MiniBot, moneta e/o debito?

I MiniBot sono davvero una dannosa stupidaggine? Sì, stando al giornalista collettivo e alla maggior parte degli economisti, tutti aspiranti ad una collaborazione editoriale e ad essere quindi riconosciuti dal portinaio. I pareri più importanti di tutti sono ovviamente quelli di Mario Draghi e Ignazio Visco, entrambi contrari.

Cosa sono i MiniBot? Sono una delle proposte della Lega per pagare i debiti dello Stato verso i suoi fornitori, approvata qualche giorno fa alla Camera con voto unanime (!), quindi anche di chi poi (il PD) ha spiegato di essersi sbagliato non avendo letto la mozione. Se questa è la democrazia rappresentativa, dateci referendum su tutto…

In concreto i MiniBot, fra l’altro previsti dal mitico contratto Lega-Cinquestelle, sarebbero certificati di piccolo taglio, fino a 100 euro, senza scadenza e senza interessi, che le varie entità statali potranno (in teoria, tutto è ben lontano dall’applicazione) dare ai propri creditori se non fosse possibile liquidarli in tempi brevi e in mondo normale (traduzione: un bel bonifico in euro). La mozione infatti invitava prima di tutto il governo ad attivarsi per accelerare il pagamento di questi 27 miliardi…

Il primo aspetto surreale della vicenda è secondo noi questo: in Italia c’è bisogno di un invito del Parlamento perché lo Stato onori i suoi debiti verso creditori con poco potere contrattuale. Il secondo è che molti ministri, e purtroppo anche quello dell’Economia, erano all’oscuro del contenuto della mozione e ne sono stati perciò sorpresi. Il terzo aspetto surreale è il dibattito teorico, da cui si evince che l’economia non è una scienza esatta e forse neppure una scienza.

I MiniBot sono una semplice cartolarizzazione di un debito esistente o sono nuovo debito pubblico? Possono convivere con l’euro o sono una moneta parallela? Il fatto che non abbiano scadenza e non diano interessi li avvicinano di sicuro alla moneta, anche se per essere moneta dovrebbero anche essere accettati come tali dalla collettività: in altre parole, il titolare dell’azienda che fa le pulizie in un ospedale e viene pagato in MiniBot poi li potrà usare in pizzeria o per abbonarsi a Sky? Questa teoria della moneta parallela, incompatibile con l’euro (ma come può esserlo, se è espressa in euro?), è sostenuta da Moody’s e da altri che ci offrono pillole di terrorismo quotidiano.

Continuiamo a non comprendere il discorso sul debito. La trasformazione in titolo (o moneta) di un debito preesistente non è che crei automaticamente nuovo debito, se il debito preesistente viene traslato sul titolo. Lo può fare nel medio periodo, generando un meccanismo di irresponsabilità: qualsiasi amministrazione pubblica potrebbe esibirsi in qualsiasi porcheria, con la prospettiva di saldare poi i nuovi debiti con i MiniBot. Ed è per questo che siamo contrari, al di là dell’aspetto fondamentale dell’accettazione da parte dell’economia reale (piuttosto i buoni pasto…), visto che senza nemmeno più vincoli psicologici il debito pubblico esploderebbe. In euro.

Opinione dal fondo del bar: i MiniBot non sono moneta e in senso stretto non sono neppure debito, però nel medio periodo possono contribuire a schiantarci e siamo contrari. Sono infatti anche un segnale palese di difficoltà, di essere con l’acqua alla gola, un segnale colto da chi per investire su di noi pretenderà una remunerazione maggiore. Quanto all’ossigeno dato agli imprenditori, questo potrebbe essere dato anche con un sistema più ampio di compensazione fiscale, invece di fornire un titolo (o moneta) utilizzabile per pagare le tasse.

Anche in questo caso la verità però non esiste, quindi siamo lieti di proporre un ‘Di qua o di là’ per una volta davvero concreto: siete favorevoli ai MiniBot?

Siete favorevoli ai MiniBot per pagare i debiti della pubblica amministrazione?

Loading ... Loading ...
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 6.8/10 (8 votes cast)
MiniBot, moneta e/o debito?, 6.8 out of 10 based on 8 ratings

20 commenti

  1. c

    No, perché sono per i debiti della PA: è la credibilità di chi sta dietro che dà valore a qualcosa, perché a livello di strumento non c’è nessuna differenza tra la moneta degli USA e quella del Gibuti.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 6 votes)
  2. B

    sono l’ultimo delirio di un governo che non sa più che pesci prendere.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 25 votes)
  3. C

    La domanda che mi pongo da assolutamente ignorante è questa: se alla fin fine sia possibile trasformare questi mini-bot in moneta sonante, ovviamente in euro. Io non credo. Se sono un imprenditore o se ho una partita iva è probabilissimo che debba corrispondere allo stato una certa cifra, annualmente, a saldo delle imposte dovute, quindi non rappresenterebbe un problema pagare in mini-bot. Ma se sono un dipendente o un pensionato, le cui tasse, per lo più, son trattenute alla fonte potrei usarli solo come moneta, ove fosse accettata da esercenti vari.
    Ne deduco che sia una vera e propria moneta ‘privata’ parallela all’euro. Si potrebbe addirittura paventare un rischio speculativo: possiedi 1000 euro in mini-bot? Ti offro 950 euro veri per i tuoi mini-bot, perché sono nella condizione di usarli, e ci guadagno il 5% senza fatica.
    E se, per ipotesi, lo stato si inventasse di pagare il TFR ai suoi dipendenti dimissionari in mini-bot, costoro come li smerciano?
    Se le banche accettassero di cambiarli in euro veri, saremmo di fronte ad una vera e propria moneta parallela. Mi sembra un’operazione oscura ed ansiogena.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +16 (from 18 votes)
    1. M

      Tutto ciò mi ricorda il peso convertibile di Cuba…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +13 (from 13 votes)
    2. c

      Ciò che conta è la credibilità: se lo Stato obbliga ad accettare i MiniBot coi fucili spianati, vedrai che verranno accettati. Poi c’è sempre da capire fino a che punto sono credibili, perché nessuno può impedire di scambiare 1.000 “euro di MiniBot con una matita, se una persona ritiene la matita di maggior valore.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
    3. mi vien da pensare che una società di factoring potrebbe comprare i miei 100 euro di minibot a 90 e rivenderli a 95 ad un azienda che potrebbe usarli per pagare le tasse abbattendole del 5%.
      E meno saranno accettati i minibot nelle transazioni tra privati, più sarà il potere della società di factoring che li monetizza

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +4 (from 4 votes)
      1. c

        La credibilità dello Stato dovrebbe imporne l’accettazione nelle transazioni tra privati. Se ciò viene meno, i MiniBot sono carta straccia.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 0 votes)
        1. se non ho letto male la mozione per ora dice che li si può utilizzare solo per transazioni con lo Stato

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: 0 (from 0 votes)
          1. c

            Allora non sono soggetti a svalutazione o mercato parallelo: se effettivamente me li ritira lo Stato a 100, perché dovrei liberarmene a molto meno (ben diverso dal venderli scontati perché se ne hanno una valanga)?

            PS: fermo restando che magari sono “elettronici” e quindi possono proprio rendere impossibile lo scambio tra privati.

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: 0 (from 0 votes)
            1. ma se sono elettronici perchè creare i diversi tagli? Lo Stato li accetta indietro solo dal soggetto a cui li ha emessi?
              E’ tutto molto fumoso ancora

              VN:F [1.9.22_1171]
              Rating: +1 (from 1 vote)
  4. Da economista del bar il minibot mi pare una moneta parallela (il taglio fino a 100 euro lo dice) basata su un debito emesso a tasso zero.
    Lo Stato risparmia gli interessi che dovrebbe pagare sul debito vero che dovrebbe contrarre per pagare i fornitori in moneta vera.
    Sarebbe curioso capire come verrebbe iscritto al bilancio dello Stato il minibot. E’ una voce a debito o lo diventa solo nel momento in cui torna allo Stato come pagamento, ad esempio, di un ticket o delle tasse?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  5. s

    Cosa è e quale sia una moneta , è stabilito da articoli di legge. La questione è legale non (macro)economica. Il dibattito cerca di capire cosa ci sia nei tanti aspetti lasciati appesi nella mozione, perchè così come è , è una stronzata. Tempo perso. La proposta va bene per prendere consensi sui social e nelle trasmissioni tv del giornalista globale, che una volta era rosso ma da un po’ è gialloverde .

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 11 votes)
  6. I

    lo spread scivola ai minimi del mese. #ansa.it
    non scende, scivola. morirete male
    armi di distruzione di massa
    1)bomba atomica
    2)marattin che parla di economia
    3)il piddino che dice abbiamo senso dello stato, anche con i giudici
    4)i minibot

    il punto 4 sponsorizzato dall’ue che ci vuole distruggere con manovre del cazzo e che, nel periodo 2008-18 hanno aumentato il deficit di oltre 600 miliardi

    intanto lega al 36%, dai che si arriva oltre il 40% in poco tempo

    siamo sempre lì, la gente vi prende a vangate e la sinistra continua a dire non capite

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -9 (from 25 votes)
    1. G

      Ah beh, ai mini.mi di UN MESE.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +15 (from 19 votes)
  7. sarebbe carino fare un’analisi delle spese che hanno fatto aumentare il debito pubblico nel periodo 2008-18

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  8. t

    Minibot sponsorizzati dall’UE? 🤔🙄

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  9. D

    Se i minibot possono essere usati come moneta contante tipo i buoni pasto sono moneta parallela.
    Se non possono essere usati come moneta sono una cambiale.
    Se possono essere usati come moneta contante ma solo per pagare tasse ed altre transazioni pubbliche sono un credito.
    In tutti e tre i casi mi paiono una stronzata partorita da chi è in difficoltà coi nodi che vengono al pettine. Mooolto in difficoltà…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 9 votes)
    1. I

      la germania ha circa 18 monete parallele, per dire eh
      aumentare la base monetaria e pagare i debiti p.a. l’obbiettivo è questo
      finchè i 5s hanno oltre il 30% di voti la situazione rimane questa. Di maio ha provato a spostarsi a sinistra in fondo e ha preso una legnata nei denti.
      poi c’è la ricetta monti, che non ha funzionato, poi la grecia, che nessuno vuole perchè la francia affonderebbe subito.
      sul pd csm nulla da dire?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -5 (from 7 votes)
      1. D

        Italo, non facciamo confusione, restiamo sul pezzo.
        Tu parli di pagare i debiti della PA, ok, come?!
        Con sti minibot posso fare la spesa?!
        Posso pagare le tasse?!
        Nel primo caso sono una truffa perché è chiaro che li puoi girare quanto vuoi ma alla fine qualcuno quel debito se lo deve accollare, esempio: il Comune di Cippa Lippa mi deve i soldi di un appalto che ho vinto, mi paga coi minibot, io li giro ad un negoziante, che li gira ad un grossista, che li gira ad un fornitore, che li gira ad un suo fornitore e così via. Si va avanti all’infinito o qualcuno alla fine deposita sti minibot in banca?! E a quel punto la banca come lo monetizza, chiede i soldi allo Stato?! Ma se lo Stato li avesse avrebbe pagato me invece di darmi i minibot.
        Nel secondo caso sono una pagliacciata per farsi belli perché basterebbe meno, esempio: il Comune mi deve dei soldi per un appalto, certifico il credito e ci pago l’iva a fine trimestre. Punto.
        Cosa mi sfugge?!

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +4 (from 8 votes)
        1. c

          Niente. Se possono circolare tra tutti gli attori economici sono una moneta parallela e quindi la domanda sarebbe: voi accettereste di essere pagati in MiniBot? Se sì, vi accontentereste di 100 Minibot per farvi pagare 100 €?

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +3 (from 3 votes)

Lascia un commento