Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca, i rimborsi per gli ignoranti

Di Maio e Salvini hanno annunciato a Vicenza l’imminente risarcimento a favore dei soci e degli obbligazionisti della Banca Popolare di Vicenza e di Veneto Banca, in maniera diretta, a spese chiaramente dello Stato. Di sicuro la cosa fa meno notizia delle polemiche sulle Ong o sulla Tav, ma si tratta senza ombra di di dubbio di uno dei provvedimenti più populisti di questo governo, in ottica europea forse anche illegale. Un governo che in pratica considera gli italiani bambini ignoranti, con gli italiani che sono ben contenti di essere considerati tali se questo è il prezzo per riportare a casa quasi tutti i soldi investiti incautamente in azioni e obbligazioni di quella tal banca. Lanciando un messaggio pericolosissimo, oltre che illegale: se i vostri investimenti in capitale di rischio (come le azioni) o in obbligazioni, subordinate e non, con un emittente privato (e quindi di per sé esposto al rischio di fallire, che del resto riguarda anche gli stati), vanno male allora potete frignare e pretendere di essere rimborsati dallo Stato. E se gli investimenti andassero semplicemente male, mettiamo un meno 20%, senza che ci siano fallimenti o truffe, potremmo comunque chiedere il rimborso? Per analogia sì, a meno che lo Stato preferisca l’investitore che si fa truffare, quello che non ha l’umiltà di comprare titoli di Stato o quote di un fondo di investimento (con rischi anche loro, ma almeno ripartiti), a quello leggermente più accorto. Investitore, è bene sottolineare, non ‘risparmiatore’ come si dice quasi per evocare la mitica figura della vecchina truffata.

Ecco, se l’Unione Europea esistesse ancora dovrebbe bloccare quello che a tutti gli effetti è un aiuto di Stato non ai singoli cittadini, ma alle aziende. Con questo precedente qualsiasi banca potrà comportarsi alla cazzo di cane e i suoi azionisti (oltre ai funzionari disonesti, quelli che fanno gli amici) nemmeno si preoccuperanno di essere accoltellati dal cliente truffato, avendo questo cliente la possibilità di riportare a casa quasi tutto ciò che è stato investito. Nello specifico: fino al 95% di quanto investito in obbligazioni, anche subordinate, e il 30% di quanto investito in azioni in base al prezzo di acquisto, con un tetto massimo di 100.000 euro. Discorso che vale in prospettiva anche per le varie Marche ed Etruria, con quel miliardo e mezzo già stanziato. Insomma, tanto parlare di Bail-in e poi alla prima occasione deve pagare chi non c’entra niente. Se il signor Tizio detentore di obbligazioni convertibili di Veneto Banca o la signora Caia azionista di Etruria ci avessero guadagnato, non è che avrebbero condiviso gli utili con la collettività. Insomma, questa operazione governativa-elettoralistica non c’entra nulla con la tutela del risparmio in senso stretto, che già è garantita dal fondo interbancario di garanzia. Sono soltanto soldi pubblici distribuiti alla cazzo a gente truffata e ricattata, nella migliore delle ipotesi (ma allora si dovrebbe rivalere sugli amministratori disonesti o sui nuovi proprietari della banca), avida e ignorante nella peggiore. Questo non toglie che la Banca d’Italia e l’annesso carrozzone a suo tempo (adesso le principali funzioni di controllo sono della BCE) abbiano dormito, meritandosi pienamente il ridimensionamento in atto.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 6.1/10 (54 votes cast)
Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca, i rimborsi per gli ignoranti, 6.1 out of 10 based on 54 ratings

36 commenti

  1. B

    un ennesimo tassello del delirio governativo che stiamo vivendo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 14 votes)
  2. U

    Una porcata colossale

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 14 votes)
    1. M

      BELLO FARE LE TRUFFE QUANDO LA GENTE A FIDUCIA FACILE E COMODO

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -6 (from 8 votes)
  3. U

    Che gli smpompinatori in servizio permanente effettivo del vecchio governo vengano a parlare mi pare veramente troppo pero

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 17 votes)
    1. S

      E’ perché difendono i poteri forti

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -4 (from 6 votes)
    2. G

      Oh! Bravo Gobbo! Le priorita’, cazzo! PRIMA si bastonano quelli che apprezzavano il precedente governo, e solo poi, se c’è tempo, si critica’sto governo che vi sta facendo sprofondare in un mare di merda.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 17 votes)
      1. D

        Porca troia, non sei nemmeno capace di leggere i post in ordine cronologico!
        Eh si che ogni commento ha l’orario di pubblicazione, ma si può essere più analfabeti?!
        Si parlava di spompinatori ed ecco qui la groupie che salta fuori da sotto il palco asciugandosi la bocca…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -4 (from 14 votes)
  4. D

    Adesso vediamo se quelli tutti presi ad attaccare il governo per difendere i poveri nekri che scappano dalla guerra si scateneranno per questo furto legalizzato oppure accetteranno di prenderselo nel culo in favore di gente avida ed ignorante.
    Certo, uno che ti ruba i soldi evadendo o vendendoti titoli fuffa è meno delinquente di un ultras…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 14 votes)
    1. S

      Ma davvero c’è sempre bisogno di tirare in mezzo gli immigrati dovunque? E quelli che difendono i partigiani? E quelli che temono il ritorno dei nazisti? E quelli contro il reddito di cittadinanza? E gli animalisti?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +5 (from 11 votes)
      1. D

        Te lo traduco in italiano, per aiutarti: vediamo se, sulla mossa più populista di tutte, quelli che tuonano contro il populismo si faranno sentire o sceglieranno di fare i populisti per il bene del popolino.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +7 (from 9 votes)
    2. G

      Ecco, bravo anche te! Colpa dei radical chic che leggono Repubblica e il Guardian, anche ‘sta volta.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 13 votes)
      1. D

        No, se scatenano una caciara come per i boveri bambini di un medro e novandasedde che sgabbano dalla guerra è un merito, altro che colpa.
        Vediamo, hanno l’occasione di dimostrare di non essere delle merde pretestuose ma per ora tra giornali e tg ho visto giusto qualche sospiro.
        Gli perdonerei anche l’orologiofermismo, cerchino di meritarselo…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -1 (from 5 votes)
    3. C

      E anche quest’oggi abbiamo messo a posto i radical chic!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 9 votes)
      1. D

        Quest’oggi, eh?! Non quell’altro…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -3 (from 3 votes)
  5. I

    io faccio di mestiere il consulente finanziario e so sempre i prodotti da non vendere. nell’ambiente è una cosa che noi addetti sappiamo, se le vendi sei in mala fede e stai truffando la gente.
    non amo le obbligazioni, ma uno sguardo a prezzo e interesse va fatto sempre.
    quando i tassi sono a 0, dal 4% in su, qualche cosa che è ostativo c’è. Sulle azioni accetti un rischio più alto comunque.
    anche un’azione come eni, che non è a rischio fallimento, ha degli alti e bassi, anche se con un ottimo rendimento.
    piuttosto, la truffa dei player che le hanno emesse?
    dov’era la banca d’italia?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 11 votes)
    1. Il punto è secondo me che il cliente truffato dovrebbe fare causa alla banca o ai suoi amministratori, soprattutto quando come nel caso veneto le banche esistono ancora visto che dopo adeguato pompaggio di miliardi statale (e già ci sarebbe da discuterne), in piena era Gentiloni, sono passate a Intesa San Paolo. In pratica la bad bank siamo noi…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +14 (from 14 votes)
  6. Insomma tale quale alla kativa europa? Ki lo avrebbe mai detto

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
    1. C

      Beh no, non facciamo confusione, la cattiva Europa in cui non vige il cattocomunismo straccione italiota dice che se hai investito sono cazzi tuoi, se ti sei fidato sono cazzi tuoi, se ti hanno costretto a comprare le azioni per darti un prestito potevi andare da un’altra banca etc. etc. In Italia invece vige il principio che basta frignare e qualcuno che ti dà ragione lo trovi.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +9 (from 15 votes)
  7. t

    Dov’è Leonto quando serve?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
    1. I

      lui, esegeta di zonin

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +5 (from 5 votes)
  8. P

    In un paese civile tutti a villa Zonin a linciare il proprietario.. E questo non perché il linciaggio sia una pratica civile ma perché segnale che ancora qualcosa che ci fa incazzare c’è… Quanto alla socializzazione delle perdite l ho detto da tempo, avrei voluto vederli con le cedole incassate e il capital gain nei loro dossier….

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
    1. D

      Villa Zonin ma anche in Primaticcio e ovunque abiti il bibitaro stellato, perché la banca truffa e i cavedani abboccano ma qui c’è un governo di ignoranti che per questione di bandiera (quella dell’ignoranza) si permette di incollare i cocci con soldi nostri.
      Ragazzi, occhio che dal punto di vista economico sto governo sta agendo stile anni 80 come se fossimo l’Italia del boom economico degli anni 60.
      Abbiamo le pezze al culo per gli anni 80 e andiamo a far debiti per levarci il brutto pensiero, mi sembra come quando uno va da uno strozzino per riuscire a pagare il precedente…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +9 (from 9 votes)
  9. M

    BELLO FARE LE TRUFFE QUANDO LA GENTE A FIDUCIA FACILE E COMODO

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -3 (from 5 votes)
  10. r

    il cliente truffato dovrebbe fare causa alla banca o ai suoi amministratori
    Questa però è un po’ da libro delle fiabe…

    sono passate a Intesa San Paolo
    Non lo so, ma mi pare molto strano che intesa San Paolo si sia presa anche il rischio di essere chiamata in causa…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
    1. C

      Hanno fatto una bad bank a proprietà statale.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 3 votes)
    2. D

      Intesa San Paolo che un quarto d’ora dopo aveva messo un pizzo di quasi 10€ al mese sui conti correnti, “costretti a causa delle turbolenze del mercato” (cit.)

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 3 votes)
    3. Già la bad bank con i crediti deteriorati di Vicenza e Veneto (erano circa 18 miliardi, gli iper-ottimisti dicono che si andrà al recupero della metà…) rischia di costare all’Italia come una Finanziaria… il trucco con Intesa San Paolo è stata la cessione del ramo d’azienda, si è parlato genericamente di ‘sportelli’ ma in realtà Intesa si è presa anche il patrimonio immobiliare delle due venete, che adesso infatti sta vendendo…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +5 (from 5 votes)
      1. C

        Il trucco è lo stesso usato con l’Ambroveneto, credo sia diventata la procedura standard in casi come questi. Non mi pronuncio sulla legalità dell’operazione, mi sembra ovvio lo sia ma il perché lo ignoro.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +2 (from 2 votes)
  11. U

    Gatto
    Non hai capito un cazzo
    Che tu ,banshee e tutti gli altri che avete difeso qualunque porcata dei governi precedenti (ricordiamo il famoso “la boschi l’ha fatto per i correntisti di etruria”) veniate qui a lamentarvi delle stesse porcate fatte da questo governo mi sembra veramente troppo.

    Quindi questo governo va criticato e prima si leva di torno meglio e.

    Che veniate a farlo voi,che avete ancora le ginocchia arrossate pero e stucchevole

    Invece di nascondervi dalla vergogna avete pure il coraggio di parlare e fare battutine.

    Perche un conto e essere a favore di questo o qudllo.

    Un conto e quello che avete fatto voi. Francamente vomitevole

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 12 votes)
    1. I

      @un gobbo
      questo governo ha commesso il peccato di togliere loro il governo, loro che hanno governato così bene, così privi di difetti e conflitti di interesse….ma se la gente li odia

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +6 (from 12 votes)
    2. B

      no scusami, io personalmente sono sempre stato contrario agli aiuti ai “truffati dalle banche”. boschi o non boschi i soldi miei per aiutare chi ha investito male non li voglio mettere mai. la tasca, mia, prima di tutto.
      che renzi o gentiloni si siano fatti trascinare per i capelli in queste situazioni è un punto molto negativo per me.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 4 votes)
  12. D

    “questo governo ha commesso il peccato di togliere loro il governo”

    MAGLIETTAAA!!!…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 6 votes)
  13. M

    L’articolo denota totale ignoranza della vicenda, la banca nel 2017 é stata posta in liquidazione dal governo col vergognoso dl 99/2017, che ha regalato le due venete a Intesa San Paolo impedendo ai tanti azionisti di poter andare in tribunale a chiedere conto per quella che risulta, atutti gli effetti, una clamorosa operazione criminale che infatti é oggetto di due ma I processi penali. Il fondo già pensato dal governo Gentiloni non é un regalo a investitori poco accorti ma a 200000 azionisti scippati del diritto di andare davanti ad un giudice per ottenere giustizia. Invece che farla fallire ne hanno estratto la parte buona, sottraendola ai processi, regalandola a Intesa che come prima banca Italiana tiene la politica per il collo… La superficialità è pochezza di questo governo ormai ha contaminato i suoi detrattori

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
    1. D

      Scusa, eh, ma il discorso eventualmente non cambia di molto: pagano coi nostri soldi il revocato diritto ad una causa di chi ha fatto un investimento sbagliato.
      Qui siamo oltre il populismo, questi hanno scambiato il “paga Pantalone” (dietro cui si son sempre nascosti i cialtroni) con la cornucopia o il Pozzo di San Patrizio.
      Qualcuno gli spieghi la teoria dei numeri finiti…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -2 (from 2 votes)
  14. U

    “che renzi o gentiloni si siano fatti trascinare per i capelli in queste situazioni”

    Il tocco del fuoriclasse

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  15. Non intervengo in quanto ho firmato l’accordo con una delle due è ho chiuso la faccenda per quel poco che ho perso (infatti in azioni il piccolo risparmiatore deve investire il capitale che è disposto a perdere domani mattina )

    Una cosa però
    La classica vecchia (avida e col cuore di pietra) che anni fa ha comprato azioni a prezzo basso e poi ha approfittato dell’aumento delle stesse che era arbitrario a che rimborso ha diritto ? Quello originario (che darei in lire) o a quello strapompato?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un commento