L’obbligo del Mondiale femminile

Il Mondiale di calcio femminile è iniziato ieri con Francia-Corea del Sud, che sinceramente non abbiamo nemmeno ipotizzato di guardare. Ma tutti hanno i loro gusti, non esistono il bene o il male. Quello che non ci piace è l’attuale ondata di giornalismo educativo, che vuole spiegare a presunti trogloditi la bellezza del calcio delle donne.

Sfogliando la Gazzetta di oggi, leggere a pagina 18 di Belotti titolare contro la Grecia è stata quasi una boccata d’aria dopo 17 pagine di martellamento sulla bellezza del Mondiale femminile e sulle sportive di successo. Martellamento che involontariamente evidenzia proprio il contrario di ciò che vuole evidenziare, però.

A nessuno verrebbe mai in mente di spiegarci perché la gente si deve appassionare a Messi o Neymar, per non dire Juventus e Inter o Champions League e Serie A. Quasi tutti i media sono però sulla stessa linea, casualmente inviando in Francia giornaliste donne (come alle sfilate di moda). Passi per Sky Sport, che detiene i diritti del Mondiale e deve quindi valorizzare il suo prodotto, anche se già da giorni è stato superato il confine della retorica (non poteva mancare lo storytelling di Buffa), ma al resto del mondo cosa importa del Mondiale femminile?

Considerazione che non vuole mancare di rispetto ad atlete di grande valore, del resto noi ammiriamo anche l’impiegato che corre alle sei del mattino a 6′ al chilometro, ma soltanto sottolineare come anche nel giornalismo sportivo il politicamente corretto, per pochi, sia l’altra faccia di contenuti per subnormali, cioè per tanti ma che non leggono e non si interessano. In mezzo rimaniamo noi vituperata classe media, insofferente nei confronti delle lezioni di autonominati maestrini (e maestrine) ma anche dell’ignoranza di chi mette un playout di Serie B sullo stesso piano del Roland Garros. Si può insomma dire che il politicamente corretto ha bisogno dell’ignoranza: non è in grado di confrontarsi con gente che ragiona, ma solo con chi risponde a stimoli. E adesso lo stimolo è che il calcio femminile sia cosa buona e giusta.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.1/10 (72 votes cast)
L'obbligo del Mondiale femminile, 8.1 out of 10 based on 72 ratings

66 commenti

  1. “A nessuno verrebbe mai in mente di spiegarci perché la gente si deve appassionare a Messi o Neymar, per non dire Juventus e Inter o Champions League e Serie A”

    Ehm… In realtà invece ci sarebbe proprio da spiegare perché ci si deve appassionare a questa serie A (ma anche a Neymar eh…) e credo che 17 pagine di giornale non basterebbero.
    Detto questo faccio fatica a farmi piacere lo spettacolo offerto dal calcio femminile ma in un’Estate orfana di Mondiali di calcio e Olimpiadi, come palliativo per noi drogati di sport va bene tutto: dai mondiali di calcio Under 20 (e pure lì uno spettacolo che ve lo raccomando…) agli europeri Under 23 (da vincere e basta!) fino ad arrivare ai mondiali femminili

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 10 votes)
  2. GRANDISSIMO ARTICOLO, uno scoglio di ragionevolezza nell’oceano del politicamento corretto nel quale stiamo affogando tutti.
    A me (sono un cromagnon, me lo dico da solo così evito il disturbo ai troll) il calcio femminile induce lo stesso riflesso condizionato delle dichiarazioni di Gasparri ai TG: cambio immediatamente canale, senza sapere nemmeno perché.

    Per completare, aggiungo: gli sport adatti alla metà femminile del cielo trovo siano quelli dove il contatto fisico non è contempltato, dalla pallavolo allo sci.
    Ora flagellatemi pure.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +12 (from 34 votes)
  3. Con l inizio del mondiale femminile non era neanche quotato un articolo di questo tipo, con la denigrazione del calcio donne che e’ uno dei cavalli di battaglia del direttore…
    Mondiali che rischiano di togliere spazio a argomenti ben piu appassionanti come il calcio mercato
    Calcio femminile che poi, a ben vedere, e’ anche piu mondiale di quello maschile perche tra le nazioni che possono ambire ai primi posti ci sono sudamericane, europee (con tutta l’ europa, anche quella scandinava che in quello maschile non e’ appunto da primi posti) asiatiche e nordamerican

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -3 (from 29 votes)
  4. ah dimenticavo

    1-mondiali che poi per le squadre europee valgono “doppio” in quanto e’ SOLO attraverso essi che la UEFA qualifica le sue rappresentanti (solo 3 posti, quindi sara battaglia durissima) alle prossime olimpiadi (e immagino quali negative reazioni ci potrebbero essere nel caso di, miracolosa, qualificazione azzurra )
    2-completamente d accordo con francesco

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -3 (from 9 votes)
  5. ““A nessuno verrebbe mai in mente di spiegarci perché la gente si deve appassionare a Messi o Neymar, per non dire Juventus e Inter o Champions League e Serie A””
    Be’ insomma, il martellamento mediatico visto quest’anno sul perché ci si sarebbe dovuti appassionare a Cristiano Ronaldo credo di non essermelo sognato

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +24 (from 34 votes)
  6. Qualcuno mi sa dire se Pastore, Lacazette e Andrè Silva sono stati convocati per questo mondiale?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +16 (from 18 votes)
    1. Con tutto rispetto, per i suddetti, nel calcio femminile, cosi’ ad occhio, mi sembra di vedere meno rotolamenti e svenimenti dopo un calcetto negli stinchi.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +17 (from 25 votes)
    2. No, però son stati convocati Montolivo, Ozil, Sterling, Delli Alli, Pobbà e Suso.
      Doveva esserci anche CR7 ma il CT lo ha ritenuto troppo distratto dai problemi legali…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +7 (from 15 votes)
  7. Non trovo nulla di male nel guardare una partita di calcio femminile. Detto questo, è chiaro che l’entusiasmo dei media cartacei è sospetto, ma non avendo praticamente più lettori veramente interessati a quanto scrivono (bufale di mercato comprese, già ampiamente anticipate sul web) devono raschiare il fondo del barile. Vivono sull’evento del momento sperando che l’interesse duri sufficientemente tempo per non sparire dalle edicole.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 13 votes)
  8. Sto Al 100%col mio concittadino Tiziamal. Viva il Calcio Femminile! Abbasso I trogloditi canottati-neosovranisti-paraintellettualiscomodi che vorrebbero le donne relegate in cucina ogni volta si sentono in dovere di ripetere le solite tre fasi stantie sul calcio femminile che non interessa a nessuno.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -15 (from 41 votes)
    1. Scusa gatto, com’era quella sulla Merlino e la Panella?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 3 votes)
  9. Direttore ma perché sto accanimento?
    Un mondiale dello sport più popolare del mondo giocato dal genere che rappresenta il 52% della popolazione mondiale (e nel quale l’Italia partecipa) non dovrebbe avere spazio?
    Ma perché ?
    Poi che lo spettacolo sia di livello nettamente inferiore agli uomini lo vedono anche i ciechi ma qual è il problema?

    Ps io non penso di guardarne nemmeno un minuto

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 19 votes)
  10. Sono due discorsi differenti: le donne hanno tutto il diritto di praticare il calcio e la loro dignità va rispettata perché qualsiasi discorso sul livello tecnico sarebbe incoerente (il 90% di chi si lascia andare a facili commenti maschilisti con lo stesso metro non dovrebbe scrivere sul web…), sto tam tam mediatico che cerca di imporre il calcio femminile all’universo mondo per questioni di politically correct ha rotto il cazzo, punto.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 31 votes)
  11. Aggiungerei che le ragazze che giocano a calcio lo fanno perché hanno comunque una vera passione e sanno giocare bene, mentre molti ragazzi che giocano a calcio lo fanno anche se non ne sono capaci e si atteggiano come e fossero alla playstation. Ricordo una squadra di ragazzini tredicenni che in un torneo le prese 11-0 (o un risultato del genere) dall’Inter femminile pari età..

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 12 votes)
  12. Sto vedendo l’Italia: livello tecnico da 2° serie amatori se ubriachi da tutto il fine settimana. Come riuscite a vedere ‘sta sbobba?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 22 votes)
    1. Ho visto fare dei cross che Abate e De Sciglio se li sognano

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +16 (from 18 votes)
    2. Cydella, gli ultimi anni di Milan e Inter hanno reso i nostri stomaci di acciaio

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +17 (from 17 votes)
  13. Più che altro il luogo comune che le donne non capiscono il fuorigioco mi sembra ampiamente confermato .

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +19 (from 21 votes)
  14. E’ grand’Italia anche qua

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
  15. Ottima vittoria contro una squadra molto fisica e veloce. Comunque le donne hanno una corporatura che non le facilita per il calcio, questione di pesi e contrappesi e baricentro nella corsa. Non a caso le migliori sono quelle più snelle.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 9 votes)
  16. Del calcio femminile frega talmente poco a tutti che manco riducono le dimensioni del campo/porte, al contrario di molti altri sport, il che lo renderebbe piu’ apprezzabile.

    L’unica domanda interessante e’ se una selezione Indiscreto possa battere diciamo la nazionale italiana femminile. Probabilmente nel secondo tempo avrebbero piu’ fiato ma dubito che ci asfalterebbero.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 14 votes)
  17. Concordo sulle porte, davvero troppo grosse

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 7 votes)
    1. Per quello che ho visto fino ad ora, mi sembra piu’ un problema di struttura fisica dei portieri. Hanno una struttura fisica simile alle giocatrici di campo, forse solo un po’ piu’ alte, quando il fisico piu’ adatto al quel ruolo al femminile,secondo me,e’ quello della pallavolista.Il ruolo del portiere secondo me, non si e’ sviluppato ancora appieno nel calcio femminile,sia fisicamente che tecnicamente.Avendo un amica carissima che ha praticato calcio negli anni ottanta-novanta, posso dire tranquillamente che il livello non solo tecnico,ma anche fisico del calcio femminile e’ totalmenete cambiato.Certo per chi e’ abituato a guardare il calcio maschile, rimane uno spettacolo inferiore e anche difficile da piacere, ma il livello non e’ assolutamente da calcio amatoriale maschile.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +10 (from 12 votes)
  18. Visto che la sinistra americana e media come NYT, Washpost sono ormai deragliati su posizioni radicali abbracciando l’identity politics è il provincialismo e la vuotezza dell’establishment italiano che si accoda e sale sul carro privo di spirito critico. Il calcio femminile è meno scandaloso del tennis femminile che lì ci sarebbe da prendere il bazooka. La battaglia si svolge oltre oceano. Qui ci troviamo i pappagalli che scimmiottano le ritardate come AOC che vuole spendere 10 trilioni di dollari per salvare il mondo contro l’inesistente impatto dell’uomo sul clima, il pervertito Biden che si scusa di essere bianco e uomo. L’irlandese Beto O Rourke che cambia nome per apparire ispanico e farsi eleggere. Ilhan Omar che viene esposta come un trofeo dal partito che fu di Kennedy perchè è islamica e si rivela una filoterrorista amica di Linda Sarsour che inneggia alla jihad contro Trump. E’ questa roba qui che in Italia le classi dominanti prendono e scopiazzano a scatola chiusa perchè non hanno personalità, idee proprie e qualità.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 30 votes)
  19. Potrebbero giocare a centrare i pali

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 6 votes)
  20. Vorrei chiedere ai super esperti che snobbano il calcio femminile se hanno gioito quando Federica Pellegrini o Sofia Goggia hanno vinto l’oro olimpico o se hanno fatto notare che Federica nuota più lentamente di un maschio di 14 anni e Sofia scende su piste meno ripide di quelle dei maschietti. E allora? Si tratta sempre di grande sport, praticato da metà del genere umano. Per me è ugualmente appassionante. Certo, c’è poco da discutere con chi pensa che un playout di calcio di serie C sia più interessante di una finale olimpica di volley femminile.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 28 votes)
    1. Play out di serie C ? E non ne sapevo niente? Su che canale???? O mioddio nooo, non me lo perdonerò mai😭😭😭😭😭😭

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +7 (from 11 votes)
    2. Non sono esempi calzanti.
      La Pellegrini ha la stessa tecnica dei colleghi maschi che hanno tempi migliori per merito di una potenza fisica molto diversa.
      Il. Calcio femminile invece tecnicamente non ha nulla da spartire con quello maschile, a volte sembrano quelle partite tra ragazzini in cui basta centrare la porta per segnare.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +16 (from 16 votes)
      1. Per la precisione la Pellegrini 31enne è ancora più veloce dei 14enni maschi.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +7 (from 7 votes)
    3. Non ho visto una gara di nuoto manco sotto tortura, figurati la Federica Pellegrini. Sofia Goggia chi è?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -3 (from 9 votes)
  21. Qui dentro ci sono olimpionici di sci (cit.) figurati se guardano le discese della Goggia…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 19 votes)
  22. a me sono bastati gli highlights della finale di UCL femminile (in teoria quindi il meglio del meglio del movimento), con 4 gol delle francesi nel primo tempo tutti uguali: palla tirata lunga sulla fascia, cross basso a centro area per la centravanti che anticipa le proprie avversarie e gol… il famoso schema PES 1, perchè già a PES 2 la CPU capiva e chiudeva il passaggio…

    Boh, immagino che avere un campo 1/3 più corto e porte più piccole (così come nel volley e anche nel tennis la rete è più bassa) potrebbe incentivare lo spettacolo invece di esasperarlo…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 10 votes)
    1. “e anche nel tennis la rete è più bassa”

      Eh?!?!?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +7 (from 7 votes)
      1. chiedo venia, pensavo lo fosse

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -1 (from 3 votes)
  23. Veramente ho assistito pure a una partita dell’italia femminile di hockey a torino 2006, figurarsi. Il peggio rimane la box femminile, a me viene da star male quando le vedo darsi cazzotti sul seno o sul potenziale grembo materno, ma saro’ strano io.

    Gaby: il ruolo della pallavolo che si avvicina di piu’ al portiere e’ il libero, che credo sia prerogativa di atlete basse e reattive. Le longilinee non so quanta mobilita’ laterale abbiano. Magari sarebbero brave nelle uscite alte.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 10 votes)
    1. Capisco il punto del libero della pallavolo e la reattivita’, necessaria ad un portiere. Non sono un esperto di pallavolo, pero’ da ex portiere, mi saltano all’occhio immediatamente le carenze tecniche e fisiche di almeno i portieri che ho visto fino ad ora al mondiale, anche se la giamaicana (vista pero’ solo in alcuni highlights, sembra avvicinarsi al modello a cui penso). Pensando ad una morfologia possibile per una donna,credo che il fisico della pallavolista possa essere la morfologia che piu’ si adatta a coprire un porta di sette metri a rotti, con 2 metri quasi e mezzo in altezza. Possibile che una ragazza di un 1. 85-90 possa avere un problema de spostamento laterale, ma mi sembra che i problemi piu’ grossi il portiere donna,gli abbia a coprire la porta in altezza, e come hai menzionato nelle uscite alte.Un altro dato morfologico da non sottovalutare e’ che le donne, hanno mani piu’ piccole degli uomini, e questo rende leggermente piu’ difficile bloccare la palla in certe situazioni, tipo uscite alte e tiri violenti o sporchi .Dal punto di vista tecnico,al netto delle differenze fisiche, invece, anche se sono stati fatti enormi progressi, il portiere donna mi sembra, a parte alcuni casi ,ancora un po’ grezzo. Comunque vorrei anche chiarire che per risolvere il problema, non e’ che si possa prendere un pallavolista e metterla in porta.Forse sarebbe piu’ logico selezionare le ragazzine ad un certa eta’ quando comincia ad essere abbastanza evidente il tipo di sviluppo fisico che andranno ad avere.Rimane pero’ il fatto che se una ragazzina che a 10-11 anni ha un fisico longilineo ed e’ alta 1.55-60, e’ probabile che il calcio e’ l’ultimo sport a cui si pensi di avviarla

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +4 (from 4 votes)
  24. Non sono assolutamente d’accordo sul tennis femminile. Gli uomini in gonnella fanno schifo, ma preferisco guardare la Navratilova rispetto al 99.9999% degli uomini, inclusi Nadal e Djokovic che si sognano la sua tecnica.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
    1. Quindi anche tu preferisci un be gesto tecnico, che le calciatrici ancora non hanno.
      Attenzione però ad una cosa, a velocità più bassa qualsiasi gesto tecnico sembra eseguito bene.
      Faccio un esempio sciistico. Sul pianeto tutti sembrano tecnicamente ineccepibili, quando aumenta la pendenza e quindi il gesto tecnico deve essere eseguito più velocemente cominciano i primi problemi , su pendii estremi il gesto tecnico va eseguito bene e molto velocemente e lì si vedono quelli veramente bravi.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +11 (from 11 votes)
  25. Ho guardato Italia-Australia ed è stata la mia prima partita intera di calcio femminile.
    Mi sono divertito. Certo, il fatto che giocasse l’Italia è stato decisivo, ma non mi è sembrato lo spettacolo penoso che molti dicono.
    La cosa che balza subito agli occhi è la copertura del campo: la minor velocità rende problematica l’occupazione degli spazi, che si aprono come praterie e sembra di assistere a una partita disputata su un rettangolo di dimensioni maggiorate. Altro problema, le portiere (si dice così?) e le porte, troppo grandi da coprire. Le uniche parate che si sono viste sono state in uscita, con le estreme difens… difenditr… (comecazzosidice??) che hanno fatto del loro meglio per chiudere lo specchio all’attaccante lanciata a rete.
    Logica vorrebbe una riduzione delle dimensioni di campo e porte, ma parlandone con un amico ex allenatore di calcio femminile è emerso quanto segue:
    1) il calcio femminile, paradossalmente, non cerca di riprodurre le dinamiche del maschile, ma cerca di cavalcare il maggior numero di opportunità d’attacco derivanti dall’apertura degli spazi;
    2) a livello di grandi tornei la riduzione di campo e porte sarebbe fattibile, ma la stragrande maggioranza del movimento è di livello iper-dilettantistico: ri-tracciare campi e montare porte differenti rispetto al maschile sarebbe logisticamente fuori portata.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 10 votes)
  26. Sul discorso sport maschile-femminile ci sono una serie di interventi a mio parere molto interessanti sul blog di Tavcar,soprattutto in merito alle differenze psicologiche tra squadre maschili e femminili.

    Ieri per curiosità ho visto quasi tutto il primo tempo di italia-australia : è un altro sport rispetto a quello cui siamo abituati c’è poco da fare,con pregi e difetti.

    Quello che non mi è piaciuto è che scimmiottano il calcio dei maschi : corner corti,zero iniziative personali ,divieto assoluto di dribbling.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
    1. Rispondo solo alla tua ultima parte.
      Non è che battere i corner corti sia dovuto al fatto che di testa la prendono poco?
      E che la rinuncia ai dribbling sia dovuta al fatto che non li sanno fare?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 3 votes)
  27. VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  28. Ecco gli highlights:

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
    1. Non fa

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 1 vote)
  29. Boh, non lo so, per me indubbiamente il calcio e la pallacanestro femminili sono meno godibili del maschile ma non sono inguardabili; anche nella pallavolo le donne compiono dei gesti fisici e tecnici con meno potenza e precisione rispetto ai maschietti ma questo non fa altro che migliorare la godibilità dello spettacolo (che nella pallavolo maschile spesso e volentieri si riduce a un “battuta, ricezione, alzata, schiacciata, fine”); magari in futuro con il migliorare delle capacità tecniche delle calciatrici avremo spettacoli migliori e forse più godibili dei maschi (se non altro ci eviteremo quegli assembramenti al limite dell’area o quelle dighe di centrocampo che rendono a volte le partite maschili inguardabili) o nel basket vista la minor potenza e precisione ci eviteremo il tiro a segno da tre punti che ammorba certe partite dell’ NBA

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 6 votes)
  30. Visto i goal del Brasile: il goal su punizione preso perché la portiera è troppo bassa per fermare il pallone, quindi come noi nei pulcini quando bastava alzare la palla ed era fisicamente sempre goal. Ma per piacere.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 10 votes)
  31. Il direttore credo sottolinei la rottura di palle dell’obbligo di amare questo sport declinato al femminile. Al contrario passi per troglodita.
    Problema più grosso: porta in rapporto al portiere. Potrebbero giocare portieri più longilinei in un futuro a medio termine. Ad oggi una ragazzina di 12 anni con quelle doti fisiche col cazzo che giocherà in porta a calcio.
    Il gol vittoria delle azzurre é imbarazzante.
    La narrazione che si fa di questo sport legettimamente giocato dalle ragazze, fastidiosa.
    Buffa racconta il mondiale delle giapponesi del 2011 (?)
    Credevo di sognare.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 10 votes)
  32. “Il gol vittoria delle azzurre é imbarazzante.”

    Visto adesso. Oddio…di gol cosi ne abbiamo visti tanti anche nei maschi eh

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
    1. eh si ma in parite importanti le incertezze dei portieri sono meno…
      https://www.youtube.com/watch?v=1-gJ64-cmFg
      1:20
      gara scudetto.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
  33. Io credo che il calcio femminile non appassioni, rispetto alla pallavolo od allo sci perché il gesto tecnico di pallavoliste e sciatrici, è molto più vicino a quello dei maschi, fatte le debite proporzioni, che non quello delle calciatrici ai calciatori. Ho visto solo spezzoni di partite, quindi il mio giudizio potrebbe essere superficiale, ma mi pare che il gioco sia di una lentezza ed elementarità annoianti. Ho visto però qualche ragazza con doti tecniche pregevoli, la sudafricana che ha segnato il gol lo ha fatto con un movimento alla Insigne ed una brasiliana anzianotta ha segnato con un bel colpo di testa con torsione. Ho visto anche qualche buon dribbling, però in difesa sono uno scempio, troppa desuetudine, io credo, al contatto fisico effettuato con i tempi giusti. Comunque se alle Olimpiadi ci va il Curling, il calcio femminile può aspirare a buon diritto alla dignità di sport olimpico.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
  34. Il punto non è se il calcio femminile ci piaccia o meno (o se lo consideriamo valido da UN punto di vista fidico, tecnico e tattico).

    Il punto è capire che dare spazio al calcio femminile può aiutare anche a cambiare la percezione delle donne in una Società (e non parlo solo dell’Italia ma di altri paesi occidentali) dove ci sono ancora disparità importanti fra i due sessi e non solo inambito sportivo. Ma sarebbe molto positivo anche solo il fatto che grazie alla trasmissione in diretta del Mondiale, qualche bambina decida di cominciare a calcio mentre magari prima non lo avrebbe fatto perchè pensava che fosse ‘un gioco per maschi’.

    Tra l’altro mi stupisco di tutte queste critiche visto che qui ogni due per tre ci si straccia le vesti per le donne in chador…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -3 (from 11 votes)
    1. Le critiche sono puramente tecniche non culturali. Casomai di come viene veicolato il messaggio che potrebbe sortire l’effetto opposto.
      Fermo restanto che non penso che il calcio femminile abbia questo peso nella percezione delle donne in una società.
      Nello sport in generale si, infatti in molti ridenti paesi islamici giocano a pallavolo in pigiama.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
  35. “Il punto è capire che dare spazio al calcio femminile può aiutare anche a cambiare la percezione delle donne in una Società (e non parlo solo dell’Italia ma di altri paesi occidentali) dove ci sono ancora disparità importanti fra i due sessi e non solo inambito sportivo.”

    Cosi magari in un articolo in cui si chiede un parere su 2 giornaliste smetteremo di leggere commenti del tipo “una per il galoppo e una per il dressage”

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 9 votes)
    1. Abbi pazienza a me i commenti sessisti fanno girare veramente i cosiddetti e non sopporto nemmeno l’interminabile sfilza di filmatini beceri che arrivano quotidianamente sui gruppi d WA; però vediamo di non farla troppo tragica; “una per il galoppo e una per il dressage” piaccia o non piaccia è una citazione di una frase (becera quanto si vuole ma all’epoca divertente) che ha fatto storia su questi schermi; non credo, ma magari mi sbaglio, che riproporla sia un’offesa alle donne. Ripeto magari sbaglio ma ci sono altri modi, ben più importanti e sicuramente più doverosi, di rispettare una donna (per esempio riconoscere all’unanimità o quasi che sono delle ottime professioniste, cosa che è stata fatta praticamente da tutti). Evitiamo di cadere nel politically correct ad ogni costo che a mio parere ultimamente ha veramente rotto le scatole.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +6 (from 8 votes)
  36. Attendo il prossimo Buffa racconta sul Flipper del ChampionsPub.
    https://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/mondiali-flipper-1.4637351

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
    1. Andrea che ha organizzato è quello che mi ha sistemato il flipper e mi fa la manutenzione, giusto per rimarcare le mie conoscenze.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
      1. Ottimo. Tutto materiale per un aneddoto raccontato in stile Buffa.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 0 votes)
  37. krug
    sono d’accordo con te.

    Infatti rompo i coglioni a gatto che si erge a moralizzatore e difensore supremo dei diritti delle donne ,fustigatore dei fasciorazzisti presenti su indiscreto e non solo e poi come primo commento sulle 2 giornaliste se ne esce con “galoppo e dressage”

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +11 (from 11 votes)
  38. Mi piacerebbe sapere quale è la percentuale di pubblico femminile.
    A spanne dovrebbe essere scarsa visto che il grosso delle mie conoscenze femminili si e no sa che c’è il mondiale.
    (pero’ mi piacerebbe avere un dato sky).
    Probabilmente uno sport femminile per una audience maschile. In termini di politicamente corretto siamo al livello dei campionati di pole dance.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
  39. Krug: se leggessi che tua figlia e’ per il galoppo non credo la prenderesti troppo bene. L’espressione detta la prima volta e’ divertente, dopo diventa una roba da sfigati che non trombano da vent’anni.

    A ragionare come Gatto verrebbe da dire che testimonia come ci sia un pericolo islamismo, che non appare necessariamente come prendere a pietrate un’adultera, visto che denota una percezione della donna come mero oggetto a disposizione per fini ludici o procreativi.

    Cosa divertente che poi pontifichi sul ruolo della donna nella societa’, ma che cazzo ne sa lui esattamente? Solo quello che legge su twitter e poi rimastica.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 6 votes)
    1. Transumante per me quella del galoppo e del dressage è un tormentone come se ne vedono tanti all’interno di un gruppo di amici/conoscenti (anche se virtuali come in questo caso); per tormentone intendo una battuta particolarmente riuscita che viene ripetuta fino allo sfinimento; è da sfigati? Forse. Denota una percezione della donna come mero oggetto a disposizione per fini ludici o procreativi? No. (Almeno per me).
      Magari mi sbaglio.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 3 votes)
  40. Fatemi capire, il Gatto che ironizza sulla polemica per piscine atte a segregare le donne è lo stesso che difende il tam tam mediatico politically correct che pretende di imporre il calcio femminile a chi non interessa perché questo può aiutare l’emancipazione delle donne o sono due persone diverse?!
    No, per capire…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 9 votes)
  41. Peró chi é cresciuto guardando Holly e Benji (o Captain Tsubasa se preferite) non puó lamentarsi per le eccessive dimensioni del campo 😀

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
  42. @Krug: non è la battuta in sé, è chi la fa
    in questa stessa pagina Gatto da dei trogloditi canottati-neosovranisti-paraintellettualiscomodi a quelli a cui non piace il calcio femminile, è sempre pronto a vedere razzismi sessismi fassismi ovunque, capisci che da lui ci si aspetterebbe un comportamento irreprensibile
    invece fa la stessa battuta sessista di tutti noi perché fa ridere pure a lui, però mi raccomando, i trogloditi sono sempre gli altri eh
    “il suo è culo, la mia è classe, caro il mio coglionazzo” (cit.)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
  43. smetterò di dire “una per il dressage, l’altra per il galoppo” quando le tv smetteranno di ingaggiare giornaliste più per la loro gnoccaggine che per la loro bravura.

    Altrimenti non si capisce come mai su Sky Sport (per esempio) gli uomini siano mediamente nella fascia dei tardo 50enni con la pancetta e le donne sui 20-30…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 9 votes)

Lascia un commento