Caso Lukaku: giornalisti o ultras?

Domenica scorsa durante Cagliari-Inter alcuni tifosi del Cagliari hanno gridato dei buu mentre il pallone era fra i piedi di Romelu Lukaku. Come spesso avviene, al momento quasi nessuno se ne è accorto mentre nei giorni successivi il caso ha suscitato indignazione mediatico-twittarola e il giornalista collettivo come un sol uomo ha pescato il temino dal libro dei temi (esistono ancora?).

Il caso nel caso è nato quando la Curva Nord interista, o comunque i rappresentanti di una parte consistente di essa, ha scritto una lettera aperta a Lukaku, ma in realtà ai media, provando a spiegare che in curva ci sono ragazzi di diverse etnie (così, da lontano, non ci sembra) e che, questo il punto centrale, il buu dei cagliaritani (e, sottinteso, quelli futuri degli interisti) non ha intenti razzisti, diversamente riguarderebbe anche i giocatori neri dell’Inter, ma soltanto quelli di incidere negativamente sulla prestazione degli avversari.

Classica vicenda in cui ognuno rimane della propria opinione, ma la particolarità del tutto risiede secondo noi nel fatto che gli ultras del Cagliari siano stati difesi da quelli dell’Inter, che con loro non hanno rapporti di gemellaggio, amicizia, niente di niente. In altre parole, l’essere ultras è qualcosa che va oltre l’essere tifoso di questa o quella squadra. Non è di più o di meno, è proprio una cosa diversa. Non ci ricordiamo prese di posizione ultras per un rigore non dato o per un fuorigioco dubbio…

Dall’altro lato, il mondo politico è diviso ma non per i voti: stiamo parlando di massimo 45.000 persone (fonte: Digos) in tutta Italia, quindi l’1 per 1000 dell’elettorato. Gli ultras oggi raramente fanno politica attiva, e quando la fanno è in movimenti non votabili, ma sono al 90% di destra. In una società in cui più nessuno scende in piazza, con ragazzi lobotomizzati che postano i loro selfie in pizzeria, 45.000 persone incazzate valgono però molto più di quell’1 per 1000 statistico. Anche perché è evidente, e del resto ci sono ministri che lo teorizzano, che il voto conta poco.

Quanto ai giornalisti, in gran parte sono rimasti agli anni Ottanta e Novanta, quando l’ultras di professione esisteva e a volte era quasi inquadrato nelle società. L’ultras di oggi è in certi casi un delinquente, tanto per chiamare le cose con il loro nome, ma a prescindere dal calcio. Questo non gli impedisce a volte di essere aziendalista e di attaccare qualcuno a comando, in cambio di quattro biglietti omaggio o di altro, ma il tifo è un’altra cosa. C’è più tifo vero nei commenti a un post calcistico che in tutte le curve d’Italia messe insieme.

Poi non è che uno spacciatore se non avesse il calcio si metterebbe in coda per un colloquio con il navigator (meglio fare lo spacciatore, a dirla tutta) o si candiderebbe a sostituire Tim Cook alla Apple. In altre parole, il delinquente dovrebbe stare in carcere. Ma non è che essere ultras debba essere un’aggravante rispetto ai singoli reati commessi.

La foto che pubblichiamo è di qualche giorno fa, quando alcuni ultras hanno familiarizzato con Lukaku per le vie di Milano (ma chi gli avrà segnalato la sua posizione?), nel quadro della loro lotta senza quartiere a Icardi. Bianco, all’ultima rilevazione. Il ‘Di qua o di là’ non è quindi sul razzismo, ma sulla sua celebrazione (anche gli editoriali contro lo sono): giornalisti o ultras?

Cado Lukaku: giornalisti o ultras?

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.1/10 (18 votes cast)
Caso Lukaku: giornalisti o ultras?, 5.1 out of 10 based on 18 ratings

62 commenti

  1. z

    Votato ultras. Perche’? Per questo:

    Il ‘Di qua o di là’ non è quindi sul razzismo, ma sulla sua celebrazione (anche gli editoriali contro lo sono).

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 7 votes)
  2. U

    Meteorite

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 8 votes)
  3. Votato a fatica ultras anche se la retorica sul dodicesimo uomo in campo ha stancato ed il buu, fuori dai distinguo in punta di penna, è un giocare con il razzismo. Discorsi l’altro funzionali anche a tenere al guinzaglio la maggioranza non ultras… Il razzismo vero è però un’altra cosa e rientra nel discorso più ampio sulle discriminazioni. Piuttosto sono contro a qualsiasi numero da stadio che non faresti mai in strada di fronte a una persona: il buu rientra senz’altro fra questi, come insulti anche politicamente corretti. Quelle stesse grandi menti cagliaritane farebbero buu a Lukaku incontrandolo al bar?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 11 votes)
    1. A

      nessuno fischierebbe Lukaku (o Bonucci) al bar.

      Ma nessuno si metterebbe ad esultare perchè un chirurgo ha eseguito bene un trapianto di cuore salvando una vita (a parte i parenti e comunque con meno gioia che per un Lukaku che segna dal dischetto). Ne’ lo stesso chirurgo esulterebbe in maniera scomposta ed incazzata con il mondo per aver fatto il proprio lavoro… ne’ a nessuno verrebbe mai in mente di trasmettere un’operazione in diretta tv, addirittura a pagamento…

      semplicemente l’ennesimo caso in cui il giornalista collettivo si è potuto mondare la coscienza con un articolo uguale alle altre volte, basta semplicemente ricordarsi di cambiare i nomi dei protagonisti…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +5 (from 15 votes)
  4. m

    Cerco di essere sintetico:
    Non é razzismo.
    Votato ultras.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 22 votes)
  5. B

    no è razzismo. sono gli altri che sono negri.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 18 votes)
  6. C

    Veramente è Lukaku che ha postato sul web. Ovvio che chi di professione pubblica le stronzate più assurde,ci si sia buttato a pesce. Tanti bei distinguo, ma tanto rumore di unghie sui vetri.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 5 votes)
  7. t

    Un giorno dopo essersi chiusa la telenovela Icardi, ne hanno aperta una loro… Mi viene quasi il dubbio che quei tifosi fossero contro Icardi solo per invidia. Del tipo: “Siamo noi quelli che mettono in imbarazzo l’Inter, come ti permetti di rubarci il posto e metterla in imbarazzo tu?”

    Un giorno dopo…??

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 17 votes)
  8. D

    Meteorite.
    Giornalisti ipocriti che si accorgono del razzismo solo se uno si permette di sbadigliare in faccia ad un negro, mentre “zingaro di merda” (l’italiano medio non ha ancora capito la differenza tra slavo e zingaro, i cui rappresentanti nel calcio peraltro si contano sulle dita di una mano…) si può dire senza subire pippotti.
    Ultras mononeuronici, che con una supercazzola hanno spiegato che non è razzismo ma solo tentativo di innervosire l’avversario e per farlo scelgono il buu ma più frequentemente il “negro di merda” o il verso della scimmia (sarà un tributo al comune antenato Homo Antecessor…).
    Imbarazzante sia il riflesso condizionato dei primi sia la solidarietà tra colleghi avversari dei secondi.
    Ma vadano a cagare entrambi…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 29 votes)
    1. D

      Meno Uno è andato in crash su Homo Antecessor, lo sento googolare da qua…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -6 (from 14 votes)
  9. F

    Ne’ coi giornalisti ne’ con gli ultras (cit)
    Ma proprio per un cazzo, due categorie solo deleterie

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 10 votes)
  10. m

    Io sono per i giornalisti. Categoria che si è dovuta reinventare negli ultimi 20 anni. Accettare compromessi, mal pagati etc etc, devono confrontarsi con milioni di finti giornalisti che veicolano notizie, false o vere che siano senza studi e competenze. Categoria che indubbiamente ha perso il suo codice deontologico ma anche piuttosto bistrattata.
    Cosa c è di buono o che suscita empatia o anche simpatia negli ultrà? Creano solo danni . E non tifano neanche per la propria squadra ; non si possono neanche considerare tifosi, non gliene frega niente della partita. Se sparissero cosa perderemmo? Due striscioni e un po’ di cori allo stadio !! Innumerevoli i vantaggi per tifosi, società di calcio e città .
    E in più sono pure protetti

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +24 (from 28 votes)
  11. s

    Buongiorno
    io voto ultras, perchè hanno detto la verità, una verità che non si può dire perchè non è politically correct. Basta vedere ad esempio le immagini dello scorso anno a San Siro sul caso Koulibaly….consoloto da Asamoh……

    Andavo in curva negli anni ’80, ne gridavo di tutti i colori, ad esempio a Gullit, ma finiti i 90 minuti lo sporco finiva e quando lo ho incontrato al Meazza (dopo un Inter-Napoli 3-1), calorosa stretta di mano, complimenti, foto ed un invito a venire all’Inter….

    Se di razzismo vogliamo parlare, di razzismo vero, quello che spaventa, quello feroce, quello che non deve essere mai dimenticato allora parliamo del caso di Ronny Rosenthal direttore. Quello fa paura direttore perchè è vero razzismo allo stato puro…non confondiamolo con il tifo, stupido magari, ma solo tifo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -6 (from 22 votes)
    1. M

      Perchè non glielo hai detto in faccia che era uno sporco negro? Tanto era solo per demotivarlo, mica sarebbe stato razzismo. Sarebbe stato un investimento per il derby successivo. Lui avrebbe sicuramente capito.

      Caro Stefano sai che c’è? C’è che se non pensi che uno sia uno sporco negro non glielo dici mai, neanche allo stadio. Ci sono un sacco di cose che uno pensa ma che dice solo in certe situazioni quando si sente più al sicuro. E lo stadio è uno di questi luoghi. Ci sono anche cose ad esempio che uno pensa e che sono talmente “forti” che potrebbe anche non avere mai occasione/coraggio di dirle.
      Certo che vedere persone che avallano uno scritto che definire farneticante (giA definirlo scritto è un’impresa) fa capire molte cose di come siano ridotti gli stadi italiani.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +16 (from 24 votes)
      1. s

        Non ho detto che gli urlavo “sporco negro” quello lo hai presunto tu e come al solito chi presume sbaglia….

        Lo stadio non è un teatro (nonostante le risse più furiose io le abbia viste in tribuna, credetemi), non te lo ordina il dottore ad andare, io personalmente sono decenni che non vado. Dà da pensare che 20 anni fa a queste cose nessuno ci faceva caso (su Rosenthal 2 giorni di sdegno e poi via…..anzi il modello Udine) mentre oggi sono diventate problemi nazionali, forse la mia è una generazione “razzista”. Tutto può essere.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +1 (from 7 votes)
        1. K

          “non te lo ordina il dottore ad andare”

          Insomma siamo al “beh, vestita così se l’è cercata” insomma.

          “Dà da pensare che 20 anni fa a queste cose nessuno ci faceva caso”

          Ah, beh, allora se 20 anni fa a queste cose nessuno faceva caso, allora…

          200 anni fa in certi Paesi la schiavitù era legale, cos’avranno da rompere i coglioni con ‘sto caporalato…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +11 (from 17 votes)
      2. C

        Piùunissimo!

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 0 votes)
  12. K

    Giornalisti.

    Personalmente non me ne frega un cazzo se c’è del razzismo o meno dietro quei “uh”, è un comportamento subumano che va estirpato.

    Giusto per la cronaca a proposito di subumanità uno delle cose di cui mi vergogno di più nella mia vita è aver gridato allo stadio “terremotati” ai friulani; roba che se domani allo stadio dovessero farlo mia figlia o mio figlio ricevono uno smataflone sulla testa che si ritrovano quattro fila più sotto e la domenica dopo li porto a fare un giro per Gemona e Venzone a calci in culo a vedere un due immagini di quelle giuste.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +12 (from 16 votes)
    1. s

      “………………………comportamento umano che va estirpato……………..” che delicatezza

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 2 votes)
      1. K

        Comportamento SUBUMANO, per l’esattezza.
        Per me dare della scimmia ad una persona per il colore della sua pelle (perchè è quello l’intento, non prendiamoci per il culo) è un comportamento subumano che va estirpato.
        Cos’è che non ti garba?

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +7 (from 11 votes)
        1. s

          estirpare v. tr. [dal lat. exstirpare, der. di stirps «stirpe, sterpo», col pref. ex-]. – Levar via fin dalla radice, sradicare, svellere: e. le erbacce, la gramigna, la zizzania; estens., e. un dente; e. un tumore, asportarlo mediante operazione chirurgica. Fig., levar via del tutto, far scomparire: e. l’analfabetismo, la corruzione, il terrorismo, l’uso della droga.

          Dal vocabolario Treccani.

          Espressione violenta, al pari di chiama scimmia una persona di colore….ecco cosa non mi garba che in fondo in fondo sei come loro dall’alto della tua presunta “pulizia etica e morale”, ma per fortuna è solo presunta…sempre di violenza si tratta

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -5 (from 11 votes)
          1. K

            Giusto per capire se parliamo di mafia tu cosa diresti? Che la vuoi estirpare oppure che, per non essere troppo violento, la toglieresti via, ma con delicatezza ed un po’ d’amore perchè in fin dei conti Provenzano e Riina sono delle brave persone?

            No, per capire eh?

            Spettacolare, siamo arrivati al punto che sono al livello di quelli che danno della scimmia ad uno perchè dico che bisogna estirpare il razzismo ed il lassismo dagli stadi…

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +6 (from 8 votes)
          2. R

            Debellare è più delicato forse. Ma la sostanza non cambia, devono andare a fare in culo come minimo. Io li metterei in gabbia, così fanno i primati in cattività tout court.

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +2 (from 2 votes)
    2. s

      “Insomma siamo al “beh, vestita così se l’è cercata” insomma.”

      “200 anni fa in certi Paesi la schiavitù era legale, cos’avranno da rompere i coglioni con ‘sto caporalato…”

      non paragonare i drammi con le stupidate da stadio……non sono la stessa cosa, non devono essere la stessa cosa perchè se poi i veri drammi ritornano non sai più riconoscerli, non sai più difenderti

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -6 (from 10 votes)
      1. K

        Senti fenomeno, vorrei vedere se dessero a te della scimmia la reputeresti una stupidata da stadio.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +1 (from 3 votes)
      2. D

        La violenza del termine “estirpare”…..eh ma non bisogna confondere i drammi con le stupidate…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 2 votes)
  13. m

    Il di quà o di là é un gioco. Quindi mi schiero. Non necessariamente ho simpatie ultras. Anzi.
    Segnalo solo che il titolo del sondaggio é “cado Lukaku”

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  14. m

    Traversi hai ragione.
    Limitatamente al caso lukaku: se “zingaro di merda”, “negro di merda” “buuu”, ululati etc.. venissero utilizzati verso tutti i calciatori e non solo verso quelli che sono balcanici o neri, come l’obsoleto “arbitro cornuto” o “figlio di puttana” allora potrei capire la presa di posizione degli ultrà.
    Se ad una persona dico “finocchio” (anzi se glielo dice Sarri), anche se nel garzanti non c’è scritto che è sinonimo di gay, gli sto dando del gay; posso raccontare che io dico “finocchio” invece che “carciofo” per intendere cialtrone… ma non sono credibile.
    Negli stadi europei i “buuh” , nell’uso comune, sono interpretati come discriminatori.
    Poi ovvio che ci sono azioni di razzismo molto peggiori, e non sono neanche d’accordo di sospendere partite, e mi fa pure schifo la retorica alimentata anche dai giornalisti ma anche dagli stessi calciatori e allenatori.. (trovo ad esempio sgradevole perchè falsissimo lo spot uefa .. RESPECT)
    Quindi voto contro gli ultrà, anche nel caso specifico, che ripeto sono un gruppo di subumani che andrebbero estirpati, intendendo con questo non “che non mi stanno simpatici”, ma che proprio andrebbero perseguiti singolarmente e penalmente nel caso in cui vengano commessi crimini , come ad esempio il lancio di sassi contro un poliziotto, la devastazione di treni, auto etc… eh ma si lamentano del DASPO. poveretti spaccano vetrine , girano armati e poi gli danno il DASPO e si lamentano perchè ce l’hanno con loro e fanno lo sciopero dei tifo… anche a Ferrara, poverini non facevano nulla e gli hanno dato il DASPO

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 12 votes)
    1. m

      Ovvio che se faccio BUUU a un NEGRO lo faccio perchè é NEGRO. Sono razzista? NO. Lo voglio solo fare incazzare.
      Mi sta bene anche il comitato etico che decide che la maleducazione va estirpata dagli stadi. Includiamo però tutte le “manifestazioni” non affettuose verso gli avversari. Perchè “DEVI MORIRE” ad un avversario a terra non suscita indigazione? Perchè un “NOMEGIOCATOREACASO TU SEI UN FIGLIO DI PUTTANA” scandito ritmiticamente per 30 secondi lo devo accettare?
      Finocchio in Toscana é un dispregiativo piuttosto comune, spesso viene usato anche in maniera amichevole. Non necessariamente insultante.
      i vari movimenti LGBT devono rassegnarsi.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 9 votes)
  15. Io continuo a dire che si tratta di versi scimmieschi, non di buuu né di ululati. Se si continua a parlare di buu come fa la stampa, hanno buon gioco gli ultras a dire che non è razzismo ma legittimo tentativo di innervosire l’avversario

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 6 votes)
  16. m

    https://www.youtube.com/watch?v=Q4EXmVw3L0o
    “HOWS YOUR SISTER?” anzi “AIUSIST” o qualcosa di peggio visto che siamo in Scotland.
    La sister morì di cancro a 21 anni.
    Il ragazzino é stato bannato a vita, sicuramente da Ibrox.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 4 votes)
    1. K

      Vabbè ma non era razzismo, vabbè ma lo voleva soltanto far innervosire…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +4 (from 8 votes)
      1. m

        Ovvio. E’ maleducazione e cattiveria gratuita. Meritevole di ban a vita dallo stadio? Ma la pena non deve rieducare? 🙂

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +1 (from 3 votes)
        1. K

          Concordo con te che la pena dovrebbe educare quindi fosse per me non sarebbe stato bannato a vita (sono contrario all’ergastolo se non in casi particolari, figuriamoci…).

          Detto questo perdonami ma lo considero un’aberrazione così come considero un’aberrazione dare della scimmia ad una persona; non me ne frega una mazza se la persona non è razzista e fuori dallo stadio fa volontariato alla Caritas, per me si deve fare almeno qualche mese lontano dagli stadi a riflettere un pochino. E le giustificazioni (che non sono tue, chiariamo) “non te lo ordina il dottore ad andare” o “una volta era peggio” mi mandano in bestia; cioè io che mi comporto civilmente mi devo privare di uno spettacolo sportivo perchè dei subumani vengono a sfogare i loro istinti allo stadio? Ma anche no…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +5 (from 9 votes)
      2. s

        Questo infatti non è razzismo è crudeltà allo stato puro, che non riconosci perchè non sai distingure e fai di tutta l’erba un fascio, oltretutto glielo ha gridato all’uscita dallo stadio non durante la partita, guardare il viedeo sarebbe istruttivo prima di giudicare accecati da una presunta auto-attribuita superioprità morale……Il ragazzino è cattivo e ha solo 15 anni.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -2 (from 2 votes)
        1. K

          Vediamo se mi spiego: il video l’ho visto e quello che ha fatto il ragazzo “lo considero un’aberrazione così come considero un’aberrazione dare della scimmia ad una persona; non me ne frega una mazza se la persona (quello che fa uh uh uh a Lukaku ndr) non è razzista e fuori dallo stadio fa volontariato alla Caritas (la Caritas immagino ci sia anche in Scozia ma magari calza di più in un esempio riferito all’Italia), per me si deve fare almeno qualche mese lontano dagli stadi a riflettere un pochino”.

          Riprova, sarai più fortunato.

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +2 (from 2 votes)
  17. P

    METEORITE: i giornalisti ci sguazzano tra frasi fatte, ipocrisia e strumentalizzazioni ma anche io sono convinto che qui più che di razzismo vero e proprio (quello che non ti fa dare lavoro a “un negro”, non ti fa comprare il pane “da un arabo” o non fa iscrivere il figlio a scuola perchè “piena di cinesi”) ci sia un’altra cosa… sicuramente una ignoranza bestiale che nello stadio prende di mira la prima cosa che caratterizza qualcuno per offenderlo come mai si farebbe nella vita civile (pelato di m… rosso di m… frocio di m e via così) una ignoranza che che poi mischiata alla retorica ultras fa veramente vomitare.. il fatto che fa sfociare nel grottesco tutto è che proprio non se ne rendono conto e anzi si sentono legittimati ad andare in cattedra a fare comunicati deliranti e altre amenità simili…. anni fa ero allo stadio e una matrona poco lontano da me ad un fallo di Rincon su un giocatore della mia squadra (e sua squadra) si alza e gli urla “neeegro di meeerdaa” tra le sghignazzate del pubblico…. mi alzo e ad alta voce chiedo “ragazzi chi ha portato la contessa??” ancora un po finisce in rissa con quella che mi dava del “maleducato”….

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 12 votes)
  18. c

    Sragionando, se il concetto è “vaglielo a dire in faccia a Gullit che è un negro”, allora andate a dirglielo in faccia agli ultras che sono dei subumani. Comunque, per quanto anche a me certi comportamenti possano fare cagare (tipo il ragazzo che chiede della sorella), siamo a livello di seghe mentali, a meno che non vogliate lo stato etico. Basta dirlo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 12 votes)
    1. K

      Ecco, appunto, stai sragionando.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 6 votes)
      1. f

        Se sapeste cosa urlavo io a Berti…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +1 (from 5 votes)
      2. c

        Se il metro di giudizio sono gli ululati in uno stadio, allora ti comunico che tutto lo stadio di San Siro è composto da razzisti e, se il campione è significativo, tutti gli Italiani sono razzisti. Magari è veramente così e hanno ragione la Boldrini e tutti i sinistri.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -2 (from 10 votes)
        1. D

          Cydella, del resto Salvini non viaggia verso l’80%?! 😝

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +3 (from 3 votes)
          1. c

            80% dopo le perle che sfornerà il governo giallorosso: più tasse, negri, centralismo e cemento per tutti!

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: -1 (from 3 votes)
    2. D

      Però almeno Cydella lo ammette quando sragiona…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 2 votes)
      1. K

        Prima o poi ce la farai anche tu, noi ci crediamo…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 2 votes)
        1. D

          Vedo che sei geloso del mio potenziale, visto che tu speranze invece non ne dai…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -1 (from 1 vote)
          1. K

            Assolutamente nessuna gelosia, le tue vittorie sono le vittorie di tutti…

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +2 (from 4 votes)
            1. D

              Ho sempre saputo di essere un esempio per te, ma le responsabilità non mi spaventano…

              VN:F [1.9.22_1171]
              Rating: -2 (from 2 votes)
        2. C

          Io no,non ci credo.

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -1 (from 1 vote)
          1. C

            Ops! Il commento era riferito al commento di Krug nei confronti di Cydella.

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: 0 (from 0 votes)
          2. D

            🖕

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: 0 (from 0 votes)
  19. Sono versi della scimmia non ululati cyd. È questo il punto. Per sostenere la tua tesi edulcori il concetto usando il termine politically correct. Questo utilizzo della lingua mi fa riflettere. È un po’ come dopo l’omicidio Biagi quando il governo cominciò a chiamare la riforma del lavoro “legge Biagi” mentre per le opposizioni era “la legge 30″…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
    1. c

      A me pare chiaro che il razzismo non c’entri niente, ma è tutto legato al contesto sportivo, altrimenti ti confermo che tutto il pubblico è razzista. Al mercato nessuno direbbe niente a Lukaku perché non gliene frega niente di Lukaku, mi pare ovvio. Se esuliamo dal contesto, ogni falciata o gomitata è passibile di denuncia per aggressione e quando la prognosi supera i 20 giorni la denuncia deve scattare d’ufficio?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -3 (from 5 votes)
      1. D

        Allora eliminiamo la regola del fallo, in fondo è solo un modo per fermare l’avversario….il contesto…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 0 votes)
      2. K

        “Al mercato nessuno direbbe niente a Lukaku perché non gliene frega niente di Lukaku, mi pare ovvio”

        O semplicemente allo stadio trova il coraggio, protetto dalla massa, di dire quello che pensa e di sfogare le sue frustrazioni.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +7 (from 9 votes)
  20. D

    No, Paolo, attaccare una persona per la prima cosa che lo caratterizza è ciò che faccio io, il verso della scimmia è razzismo. Ed è razzismo perché appunto cerca di colpire una debolezza della persona, dando per scontato appunto che essere negro sia una debolezza, una cosa di cui vergognarsi, un sintomo d’inferiorità per cui si soffre e per cui ci si innervosisce a sentirselo rinfacciare.

    Ps: di puro culto la supercazzola su Gullit! No, che poi Gullit e gli olandesi! L’epoca in cui la deriva destrorsa della curva interista arrivò al top, con la percentuale di skinheads al picco e la rivalità cittadina che veniva riassunta così: “Noi come stranieri in squadra abbiamo i tedeschi, loro c’hanno i negri!…”

    Pedalare, va’!…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 11 votes)
  21. Cyd, il pubblico che fa il verso della scimmia ad un nero o urla “zingaro di merda” è razzista e al mercato non oserebbe perché si cagherebbe nelle mutande. Ecco qual è la differenza di contesto.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 6 votes)
    1. t

      Al mercato non solo non oserebbe per fifa, ma gli chiederebbe anche di farsi il selfie assieme (cosi da mostrare che ha la foto col calciatore famoso). Questo perche i razzisti sono sia ipocriti che cagasotto nell animo (oltre ovviamente ad essere idioti per definizione)

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +4 (from 6 votes)
  22. Cyd, si, secondo la cassazione una falciata può essere oggetto di denuncia se provoca un danno

    http://archiviostorico.gazzetta.it/2001/giugno/23/Cassazione_fallo_che_procura_lesione_ga_0_0106236080.shtml

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  23. f

    Il ragazzino che insulta la sorella morta di cancro avrebbe meritato una testata sul naso
    Vedi poi come riflette, altro che daspo

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  24. B

    i neri, i napoletani, gli zingari, i cinesi, gli handicappati, i malati : quando si tratta di essere stronzi ci sono sfumature diverse ma il denominatore comune è la miseria umana. peggio ancora i distinguo del caso per gente che non ha bisogno di giustificazioni ma dovrebbe solo essere bastonata e punita come merita.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 6 votes)
    1. m

      Non sono d’accordo. Va rieducata. 🙂
      Non dobbiamo essere come loro. Noi siamo migliori.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 3 votes)

Lascia un commento