Quelli fuori dal progetto Inter

Icardi, Nainggolan, Perisic, forse adesso anche Politano. Sono tutti i giocatori che Marotta e/o Conte hanno messo fuori dall’ancora imprecisato ‘Progetto Inter’. Una curiosa strategia per vendere gli indesiderati: parlarne o farne parlare male, sottintendendo che sono loro a bloccare i colpi in entrata. E ogni giorno si aggiunge qualcuno, chissà dopo la partita con la Juventus a chi toccherà…

Magari a Skriniar (scherziamo, abbiamo capito che bisogna sempre specificarlo visto che l’85% dei lettori di Indiscreto arriva dai motori di ricerca). Il Conte della vigilia è stato comunque più conciliante che nei giorni precedenti, sfruttando a modo suo la situazione. In base alle decisioni di mercato, sintetizziamo il pensiero dell’allenatore dell’Inter, cambieranno anche le aspettative.

In altre parole: mi date in pratica la squadra dell’anno scorso più Barella e Sensi, mi cedete Pinamonti che io almeno avrei voluto valutare (siamo noi che interpretiamo Conte), vedo scritto da autori credibili che sarebbe un grande colpo Rafael Leao, prima punta da 8 gol nel Lille, non potete quindi chiedermi più del terzo posto. Ma al di là del maniavantismo di Conte, che quindi sminuisce la sua importanza, ci permettiamo qualche distinguo fra i vari casi. Saltiamo un turno su Icardi, non inventiamoci novità quando non ci sono.

Ci hanno raccontato (i muri di Lugano) che a Nainggolan una mano Conte l’avrebbe anche tesa, perché le caratteristiche del belga gli interessano più di quelle di Sensi (che non ha mai chiesto, infatti legge con dispiacere quando si parla di ‘Regalo all’allenatore’) e di Barella (che gli piace, ma dovendo scegliere l’avrebbe comprato dopo la grande punta). Il problema è che Nainggolan anche senza infortuni, ripulito e tirato, dai vari test non risulterebbe più Nainggolan. E quando a un centrocampista si spegne la luce, il buio è per sempre. Con Nainggolan quindi il progetto non c’entra, semmai sarà il club a dover minimizzare i danni ma la vediamo difficile visto il momento personale ed il fatto che non vuole lasciare l’Italia. Un disastro finanziario e sportivo da mettere in conto a Spalletti, che non poteva non conoscere il tragico cambio di cilindrata del suo pupillo.

Siamo rimasti sorpresi dalla bocciatura di Perisic, giocatore che ha tutto per piacere a Conte anche come decatleta sulla fascia sinistra. Una bocciatura avvenuta nella confusione, per i troppi giocatori senza un futuro nerazzurro, degli allenamenti di Lugano e non certo per i 45′ anonimi giocati con il Manchester United, in cui Perisic ha fatto il tappabuchi come punta. Una bocciatura senza senso, già a fine luglio, per un campione che anche senza ispirazione sa diventare gregario senza problemi. Incommentabile la freddezza con Politano, uno dei migliori la scorsa stagione e giocatore versatile come pochi, nel 3-5-2 di Conte ideale seconda punta.

Una riga la merita anche la questione dei troppi giocatori, tirata fuori da Conte. In questa fase della stagione tutti i grandi club italiani hanno questo problema, vendere (a maggior ragione gente di cui si parla male) è sempre più difficile che comprare. La sottolineatura non è però un segnale di freddezza con Marotta, ma anzi un po’ di pressione in più messa ad Ausilio, che soprattutto a livello medio ha tante situazioni difficili da risolvere.

A questo punto il progetto sembra uno solo: fare piazza pulita non soltanto dei ‘casi’ da gestire in pasto all’opinione pubblica interista meno avvertita, ma di quasi tutti, in modo da ripartire da una squadra titolare tutta di uomini di Conte tranne Handanovic, Skriniar, De Vrij e Brozovic. Dal punto di vista sportivo è una scelta forte ma che può avere un senso (l’Inter 1988-89 nacque cambiando cinque titolari già in estate), dal punto di vista finanziario sta invece diventando quasi una Caporetto.

E le dimissioni di Conte, di cui ieri qualche sito ha parlato? Non sono mai state date né pensate, non fosse altro che perché manca un mese e mezzo alla fine del mercato. Certo avremmo voluto essere una mosca alla cena da papà Zhang a Nanchino, con le barriere linguistiche a sovrapporsi a quelle ideologiche.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.3/10 (20 votes cast)
Quelli fuori dal progetto Inter, 8.3 out of 10 based on 20 ratings

40 commenti

  1. Io immagino che Conte sia stato preso anche per dire certe cose e fare una rifondazione. Parlare male di chi si vuole vendere non è certo una grande strategia, all’apparenza, ma può anche essere un modo per chiarire all’ambiente che le cose da quest’anno cambieranno rispetto al passato e certi atteggiamenti non saranno più consentiti…il calcio è cambiato e una gestione “famigliare”, alla Moratti per così dire, non può stare in piedi.
    Il problema dell’Inter ( e non solo dell’Inter, ma anche del Milan ) è che la maggior parte dei giocatori quando passano dall’inter, poi peggiorano le loro performance, non può essere solo una questione di scelte sbagliate di mercato, per me è anche una questione di “ambiente” e di cultura del lavoro, e cambiare “l’ambiente” credo che sia molto complesso come è complesso cambiare la cultura del lavoro di una società non calcistica, guardate cosa ha passato Uber negli ultimi due anni

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +14 (from 18 votes)
    1. A

      si può aggiungere all’esempio anche l’Olimpia Milano di basket, dove con dieci volte il budget della seconda italiana prendono sberle nei denti ad anni alterni e i giocatori peggiorano mese dopo mese.

      IMHO la colpa è anche di chi li strapaga: non puoi offrire ingaggi multimilionari a chi fino a ieri prendeva 200k in provincia… non ha nessun senso logico! La grande squadra è grande per meriti di altri giocatori del passato, non deve mica titillare i portafogli di tamarri ventenni per invogliarli ad indossare quella maglia! Semmai dopo aver dimostrato ci si può sedere ad un tavolo e riparlarne con calma! che poi è quello che succede in NBA: prima dimostri e poi ti guadagni il contrattone!

      Altrimenti, per la psiche umana è una botta assurda in una città che è tentacolare di suo, dove basta un primavera che gioca 5′ nel recupero dell’ultima partita dell’anno a mò di contentino per venire stalkerato da troioni da combattimento che metterebbero ko rocco, figuriamoci uno che col fisico deve guadagnarsi il pane!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +17 (from 21 votes)
      1. R

        si può aggiungere all’esempio anche l’Olimpia Milano di basket, dove con dieci volte il budget della seconda italiana

        E la madonna, 100 testoni di budget e manco arriviamo ai p.o. di Eurolega. Incapaci.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +3 (from 3 votes)
  2. t

    Praticamente Conte ha chiesto:
    – centrale difensivo
    – 2 esterni
    – 2 centrocampisti
    – 2 punte

    sarebbero 7/11 (senza contare le difficoltá nel cedere gli epurati). Ecco, caporetto rende l’idea.
    Il fantasma del Lippi bis é sempre dietro l’angolo 😀

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +19 (from 19 votes)
    1. R

      Beh a Lippi il primo anno presero Peruzzi, Panucci, Seedorf, Vieri e Jugovic. Hai detto sega. Per tacere dell’aquila di Patrasso…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +7 (from 7 votes)
      1. D

        Figa, con quella formazione oggi concorreresti alla CL…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +3 (from 5 votes)
  3. L

    Perisic non è un decatleta. Verrebbe spazzato via dal primo de Silvestri che incontra…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 9 votes)
    1. D

      Leo, ma che hai bevuto?!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 3 votes)
      1. L

        Niente, semplicemente perisic è un’ala/attaccante esterno. Conte voleva trasformarlo in zambrotta, a me non sembra ne abbia proprio le caratteristiche. Lui i de Silvestri o Lazzari deve passare la partita a puntarli, non certo a contenerli. Te lo immagini al primo Juventus-inter difendere su Cuadrado o Douglas costa? Perché quello gli voleva far fare Conte….

        Mi sembrava molto più semplice fargli fare il vucinic.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 4 votes)
        1. D

          Questione tattica, non fisica. Tu hai contestato il decatleta…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: 0 (from 2 votes)
  4. L

    Praticamente farà vendere tutti gli artefici del quarto posto dell’anno prima eppoi “venivamo da due guardi bosdi, è un miragolo essersi rigonfermadi senza igardi Nainggolan berisic…”

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +18 (from 18 votes)
  5. Di Marco segato senza pietà mi lascia veramente perplesso…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 5 votes)
  6. c

    Praticamente vuole una campagna acquisti faraonica in stile Moratti dei bei tempi o del City o del PSG, che se ne fottono di quelli che hanno in rosa perché tanto hanno i trigliardi da buttare. Grandissima strategia, se hai il grano pesante, altrimenti sei un coglionazzo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +20 (from 20 votes)
  7. U

    Io ve lo dicevo lo scorso anno…non accanitevi adesso su marotta perche ha ragione nella vicenda icardi
    Vedrete che vi dara tanti spunti di critica…

    Parto dalla difesa. Godin grandissimo giocatore che va a rinforzare il reparto migliore ,ossia quello dei difensori centrali.
    Ora o sto lazaro e un fenomeno oppure come terzini l’inter fa cagare.

    A metacampo mancava un giocatore di qualita e il piu qualitativo e il buonissimo prospetto Barella. Che non e giocatore di qualita.

    Perisic fatto fuori.
    Icardi idem.

    Squadra costruita col culo direi

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +18 (from 22 votes)
  8. L

    Oltre a djalma ambrosio e Vecino, prevedo che pure Asamoah, se deambula ancora, ritoccherà il record delle sue presenze in un’unica stagione…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
    1. A

      meno male che cagatopo non c’è più allora

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 2 votes)
  9. t

    Oltretutto la probabile difesa a 3 Skriniar, Godin, DeVrij è male assortita.
    3 centrali puri, non rapidi, tutti di piede destro.
    Sta a vedere che alla fine manca pure un difensore.
    Probabile Dambro che scala dietro (ma pure lui è destro) o Asamoah.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 9 votes)
  10. A

    Comunque io su Politano l’avevo scritto l’anno scorso, eh!

    Che cazzo vai a riscattare a 20M un giocatore che sai già che al massimo sarà una riserva e dover comunque trovare un titolare? A costo di buttare il prestito oneroso, ma con quei 20M in più prendevi direttamente un titolare più forte.

    Eh, ma DS e allenatori ne capiscono più del tirzan medio… si, si…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +12 (from 14 votes)
  11. t

    Più che piazza pulita di quasi tutti mi sembra il reparto offensivo. Sinceramente il reparto più deludente di questi anni, perché doveva essere quello che faceva da traino.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 4 votes)
  12. T

    Se prendi Conte, prendi il pacchetto completo. Conte vuole dei soldati, con caratteristiche precise. Con Perisic, credo che l’idea fosse di replicare il Candreva della nazionale. Non è che gli manchi la corsa a Perisic, però fare tutta la fascia è una questione anche mentale. E Candreva crossa come un cane, ma all’epoca almeno, a sacrificio era secondo a pochi. Ed in più a Perisic piace più farsi arrivare la palla, che proporsi. Sensi centra poco, però può giocare in vari ruoli e almeno uno di tecnica superiore a centrocampo ci può stare. Al Chelsea c’era Fabregas, pure lui in teoria poco adatto a Conte. Sugli esterni Conte si era inventato Asamoah alla Juve e Moses al Chelsea, con risultati eccellenti. Qui, servirebbe una cosa del genere perché Asamoah è invecchiato e l’altro a sinistra è Dalbert, che sarebbe un miracolo superiore ai due precedenti. I problemi sono le punte. Alla fine, forse ci si accontenterà di Dzeko, invece di Lukaku, con Lautaro titolari. Politano riserva del Toro, e un bidone alla Pellé, a pochi soldi, convinto da Conte di essere Lewandowski. E comunque la Juve non si batte, né così, né facendo l’esatto opposto.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 9 votes)
  13. t

    “La Juve non si batte”. Ma la Juve non può avere dei problemi? Possibile che ce li abbiano tutti tranne lei? Li avrà anche lei, e gli altri dovranno essere bravi ad approfittarne. Azzo ma in Champions succede…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 10 votes)
    1. R

      Questione di cuncurensa, elementare Watson, se hai problemi in cl contro spagnole, catalane, zozzone, crucche, francosceicche, ecc. sei fottuto. Se li hai contro le risibili controparti de noantri vinci uguale.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +9 (from 9 votes)
  14. R

    Sensi non l’ha chiesto, Politano indesiderabile dopo essere stato incredibilmente riscattato. Sarà contento Squinzi, meno Zhang.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  15. C

    Vorrei diventare tyutyuista.
    È l’unica filosofia che mi scalda il cuore.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 6 votes)
    1. t

      Siamo bravissimi a trovare difetti a qualsiasi cosa (anche al tuo commento visto il -1…) tranne che alla Juve?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +6 (from 6 votes)
  16. C

    Non ero ironico.
    E il mio slancio tyutyuista nasce ben prima del tuo ultimo commento.
    Qui son tutti a fare i conticini ma il pallone è un’altra cosa.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
  17. R

    Il pallone era un’altra cosa. Adesso bisogna ragionare su partita doppia (non andata e ritorno) e mastrini, anche se a tirzan non starà mai bene comprensibilmente. Società di lucro bellezze…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 4 votes)
  18. C

    Sai bene che sia i mastrini sia tutto ciò che sta dietro ai mastrini non è leggibile da noi Tirzan…e nemmeno tanto dagli analisti a dirla tutta…
    Alla fine non possiamo che guardare il caro vecchio campo, ad avercene proprio voglia.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
  19. R

    Lo so che non tutto è leggibile, anch’io sono o ero (oramai ho raggiunto la pace dei sensi) un tirzan, però giocoforza oramai bisogna pensare in termini di bilanci, budget, plusvalenze, paletti, griglie, ammortamenti. Certo, i fatti di campo sono più leggibili, però è una lettura spesso sconveniente, se non sconcia, specie a margine delle note in calce.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 6 votes)
  20. c

    I morti di fame guardano i bilanci, in teoria non Zingo Zango. Comunque, non so se avete notato l’Atletico Madrid, che da frignante per i bilanci è passata a poter dare 20 mln erotti a Simeone, cacciarne 120 per Joao Felix. Mi pare chiaro che l’equilibrio finanziario sia più facile trovarlo ad alto livello, piuttosto che a medio tipo una Roma: meglio l’investimento massiccio per fare il salto di cilindrata e dopo i ritorni li hai, piuttosto che barcamenarsi con le plusvalenze da straccione.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
    1. C

      No Cydella, parti da dati errati: Atletico e Roma hanno la stessa cilindrata (300 e 250 milioni di fatturato). Sono rispettivamente al 13esimo e 15esimo posto della Money League.
      Per quello che dico che i “conticini” è inutile guardarli. Bisognerebbe andare a scavare nelle pieghe dei bilanci e, comunque, molte poste sono opportunamente mascherate.
      Guardiamo il campo, che rimane l’unica cosa che possiamo valutare.

      P.S.
      Campo che in ogni caso dipende dalle scelte societarie…gli stessi soldi possono essere spesi in modo diverso…ci puoi comprare la pizza oppure un libro…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +4 (from 4 votes)
      1. c

        Evidentemente sono di altre cilindrate se una ha l’allenatore più pagato del mondo, sgancia 120 mln senza fiatare, compra Morata e Lemar, ricompra Diego Costa mentre l’altra arrabatta mezzi giocatori.
        Il mio discorso è questo: meglio spendere tanto per una certezza, piuttosto che abbozzare su delle scommesse. Meglio Lukaku a 85, piuttosto che sperare in un’esplosione di Pavoletti, Verdi o Inglese.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +2 (from 2 votes)
        1. P

          Certo senza fiatare…
          Hanno incassato 120 milioni da Griezmann, 80 da Hernandez, 70 da Rodri più altri spiccioli. Circa 300 milioni. E stanno pensando di vendere i terreni del vecchio stadio per altri 200 circa stando a quanto scrivono i giornali.
          Bravi loro a comprare un Rodri quando non era nessuno e a rivenderlo poi, a noi non resta che sperare che arrivi qualcuno a pagarci 100 milioni per la riserva della riserva di Lautaro in nazionale.

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +2 (from 2 votes)
          1. c

            Glieli hanno portati via, ma non hanno li hanno sostituiti con Pinamonti, Lazaro e Barella, esattamente come gli altri anni hanno cacciato sui 70 circa per ognuno dei vari Morata, Lemar e Diego Costa. Non si fregano le mani per l’incasso, ma reinvestono comprando dei pari grado. Fanno potenzialmente tutte delle operazioni “Ibra per Eto’o più soldi” perché non so se Joao Felix, Trippier e eventualmente James Rodriguez sono meno forti dei 3 partenti, sia nell’immediato sia nel medio termine.

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +2 (from 2 votes)
            1. L

              Rodri sarebbe partey?
              70 milioni?

              VN:F [1.9.22_1171]
              Rating: 0 (from 0 votes)
              1. P

                No, Rodrigo Hernández Cascante, meglio noto come Rodri o Rodrigo (cit. da Wikipedia)
                70 mln era la clausola, pagata dal City.

                VN:F [1.9.22_1171]
                Rating: +1 (from 1 vote)
  21. U

    “. Comunque, non so se avete notato l’Atletico Madrid, che da frignante per i bilanci è passata a poter dare 20 mln erotti a Simeone, cacciarne 120 per Joao Felix. Mi pare chiaro che l’equilibrio finanziario sia più facile trovarlo ad alto livello,”

    Si ma non è che l’atletico è passato da un giorno all’altro dal frignare all’equilibrio ad alto livello
    Non credo che Simeone nel 2011 prendesse 20 milioni,non acquistavano a 120

    detto questo su molte operazioni di mercato,come dicevo ieri,dell’inter ho grandi perplessità

    Adesso che si sono consolidati ad alti livelli rischiano di più

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 4 votes)
    1. c

      A livello economico, è inutile prendere Lazaro, Sensi e Barella sperando che diventino dei campioni, ma di gran lunga meglio cacciare 80 mln per uno affermato, un Rakitic, un Kroos, un James. Le scommesse sono difficili da imbroccare e, se sbagli, vai a 0.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  22. t

    Perisic al Monaco (al posto di Andre Silva?) 🤣
    Sarebbe un colpaccio.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
    1. f

      Dajeeee!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un commento