo o, sogno dei sogni, quotandomi in borsa e inculando il parco buoi. Del resto la stampa specializzata scrive che per gli aumenti di capitale bisogna esultare, quindi trovare un giornalista che scriva ‘strong buy’ sarà l’ultimo dei problemi”.

Questa la logica del pizzaiolo arrogante, che fra una diavola e una quattro stagioni ha letto qualche libro statunitense di management cazzuto o il solito Sun Tzu (il libro più letto da chi non legge libri, insieme a Siddhartha e al Piccolo Principe). Solo che il pizzaiolo non ha di solito dalla sua parte il Corriere della Sera, e nemmeno i soldi per commissionare sondaggi addomesticati.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.6/10 (45 votes cast)
I pizzaioli di San Siro, 8.6 out of 10 based on 45 ratings

10 commenti

  1. Direttore, Jim Messina ha detto che la maggioranza dei tifosi è a favore!! 😀 😀

    ps: articolo super

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +16 (from 16 votes)
    1. Dopo aver fatto da consulente di Renzi per il referendum costituzionale (io avevo anche votato Sì) vuole ancora farci sognare… Quel sondaggio meriterebbe un articolo a parte, per il modo in cui sono state poste le domande… È chiaro che quasi tutti siamo a favore delle cose nuove, soprattutto di quelle con i soldi (apparentemente) degli altri, ma dipende come e dove…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +7 (from 7 votes)
  2. Se non sbaglio dovrebbe esserci qualche torinese qua sopra

    Adlilà del discorso terreno regalato…ma sbaglio o la zona attorno allo stadio della giuve mi sembra decisamente migliorata rispetto agli anni del Delle Alpi?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
    1. Decisamente migliorata, infatti a prescindere dal prezzo della concessione (bastava aumentarlo) l’operazione Stadium è stata per quella zona ottima. Poi rimane periferia, ma con una dignità diversa… Il punto è proprio questo: a Milano di Continasse in attesa di essere riqualificate ce ne sono quante se ne vuole…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 3 votes)
  3. Stadio Milano-challenger torurnaments-affaire Icardi-articoli su Paratici are definitely killing me.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 10 votes)
    1. il libro più letto da chi non legge libri, insieme a Siddhartha e al Piccolo Principe

      In mezzo a un articolo triste su una roba triste, la perla che fa sorridere 😁

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +8 (from 8 votes)
  4. Direttore già al picco di forma. Non é presto essendo fine Settembre?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +11 (from 11 votes)
  5. Gobbo: migliorata o no, non c’e’ nessuna ragione per andare in zona stadio Juve a parte appunto andare allo stadio. Centri commerciali e fast food sono ovunque. La zona rimane periferica e tra le peggiori di Torino.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 6 votes)
  6. transu
    boh…io me la ricordavo ai tempi del delle alpi e mi sembrava un posto semi abbandonato

    Migliorato in quel senso intendevo,ma capisco cosa vuoi dire

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  7. A proposito di riqualificazioni se ne avete l’occasione (convengo che è un pelino fuorimano per molti di voi) passate per la zona dello stadio di Capodistria ; dopo aver riammodernato lo stadio (che è piccolo ma è veramente un gioiellino) ed il palasport (che ha ospitato il girone di qualificazione dell’Italia agli europei di basket 2013) hanno riqualificato l’area vicina creando un complesso sportivo aperto a tutti (se volete andate su google maps, cercate Capodistria, mettete la modalità satellite e li vedete in prossimità dello stadio), un parco pubblico ed hanno inibito la vecchia strada litoranea al traffico delle auto, lasciando aperta al traffico a motore solamente una corsia fino alla salita per l’ospedale di Isola ; vi assicuro che una volta visto il tutto il primo che vi viene a parlare di riqualificazione di una zona con la creazione di un centro commerciale ed uffici lo prendete a calci nei coglioni.
    Poi chiediamoci perchè un Paese che ha gli abitanti del Friuli Venezia Giulia è campione d’Europa di pallacanestro, è ai vertici nella pallamano e nel calcio si fa spesso e volentieri valere contro qualsiasi avversario.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 14 votes)

Lascia un commento