Stefano Furlan e Stefano Cucchi, troviamo le differenze

Oggi sono 35 anni dall’episodio che costò la vita a Stefano Furlan. 8 febbraio 1984. La vicenda di questo ragazzo triestino è sempre nella nostra memoria, anche se non certo per merito dei media, che nelle loro rievocazioni dei cosiddetti ‘morti di calcio’ (l’ultimo Daniele Belardinelli) si dimenticano sempre rigorosamente di Furlan, al quale è attualmente intitolata la curva Sud della Triestina, allo stadio Rocco. Partiamo dalla fine: Stefano Furlan è morto l’1 marzo del 1984 in seguito alle ferite dovute al pestaggio da parte di un agente di polizia, l’8 febbraio precedente.

Contrariamente a quanto spesso avviene in questi casi, il ventenne Furlan non se l’era cercata: dopo la fine di Triestina-Udinese di Coppa Italia, giocata al vecchio Grezar, stava andando verso la sua auto, quando alcuni poliziotti, in particolare uno (quello che poi sarebbe stato condannato), vedendo la sua sciarpa pensarono di trovarsi di fronte a un ultras della Triestina (e lui ultras lo era davvero, le partite le vedeva in curva) coinvolto in tafferugli con quelli dell’Udinese. Tafferugli di pochissimo conto, fra l’altro, dopo una partita tranquilla finita 0-0, niente in rapporto a un’epoca in cui gli stadi erano davvero pericolosi (altro caso di anni Ottanta non da rimpiangere), ma al di là di questo il ragazzo non vi aveva preso parte nemmeno come spettatore. Furlan si trovava soltanto nel posto sbagliato nel momento sbagliatissimo. Il risultato fu una manganellata alla testa (come evidenziato dalle fratture craniche), seguita dall’interrogatorio in Questura, dove (così raccontò lui alla madre) avrebbe preso altre botte. Il giorno dopo si sentì male e dopo tre settimane in coma morì. Nel frattempo si era giocato il ritorno di quell’ottavo di finale e Zico con una doppietta aveva dato la qualificazione all’Udinese…

Ne nacque un caso che stranamente ebbe un’eco quasi solo locale: il poliziotto che lo aveva colpito fu condannato a un anno e dopo rientrò in servizio, addirittura sempre a Trieste. Abbiamo scritto ‘stranamente’, ma di strano c’era poco: un clamoroso errore da parte della polizia, con il ‘se l’era un po’ cercata’ impossibile da applicare anche per i media più velinari. Da ricordare sempre che le notizie arrivano nel 99% da magistrati e forze dell’ordine, senza contare che molti italiani (noi fra questi) hanno fiducia a prescindere nella Polizia e quindi tendono a minimizzare eventuali suoi abusi.

Non è che volessimo rivangare una vecchia storia, sia pure con il pretesto di una data, ma sottolineare la incredibile differenza di trattamento giudiziario e mediatico con il caso di Stefano Cucchi: come dire che un tifoso di calcio, per non dire un ultras, è meno degno di tutela rispetto a uno arrestato per spaccio di droga. Differente anche il comportamento dello Stato: nel caso di Furlan, in cui la polizia era indifendibile sotto ogni profilo e tutto era chiaro fin dall’inizio grazie a testimoni, si cercò (con successo) di indirizzare le responsabilità di di una persona, che poi comunque ne uscì senza troppi danni, mentre nel caso Cucchi, pieno di zone d’ombra, la Polizia ha cercato di difendersi, in maniera legale e meno legale. In ogni caso con Cucchi il giornalista collettivo ha indirizzato l’opinione pubblica in una direzione colpevolista fin da subito, generando anche la solita letteratura da linciaggio. Quindi? Ci sono morti mediaticamente di serie B e Stefano Furlan è purtroppo uno di questi.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 6.9/10 (24 votes cast)
Stefano Furlan e Stefano Cucchi, troviamo le differenze, 6.9 out of 10 based on 24 ratings

113 commenti

  1. m

    articolo davvero stucchevole.
    anche i migliori sbagliano

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 24 votes)
    1. P

      Stucchevole perchè? Per capire meglio il tuo punto di vista….

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +4 (from 6 votes)
    2. Mettiamola così: a parità di gravi responsabilità della Polizia (diamolo per scontato, anche se le situazioni sono diverse), il tifoso della Triestina nessuno sa nemmeno che esista mentre Cucchi è stato trasformato in un eroe nazionale.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +7 (from 19 votes)
      1. m

        Mauro guerra
        Gabbo dj
        Lasciamo perdere va…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -6 (from 12 votes)
  2. f

    Si ma alla fine, che caspita c’entra il povero Cucchi col povero Furlan? Si doveva insabbiare tutto anche per Cucchi perché lui si che se l’è andata a cercare?…. Perplimo

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 14 votes)
  3. t

    Anch’io non ho capito dove il direttore vuole andare a parare con questo articolo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 13 votes)
  4. m

    Il caso cucchi ha avuto clamore enorme perché ha usufruito dell’ impatto emotivo del caso aldrovandi .
    I famigliari hanno anche chiamato lo stesso avvocato .
    Il caso aldrovandi ( di gravità ignobile , con i poliziotti che vengono ancora difesi dal proprio sindacato) era passato sotto silenzio . Solo la pervicacia della madre tramite un blog ha creato appunto il caso. Quindi la motivazione dell effetto mediatico dell assassinio di aldro e poi di cucchi è anzitutto la rete.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +15 (from 21 votes)
  5. m

    questa è la prima cosa stucchevole .
    La seconda ancor più grave è dire che gli ultrà sono meno protetti delle persone normali.
    Il fatto di Furlan mi pare proprio dimostrarlo .
    Un ultra , quando è “ nelle vesti di un ultra” può fare di tutto. Appena diventa un civile normale perde l intoccabilità .

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -3 (from 15 votes)
  6. t

    Forse possiamo illuderci che le cose stiano migliorando.

    O forse è solo merito di Netflix.

    Comunque d’accordo con Murillo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 6 votes)
  7. r

    mah..io invece l’ho apprezzato.
    Giusto ogni tanto ricordare persone, dimenticate e morte in circostanze simili (se non peggiori) di quelli diventati “famosi”.

    ps: il trattamento peggiore per il fatto di essere ultra sta proprio nel fatto che se lo sono dimenticati tutti perchè tanto non poteva essere usato strumentalmente….

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 12 votes)
    1. m

      Perché invece un tossico, spacciatore di merda che se lo vedo a 1km da una scuola lo prendo a cinghiate, è il soggetto perfetto per essere strumentalizzato

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 5 votes)
  8. U

    Il fatto di Furlan mi pare proprio dimostrarlo .
    Un ultra , quando è “ nelle vesti di un ultra” può fare di tutto. Appena diventa un civile normale perde l intoccabilità

    Non ho capito..

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  9. F

    perchè stucchevole? io che sono mediamente informato ..sul caso cucchi so tutto sul caso furlan ho appreso ora e non ricordavo assolutamente nulla

    non mi sembrava un articolo a tesi ma storiografico….cioè il racconto dei fatti non la loro interpretazione

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 12 votes)
    1. t

      Fantomaz direi di no.

      Non è che volessimo rivangare una vecchia storia, sia pure con il pretesto di una data, ma sottolineare la incredibile differenza di trattamento giudiziario e mediatico con il caso di Stefano Cucchi (…)

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +4 (from 4 votes)
  10. m

    Hanno dedicato una camera del senato ad un tizio che cercava di ammazzare un poliziotto e invece un tizio bastonato e lasciato morire in un ospedale desta scandalo?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 9 votes)
  11. U

    Bah
    Per me il direttore mica voleva prendersela con cucchi ne dire che desta scandalo il fatto che venga ricordato.

    Piuttosto lo scandalo,se ho capito bene, e che nessuno si ricordi di furlan.
    Probabilmente ancor meno “colpevole” (notare le virgolette) di Cucchi

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
    1. m

      mai sentito parlare di cucchi come di un eroe (aldrovandi sicuramente si, basta solo leggere le agghiaccianti motivazioni della sentenza ), magari martire, non certo eroe.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 6 votes)
  12. F

    continuo a non comprendere dove si voglia andare a parare…

    sfido chiunque a dire che i due episodi abbiano avuto la stessa copertura mediatica… e io (come molti altri immagino) ne sono l’esempio (e nel 1984 sapevo tutto da barbadillo ad avellino milan 4-0 alla prima giornata di campionato, quel giorno ero a roma…)

    che in entrambi i casi sia stata accertata la colpevolezza delle forze dell’ordine è altra cosa acclarata, quindi ripeto… cosa c’e’ di stucchevole?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
    1. m

      Fantomaz
      forse nel 1984 era più facile insabbiare gli abusi di potere?
      ripeto hai mai sentito parlare dell’ultrà gabbo dj?
      e ripeto , senza cercare su google, hai mai sentito parlare di mauro guerra?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -2 (from 4 votes)
      1. F

        io ho capito che la condanna ad un anno ci sia stata quindi piu’ che insabbiata mi pare che la cosa sia stata molto mitigata ma non amplificata dalla stampa (dunque connnivente?)
        gabbo direi essere il tifoso laziale ucciso all’autogrill dal proiettile sparato dall’altra carreggiata ….con una certa stampa molto schierata
        mauro guerra ignoro chi sia

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +1 (from 1 vote)
  13. t

    Se verrà accertata la colpevolezza di qualcuno sarà principalmente a causa degli sforzi dei familiari del Cucchi.
    È da lì che nasce il can can mediatico che ha puntato i riflettori su un fatto che altrimenti sarebbe stato insabbiato, esattamente come successo col povero Furlan.
    Ultrà, spacciatori, serie A e serie B c’entrano poco a mio avviso.

    Probabilmente se Cucchi fosse stato ammazzato nell’84 manco lo avremmo saputo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +12 (from 14 votes)
  14. Siete ossessionati da questa cosa dell’andare a parare, ma più semplice di così non posso scrivere, di meno ci sono solo i segni o i suoni gutturali: perché due vittime della Polizia (e io sono di base dalla parte della Polizia, per mentalità) sono state trattate in modo tanto diverso dai media? E restringendo il discorso ai morti di calcio, perché si ricordano di più ultras morti in qualche scontro (come nell’ultimo caso), dove non erano presenti per caso, invece di un ragazzo che, l’ha stabilito il processo, non stava facendo niente? Cucchi almeno stava spacciando, Belardinelli era lì per fare a botte con i napoletani, eccetera… Non so, è una storia che mi aveva colpito, magari personalmente mi sento più affine a Furlan. Poi con calma, ma dopo Sanremo, mi direte dove voglio andare a parare. Non c’è sempre la morale, non sono Esopo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +14 (from 28 votes)
    1. f

      Direttore nel momento in cui scrive “troviamo le differenze”, “il ventenne Furlan non se l’era cercata” e “…poi non stava facendo niente? Cucchi almeno stava spacciando” magari non farà la morale ma sottintende in maniera chiara che Cucchi, si, un po’ se l’è cercata.
      Ecco per me sta cosa non sta né in cielo né in terra… Aggiungo per essere ancora più chiaro: uno che tira un estintore contro una camionetta dei Carabinieri se l’è andata a cercare (ed è folle che una certa parte lo abbia fatto passare pure per un eroe), uno spacciatore (un ladro) che ad un controllo scappa e viene colpito se l’è andata a cercare (poi pure qui se ne può discutere), uno che viene pestato a morte in una caserma no e questo, visto che da una certa parte si vuol far passare questo messaggio, mi sembra vada sottolineato per bene

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +8 (from 10 votes)
  15. m

    per me affermare che un ultrà sia meno tutelato di uno spacciatore non sta nè in cielo nè in terra.
    e di sicuro un ultrà è più tutelato di me.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 11 votes)
    1. D

      Murillo, ma davvero ti chiedi il motivo del parallelo tra Furlan e Cucchi?!
      Ma quante volte in questi anni hai avuto notizie di interviste ai parenti del triestino su argomenti riguardanti tutto lo scibile politico, tipo Casapound o gli immigrati?!
      Davvero non hai mai sentito descrivere Cucchi come un eroe?!
      Ma quando parli di qualcuno bastonato e lasciato morire in ospedale ti riferisci forse a Sergio Ramelli?!
      Davvero ti dobbiamo rispondere su Gabbo dopo aver visto l’argomento sviscerato in ogni modo sui media e soprattutto su Indiscreto?!
      Dai cazzo, il discorso è chiaro, per i media Furlan fu uno che “il poliziotto avrà esagerato ma prima o poi succede che arrivi uno che poi paga per tutti, e comunque lui era un ultras (sottinteso: “quindi se l’è cercata…”)”, mentre Cucchi è uno che “si, era uno spacciatore ma non è un reato da pena di morte ed ammazzarlo così è stato un abuso di potere.” (traduzione: “FASCISTI DI MERDA!!! LEGALIZE IT!!! PAGHERETE CARO PAGHERETE TUTTO!!!…”)
      Oh, ma solo io mi son beccato la sorella di Cucchi (eroina a cui va tutta la mia solidarietà per quello che ha passato ed ha dovuto subire soprattutto dopo aver intrapreso la sua battaglia di giustizia) rilasciare un’intervista in cui in un passaggio le è sfuggito un “mio fratello era un ragazzo per bene” senza che nessuno avesse la forza di ribattere “Ila’, ma che cazzo stai a di’?!…”?!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 20 votes)
      1. I

        @dane
        Aggiungici che gli ultras della Triestina sono notoriamente di destra quindi si possono colpire. Io sono stato in curva li un paio di volte. Esperienza indimenticabile.
        Ps come dimenticare la telegenica sorellina

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -5 (from 11 votes)
        1. f

          “come dimenticare la telegenica sorellina”

          No… Ma veramente non provi un minimo di vergogna quando scrivi certe cose?

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +6 (from 10 votes)
          1. I

            come al solito fuori tempo e a pezzi-.
            la sorellina che prima gli sputa ddosso e non lo ricuole a xasa e dopo che è morto bussa a soldi . e adesso gira intorno a cariche politiche in quota piddi
            avete elette a eroe uno spacciatore sempre meglio
            p.s. visto che la logica non è il vostro forte ciò non giustifica la morte, anche se io personalmente spazzerei via tutti gli spacciatori

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: -2 (from 10 votes)
            1. A

              “cinesi trovato il modo…”

              VN:F [1.9.22_1171]
              Rating: 0 (from 0 votes)
          2. I

            come al solito fuori tempo e a pezzi-.
            la sorellina che prima gli sputa ddosso e non lo ricuole a xasa e dopo che è morto bussa a soldi . e adesso gira intorno a cariche politiche in quota piddi
            avete elette a eroe uno spacciatore sempre meglio
            p.s. visto che la logica non è il vostro forte ciò non giustifica la morte, anche se io personalmente spazzerei via tutti gli spacciatori

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: 0 (from 4 votes)
  16. R

    Si potrebbe anche fare il raffronto tra Furlan e la vicenda dell’anarchico Serantini, anche lui massacrato dalla polizia. Per il primo nulla per l’appunto, il secondo è diventato un caso nazionale, la biografia di Stajano, le campagne della sinistra extraparlamentare, e questo durante gli anni di piombo, con innumerevoli episodi di violenza su entrambi i fronti, perché ci sono stati pure i Marino e gli Annarumma. Trovate le differenze.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 6 votes)
    1. B

      la potresti fare tu la biografia di Furlan (poveretto non ricordavo la storia ed è terribile) e cercare qualcuno a cui interessi e che te la pubblichi.
      certi discorsi davvero non li capisco: armatevi e partite?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 7 votes)
  17. G

    E lo sapevo che si andava a finire lì…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 6 votes)
    1. D

      E dove cazzo volevi finire?! Quando una certa fazione di intellettualoidi la pianterà di infestare i media italiani arrogandosi il diritto di gestire la lavagna dei buoni e dei cattivi là si smetterà di finire sempre lì…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 15 votes)
      1. C

        E anche oggi abbiamo sistemato i radical chic, principale dramma dell’Italia moderna!

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +8 (from 12 votes)
        1. D

          Sicuramente un cancro dell’opinione pubblica italiana.
          Basti vedere come friggevano ieri sera…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -3 (from 9 votes)
          1. I

            ieri sera proprio una brutta serata eh
            pisapia e vendola e tutto il gruppo di rc si batterono contro l’istituzione del 10 febbraio. chissà perchè

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +1 (from 7 votes)
  18. f

    Dane ma anche no. L’errore di questo articolo (doppio se come fai te è il tentativo di metterci in mezzo “una certa parte”) è mettere vicino due casi che c’entrano nulla. 35 anni fa non c’erano neppure i cellulari, c’erano 3 canali Rai e qualche TV privata più o meno sfigata, insabbiare o mettere a tacere una vicenda come quella (e quante ce ne saranno state…) era un gioco banale; se il caso Cucchi fosse capitato nel 1984 probabilmente ne avremmo letto su un trafiletto di qualche giornale locale e tanti saluti…. E invece è capitato ai giorni nostri e pochi anni dopo il caso Aldrovandi (ecco semmai è questo il caso che può essere accostato a Cucchi)
    Un’ultima cosa sulla sorella di Cucchi: io non ho visto l’intervista alla quale ti riferisci ma ne ho viste/lette altre: in quelle (così come nel film) non si crea certo la figura di un eroe, anzi si parla di uno spacciatore, di una testa di cazzo. Il punto è che quello che è accaduto non deve accadere neppure agli spacciatori o alle peggiori teste di cazzo…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 9 votes)
    1. D

      No, Francesco, non è così! I cellulari e il web non c’entrano un cazzo!
      Vatti a vedere la differente campagna mediatica tra l’indulgenza verso i compagni che sbagliano e Sergio Ramelli trasformato in un nazista sanguinario per giustificarne l’omicidio! ANNI 70!!!
      L’articolo del Direttore è centratissimo ed indicando quella morale cattocomunista benpensante italiana per cui un ultras è un delinquente a prescindere che se la cerca mentre uno spacciatore di droga è un povero peones che in fondo legalize it mette giustamente a raffronto la disparità di trattamento da parte di una presunta (molto presunta) élite intellettualoide.
      Se poi (questo lo aggiungo io, non è pensiero del Direttore) entrano in campo indirettamente sfumature politiche di salvi chi può, perché non pigliamoci per il culo: il caso Cucchi è stato amplificato (anche rispetto allo stesso caso Aldovrandi) perché Ilaria Cucchi è divenuta (suo malgrado) simbolo di una certa fazione politica contro “la polizia fascista!!!” (anche per colpa di qualche deficiente della fazione politica opposta, devo fare i nomi?!).
      Quindi diamoci un taglio con sta menata di web e cellulari perché le dinamiche le conosco molto bene, avendole seguite moooooolto da vicino per motivi personali (non farmi dire di più…).

      Ps: ti prego, non spiegarmi che uno spacciatore non merita di finire così, non a me!!!

      Pps: poi sul caso Cucchi ci sarebbero da approfondire vari aspetti dell’accaduto, ma su questo nessuno ha mai voluto approfondire. Perché non serviva, lo schema “polizia fascista – frikkettone innocente” era più che sufficiente ad imbastire il caso…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 17 votes)
      1. A

        Ahhahaha scusa se rido, ma i voti + e – sui commenti di Dane mi fanno sempre ridere. LOL
        Da’, tu dividi. 😛 LMAO

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +1 (from 1 vote)
        1. D

          Alba, cosa vuoi che ti dica?! 😝
          Sono l’unico utente che reggerebbe da solo un “Di qua o di là” del Direttore. 😆
          Poi dicono che me la tiro… 😏

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +3 (from 3 votes)
  19. U

    “L’errore di questo articolo (doppio se come fai te è il tentativo di metterci in mezzo “una certa parte”) è mettere vicino due casi che c’entrano nulla”
    Per me l’errore e dire che sono 2 casi che non c’entrano nulla.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 4 votes)
  20. t

    Gobbo la cosa sbagliata imho é voler a tutti i costi confrontare i 2 casi in chiave politica.
    Nenche il direttore, per lo meno in modo esplicito, li mette su questo piano.
    Ma qui la tentazione era troppo forte..

    Siamo arrivati all’assurdo che invece di rallegrarci perché, forse per la prima volta, si prova a far luce su un caso di questo tipo, siamo infastiditi per la vicinanza della sorella (per opportunità?) con gli ambienti della sinistra. Come se fosse questa la cosa importante.
    È davvero desolante.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 13 votes)
    1. D

      Matrix, ma che cazzo stai dicendo?! Non mettermi in bocca parole mai pronunciate!
      Io sono contentissimo che si sia fatta luce su quanto accaduto, soprattutto per vicinanza personale (qualcuno ha mai letto sulla pagina di Ilaria le “gentilezze” che i poliziotti le scrivevano sotto falso nome?! Una roba vomitevole, peggio ancora dell’omicidio del fratello!).
      Mi fa solo specie che il battage mediatico sia stato montato per strumentalizzarlo in chiave politica, per il resto Ilaria non è vicina a nessun ambiente tantomeno per opportunismo, quindi occhio a cosa scrivi e a cosa mi attribuisci.
      Non è la cosa importante all’interno della vicenda, ma è la cosa importante quando il tema dell’articolo è il doppiopesismo.
      Semplifico il discorso all’osso per venire incontro alle facoltà mentali di tutti, di chi non capisce, di chi non vuol capire, di chi fa finta di non capire: se Stefano Cucchi fosse stato un ultras della Lazio arrestato dopo disordini in occasione del derby e sua sorella fosse stata un’iscritta a Fratelli d’Italia oppure se fosse stato un attivista di Casapound arrestato dopo una manifestazione fuori da un centro sociale e sua sorella un’esponente di Forza Nuova COL CAZZO che i media avrebbero dato questa rilevanza alla vicenda, che sarebbe stata relegata a livello di un Aldovrandi qualunque, di cui infatti il 90% degli indignati da social che sfogano il proprio sdegno per la vicenda Cucchi non sanno manco chi cazzo sia nè cosa gli sia accaduto…

      Ps: tra l’altro la differenza tra Aldovrandi (vi prego, non mi dite che per lui hanno preso 3 anni perché scateno l’inferno!!!) e Cucchi sta nei motivi dell’accaduto, su cui (ripeto) si continua a sorvolare…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 8 votes)
      1. f

        “se Stefano Cucchi fosse stato un ultras della Lazio arrestato dopo disordini in occasione del derby e sua sorella fosse stata un’iscritta a Fratelli d’Italia oppure se fosse stato un attivista di Casapound arrestato dopo una manifestazione fuori da un centro sociale e sua sorella un’esponente di Forza Nuova COL CAZZO che i media avrebbero dato questa rilevanza alla vicenda,”

        Dane, io è proprio su questo punto che non sono d’accordo: ripeto si mettono a confronto fatti accaduti a 35 anni di distanza, due ere diverse per mille motivi… Vabbè, la pensiamo diversamente e allora amen…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -1 (from 5 votes)
        1. D

          Sei libero di non essere d’accordo, io osservo i media da vicino anche per lavoro e vedo quale siano le dinamiche. Due zoccole vanno a fare i pompini all’Isis non capendo di valere per quelli meno di un cammello, finisce male e si muove l’opinione pubblica: “poverine!”
          Nel frattempo il terzo mondo è pieno di operai, pescatori, imprenditori, turisti, spacciatori, ecc. rapiti o fatti sparire, vedi i telegiornali pieni della notizia?! Ma che, perché sono “sovranisti occidentali andati là per sfruttare i poveri indigeni”.
          E basta con sta minchiata dell’epoca differente, per Ramelli l’opinione pubblica si mosse come per Cucchi ma al contrario: per infangarlo e farlo passare per un neonazista violento e insabbiare il fatto che fosse solo un ragazzo tranquillo come tanti altri corso tra le braccia dei neofascisti per cercare qualcuno che lo proteggesse da chi, per la colpa di aver scritto in un tema di italiano che le BR erano semplicemente dei criminali, l’aveva condannato a morte. Condanna regolarmente eseguita a colpi di chiave inglese, con la fattiva collaborazione degli infermieri che in ospedale per giorni lo lasciarono con le finestre aperte di notte per farlo morire di polmonite, funerali semiclandestini, e una famiglia perseguitata per aver chiesto giustizia e a cui si è cercato anche di impedire di piangere il proprio dolore.
          Adesso non venitemi a dire che ai tempi di Ramelli c’era Facebook, Cristo!
          Il doppiopesismo nell’opinione pubblica italiana esiste, e (al di là degli esempi politici da me portato) nel caso dell’articolo del Direttore si riflettono nell’idea che un ultras sia comunque più delinquente (e quindi uno che se l’è cercata) di uno spacciatore.
          Se poi per voi il doppiopesismo si riflette solo nel “CR7 padre di famiglia / è crisi Inter” mi spiace per voi ma é un problema vostro…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +3 (from 11 votes)
    2. f

      Ma come fai a non capire? Il punto è “la sorellina telegenica”….

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 8 votes)
      1. D

        Francesco, come fai a non capire te: ti è chiaro che io e Italo siamo due persone diverse?! Ti è chiaro che io sono per motivi personali vicino ad Ilaria Cucchi ma non di chi ci sciacalla sopra?!

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 6 votes)
        1. f

          Certo Dane, ovvio, infatti il commento sopra non era riferito a te, ci mancherebbe… Ho già detto quello in cui con te non mi trovo d’accordo e… Amen, credo ognuno (giustamente) rimarrà sulle proprie idee

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +1 (from 3 votes)
  21. F

    a me continua ad apparire surreale la qualità di alcuni commenti tanto che ho riletto l’articolo pensando di non aver capito alcuni passaggi….invece no
    ribadisco…surreale

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
    1. D

      Eh ma il web, oggi abbiamo gli smartphone…quando è morto Aldovrandi invece avevamo ancora i telefoni a gettoni con rotella numerata…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -3 (from 3 votes)
  22. m

    “Gli indignati da social… etc “
    Ti riferisci a me?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 1 vote)
    1. D

      Ma cosa c’entri tu?! Mi riferisco alla teoria secondo cui Cucchi a differenza di Furlan ha dalla sua tanta gente che può far sentire la propria voce tramite il web.
      Se poi tu faccia parte di quella gente non lo so (non conosco i tuoi account social) ma non me ne frega niente, vi apparteniamo anche io e la mia bella (però apparteniamo a quel 10% che conosce bene anche il caso Aldovrandi…).

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -3 (from 3 votes)
      1. E

        Il caso Aldrovandi, please.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +1 (from 1 vote)
  23. il giornalista collettivo dei primi anni ’80 non è lo stesso di oggi, mi pare, Son d’accordo con chi ha scritto che se Cucchi fosse morto nell’84 probabilmente nemmeno ne avremmo avuto notizia. Le forze dell’ordine non venivano messe in discussione dall’opinione pubblica.
    Non credo sia una questione di ultras cattivi di cui non frega niente a nessuno contro cittadini inermi di cui tutti si preoccupano. Il caso Cucchi ha avuto un’eco mediatica superiore a qualsiasi altro caso simile, paragonabile solo al caso Aldrovandi. Sui Giuseppe Uva, Riccardo Magherini o Michele Ferrulli non c’è stata tutta questa copertura

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
    1. D

      Ma non è vero Paperoga che è una questione di epoca, ti ho citato Ramelli, che ha avuto la stessa Eco di Cucchi ma al contrario.
      E non è nemmeno vero che la polizia una volta non veniva messa in discussione, ma gli articoli delle grandi penne con giacca di velluto marrone degli anni 70 li ho presente solo io?!…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -2 (from 8 votes)
      1. Dane, io ti ho citato casi simili avvenuti nella stessa epoca di Cucchi che non hanno avuto lo stesso impatto nell’opinione pubblica per dire che l’identità della vittima non spiega la differenza di atteggiamento. Il caso Ramelli ha chiaramente un retroterra politico che spiega la campagna contro, mentre Cucchi ha un risvolto più sociale che diventa poiltico quando quelli che “se le forze dell’ordine hanno fatto qualcosa un motivo ci sarà” hanno lanciato la campagna contro .
        Non ricordo a memoria tutti gli editoriali di tutti i giornali degli anni ’70 o ’80 ma onestamente mi pare che il clima sociale e politico mettesse in discussione la polizia in maniera infinitesimale rispetto ad oggi.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 2 votes)
        1. D

          1) Ah ok, è stata la campagna contro a scatenare il bailamme mediatico.
          Va beh, mi arrendo…

          2) Ma scherzi?! La polizia fascista strumento dello Stato cattivo che impedisce la Rivoluzione negli anni 70 era messa in discussione in maniera infinitesimale rispetto ad oggi?! Calabresi è stato massacrato dai media un decimo di quanto lo siano stati quelli che i Calabresi li ammazzavano!…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -1 (from 3 votes)
          1. 1) Non il bailamme mediatico, la politicizzazione del caso
            2)Il Corriere di Spadolini e il telegiornale della Rai di Bernabei massacrarno Calabresi più di quanto fecero con gli extraparlamentari? Rai, Corriere della Sera, La Stampa negli anni ’70 erano dei sostenitori delle Brigate Rosse contro la polizia fascista? Davvero? Ci fu la svolta a sinistra del Corriere e la vicenda Montanelli ma possiamo dire che sostenne le BR? A La Stampa c’era Arrigo Levi (e sotto la sua direzione l’assassinio di Casalegno), Repubblica sostenne in toto la linea della fermezza nel caso Moro.

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +3 (from 3 votes)
            1. D

              1) E se fosse il contrario?!

              2) Nel momento in cui citi Montanelli e la svolta (“…che spinse ad andar via l’argenteria di famiglia…” cit.) del Corriere (IL CORRIERE!!!) non ho più nulla da aggiungere… 😜

              Ps: “gambizzato oggi a Milano noto giornalista toscano”, col sorrisetto sulle labbra. Eh ma la RAI di Bernabei…😝

              VN:F [1.9.22_1171]
              Rating: +1 (from 3 votes)
  24. t

    Dane, ti giuro, mentre scrivevo il primo commento pensavo: chissà quanto ci metteremo ad arrivare a Ramelli… TAAAACCCC!

    Sto al 100% con Francesco e Murillo.
    Tralascio, per decenza, i commenti sugli ultras (per fortuna non tuoi).

    Quando la si mette sul piano politico è impossibile discutere, finisce sempre in caciara.

    Dai, continuiamo a cazzeggiare sul muro del calcio che è meglio. A proposito come rigorista meglio Icardi o D’Ambrosio?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 10 votes)
    1. D

      Perché sapevi che qualcuno ha la coscienza sporca! 😏
      Come per le foibe, ogni volta che si avvicina il 10 febbraio i Wu Ming channo un emorroide a partire da un mese prima! 😝
      Non faccio mai prigionieri, lo sapete! 😉

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -2 (from 10 votes)
      1. A

        😀

        A proposito dei Wu Ming. Wiki ha cancellato ben 2 volte la pagina del regista di red lands. lol

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 0 votes)
  25. t

    La Cucchi ha ottenuto visibilita’ mediatica anche perche’ e’ telegenica, tanto che e’ stata assunta dalla Rai e ha fatto l’inviata.

    Ma certamente fosse stata timida, 150 kg per un 1,2 metri di altezza, sarebbe stato uguale, in fondo i media vogliono solo battersi per la verita’.

    Meno male che siete gli Intelligenti, a prima vista verrebbe da darvi dei bambini scemi.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -5 (from 19 votes)
  26. f

    È incredibile: ogni volta che penso abbiamo toccato il fondo inziano a scavare… Neanche un minimo d’amor proprio…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 9 votes)
  27. G

    Pullula di intellettuali scomodi qui su Indiscreto…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 13 votes)
  28. t

    Potete buttarla in caciara quanto volete, non sapevate fosse stata assunta dalla Rai, come al solito siete molto superficiali.

    Volete far passare il 1980 come il Medioevo, sostenendo che Furlan fu ignorato perche’ non c’erano i cellulari.

    Vorrei davvero vedervi, voi che siete pieni di dignita’, dire le stesse cose di fronte ai parenti di Furlan.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -3 (from 7 votes)
    1. D

      1980 medioevale in cui non c’era il battage mediatico per non c’era il web, però chissà perché per il povero Alfredino abbiamo vissuto 24 x 7 li a bordo del pozzo, con la redazione sportiva a fare la moviola su Pertini.
      Eh ma non c’era Facebook, sparecchiavo! (cit.)

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -4 (from 4 votes)
      1. t

        Voleva fare l’indignato speciale, ommmiodddio ha detto che e’ “telegenica”, ha fatto la solita figura da sciura di Forum.

        Adesso pero’ basta, sono gia’ in confusione a distinguere fra te e Italo, lasciamoli elaborare.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -1 (from 5 votes)
    2. t

      Sgub!!! 😂

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
  29. Dane, non mischiare troppo i discorsi però.
    1) L’articolo del direttore parla degli anni 80 , tu tiri fuori il caso Calabresi e io ti chiedo: il Corriere di Spadolini e le Rai di Benabei ( i due media più importanti dell’epoca) sposarono la linea di Lotta Continua? E La Stampa di Levi e Casalegno?
    2) Negli anni ’80 (post rapimento Moro) quale dei media più importanti auspicava la sconfitta della polizia fascista a favore della rivoluzione comunista?
    3) Ci fu l’uscita di Montanelli del Corriere a causa della sbandata a sinistra della Crespi e l’infame gestione da parte di Ottone della gambizzazione di Montanelli ma la linea del Corriere fu pro-Brigate Rosse e contro la polizia fascista? Anche dopo il rapimento Moro?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
    1. D

      Paperoga, perdonami ma chi mischia i discorsi sei tu: dopo il rapimento Moro la rivoluzione comunista di quei delinquenti aveva rotto i coglioni a tutti difatti nacquero i Paninari, ma che a vari gradi l’intellighenzia delle redazioni sia sempre stata da una certa parte non me lo invento certo io. Ovviamente dò per scontato che tu abbia letto giornali e libri dell’epoca, altrimenti parliamo del nulla…
      Dopodiché come ho spiegato 200 volte l’ipocrisia sta appunto nel non schierarsi esplicitamente a favore di Lotta Continua (“i compagni che sbagliano”, “nè con lo Stato nè con le BR”, ecc.), a volte basta semplicemente raccontare che la polizia negli scontri di piazza spara ai comunisti e scorta i neofascisti. O davvero c’è bisogno dei disegnini?!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -4 (from 6 votes)
  30. t

    Papero: ha detto tutto Ricca, Furlan non poteva essere strumentalizzato, o comunque nessuno era interessato a strumentalizzarlo, magari proprio perche’ era un momento in cui attaccare la polizia non era appropriato, ma questo bisogna chiederlo ai media.

    La dignita’, ecc. non c’entrano assolutamente nulla.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 5 votes)
    1. Che è quello che sostengo.
      Al tempo dei social e dei cellulari ci sono Aldrovandi e Cucchi da una parte, Uva e Magherini dall’altra. Segno che non basta lo strumento per creare una campagna.
      La Cucchi nell’84 avrebbe avuto lo stesso appoggio? Secondo me no perché come dici tu probabilmente in quegli anni era ritenuto non appropriato attaccare la polizia.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 2 votes)
      1. t

        Papero bene 👏👏

        Ma magari Uva non aveva la sorella figa (pardon, telegenica) o giornalista. 🤔

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +1 (from 3 votes)
  31. K

    Io vorrei capire: ma Donato Bergamini, calciatore suicidato nel 1989 era un ultras? Era di destra? E’stato ammazzato dalla polizia? No perché fino al libro di Petrini uscito nel 2001 l’opinione pubblica della sua morte assurda se n’è sbattuta le balle. Sarà stato un ultras di destra, boh.
    Ma Gabriele Sandri non apparteneva ad una tifoseria di destra gemellata con la tifoseria di appartenenza di Stefano Furlan? Eppure di Sandri se n’è parlato e se ne parla (e non giustamente, STRAGIUSTAMENTE). Vuoi vedere che la curva della Lazio e’ diventata di sinistra?

    Al caro Italo che se ne esce col “avete elette a eroe uno spacciatore sempre meglio” (sic) vorrei ricordare con uguale delicatezza che tu hai eletto a bandiera una tossica, una tossica che avresti schifato se ad ucciderla fosse stato un italiano invece che un nigeriano; invece vuoi mettere l’utilità alla causa?

    Un libro che parla (anche) di Stefano Furlan c’è ed è Cuori Tifosi scritto da Maurizio Martucci ed edito da Sperling & Kupfer (non propriamente una casa editrice fascista); a lui come detto è dedicata la curva dello stadio di Trieste, una lapide ed un murales dove è stato ucciso quello stramaledetto giorno. A me fa girare veramente le balle che la memoria di un ragazzo di vent’anni morto in quella maniera ignobile ed il dolore di una madre venga strumentalizzata per arrivare a dire “E allora Ramelli”. Perché parliamoci chiaro li voleva andare a parare l’articolo di Stefano; Stefano che è libero di scrivere quello che vuole ma che almeno ci eviti di prenderci per il culo dicendoci “Siete ossessionati da questa cosa dell’andare a parare”. Perché gli ossessionati a quanto pare non siamo noi…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +12 (from 20 votes)
    1. m

      echeccazzo.. uno finalmente che ha capito perchè avevo tirato fuori gabbo dj.
      e l’altro, mauro guerra
      https://www.huffingtonpost.it/2015/07/30/mauro-guerra-morto-carabiniere_n_7902770.html
      ammazzato a sangue freddo da un carabiniere. Nessuno sa chi è (neanche io, il fatto non fosse avvenuto a 15 km da casa dei miei)
      Caso a cui i comunisti avrebbero potuto usare ancora più facilmente
      Non è che per forza sia sempre tutto strumentalizzato .
      I casi mediatici a volte diventano tali per tanti motivi:
      – casualità (se nonm ci fosse stato aldrovandi poco prima i cucchi avrebbero chiamato anselmo?)
      – punti oscuri della vicenda
      – forza di volontà dei familiari delle vittime
      – anche soldi e capacità/conoscenze
      – di sicuro anche internet (rispetto a casi di 30 anni fa)
      – forse a Roma è più facile che sia alzi un polverone rispetto alla bassa padovana?
      mille possono essere i motivi.
      E il caso cucchi è stato strumentalizzato (perchè che lo sia stato sono d’accordo) quando la bomba era già esplosa.
      Per venire alla vera differenza tra i due casi è che uno con ogni probabilità è un crimine che rimane impunito o quasi mentre l’altro c’è la speranza che verità (o qualcosa che gli assomiglia ) venga fuori.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 3 votes)
    2. I

      @Krug
      come molti qui dentro, fai il passo più lungo della gamba e di me non hai capito molto se non nulla.
      Pamela era drogata e ma non spacciatrice ed io non ho niente contro di loro, si cade ma ci sia rialza. una seconda chance bisogna darla.
      voi che invece ci avete sputato sopra eh, sbagliando completamente tutto, mentre il sottoscritto ci aveva visto giusto fin dall’inizio.
      Sull’immigrazione indiscriminata, vi batte una lega che era morta e la vostra ossessione è solo l’inizio.

      gli articolo del direttore si possono non commentare eh, il sito è suo

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -2 (from 6 votes)
      1. K

        “voi che invece ci avete sputato sopra eh”

        Voi chi? Trovami quando e dove avrei sputato su Pamela.

        “gli articolo del direttore si possono non commentare eh, il sito è suo”

        Proprio perché il sito è suo se non vuole i commenti li blocca. Se non li blocca ho il diritto (nei limiti della legge) di commentare.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +1 (from 7 votes)
        1. f

          La strumentalizzazione della povera Pamela è un’altra cosa vomitevole della quale ci si dovrebbe vergognare e invece…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +2 (from 8 votes)
          1. D

            La strumentalizzazione della povera Pamela o del poverino negro che scappava dalla guerra e per colpa di una troia drogata scopata e pagata poco prima da un suprematista bianco (lui si vero criminale da impiccare!) è stato incastrato da un gombloddo dei sovranisti che cercavano un capro espiatorio?!

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: 0 (from 4 votes)
            1. f

              Dane non ti ci mettere pure tu per favore!
              Qui dentro (ma anche fuori eh…) chi cazzo ha parlato di quella merda di Oseghale come un poverino scappato dalla guerra?
              Il fatto è che una certa parte politica, che se ne fotte di qualsiasi omicidio per quanto brutale perpetrato ai danni delle donne (beccati questo capitato dalle mie parti https://www.ilrestodelcarlino.it/macerata/cronaca/2012/01/30/661048-ferocia_bestiale_sulla_ballerina.shtml… Come mai non ne avete mai sentito parlare? Come mai non ci sono state le marce di fogna nuova?) si è buttata su Pamela solo e soltanto perché è stata uccisa da un nigeriano… Di tutte le altre donne uccise da italiani (magari della loro parte politica) chi se ne fotte… Una comunità sconvolta (perché questo era la mia piccola città un anno fa) violentata da un gruppuscolo di teste rasate del cazzo prima e poi (per “risposta) da quelle merde di sinistra… Patetico poi il modo in cui la famiglia (per la quale provo un’ovvia pena) sia stata strumentalizzata… Ma che ci vuoi fare la mamma di Pamela è così telegenica… Ma vergognatevi!

              VN:F [1.9.22_1171]
              Rating: +7 (from 7 votes)
              1. f

                Dane non ti ci mettere pure tu per favore!
                Qui dentro (ma anche fuori eh…) chi cazzo ha parlato di quella merda di Oseghale come un poverino scappato dalla guerra?
                Il fatto è che una certa parte politica, che se ne fotte di qualsiasi omicidio per quanto brutale perpetrato ai danni delle donne (Rimanendo dalle mie parti il caso della ballerina rumena barbaramente massacrata da tre virgulti italici… Come mai non ne avete mai sentito parlare? Come mai non ci sono state le marce di fogna nuova?) si è buttata su Pamela solo e soltanto perché è stata uccisa da un nigeriano… Di tutte le altre donne uccise da italiani (magari della loro parte politica) chi se ne fotte… Del problema droga, chi se ne frega? Una comunità sconvolta (perché questo era la mia piccola città un anno fa) violentata da un gruppuscolo di teste rasate del cazzo prima e poi (per “risposta) da quelle merde di sinistra… Patetico poi il modo in cui la famiglia (per la quale provo un’ovvia sincera pena) sia stata tirata per la giacchetta per fare un po’ di sana propaganda politica… Ma che ci vuoi fare la mamma di Pamela è così telegenica… Ma vergognatevi!

                VN:F [1.9.22_1171]
                Rating: +1 (from 1 vote)
          2. I

            strumentalizzare cosa’ è stato un negro che doveva starsene a casa sua, come gli altri. non vi entra in testa eh, per questo che prendete mazzate.
            fuori dai coglioni
            siamo al 34% vedrai quando si arriva al 40%
            si vede che non leggi un cazzo

            @Krug
            se non l’hai gatto mi scuso con te se però eri d’accordo con le marce antifasciste lo sei de facto

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: -5 (from 7 votes)
  32. m

    prima volta che un mio commento è in moderazione su questo blog. Sarà un caso.
    cambio link che quello di prima non rende bene l’idea
    http://www.padovaoggi.it/cronaca/morte-mauro-guerra-video-carabinieri-padova-22-giugno-2018.html

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 4 votes)
  33. m

    echeccazzo.. uno finalmente che ha capito perchè avevo tirato fuori gabbo dj.
    e l’altro, mauro guerra ammazzato a sangue freddo da un carabiniere. Nessuno sa chi è (neanche io, il fatto non fosse avvenuto a 15 km da casa dei miei)
    Caso a cui i comunisti avrebbero potuto usare ancora più facilmente
    Non è che per forza sia sempre tutto strumentalizzato .
    I casi mediatici a volte diventano tali per tanti motivi:
    – casualità (se nonm ci fosse stato aldrovandi poco prima i cucchi avrebbero chiamato anselmo?)
    – punti oscuri della vicenda
    – forza di volontà dei familiari delle vittime
    – anche soldi e capacità/conoscenze
    – di sicuro anche internet (rispetto a casi di 30 anni fa)
    – forse a Roma è più facile che sia alzi un polverone rispetto alla bassa padovana?
    mille possono essere i motivi.
    E il caso cucchi è stato strumentalizzato (perchè che lo sia stato sono d’accordo) quando la bomba era già esplosa.
    Per venire alla vera differenza tra i due casi è che uno con ogni probabilità è un crimine che rimane impunito o quasi mentre l’altro c’è la speranza che verità (o qualcosa che gli assomiglia ) venga fuori.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
  34. D

    Krug, appunto, di Bergamini si è arrivati a dire che era un calciatore (EVOE DI UNO SPOVT POPULISTA, OVVOVE!!!) quindi frequentava brutta gente e poi sniffava, di Sandri è stato ripetuto all’infinito che comunque era un ultras della Lazio che frequentava fascisti violenti e infatti è stato ucciso per sbaglio MA nel momento in cui il suo gruppo di amici stava facendo casini in un autogrill.
    Ma che esempi del cazzo fai?!

    L’articolo del Direttore non voleva arrivare da nessuna altra parte che non sia quella della sua frase “sottolineare la incredibile differenza di trattamento giudiziario e mediatico con il caso di Stefano Cucchi”, Ramelli l’ho citato io (noto comunque come rappresenti un bel nervo scoperto, un po’ come le foibe!) per spiegare un’altra dinamica mediatica consolidata.

    Quindi ognuno della propria opinione, tu come Francesco come me, ecc.; però poche cazzate, per cortesia…

    Murillo: ma si, hai ragione tu, è una questione di casualità, di cellulari, di forza di volontà dei parenti delle vittime.
    Questi devono essere parenti menefreghisti degli anni 70 perché onestamente non vedo i media urlarci la loro indignazione 24×7:

    AnteprimaAnteprima4:52Napoletani scomparsi in Messico, l’irruzione dei parenti in stazione e gli …YouTube · Fanpage.it18 ott 2018

    L’ultima telefonata dei napoletani scomparsi in Messico – Il Gazzettinohttps://m.ilgazzettino.it › video

    Napoletani scomparsi in Messico, la lettera del fratello di Antonio: “Spero in un …www.napolitoday.it › cronaca

    Come va il 4.5G di Vodafone?!…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -7 (from 7 votes)
    1. D

      Meno Uno, che c’è?! Non c’è campo, eh?! Eh, mi pareva infatti…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 2 votes)
    2. C

      Scomparsi in che senso? Non sono morti da un pezzo?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 1 vote)
      1. D

        Ne hai pianto i cadaveri?!

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 0 votes)
  35. t

    @Krug, @Murillo invidio la vostra pazienza.

    io ci rinuncio. Scelgo il trolling

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 10 votes)
  36. K

    “Ma che esempi del cazzo fai?!”

    Dane non mi prendere per il culo per favore; l’intento dell’articolo di Stefano era appunto sottolineare la incredibile differenza di trattamento giudiziario e mediatico con il caso di Stefano Cucchi: con la considerazione di fondo non espressa ma ampiamente sottintesa che la differenza fosse dovuta alle differenti frequentazioni politiche. Ti abbiamo portato gli esempi di Sandri e di Guerra proprio per smontare questo; Sandri era un ultras come Furlan, apparteneva ad un gruppo di destra come Furlan, è stato ucciso dalle forze dell’ordine in maniera assurda ed ingiustificata come Furlan; eppure mentre della tragedia di Furlan nessuno sa niente di Sandri (e risottolineo GIUSTAMENTE) abbiamo sentito parlare sui mass media, abbiamo visto trasmissioni dedicate all’argomento (penso ad esempio a Porta a Porta), abbiamo letto interviste al fratello ed al padre. Perchè, di grazia, se per l’opinione pubblica Sandri era un fascista come Furlan? L’opinione che la gente ha di Furlan e di Sandri non c’entra nulla in questa discussione, stiamo parlando del differente impatto mediatico di due tragedie analoghe. Ti rifaccio (e la rifaccio a Stefano) la domanda: perchè c’è stato questo incredibile differenza di trattamento giudiziario e mediatico fra il caso Furlan ed il caso Sandri?

    Su Bergamini faccio notare che fino al libro di Petrini non si è praticamente parlato del caso, altro che “OVVOVE EVOE DI UNO SPOVT POPULISTA”, tanto che si era parlato di suicidio dovuto a depressione e che alle parole del padre e della sorella che non stava nè in cielo nè in terra che fosse depresso ma fosse un ragazzo pieno di vita erano seguiti gli sguardi di compatimento che si riservano a chi non vuole accettare la realtà. Richiedo: perchè davanti ad un caso simile gli organi di informazione non hanno indagato mentre del caso Spagnolo qualche anno dopo se n’è parlato ampliamente? Non era un caso da SPOVT POPULISTA pure quello?

    “però eri d’accordo con le marce antifasciste lo sei de facto”

    Italo again da cosa dedurresti che sono d’accordo con le marce antifasciste?
    Per me gli immigrati irregolari dovrebbero essere rimandati nei loro Paesi d’origine; altresì trovo stucchevole che ogni volta che capiti qualcosa che abbia come protagonisti negativi degli immigrati arrivino delle anime belle a cavalcare l’onda con risultati imbarazzanti quando poi viene fuori (penso al caso di Erika ed Omar o della strage di Erba) che è tutta farina dell’italico sacco. Se per te questo è essere d’accordo con le marce antifasciste non so cosa farci.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 6 votes)
    1. D

      Krug, il direttore ha parlato di ultras e spacciatore, l’esempio politico l’ho portato io per dire che a seconda dei casi ci sono elementi che concorrono a decidere l’atteggiamento dei media.
      Bergamini era un calciatore di serie B con ipotesi varie, avesse avuto come amicizie Dacia Maraini e Saviano e fosse uscita la voce di un pestaggio della polizia all’uscita di un concerto dei 99 Posse apriti cielo.
      Di Spagnolo si è parlato perché era un delinquente da centro sociale, ricordo ancora le immagini agghiaccianti di sua sorella al funerale col pugno sinistro alzato tanto che mi chiesi: ma è andata al funerale del fratello o a quello di un compagno partigiano?!
      E lui si che se l’è cercata, visto che è stato accoltellato da uno che scappava perchè Spagnolo (con altri due…) voleva menarlo, però per giorni ci hanno raccontato quanto volontariato facesse col suo centro sociale occupato. Invece Sandri era un dj che faceva tardi la notte, chi sa come si impasticcava in discoteca e frequentava ultras fascisti.
      Ma andate a cagare, va’…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -2 (from 4 votes)
      1. K

        E vai continuiamo con la supercazzola.

        Ti riformulo la domanda: perchè di Sandri si è parlato, magari per dire era che un dj che faceva tardi la notte, chi sa come si impasticcava in discoteca e frequentava ultras fascisti, con un trattamento mediatico simile a quello di Cucchi mentre di Stefano Furlan no? Si erano distratti Dacia Maraini ed i 99 Posse?

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +3 (from 3 votes)
        1. D

          Perché ai tempi c’era il web e i cellulari…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -2 (from 2 votes)
          1. K

            Bravo, vedi che se vuoi ci arrivi pure tu?

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +1 (from 1 vote)
            1. D

              Ma ci ero arrivato 3 giorni fa!
              Fu Zuckerberg a suggerire la sospensione della giornata di serie A…

              VN:F [1.9.22_1171]
              Rating: -2 (from 2 votes)
              1. K

                Ecco, ho parlato troppo presto, non hai capito niente…

                Sono stati Dacia Maraini ed i 99 Posse

                VN:F [1.9.22_1171]
                Rating: +1 (from 3 votes)
                1. D

                  Mai fidarti di me, sai che sono più imprevedibile di Maradona, Savicevic e Dinho messi assieme…

                  VN:F [1.9.22_1171]
                  Rating: -2 (from 4 votes)
  37. K

    La Gazzetta dello Sport ricorda Gabriele Sandri

    Il Corriere della Sera ricorda Gabriele Sandri

    Una damnatio memoriae praticamente, altro che Cucchi…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 6 votes)
  38. r

    Krug ma secondo te Sandri ha avuto la stessa eco di Cucchi? Fuori da chi segue il calcio quanti conoscono/ricordano la sua storia?
    E il caso Sandri si è elevato un po’ giusto perché, oltre alle particolari circostanze (non si era mai visto uno che spara da una parte all’altra dell’autostrada), ha pesato la città e la tifoseria di appartenenza oltre al fatto che fosse un bel ragazzo… fosse stato un roito ultrà della ternana avrebbe avuto la metà della copertura mediatica

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
    1. K

      Ricca non lo so se il caso Sandri ha avuto lo stesso eco del caso Cucchi, non ho strumenti sicuri di misurazione dell’eco mediatico; andrebbe anche detto che mentre il caso Cucchi ha avuto e continua ad avere dei travagli giudiziari il caso Sandri dopo un primo maldestro tentativo di far passare il caso come il “classico” caso di un ultras teppista che se l’è andata a cercare si è appurata praticamente subito la dinamica del fatto e la colpevolezza dell’agente di Polizia.

      So che di Sandri se n’è parlato e se ne parla, anche a 10 anni e passa di distanza; e che sia stato un bel ragazzo non conta un cazzo secondo me, conta invece che sia un tifoso di una squadra di una grande città, che sia figlio di una famiglia facoltosa, che la sua famiglia sappia come muoversi per non far insabbiare il tutto e non far perdere la memoria di quanto accaduto (e, lo ribadisco, la mia non è una critica, anzi); ed anche che rispetto a quanto poteva avvenire nel 1984 ci sono molti più strumenti per far venire a conoscenza certi fatti.

      Per me paragonare il caso Cucchi (anno di grazia 2009) con il caso Furlan (anno di grazia 1984) non ha senso visti i 25 anni trascorsi, viste le diverse possibilità mediatiche fra due periodi lontani anni luce, e vista le diverse possibilità (economiche e non) fra le due famiglie; non solo, contrapporre queste due storie fa sì che le persone “neutre” invece di ricordare una storia dolorosa sconosciuta ai più finiscano semplicemente per chiedersi dove voglia andare a parare chi ha scritto questo articolo; in soldoni se Stefano voleva solamente fare un “servizio” al povero Stefano Furlan non ha fatto un gran lavoro.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 3 votes)
  39. C

    La storia di Sandri si è conclusa con una sentenza in tempi relativamente brevi e tentativi di insabbiamento abbastanza improbabili, data la dinamica dei fatti.

    Cucchi, al di là della vulgata ” se l’è annata a cerca’ ” o “quella zoccola della sorella lo usa per farse li sordi” ( sentite di persona) è stato ammazzato da chi ne aveva il pieno controllo e doveva garantirne l’incolumità ed il tutto è stato insabbiato con la partecipazione dei massimi livelli di responsabilità.

    Lo status di Ultrà mi sembra tirato dentro proprio per i capelli, in questo caso

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
  40. D

    Dai, mi avete convinto. Il caso Furlan è del 1984, tv e stampa sono stati inventati nel 1985 quindi…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  41. Da un lato sono contento che un post su Furlan abbia generato più commenti di un più semplice (per me) post sul contatto fra Djuricic e Szczesny, dall’altro non è è stato in generale capito (oppure l’ho scritto male, ma non posso dirmelo da solo). Mi ha stupito e continua a stupirmi, in casi di abusi della polizia e di insabbiamenti, non il differente percorso giudiziario, che dipende molto dalla forza d’animo e dai soldi delle famiglie delle vittime, ma la differente copertura mediatica. Stefano Furlan non ho idea se fosse di destra o di sinistra, perché non l’ho mai letto e non sono di Trieste e perché non me ne frega niente, ma ha avuto due righe soltanto perché gli si è intitolata una curva. Per Cucchi, ugualmente vittima (una manganellata in strada è diversa dalle botte in caserma, che peraltro forse ha preso anche Furlan? Forse sì, ma non di tanto) e ugualmente apolitico, c’è stata una copertura mediatica e culturale ben diversa. Ma potete confrontarlo anche con le morti di altri ultras, oltretutto gente che si era infilata volontariamente nei casini. Sarà che Trieste non è Roma, sarà che il caso non era politico, sarà che la Triestina non fa vendere, sarà quel che sarà. Il risultato è questo. E io stesso, se non avessi vagamente saputo di Furlan già dai tempi mai mi sarei accorto di lui sul web. Dove voglio arrivare? Boh, ditelo voi, aiutatemi. Che abbia meno empatia con uno spacciatore che con un tifoso di calcio mi sembra di averlo già detto, comunque lo ridico.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 7 votes)
    1. D

      EH ALLORA SANDRI?!…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -4 (from 4 votes)
    2. K

      “Stefano Furlan non ho idea se fosse di destra o di sinistra, perché non l’ho mai letto e non sono di Trieste”

      Io sono di Trieste, di Stefano Furlan sento parlare da quel maledetto giorno; ciò nonostante non so se Furlan fosse di destra o di sinistra; gli Ultras Trieste pendevano decisamente a destra ma non per questo tutti i suoi componenti erano di destra; sinceramente non me ne frega nulla se fosse di destra o di sinistra, so che è stato vittima di una morte assurda e di un periodo post mortem ancora più assurdo per un cittadino di un Paese che ambisce a venir definito civile.

      “c’è stata una copertura mediatica e culturale ben diversa. Ma potete confrontarlo anche con le morti di altri ultras, oltretutto gente che si era infilata volontariamente nei casini.”

      Stefano abbi pazienza ma c’è una copertura mediatica ben diversa anche fra la morte di Antonio De Falchi e quella di Nazzareno Filippini; entrambi ultras, entrambi ammazzati senza colpa come cani, entrambi ammazzati negli anni 80; dalla tua esposizione mi pareva di capire (e non credo di essere l’unico) che la differenza mediatica fra Cucchi e Furlan fosse dovuta al fatto che uno fosse ultras e l’altro no; per me (e credo per altri) le variabili sono molteplici e paragonare due casi fra i quali sono passati 25 anni non ha senso se non quello di far pensar male alla gente che legge; ribadisco, se tu avessi semplicemente raccontato la storia di Stefano Furlan senza fare paragoni arditi gli avresti fatto un servizio migliore.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +4 (from 6 votes)
    3. t

      Peró mi scusi Direttore, non leggo Indiscreto da ieri e mi pare che tutti i suoi pezzi chiosino con un cosa vogliamo dire?.
      Infatti se c’é una cosa che mi piace dei suoi pezzi, ad li lá che lei scrive bene, é che non ha paura di esporsi ma sempre prende una posizione.
      Qui é sembrato (a me ed altri utenti di lunga data come Murillo, Francesco, Krug, Papero, Cap….. le giuro che non ci conosciamo e non ci siamo messi d’accordo) che usasse in modo forzato il caso Furlan per parlare soprattutto di Cucchi, senza dare un giudizio esplicito ma con mezze frasi buttate e qua e lá.
      Puó essere, come dice lei, che non abbiamo capito, oppure che stranamente il pezzo fosse mal scritto.
      Nulla di grave, alla fine, al netto di alcuni interventi discutibili, ne é uscita una bella discussione 🙂

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 3 votes)
  42. M

    Io me lo sono sempre chiesto per I casi di cronaca nera.
    Con tutti quelli che ci sono giornalmente, cos’è che fa scattare quel quid per diventare un Erba, un Cogne, un Erika e Omar, un Meredith, un Avetrana
    Stefano tu che sei giornalista…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
    1. P

      beh quelli che hai citato sono un po’ diversi e ci sono da sempre: un po’ di follia, un po di giallo, un po’ di feuilleton, magari l’estate dove i giornali hanno meno da dire (e cito andando indietro anche quello di Garlasco, quello della Circe della Versilia, Pietro Maso, Scattone e Ferraro, la Mantide di Cairo Montenotte Terry Broome e più indietro il delitto Graneris, Ermanno Lavorini, Rina Fort… Leonarda Cianciulli) … Qui veramente si ha la sensazione di morti di serie A e di serie B ma a dire il vero accade anche per molti altri reati e fatti di cronaca… pensiamo per esempio a chi è tenuto ostaggio in giro per il mondo con mobilitazioni oceaniche (…) in certi casi e altri scopati sotto il tappeto come polvere scomoda….

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 5 votes)
  43. t

    @MV penso si usi la famosa STSV (Scala di Telegenicitá della Sorella della Vittima).
    Al di sotto del livello Jasmine Trinca non vai oltre ad un trafiletto nelle brevi.

    A parte gli scherzi, bella domanda. Curioso di sapere se qualcuno ha delle risposte al quesito.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 3 votes)
  44. M

    Sono diversi ma hanno un minimo comune denominatore.
    Barbara D’Urso o la Panicucci ci fanno anni di puntate…perché questi sí e altri assolutamente analoghi no?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  45. D

    “Sono diversi ma hanno un minimo comune denominatore.”

    No, ne hanno più di uno…

    “…pensiamo per esempio a chi è tenuto ostaggio in giro per il mondo con mobilitazioni oceaniche (…) in certi casi e altri scopati sotto il tappeto come polvere scomoda…….”

    https://youtu.be/kq0mdPLL-jo?t=5

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un Commento

Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi