L’Europa League salverà Spalletti?

L’Eintracht Francoforte negli ottavi di finale è un avversario vero, anche se in Bundesliga è ben al di sotto della zona Champions: andata giovedì 7 marzo, ritorno il 14 a San Siro. Un avversario con molto talento in attacco (Jovic, Rebic, Haller) e una difesa a tre che all’Inter di questa stagione è spesso stata indigesta (vengono in mente le sconfitte con Atalanta e Torino, oltre all’eliminazione in Coppa Italia contro la Lazio). La vera domanda non è comunque se l’Inter vincerà l’Europa League, ma se il cammino nella seconda coppa potrà influire sulla permanenza di Luciano Spalletti sulla panchina nerazzurra, unito ovviamente ad un quarto posto come obbiettivo minimo in campionato. Non essendoci nulla di deciso, al di là di un contratto già firmato fino al 2021, la logica direbbe che Spalletti avrebbe ancora discrete possibilità di essere riconfermato, con l’avvertenza che dalla prossima estate (ma è già stato così anche in gennaio) la squadra la farà totalmente la società, anzi di più, una persona sola della società: Marotta. Cosa sappiamo: in questo preciso istante Spalletti non ha idea di cosa ci sia nella testa di Marotta e ha addirittura (nostra micronotizia) effettuato cauti sondaggi con persone che conoscono o millantano di conoscere il pensiero del dirigente. Non un segno di tranquillità. Cosa non sappiamo: le parole che si sono detti al telefono Marotta e Conte, perché non li abbiamo intercettati e perché non si sono sbottonati nemmeno con i loro collaboratori. Cosa pensiamo: la buona gestione degli Zhang e il ‘player trading’ come elemento fondante del futuro (l’hanno purtroppo detto loro), insieme alla continuità in Champions League, lavorano a favore di una terza stagione con Spalletti, la guerra alla Juventus con alcuni acquisti pesanti (alla Rakitic, per il momento solo un’ipotesi) passa invece da un tecnico come Conte o Mourinho.

Capitolo Icardi, al di là della statistica pur importante delle sei partite su sei vinte senza di lui in campo. Non è che ogni giorno ci siano novità, a meno di non copiare ciò che viene postato sui social network o entrare in dinamiche familiari strane (che l’arrivo del padre non ha chiarito), ma durante Inter-Rapid Vienna i fischi del pubblico all’inquadratura Icardi-Wanda sono stati meno intensi rispetto a quelli durante la partita con la Sampdoria, Marotta conscio di avere esagerato è stato più conciliante (in pubblico, perché lontano dai giornalisti è durissimo) e, soprattutto, è iniziata l’operazione di restituzione del campo, se non subito della fascia. Levata a Icardi con una mossa priva di senso, come se lui avesse mancato in qualcosa come impegno e presenza. È stato invece proprio il contrario. A questo punto, ogni giocatore di Raiola o Jorge Mendes dovrebbe essere messo fuori squadra… Handanovic ha adesso spiegato che in una squadra ci vogliono tanti leader, non è importante chi la porta, questa fascia: è un primo passo. Per la semi-civile convivenza fino a giugno adesso basterebbero due parole due di Icardi, senza doversi troppo umiliare. Di certo non le ha pronunciate ieri sera, visto che non è sceso negli spogliatoi né prima né dopo la buona cavalcata contro il Rapid Vienna, dove anche se non necessario Brozovic e Perisic hanno dato l’anima. Intanto Zanetti è ricomparso, ai microfoni di Sky si è barcamenato con un poco memorabile “Non ho ancora parlato con Mauro”.

Incomprensibile e comunque non ancora definitiva la scelta dell’Atletico Madrid di non tenersi Diego Godin, che avrà anche 33 anni ma è uno dei migliori difensori in circolazione (di certo con Gimenez costituisce la migliore coppia centrale del mondo), visto che l’asticella degli ingaggi colchoneros si è ormai alzata per tutti. Certo i 10 milioni lordi stagione dell’Inter sono tanti, ma un difensore affidabile è merce rarissima mentre al di sotto del livello dei CR7 e dei Messi si può vivere anche con Quagliarella e Ciccio Caputo (confrontateli a Lautaro Martinez, non a Boninsegna). Cosa significherebbe l’eventuale Godin all’Inter, che non verrà di certo a fare la prima riserva alla Miranda? Risposta facile: difesa a tre, quindi Conte, eccetera eccetera. Ma lui in una difesa a tre non ci ha praticamente mai giocato, né con l’Uruguay né con l’Atletico. Il nerd della porta accanto si ricorderebbe della sua posizione nel Villarreal, noi superficiali escluderemmo che con Manuel Pellegrini abbia fatto una cosa del genere. Quindi niente niente difesa a tre. Conclusione? Qualcosa non torna, a meno di non essere nell’anticamera della cessione di Skriniar.

(La rubrica dà appuntamento a lunedì 25 febbraio, forse: solo se i risultati ci premieranno)

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.9/10 (10 votes cast)
L'Europa League salverà Spalletti?, 8.9 out of 10 based on 10 ratings

26 commenti

  1. t

    Ancora con sta storia che Godin = difesa a 3? Ma perché mai??
    Anche tenessimo Skriniar non ci vedrei nulla di male nell’avere Godin-Skriniar titolari e DeVrij (non esattamente Nesta…) prima riserva per far rifiatare uno dei 2.
    Ovviamente dando per scontata la partecipazione alla Champions. Perché senza, allora sí, uno é di troppo.

    PS. in EL prima usciamo meglio é

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -11 (from 13 votes)
    1. Kassiesa dice che in 3 anni su 5 siamo alla pari dei mangiarane
      Visto che uno lo scartiamo quest’abno Io vi chiederei di avanzare un po’ …

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +6 (from 6 votes)
  2. M

    Zanetti come dirigente è più inutile di quanto lo sia stato da giocatore.
    Sei il vicepresidente e dopo due settimane di “fiction” non hai ancora parlato col giocatore?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 12 votes)
  3. R

    Ecco, se gli ridanno la fascia torneranno ad essere la barzelletta di sempre, dopo qualche mese trascorso da società normale, esperienza inebriante a quelle latitudini. Marotta ha fatto benissimo sinora, le prefiche del luminare se ne facciano una ragione una volta per tutte.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 9 votes)
  4. I

    Marotta farà repulisti, penso pure di spalletti che però si metterà lì e per due anni i pasti non sono un problema.
    Icardi si barrica in un infortunio che non c’è perchè non ha la fascia. non ha avuto il coraggio di andare negli spogliatoi, non può averla.
    Su Zanetti inutile sprecare fiato

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 12 votes)
  5. L

    Anche all’interno della batteria Raiola/Mendes mi sembra che ci siano diversi gradi di comportamento. Senza fare il solito esempio di Hamsik…

    Non capisco questa sua battaglia per la restituzione della fascia, davvero, per me, il più grosso errore che può fare ora la società.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 6 votes)
  6. f

    La cessione di Skriniar il segnale di resa totale di Zhang prima ancora di iniziare… Onestamente renderebbe inutile continuare a seguire l’Inter.
    Sviscerato di là il discorso Conte/Mou il punto interrogativo su chi potrebbe risultare un upgrade rispetto a Spalletti rimane grande come una casa

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
    1. t

      La cessione di Skriniar sarebbe la certificazione se siamo come la Roma

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +5 (from 5 votes)
      1. L

        Quindi la cessione di Pogba, quella di Coutinho o quella di Neymar che certificazioni sono state?
        Solo tre squadre al mondo possono permettersi di non cedere giocatori: psg city e real.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -2 (from 4 votes)
        1. z

          Perfettamente d’accordo. I casini di gennaio sono in parte dovuti a cessioni che si sarebbe dovuto fare e non sono state fatte al tempo giusto.
          Solo che adesso il destinato al sacrificio per forza di cose è icardi.

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: 0 (from 2 votes)
        2. t

          Leo ne abbiamo 2 buoni.
          Se li vendi entrambi il messaggio è chiaro.
          Pescare i nuovi Icardi e Skriniar impresa tutt’altro che facile.

          Juve e Barcellona ben altre situazioni dai.

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +2 (from 2 votes)
  7. E

    L’allenatore dell’Eintracht è Adolf Hutter, austriaco 😀

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
    1. R

      Farà l’anschluss coi bibitari austriaci per stritolare le italiote superstiti.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
  8. B

    e ci gioca tale Nelson Mandela

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  9. t

    Azz i prezzi per il derby.

    Gazidis intende pagare gli stipendi di amici e parenti con il ticketing?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
  10. f

    In linea con i prezzi dell’andata
    Zhang jr si è comprato il Lamborghini nuovo

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 7 votes)
  11. C

    Analizzando i capitani passati dell’Inter, mi viene da fare una considerazione. All’Inter danno la fascia a chi parla meno e non da fastidio ai veri leader dello spogliatoio. Zanetti è sempre stato uno yes man, mostrando una personalità vicina allo zero, Bergomi era molto più forte nel suo ruolo, ma dubito molto che avesse il carisma per zittire un Matheus, per esempio. Tutti questi ex-calciatori che pontificano di coesione del gruppo si mostrano unicamente ipocriti, ben sapendo che in qualunque spogliatoio si creano dinamiche di contrapposizione. Tutti i qualunquisti di ogni fede la vanno menando che Icardi deve chiedere scusa a sta minchia di gruppo. Di cosa debba chiedere scusa nessuno lo ha esplicitato, che io sappia.
    Ma ammesso che ci sia un motivo valido, una società seria, invece di comunicare il cambio di capitano nello spogliatoio, fa un maledetto twit?
    Per quanto riguarda Spalletti, mi sembra il meno peggio, anche se non capisco il suo ostracismo al 3-5-2. Ma io dico, soffri sempre a centrocampo, il tuo centravanti, chiunque interpreti il ruolo è sempre isolato, hai, anche oggi, tre centrali degni di questo, i tuoi terzini sono pietosi, massime Asamoha . Metti due punte, se le hai, e le avevi, infoltisci l’asfittico centrocampo e prega. Anche la menata, ‘senza. I. l’Inter vince, fa ridere. A Parma I. c’era, in E.L. abbiamo incontrato il dopolavoro Vienna e con la Samp reintra nella logica vincere anche senza Icardi.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 4 votes)
    1. P

      L’unico che sa davvero giocare a tre nell’Inter è De Vrij che lo ha fatto benissimo nella Lazio di Inzaghino.
      Il problema sono Skriniar e Miranda (o in alternativa D’Ambrosio adattato) incapaci di fare i “ganci” (come si dice oggi) ai lati del centrale.
      Quindi assolutamente no, l’Inter a tre non ci può giocare (ma nemmeno con l’arrivo futuro di Godin), pur avendo diversi problemi a centrocampo.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
  12. t

    Quando abbiamo affrontato le difese a 3 (Gasperini, Mazzarri,…) ci siamo messi a specchio e abbiamo fatto cagare.
    Stiamo a 4 che è meglio.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
  13. z

    Se non abbiamo i terzini facciamo il 532? Anch’io avevo parlato di formazione interessante quando abbiamo giocato contro il Torino. Ma abbiamo fatto pena quel giorno (gol mangiato di lautaro a parte).
    Siamo arrivati a marzo, è finito il tempo degli esperimenti

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  14. C

    Tutte le opinioni sono lecite così come tutti i moduli sono leciti. Abbiam fatto schifo anche con Sassuolo e Bologna, a 4, quindi concluderei con una verità che è diventata assiomatica, non per miei deliri di onniscienza, ma per considerazioni condivise, credo, da chiunque segua con assiduità le partite dell’Inter: Abbiamo quattro terzini mediocri.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 1 vote)
  15. t

    Se l’Inter cede Skriniar vado dalla parte di Wanda Nara

    Ci starebbe un bello striscione… “Se cedete Skriniar ha ragione Wanda”

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 8 votes)
  16. t

    Leo, non è vero che solo tre squadre possono permettersi di non cedere… E’ che nessuno può permettersi di trattenere con la forza un giocatore, come ha anche detto Marotta. Ma non è il caso di Skriniar. Se volesse andare via lui allora sarebbe un altro conto.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
    1. f

      Tyu ti ho riempito di più…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 2 votes)
  17. A

    non penso che cedano Skriniar, avrebbe molto più senso De Vrij per dire: arrivato a 0 (quindi tutta plus), più “vecchio”, non sempre sano…

    avete ragione, cederemo Skriniar!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
    1. f

      Ahahahahahah! Stavolta rischia di scapparci pure il mio di bestemmione 😀
      Scherzi a parte non ha senso nepoure cedere DV: Per far cassa e plusvalenze hai già due giocatori che se ne vogliono andare (e al limite ci starebbe pure Vecino)… Fai cassa e vedi quello che ti ci esce. Se inizi a toccare anche le cose che vanno bene davvero non ha più senso seguire l’Inter.
      Io fin qui ho giustificato tutto: il FFP, i debiti di Moratti… Ora però basta! Siamo pur sempre l’Inter!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +4 (from 4 votes)

Lascia un commento