Fridays For Future

Caro Direttore, adesso che Lei ha fatto i soldi grazie ad Indiscreto e vive in centro tocca a noi, che siamo rimasti nella periferia Ovest di Milano, raccontare cosa avviene nella pancia del paese. E soprattutto cosa stia accadendo nella vita di Budrieri, socialista liberale che soltanto questa Italia senza più identità e orgoglio può etichettare come sovranista.

Le scriviamo dal computer del Champions Pub, che nell’ultimo anno non ha avuto cambiamenti nell’assetto proprietario: a maggio sembrava volesse entrare Elliott, ma soltanto a patto che il Comune desse il permesso di costruire un grattacielo in via Novara da adibire a bordello. Preveniamo la Sua obiezione (in via Novara di bordelli dichiarati ce ne sono almeno dieci), siamo d’accordo con lei.

Però lo vada a dire ai maghrebini che ormai hanno militarizzato l’angolo del videopoker: da qualche mese ce ne sono anche di interisti, oltre a quelli di Juve e Milan, e in questo momento storico sono i peggiori. Pensi che uno di loro, Nourredine, per prepararsi a Sampdoria-Inter ha appena comprato la terza maglia originale da trasferta. Se non abbiamo capito male, un altro ha anche detto che l’Inter vincerà lo scudetto dei bilanci.

Ma venendo a Budrieri, Le raccontiamo che questa mattina è andato in Largo Cairoli perché per il suo compleanno ieri (non sapevano la data, hanno scelto un giorno a caso) la figlia Marilena e D.J. John gli hanno regalato una tessera del Decathlon da 8 euro e lui voleva dare un’occhiata al negozio (gli serve una tuta acetata, modello carcerato di Bollate). Si è trovato così in mezzo a Fridays For Future, la manifestazione con studenti e fancazzisti di varia specie che gridavano slogan ambientalisti. Queste manifestazioni non passano mai da noi in periferia, forse perché qui c’è l’aria buona.

Budrieri non ha mai avvertito l’innalzamento delle temperature, anzi l’asse del suo cesso farebbe congelare anche uno abituato a cagare all’aperto in gennaio a Novisibirsk. Però ha guardato con simpatia quei giovani che si preoccupavano per il futuro, gli hanno ricordato la sua partecipazione da protagonista al maggio francese (ma questa è un’altra storia), quando in ogni arrondissement trovava da trombare.

Il problema è che fra quei giovani di Largo Cairoli c’era Yannick, che teneva sottobraccio l’Erminia che si era fatta le trecce come Greta, e che l’ancora diciassettenne senegalese (in tutto il suo paese i maggiorenni sono 13) ha urlato alla folla, indicando Budrieri: “Quello è un negazionista climatico”. Così l’ex gloria dell’ATM è stato aggredito da liceali con l’iPhone e da extracomunitari con l’iPhone: come avvertimento a mezzogiorno e mezzo hanno bruciato il suo giubbetto dell’OVS insieme a un mappamondo di carta, in Piazza Duomo. “La nostra casa va a fuoco – hanno urlato -, e la colpa è di voi sovranisti”. Per fortuna Budrieri è riuscito a scappare, mentre alcuni settantenni con la kefiah, residenti del centro, gridavano “Budrieri e borghesi, ancora pochi mesi”.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.3/10 (29 votes cast)
Fridays For Future, 8.3 out of 10 based on 29 ratings

28 commenti

  1. ahahahaah il grattacielo-bordello di Elliott una chicca 😀

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 7 votes)
  2. Roba da collaudare gli spazzaneve per l’inverno.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 8 votes)
  3. AHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAH
    sono in lacrime dal ridere

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 9 votes)
  4. mentre alcuni settantenni con la kefiah, residenti del centro, gridavano “Budrieri e borghesi, ancora pochi mesi”.
    ahahahahah
    Brigata 7 marzo

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 14 votes)
  5. Eccellente risposta di un giornalista di SkyNews Australia ai giovani che hanno recentemente manifestato per il clima:
    “Voi siete la prima generazione che ha preteso l’aria condizionata in ogni sala d’aula; le vostre lezioni sono tutte fatte al computer; avete un televisore in ogni stanza; passate tutta la giornata a usare mezzi elettronici; invece di camminare a scuola prendete una flotta di mezzi privati che intasano le vie pubbliche; siete i maggiori consumatori di beni di consumo di tutta la storia, comperando in continuazione i più costosi capi di abbigliamento per essere ‘trendy’; la vostra protesta è pubblicizzata con mezzi digitali e elettronici.
    Ragazzi, prima di protestare, spegnete l’aria condizionata, andate a scuola a piedi, spegnete i vostri telefonini e leggete un libro, fatevi un panino invece di acquistare cibo confezionato. Niente di ciò accadrà, perché siete egoisti, maleducati, manipolati da persone che vi usano, proclamando di avere una causa nobile mentre vi trastullate nel lusso occidentale più sfrenato. Svegliatevi, maturate e chiudete la bocca. Informatevi dei fatti prima di protestare”.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 33 votes)
    1. Cercherei anche di trattenere il respiro.
      Sta cazzo di CO2 😀

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +6 (from 8 votes)
    2. Il giornalista di Sky è un cazzaro, perchè parla alla generazione dei suoi figli ma in realtà dovrebbe parlare a sè stesso. Perchè ha ragione nel merito (a parte qualche menzogna spudorata: ma quale cazzo di generazione di studenti ha mai chiesto l’aria condizionata in tutte le aule?!) ma quei vizi glieli ha dati la sua generazione.
      Eh sì, sono i ragazzi che non vogliono andare a scuola a piedi, in autobus, in skateboard o in bici, assieme ai propri coetanei, mica i genitori che li imbalsamo in una teca di vetro per paura di chissà cosa! Quale studente non sogna di essere accompagnato a scuola da mammina col suv e controllato ad ogni passo invece che farsi i cazzi suoi facendo la strada con amici e compagni per cazzeggiare o scambiarsi le figurine.
      Ma vada a cagare, va’! Lui e il suo cazzo d’ufficio con aria condizionata e riscaldamento a palla, che fino a prima della legge sul fumo puzzava di sigarette rancide in ogni stanza della redazione…

      p.s.: informatevi su cosa sia Massa Marmocchi e poi porvate una volta a farci un giro per osservare le facce dei bambini imprigionati dentro le auto in coda mentre osservano il passaggio del serpentone…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +31 (from 45 votes)
      1. Molto d’accordo con te.
        Oggi ero a Roma e in taxi mi ci sono voluti 45 minuti per fare un tragitto da poco più di 30 minuti a piedi.. c’erano ragazzini ovunque.. ma solo 1 mi ha gridato “dovresti andare a piedi e non inquinare” e costantemente si dicevano tra loro “state sul marciapiede”.
        20 anni fa al liceo manifestando per i metalmeccanici (come sentivamo quel problema!) si stava in strada e si bloccavano le macchine dando delle troie a quelle che andavano al lavoro in tailleur…
        Greta ha una faccia da culo ed è strumentalizzata da schifo, ma ci sta che i ragazzini sviluppino una coscienza sull’ambiente e non sul contratto nazionale dei metalmeccanici. E se lo fanno senza battermi sulla macchina, insultarmi e creandomi meno rotture di balle della maratona in città mi va benissimo così. Benissimo.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +10 (from 12 votes)
  6. Facesse testo l’asse del cesso (compreso il mio) in effetti avrebbe ragione er polenta.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 3 votes)
    1. Nessuno ha ancora elaborato una teoria seria sulla temperatura dell’asse del water nei bagni di periferia con le mattonelle bianche…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +8 (from 10 votes)
  7. c’è da dire che l’autobus dell’ATM guidato per 40 anni da Budrieri andava direttamente a olio esausto e bestemmie, quindi qualche colpa ce l’ha…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 9 votes)
  8. Se voi chiedete a un genitore medio (quindi non a quelli di Indiscreto, che sono tutti un modello educativo invidiato dalla Finlandia alla California) perché accompagna i propri figli a scuola in auto (io l’ho chiesto a parecchi) otterrete come risposta di solito “perché ora le strade sono più pericolose che ai miei tempi”. Naturalmente a nessuno viene in mente che sono pericolose anche (“anche”) perché, appunto, milioni di genitori accompagnano in auto i figli a scuola…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +14 (from 18 votes)
    1. L’hanno detto pure a me ma non si riferivano al traffico, te lo posso assicurare…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 4 votes)
    2. No, ma hai capito?! Mamme che difendono il proprio agnello dal marito lupo, meraviglioso…

      Ps: un po’ come quelli che dicono “non vado in bici perché è troppo pericoloso”, è così si riversano tutti in strada in auto contribuendo al pericolo delle strade (al netto del fatto che i pericoli sono dati solo parzialmente dal numero di automobili mentre pesa di più la condotta sciagurata degli automobilisti…).

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +6 (from 12 votes)
  9. “…alcuni settantenni con la kefiah, residenti del centro, gridavano “Budrieri e borghesi, ancora pochi mesi…”

    LE LACRIME!!! Letteralmente, fisiche proprio! Roba che se fossimo su un social vi posterei il selfie!!!…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 8 votes)
  10. Eleonora,
    onestamente, io accompagno le mie figlie a scuola in macchina perchè mi è più comodo (sotto tutti gli aspetti) e anche perchè lo ritengo più sicuro (per una ragione proprio di controllo) essendo ancora piccoline.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -4 (from 10 votes)
    1. Ricca, io mi riferivo a genitori che accompagnano figli in età liceale che spesso abitano a un paio di km o meno da scuola, non certo a chi ha figli piccoli o piccolissimi.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +5 (from 7 votes)
  11. Ah, oggi ho visto per la prima volta la mamma di Greta (Italo/Bufalo su FB)… secondo voi va nell’umido o nella plastica?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 8 votes)
    1. Sul marciapiede…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +4 (from 8 votes)
  12. Ieri a Ferrara 2000 tra docenti , studenti e ambientalisti hanno partecipato alla manifestazione ( di giorni feriale).
    Stamattina c è “puliamo il mondo” iniziativa promossa da legambiente per dare un contributo concreto ( anche se ovviamente più che altro simbolico) alla cura della propria città , ma soprattutto un incontro per insegnare l’educazione ambientale. Quanti saremo? 100?
    Eh ma vuoi mettere pensare ‘ pensare globale, sbattersene locale”

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +11 (from 13 votes)
  13. Ieri ad Oristano importanti contributi alla salvezza del pianeta , progetti concreti e non slogan fuffa. Tra tutti tre cartelli tenuti in mano da 15-16enni:
    – Il pianeta sta diventando più caldo delle mie mutande
    – Meno inquino più spompino
    …but the winner is…
    – Distruggimi la figa e non il pianeta.

    Inutile anche aggiungere che hanno lasciato un merdaio colossale.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +14 (from 18 votes)
    1. se mi posso permettere la vedo difficile che una ragazzina di prima/seconda superiore lo scriva su un cartello e se ne vada in giro così.. poi si fa altri 3 anni di scuola con tutti che le danno della zoccola?!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 6 votes)
      1. Posso testimoniare di aver visto ragazzi alle manifestazioni con magliette e cartelli con su scritte cose indicibili…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +4 (from 6 votes)
        1. ecco, a proposito dei cartelli “sessual-spiritosi” vorrei capire come si pone il movimento anti toxic-masculinity con gli slogam del tipo “distruggimi la phyca” “

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +4 (from 4 votes)
    2. Degne pronipoti dei loro bisnonni che durante l’occupazione di libero amore facean professione. Aaah, signora mia! Pensi che ambiente ne può venir fuori. Non c’è più morale, contessa.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
  14. Domanda da ignorante: ma ora ogni venerdì sarà proclamato sciopero? o è stata una roba una tantum?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
    1. Non credo tutti i venerdi, almeno spero, giusto per non renderla una presa per il culo globale totale reale.
      Se ti interessa qui trovi tutte le info:
      https://www.fridaysforfutureitalia.it/
      per essere ragazzi sono in gamba.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 3 votes)
      1. Tutti i venerdì sarebbe una figata, ci sarebbe da divertirsi…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un commento