Il muro di Icardi

La rubrica settimanale su Mauro Icardi è piena di novità di prima, seconda e terza mano: manca solo la più importante, cioè dove giocherà la prossima stagione l’attaccante argentino. Per come si stanno mettendo le cose, in questo istante scommetteremmo sulla Juventus, vista la freddezza di lui sul Napoli e la realistica accettazione, da parte della moglie Wanda (ma non certo di Icardi), dell’ostracismo interista.

Andiamo con ordine, partendo da una settimana di allenamenti di Lugano che nessuno ha visto, tanto meno noi che per due volte abbiamo cercato di introdurci nel cantiere di Cornaredo (eravamo già a Lugano per motivi nostri, nessuno ci ha pagato per andarci), ma che ci hanno poi raccontato. La versione della società, cioè quella lasciata ‘filtrare’ ai media, è che Icardi sia molto indietro dal punto di vista atletico. 

Testimoni dicono che non fosse brillante ma nemmeno scandaloso, comunque fidiamoci della versione ufficiosa. Di sicuro è sempre stato escluso dalla parte tattica dell’allenamento, al contrario di quanto è accaduto con Nainggolan che in teoria del punto di vista di Conte dovrebbe trovarsi nella stessa situazione e che oltretutto ha un buonissimo rapporto personale con Icardi. Comunque arrivato il sabato, è stato rimandato a casa (in una delle nuove case, per l’esattezza, quella sul lago di Como), ma non certo di comune accordo: escluso sia dall’amichevole con il Lugano sia dalla tournée. Che lavori alla Pinetina, sempre con qualcuno dell’Inter per evitare appigli da causa per mobbing.

Domenica in famiglia, quindi, con un silenzio social che per Icardi era iniziato già da mercoledì, dopo il penultimo degli scarni colloqui con Conte, sempre in versione muro di gomma. Un silenzio rotto solo dalle parole di Maxi Lopez e dalla cognata Zaira lì presente, con una foto e poco più. La vera novità è che Icardi e la moglie hanno adesso due idee di futuro differenti, a maggior ragione dopo l’entrata in scena di Gabriele Giuffrida, procuratore e personaggio della Milano (ma anche della Ibiza) da bere. Per forma mentale il procuratore tende sempre a trovare una soluzione senza arrivare allo scontro finale, senza morti e con belle commissioni: quindi Icardi via dall’Inter, guardando anche molto oltre il mercato italiano. Wanda è invece più centrata sull’Italia, al di là della sua partecipazione all’edizione futura di Tiki Taka (prima annullata, poi semi-annunciata, adesso in stand-by): la logistica, fra figli e case, suggerirebbe la Juventus, lei di pelle non rifiuterebbe Napoli. E Mauro? È l’unico disposto ad andare al muro contro muro, creando al limite un danno anche a sé stesso: a Lugano davanti a lui nessuno si è comportato male ed alcuni (Skriniar, Gagliardini, Nainggolan, D’Ambrosio) lo hanno anche coinvolto nelle varie situazioni di spogliatoio. L’unico interista di tutta la vicenda sembra lui, che alla fine potrebbe accettare la Juventus come male minore. Tutto questo non per Ibrahimovic e Ronaldo, ma per Lukaku e Dzeko.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 4.9/10 (32 votes cast)
Il muro di Icardi, 4.9 out of 10 based on 32 ratings

20 commenti

  1. A proposito di condizione atletica mi confermate che nello staff di Conte c’è il mitologico Fajardo Tous?

    https://www.indiscreto.info/2012/10/un-colpo-di-tous.html

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  2. z

    “L’unico interista di tutta la vicenda sembra lui, che alla fine potrebbe accettare la Juventus come male minore”.

    Secondo me potrebbe dare lezioni di tennis a federer stesso invece.

    Battute a parte, se andasse all’atletico simeone lo trasformerebbe nel miglior centravanti del mondo entro 6 mesi, un anno al massimo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
  3. C

    Presumo che il muro contro muro, potrà durare al massimo fino al mercato di gennaio, poi le parti troveranno conveniente separarsi definitivamente.
    Forse il nostro( ad oggi il plurale è riferito al Direttore, a Francesco74 ed a me) spera che da inizio campionato a gennaio si evidenzi la necessità di reintegrarlo. A gennaio la Juve, con la consueta classe(chi non ricorda la manfrina Moggi-Cannavaro), con tre pomodori e due peperoni acquisirà il ragazzo e con un suo rendimento sullo standard ottimale unito a quello dell’ex-piscina romperà le terga a tutti in Italia e, probabilissimamente, riuscirà ad acchiappare la coppa orecchiuta. Il fastidio che mi procurerà il fatto sarà abbondantemente ripagato dalle grasse risate che mi farò gustandomi lo sgomento che travolgerà gli interisti tafazzisti ed i soloni delle trasmissioni dei cretini. Se invece andasse al Napoli, la mia simpatia per questa squadra sarà assoluta.
    Aggiungerei il mio disgusto per Samir Cuordileone(quello che si spostò sul tiruzzo di Cuadrado e che per anni ha avuto il rinnovo di contratto con la minaccia di ‘voler andare a giocare la C.L), che ha tirato altre bordate al suo ex-capitano. Cosa non causa l’invidia umana.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -9 (from 21 votes)
    1. f

      Claudio io su Icardi in realtà ho un giudizio un po’ più articolato: Tecnicamente non lo discuto e il fatto di andarlo a sostituire con Lukaku, perdendoci al contempo un pacco di soldi me le fa girare e non poco.
      Il fatto poi che possa andare da quelli là rinforzandoli e togliendogli il problema del rimpiazzo di CR7 con una soluzione incredibilmente low cost me le fa girare ancor di più…
      Detto questo, come scritto sotto, la vicenda ad oggi è di difficile comprensione per noi a cui evidentemente manca più di un’informazione perché se tutto questo casino è dovuto solo allo scazzo di quello che negli ultimi anni è stato il nostro peggior giocatore allora ci sarebbe qualcosa che non va In Zhang, Marotta e compagnia cantante…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +6 (from 8 votes)
      1. C

        Francesco sei stato chiarissimo, è ovvio che bisognerebbe conoscere tutti gli avvenimenti che hanno prodotto questa pagliacciata per poter esprimere un giudizio compiuto, per ora sappiamo che il fatto più grave, conosciuto, sono le esternazioni di Wanda e mi pare poco per tutto questo casino. Mi son permesso di accomunarti nell’esiguo schieramento pro Icardi perché ho letto in qualche post precedente che ti auguravi un reintegro del giocatore.
        Per quanto mi riguarda, ho sopportato, a malincuore, l’addio di Ibra, molto più forte di Icardi, potrei tranquillamente sopportare l’addio dell’argentino. Quello che non concepisco è un atteggiamento così stupido e controproducente della società: da un giorno all’altro gli tolgono la fascia, senza spiegazioni, a quanto è dato sapere, come avrebbe dovuto reagire il giocatore?

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +2 (from 10 votes)
  4. f

    Direttore in tutta questa vicenda però manca ancora il tassello più importante. Alcuni organi di stampa riportano che la decisione di cacciare Icardi, prima che da Marotta o Conte, venga direttamente dalla famiglia Zhang che l’argentino non lo vuole più vedere costi quel che costi. Ovviamente io non so se questo sia vero ma di certo questo odio dell’ambiente nerazzurro (a parte qualche compagno di squadra) deve avere cause precise e ben più gravi della famosa comparsata di Wanda a Tiki Taka.
    Insomma prima di dire che Icardi è il più interista di tutti vorrei avere se non la verità sul caso, quanto meno qualcosa che un po’ le si avvicini…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +14 (from 16 votes)
  5. t

    E’ un controsenso sembrare l’unico interista di tutta la vicenda. Interista significa fare parte di qualcosa, perché sembra solo?

    Secondo me sembra solo perché non si è esattamente comportato da interista…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 15 votes)
    1. f

      Stavolta ti ho messo +1 eh… Sta accadendo un po’ troppo spesso mi pare…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
      1. t

        Come dire: “Il chitarrista sembra l’unico membro della sua band”. Forse ha fatto incavolare gli altri…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +4 (from 6 votes)
  6. U

    “A gennaio la Juve, con la consueta classe(chi non ricorda la manfrina Moggi-Cannavaro),”

    e c’era chi mi prendeva per il culo perchè facevo le battute sul caso Barella…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 13 votes)
  7. U

    “Il fatto poi che possa andare da quelli là rinforzandoli ”

    oddio…parliamone eh

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 6 votes)
    1. f

      Beh dai Gobbo, in avanti CR7 a parte al momento di finalizzatori mi pare non ne abbiate e CR7 va per i 35… Avere uno da far giocare in serie A al suo posto ma anche in grado di giocarci insieme all’occorrenza, prendendolo peraltro sottocosto mi sembra un gran bel rinforzo… O se poi volete farci un dispetto e vi prendete Lukaku a 70 mln per me va bene eh…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +9 (from 9 votes)
    2. I

      chi si prende Icardi, si deve prendere tutto il blocco, è una catena di affetti che né io né lei possiamo spezzare (cit.)
      invece di Birillo c’è Zaira ma insomma
      https://youtu.be/WciQPP2UYns

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +14 (from 14 votes)
  8. U

    Meno Uno è convinto che Icardi si integri benissimo con CR7

    Intenditore sopraffino

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 10 votes)
  9. U

    “ma anche in grado di giocarci insieme all’occorrenza,”

    icardi assieme a cr7?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 8 votes)
  10. z

    Gli Zhang vogliono sbarazzarsi di icardi per portare avanti la demorattizzazione. Che a febbraio Bonnie e clyde si siano rivolti ad un avvocato suggerito da Moratti contro l’inter stessa è significativo assai, no?!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 9 votes)
  11. D

    Quindi Icardi ha messo di mezzo un procuratore per cercare di risolvere la vicenda.
    Immagino che adesso anche lui potrà essere accusato di sessismo…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 10 votes)
    1. L

      In effetti questa se vera sarebbe carina…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
  12. C

    Vicenda che dimostrare ancora una volta le ragioni per cui la gobbaglia continuerà a dominare indisturbata per anni.
    Il politburo ovino non raccoglie ovviamente simpatie ma non ci piove che sia un modello di gestione chiara ed efficiente.

    All’Inter c’è il presidentino che fa finta di comandare e la coppia di juventini in esilio (ma si può?) che sfrutta i vuoti di potere. Marotta si è messo in testa di fare Romiti senza capire nemmeno chi debba ricattare, Conte è li a fare il duro e puro ma con la coda dell’occhio guarderà tutta la vita a Vinovo.

    Al Milan c’è il mitico fondo d’investimento, che però funzionano solo quando mettono i soldi in aziende che già guadagnano…
    Non sapendo che pesci prendere hanno deciso intanto di fare melina raccattando medioman a destra e a manca, che le leggende messe dietro la scrivania non riusciranno a far sembrare migliori.

    La Roma è prigioniera degli americani che vogliono lo stadio. Nel frattempo ci si barcamena, alla fine pure con discreti risultati ma di certo a nessuno frega un cazzo di diventare una squadra seria.

    L’unico club con una società alle spalle che lavora bene è il Napoli. E infatti la classifica parla chiaro.
    Il presidente fa il presidente (può non stare simpatico ma la sua azienda la sta facendo girare alla grande, poche chiacchiere), c’è uno che a testa bassa compra e vende i calciatori, c’è uno che a testa bassa allena la squadra.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 10 votes)
  13. t

    Coffee, purtroppo la situazione é questa. Triste ma vero.

    Su Icardi: se lo vendessero alla Juve non avrei nessun problema.
    Ma sappiamo giá che sará una svendita a prezzo di saldo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)

Lascia un commento