La leggenda del Napoli perseguitato

Complice la sosta della serie A, in cui non c’è sostanzialmente niente da scrivere se non inverosimili scenari di mercato, il caso Koulibaly ha invaso giornali e televisioni minacciando di creare un precedente che con la scusa del razzismo qualunque furbo potrebbe sfruttare: chi si ricorda dei giocatori degli anni Ottanta che stramazzavano a terra per un petardo scoppiato a duecento metri di distanza? Nella sostanza il Napoli ha informalmente risposto a Salvini contrario alla chiusura degli stadi, ma anche all’interruzione delle partite, e favorevole alla punizione dei singoli colpevoli, facendo propria la linea annunciata a caldo da Ancelotti: in presenza di un clima e di comportamenti simili a quelli di San Siro, se l’arbitro di turno non interromperà la partita allora saranno gli stessi giocatori del Napoli a fermarsi in modo che fischiatori e vomitatori di insulti riflettano per qualche minuto. Nella sostanza, Ancelotti  e il Napoli si arrogano il diritto di decidere, in base alla propria sensibilità (o convenienza), di stabilire quando c’è il clima giusto per giocare e quando no. Sono delicati, credevano di essersi iscritti al Masters di Augusta e invece si ritrovano al Colosseo. 

Come se il Napoli fosse un perseguitato speciale, unica squadra davvero nel mirino dei cattivi al contrario delle squadre del Nord e anche delle altre del Sud. Come se Koulibaly fosse l’unico giocatore nero oggetto di un trattamento incivile, senza andare sullo ‘straniero’ basti ricordare il trattamento riservato a Balotelli anche dagli stessi sedicenti tifosi della Nazionale… Ma non nascondiamoci, quella del ‘nero’ è palesemente una scusa visto che i calciatori neri li hanno tutti mentre di Napoli ce n’è uno solo. Il problema è che esiste nei media napoletani un’impostazione culturale vittimistica, che parte da lontanissimo (non vogliamo dire dal Regno delle Due Sicilie, ma quasi) e che la società ovviamente cavalca, un’impostazione che nessuno ha il coraggio di mettere in discussione per non passare per anti-napoletano o per meri motivi di marketing editoriale. Del resto veniamo da giorni di Giorgina santa e martire, di Nainggolan che si allena addirittura di sera, di Gattuso che gode della piena fiducia, quindi in questo senso il vecchio teorema di Berlusconi (“Il tifoso vuole leggere sulla sua squadra solo cose positive”) è applicato a tutti.

Ma il Napoli è comunque un caso a parte, perché è l’unico a tirare fuori questa lagna del razzismo territoriale quando il successo del calcio, piaccia o no, si basa proprio sulla territorialità e sull’appartenenza, noi contro di loro, loro contro di noi. Non è burraco, non è vela, non è uncinetto. Stiamo dicendo questo nel 2019, quando un normale software di riconoscimento facciale permetterebbe di allontanare per sempre dagli stadi gli ululatori, che non risiedono soltanto nelle curve, creando quindi impianti che permetterebbero ad Albiol e Insigne di esprimere appieno le proprie potenzialità. Chiudiamo con una domanda cattiva, che forse è anche una cattiva domanda: perché tutti in Italia ce l’hanno o ce l’avrebbero con il Napoli e Napoli?

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 9.2/10 (72 votes cast)
La leggenda del Napoli perseguitato, 9.2 out of 10 based on 72 ratings

254 commenti

  1. M

    Però Dane col cazzo in bocca non me lo vedo.
    Si la redingote, si le mille scarpe, si il cappotto cammello appoggiato sulle spalle, su quella cazzo dì bicicletta a scatto fisso, ma non me lo immaginavo così.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +12 (from 12 votes)
    1. M

      A me piace immaginarlo sullo yacht che fa tiro al piattello utilizzando l’argentieria e chiamando tutti “cari sottoposti”…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 3 votes)
      1. D

        Pensa che li assumo tutti napoletani, così sto tranquillo che non mi sveglino troppo presto al mattino…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +15 (from 15 votes)
      2. A

        evidentemente sulla rotta per cesenatico ha scoperto che gli piace il pesce? (stracult cit.)

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +9 (from 11 votes)
        1. D

          A Cesenatico solo per punizione, il pesce solo sulla griglia…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +3 (from 5 votes)
  2. S

    Per Dane e company, a futura memoria.

    Vede, Dane (il più grosso di tutti), la risposta alla domanda “perché tutti ce l’hanno con i napoletani?” se la può dare da solo, ripercorrendo l’excursus di questa giornata sul blog. E’ l’invidia, il senso di inadeguatezza ed inferiorità, anche inconsapevole, che caratterizza il rapporto degli altri con Napoli ed i napoletani, che determina la necessità di trovare una qualsiasi risposta che sia.
    Basta un solo napoletano, forse anche non al massimo dell’impegno, e neanche dei più titolati (cioè io) per tenere a bada una moltitudine di voi altri.
    Vi ho smontato il capolavoro del Vostro Capomastro (l’articolista, che non è stato neanche in grado di difendere il suo prodotto), Vi ho posto delle questioni cui non avete saputo/potuto controbbattere, Ve le ho pure rispiegate, ma niente! Purtroppo, siamo superiori.

    Io adesso lascio e vado a dormire. Se domani apro e trovo il vostro interesse, possiamo proseguire, nella speranza che Vi possa essere utile ed aiutare a fare qualche passo avanti e liberarVi delle Vostre paure insensate, altrimenti Vi saluto in modo definitivo.

    Ps. di tanto in tanto comunque verrò a trovarVi, per vedere come Vi butta.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -8 (from 12 votes)
    1. D

      AH AH AH!!!!!……
      L’invidia e il senso di inferiorità!!!
      Muoio!!!
      😂🤣😂🤣😂🤣😂🤣😂🤣😂

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +10 (from 10 votes)
  3. D

    No, La prego! Torni a trovarci spesso! Mitomani così se ne trovano pochi! 😜
    “Ho smontato! Ho tenuto a bada!…”, ma de che?! 😂
    Ragazzi, è ufficiale: ne abbiamo trovato un altro! Questo lo mettiamo nella sala col mammut, il dodo e il panda albino! 😝

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 10 votes)
  4. M

    Dane, mi hai fatto tornare in mente una domanda che mi sono sempre fatto.
    Perché i bagarini (e i venditori di cocco in spiaggia) sono tutti napoletani?
    Non è che magari arrivano da tutta Europa e devono solo passare l’esame di lingua?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 7 votes)
    1. D

      Perché loro devono lavorare (anzi, scusa: devono fatica’…) per sfamare la famiglia, mica come il resto d’Italia che prende il reddito di cittadinanza dal 1861…
      Comunque non sei aggiornato, adesso fuori dallo Stadium i bagarini sono calabresi, quindi per cortesia piantala con questi luoghi comuni!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
  5. U

    “Sei quello di prima che aveva capito tutto, vero?”

    Eccellentissimo Nappi,quello che capisce tutto qui dentro e Calvin.
    Lo trova di la sul muro delle elezioni a giocare con lo spread
    Axel e uno della Banda.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 6 votes)
  6. K

    Quindi riassumendo lo stesso Sabato Nappi che ieri si lamentava che continuavano a cadere ‘nella saga dei luoghi comuni (“Vogliamo disconoscere che il napoletano è visto come persona tutt’altro Che fessa ?” : anche a Napoli ci sono ingenui, fessi, furbi ecc.’ alla fine ci viene a spiegare che ce l’abbiamo con i napoletani perché i partenopei, pure gli ingenui ed i fessi, sono superiori agli altri. Tradotto il luogo comune non e’ un luogo comune ma una verità. Non essendo napoletano non ci arrivo e vado in cortocircuito, scusate…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +18 (from 18 votes)
  7. A

    insomma il premio Troll 2019 è già assegnato all’undici di gennaio
    come fai a non sentirti inferiore?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +16 (from 16 votes)
  8. j

    Signor Nappi, ha scritto mille inutili righe per arrivare alla conclusione del mio primo commento a questo articolo: i napoletani, quelli come lei non tutti, credono di essere qualcosa cui nessuno gli riconosce. Da qui, per qualche mela marcia, i napoletani vengono identificati in modo negativo. Vada caro, vada

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 12 votes)
  9. U

    “mi è capitato per puro caso di leggere l’articolo del Direttore di questo sito”

    Ricca aveva ragione comunque..

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 6 votes)
  10. C

    ” E’ l’invidia, il senso di inadeguatezza ed inferiorità, anche inconsapevole, che caratterizza il rapporto degli altri con Napoli ed i napoletani, che determina la necessità di trovare una qualsiasi risposta che sia.
    Basta un solo napoletano, forse anche non al massimo dell’impegno, e neanche dei più titolati (cioè io) per tenere a bada una moltitudine di voi altri.”

    Chi la salva? Una perla così non può e non deve andare persa.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +13 (from 13 votes)
  11. D

    Abbiamo sfiorato il “io sono più napoletano di tutti voi…” (quasi-cit.)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
  12. Nippo Nappi tirali matti, come si cantava al Comunale di Bergamo

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +14 (from 14 votes)
  13. Buon Venerdì sig.Sabato

    “2) La civilissima Pordenone sui cassonetti della spazzatura inserisce la scritta “Mantenere pulito, qui non siamo a Napoli”. Attenzione, non stiamo parlando di tifosi, di qualche singolo o qualche congrega limitata! Si tratta di un’Istituzione di questo Paese (il Comune di Pordenone!!!), che peraltro incappa in un chiaro errore di comunicazione, se consideriamo che ad oggi il riferimento per gli standard (negativi) sul tema dei rifiuti dovrebbe essere la nostra cara Capitale, Roma.”

    Rispondendole nel merito

    https://www.lastampa.it/2019/01/08/italia/a-pordenone-il-cartello-razzista-lasciate-pulito-non-siamo-a-napoli-e-il-comune-si-dissocia-Ych0UfhvSVmdc3nucjcZYI/pagina.html

    La invito comunque a scrivere ancora perché determinati passaggi dei suoi scritti non possono non trovare cauta approvazione

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
  14. Italo
    Mi pare che il Sig.Nappi ricordi un po’ Mario Appelius che parlava allo spettro …

    Peraltro , lodevolissimo , in quanto si è già messo contro una coalizione di volonterosi ..

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  15. m

    Bravo Leonto. Come alcuni passaggi del direttore non possono non trovare cauta disapprovazione. Peccato perché il tema vale molto più delle solite contrapposizioni personalistiche.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
    1. Onorato Arguto
      Lo scivolone su Pordenone però abbastanza grave

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
  16. m

    Su Pn ci sarebbe da approfondire. Interessante ma locale. Capisco che si tagli con l’accetta se non si conoscono i dettagli del luogo e dell’amministrazione.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  17. A

    ma quindi manco quella sul comune di Pordenone aveva azzeccato?
    c’ha ragione non gli stiamo dietro, troppe cazzate tutte insieme

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 6 votes)
  18. m

    E comunque vi invito a leggere la prima di Libero, sul pezzissimo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 1 vote)
    1. Arguto
      Se leggi di là io c’ero arrivato per la microscopica stampa locale

      Salvini traditore maximo

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  19. K

    Tranquilli dai, come promesso oggi apre, trova il nostro interesse e prosegue, aiutandoci a fare qualche passo avanti e liberarci delle nostre paure insensate (quasi cit.).

    Attendiamo ansiosi…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  20. j

    Si ok però le 10 passate eh poi il luogo comune che i napoletani non fanno un cazzo e duro da abbattere così. Signor Nappi, si distingua cribbio

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +12 (from 12 votes)
    1. D

      Va beh, calcola il fuso orario, tipo la napoletana sotto casa mia che alla riunione di condominio si lamentava che i muratori che mi hanno ristrutturato casa facevano la pausa-pranzo all’ora di pranzo e lo considerava incivile. Poi alla domanda “ma quando dovrebbe essere fatta?!” dell’amministratore rispose “beh…non so, prendendo l’esempio di Napoli….lì, per dire, boh…alle 14.00, 15.00, ecco… (???)

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 6 votes)
  21. U

    Si ma voi milanesi alle 11.30 pranzate eh..

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 2 votes)
    1. M

      No, le buone abitudini di pranzare (e cenare) presto sono rimaste qui nel nord, a Milano (che è sud per noi) ormai sono stati contaminati da brutte abitudini meridionali e pranzano alle 12.30.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 2 votes)
    2. D

      Pvima delle 13 (e delle 20) mangiano i contadini, bavboni!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 4 votes)
  22. E

    Ok, ma così me lo avete strozzato nella culla. Tra l’altro, a me Sabato Nappi ricorda qualcuno che conosco bene. Faccio un paio di telefonate e vi faccio sapere (cit.), forse ci sono margini per ricomporre la frattura. Un 2018 che ha avuto new entries così prestigiose (sapete di chi parlo, vero?) non può essere seguito da un 2019 che taglia fuori la colta ironia, il sole, la voglia di vivere e l’allegria di Napoli.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 7 votes)
    1. Giustamente dura
      Esame di coscienza del muro ineludibile

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 3 votes)
    2. j

      Prof, ma se ci ha smontato e messo a bada tutti. Troppo superiore per Indiscreto, sicuramente andrà a trovare menti più illuminate in qualche blog Catalano dove sdottorare sul Barca, suo unico interesse.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +5 (from 5 votes)
      1. M

        Ieri ha iniziato un post così:
        “Ricapitolando e riepilogando, mi è capitato per puro caso di leggere l’articolo del Direttore di questo sito, linkando (si dice così?) da un altro blog, che ho trovato banale e, aggiungerei, puerile.”

        Quindi i blog da cui proviene sono banali, per quello che viene ad illuminarci qui dentro, oppure non è così dotto come vuol farci credere, mi meraviglio che la prof non abbia notato un incipit così aulico.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +4 (from 4 votes)
        1. D

          E se il puerile si riferisse ad Indiscreto o all’articolo del Direttore?!
          La costruzione della frase è dubbia… 😝

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +2 (from 2 votes)
          1. M

            Appunto, la costruzione della frase è ambigua, magari è un effetto voluto, poi noi scegliamo come in Black Mirror Bandersnatch.

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +2 (from 2 votes)
            1. C

              Secondo me, senza dubbio, le parole tra le virgole (linkando ecc.) si possono togliere e il senso della frase è quello che ne deriva e quello che intendeva. Secondo me.
              Speriamo Nappi ci illumini in pausa pranzo, la pausa caffè sarà senz’altro passata, oppure stasera quando terminerà il turno di lavoro.

              VN:F [1.9.22_1171]
              Rating: +2 (from 2 votes)
  23. U

    In quanti siti si parla di Direttore? (con la D maiuscola)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 6 votes)
  24. Merdmann
    Unisciti alla sincera autocritica

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
    1. M

      Io mi unisco alla sua sincera autocritica

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +11 (from 11 votes)
  25. U

    io se volete faccio autocritica
    Sul sincera ci penso

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 7 votes)
  26. t

    Mi fate un riassunto? Questo lo schediamo con quella degli Annunaki, i cacciatori o il Sommelier con la pancetta che trombava le modelle tra gli antipasti e i primi?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 10 votes)
    1. M

      Il Maradona dei sommelier?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
  27. t

    Ma Dominique non scrive più? 🙁

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  28. C

    Siete una tana di belve, cmq, lasciatevelo dire!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 1 vote)
  29. j

    Se vuoi intervieni, intervieni, come ti risponderemo saranno cazzi nostri. Le regole di Indiscreto sono molto chiare in questo senso. Ti va bene come risposta? Della tua condizione, non me frega un tubo, da parte mia

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 6 votes)
  30. S

    Buongiorno a tutti, come promesso entro nel forum per valutare un vostro eventuale interesse nella prosecuzione della discussione. Preliminarmente, credo di dover dare conto di ciò che ad alcuni è sembrato e sembra un ritardo. I motivi sono essenzialmente due, il primo è che da tempo sono su una sedia a rotelle, con due sole parti del corpo completamente funzionanti, le braccia (e le mani), e quello di cui parlava con tanta cognizione di causa il Migliore del gruppo. La donna che mi assiste, stamattina, vedendo la bella giornata nel paese dove vivo, qui sulle colline dell’entroterra romagnolo, mi ha voluto portare fuori per farmi godere il sole, e poi al ristorante, dove l’oste, che ha per me un particolare riguardo, ha stappato la solita bottiglia speciale di lambrusco. Il secondo motivo è che ho voluto leggere attentamente i vostri interventi (che sono stati tanti!), perché è mio costume prendere sul serio le persone e dare il giusto peso ad ogni parola, cercando prima di tutto di capirla. Bene, ora veniamo a noi.
    Inizialmente l’invito di Dane (il Migliore) a proseguire mi sembrava più una reazione scomposta e stizzita, come quella del bambino che, impotente, scappando dice “ adesso faccio venire mio fratello che è più grande di te e ti spacca”, e quindi propendevo per l’abbandono. Poi i tantissimi interventi, di portata e contenuto diverso, mi hanno fatto capire che la richiesta di aiuto, anche se inconscio ed inconsapevole, era forte e sincero. Quindi, vada per la prosecuzione!

    Continua

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 4 votes)
  31. S

    Fisso alcuni covenants, che varranno per me e che mi impegno ad onorare :
    1) Non insulterò mai nessuno, ma non potrò sottrarmi al tentativo di far rimangiare insulti ricevuti a chi li ha formulati, sulla stregua di quanto fatto con il Migliore del gruppo, che, come avete potuto verificare, si è dovuto fermare, anche se sono sicuro che aveva in serbo ben altro;
    2) Non sarò mai prevenuto e garantirò dignità a qualsiasi intervento;
    3) Rispetterò tutte le persone che vorranno interloquire, indipendentemente dal “peso specifico” dei loro contributi.
    Detto questo, mi sembra giusto e logico fissare il tavolo su cui andremo a confrontarci. E’ fuor di dubbio, credo, che l’argomento che ha dato inizio alla discussione (l’articolo del Direttore) è uscito di scena (non me ne voglia l’articolista), come peraltro deduco da alcuni interventi. Allora il tema mi sembrerebbe essere “la napoletanità quale valore intrinseco” (Oh, se parlo troppo difficile, ditemelo che mi adeguo!). Lo stesso Migliore del gruppo lo testimonia e ce ne rende conto, quando per fare l’upgrade si appropria in maniera indebita dell’aggettivo “napoletano” e se lo cuce addosso (prima :sono un mastino, poi, sono un mastino napoletano, senza la quale specificazione sarebbe stato, presumo, solo un cane da pecora ed il vostro branco famelico un semplice, innocuo gregge).
    Bene, a questo punto diamo il via alle danze, e non deludetemi, date il vostro meglio, tanto un napoletano basta ed avanza per tutti voi!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 6 votes)
  32. R

    Un criceto (magari arrogantello) accerchiato dai piranhas. Modus operandi tipicamente indiscretino. Disgustoso. #jesuisnappì

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +12 (from 12 votes)
    1. S

      Mi perdoni, sig. Rossi, Le do assicurazione, sul mio onore, che sono tutt’altro che arrogante, ma certe volte ci vuole, ed il contesto in cui ci troviamo ce lo dimostra. D’altro canto, credo non le sia sfuggito il tono dei miei primi interventi.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -2 (from 4 votes)
  33. Ulalala! Per fortuna, perché con il meno 23 fuori.
    Comunque, Stefano e’ un fottuto genio. Negli anni ha fornito qui dentro personaggi che nemmeno Molière e i Monty Python messi insieme.

    E trovo i meno uno al signor Domenico ingiusti, e i piu uno al signor Dane faziosi.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 7 votes)
    1. S

      No, il Genio sei tu! “… perché con il meno 23 fuori.” Appunto, fuori!!!

      Vedi, sopra ho cercato di darvi anche una metodologia. Cercate prima di capire, non è necessario essere i primi ad aprire bocca, questo lasciamolo ai bambini.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -6 (from 6 votes)
      1. Ma come “tu”!? A tutti da del Lei e a me da del “tu”?! Eppure siamo entrambi terroni.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +7 (from 7 votes)
        1. S

          Ai Geni spetta sempre un trattamento di riguardo, e comunque vedo che neanche adesso riesci a far tesoro dei buoni consigli.

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -5 (from 5 votes)
        2. M

          Tu sei un immigrato di categoria inferiore.

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +11 (from 11 votes)
          1. Quasi, quasi mi offendo

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +4 (from 4 votes)
      2. M

        Basterebbe anche capire che i meno 23 sono riferiti a casa sua (di Tani), ma la sua superiorità data dalle sue origini forse ha annebbiato la capacità di comprensione.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +8 (from 8 votes)
  34. M

    Sta diventando criptico come tyu tyu.

    A meno che non fosse una velata accusa a sfondo razzistico verso un albanese emigrato in Canada.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 10 votes)
    1. Merdmann, poi racconto cosa mi e’ successo sul parcheggio di un centro commerciale due mesi fa’ qua a Toronto…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 3 votes)
  35. A

    lasciando perdere gli sbracamenti successivi, questo si è presentato lamentando la mancanza di fatti nell’articolo e per contrattaccare ha portato una notizia che quantomeno va presa cum grano salis mentre l’altra risulta palesemente falsa (non è il Comune di Pordenone razzista, era un cartello scritto a mano da un pirla prontamente rimosso)
    che gli vuoi dire a uno così? fenomeno vero, speriamo che ci faccia Tarzan a scadenza regolare

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +11 (from 11 votes)
    1. S

      “Cosa gli vuoi dire ad uno così?”

      Innanzitutto che non si è inventato niente!

      La notizia (quella del grano salis) c’era, ed i (sottolineo i) cartelli c’erano.

      Comunque, vedo che ha ripreso coraggio. Bene, bene.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -6 (from 6 votes)
      1. K

        “La civilissima Pordenone sui cassonetti della spazzatura inserisce la scritta “Mantenere pulito, qui non siamo a Napoli”. Attenzione, non stiamo parlando di tifosi, di qualche singolo o qualche congrega limitata! Si tratta di un’Istituzione di questo Paese (il Comune di Pordenone!!!)

        Hai sottolineato che si trattava di un cartello messo lì da un’Istituzione di questo Paese. Sbagliamo tutti, capita, ma abbi almeno la decenza di lasciar stare e di non perseverare.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +14 (from 14 votes)
  36. S

    Noto che la discussione non decolla, non riuscite a spiccare il volo. Eppure vi ho dato traccia, metodo e disponibilità!

    Non dimenticate che sto lavorando alla definizione del fenotipo del tifoso juventino, mi servono contributi importanti.

    Comunque adesso vi lascio per un paio di ore almeno, credo capiate le mie necessità.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -5 (from 5 votes)
    1. A

      l’accompagnatrice era andata in cucina col sommellier e ora è tornata?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +10 (from 10 votes)
      1. M

        No, ha dichiarato che gli funzionano bene le mani e quella cosa che Dane mette in bocca, evidentemente vuole sfruttare i suoi skills.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +5 (from 5 votes)
    2. Forse, forse non conosci bene l’uomo indiscreto. Se la discussione si e’ affievolita già dopo due giorni, vuol dire che non ti trovano più interessante. Sai, Dane e’ abituato a tutt’altro genere di scontro dialettico. Devi alzare la posta in palio se vuoi che ti caga.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +7 (from 9 votes)
  37. U

    “Non dimenticate che sto lavorando alla definizione del fenotipo del tifoso juventino, mi servono contributi importanti.”
    Su dai..fenotipi che non siete altro
    datevi da fare

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 6 votes)
  38. j

    Gobbo, quindi l’uomo indiscreto è juventino? Questo farà felici molti qua dentro. Indiscreto bloggobbo. E andiamo a comandare

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
    1. M

      Juventino a me?
      Piuttosto dammi del napoletano…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +13 (from 13 votes)
      1. A

        seh, ti piacerebbe essere napoletano

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +9 (from 11 votes)
  39. U

    Son tutti gobbi ma non vogliono ammetterlo

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
    1. j

      Che poi pure quelli del Barca hanno dei problemi con gli juventini? Aridatece la champions derubata con l’aiuto del killer turco banditi azulgrana.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +5 (from 5 votes)
  40. R

    Vedere gobbi dappertutto in effetti è tipico dei complessatissimi tifosi blaugrana.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 8 votes)
  41. j

    Comunque vorremmo sapere le origini l’eta e le misure dell’accompagnztrice.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
    1. A

      io voglio una bella recensione del sommellier su profumi, aromi, sapori, retrogusti…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
      1. j

        Se non sa di baccalà non è vissuta

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +3 (from 5 votes)
  42. U

    Fenotipi che non siete altro

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
    1. A

      fenotipo ce lo dici a tua sorella, ce lo dici!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
  43. S

    Ben ritrovati a tutti voi. Sono passate altre 3 (tre) ora ed ancora zero in profitto. Proprio non ci riuscite! Dai!

    Il tema è “la napoletanità valore intrinseco”. Oh, me lo avete imposto voi! Non mi deludete.

    Solo, ed esclusivamente, per Tani :

    “Forse, forse non conosci bene l’uomo indiscreto. Se la discussione si e’ affievolita già dopo due giorni, vuol dire che non ti trovano più interessante. Sai, Dane e’ abituato a tutt’altro genere di scontro dialettico. Devi alzare la posta in palio se vuoi che ti caga.”

    Qui non si sta esprimendo da genio, quindi torno al lei. Poco sopra Le davo un consiglio, cioè cerchi di capire. Non si lanci con immediatezza per il solo gusto di dire; pensi anche a quello che sta per dire. Come fa ad affermare che non mi trovano interessante, se c’è chi mi vuole assegnare già l’oscar(dabagno, me lo dico da solo così Le evito altre figuracce), chi si attiva per conservare a futura memoria i miei scritti, chi sta pensando a che posto assegnarmi nel Vostro Panteon, una tale Eleonora Dani (non so che ruolo abbia nel Vostro consesso, ma credo si tratti di figura di spicco) che addirittura si espone come segue (integralmente) :”Ok, ma così me lo avete strozzato nella culla). Tra l’altro, a me Sabato Nappi ricorda qualcuno che conosco bene. Faccio un paio di telefonate e vi faccio sapere (cit.), forse ci sono margini per ricomporre la frattura. Un 2018 che ha avuto new entries così prestigiose (sapete di chi parlo, vero?) non può essere seguito da un 2019 che taglia fuori la colta ironia, il sole, la voglia di vivere e l’allegria di Napoli.”
    Inoltre, non dimenticare che mi avete chiamato Voi!
    Per finire, il più Grande di tutto il gruppo (Dane), che mi hai citato, mi sa che sta ancora leccandosi le ferite di ieri (pensa che uno di Voi, tale Merdmann, ha osato compiere il seguente atto di lesa maestà :”Però Dane col cazzo in bocca non me lo vedo.”).

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 5 votes)
    1. S

      Prima che il solito Pierino di turno ci speculi sopra, mi scuso.

      Errata corrige : Phanteon.

      semplice errore di battitura.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -3 (from 3 votes)
      1. M

        Così sarebbe Fanteon.
        Sabato comunque manchi di mordente, gli argomenti sono troppi e diventano un enorme minestrone . Dimostri di aver studiato poco l’avversario (altrimenti sapresti quali sono quelle due o tre cose da dire per cogliere nel segno) e con quel Lei e quel Voi appesantisci troppo la discussione.
        Ci sono diverse cose da migliorare.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +11 (from 11 votes)
  44. A

    fa l’errata corrige e sbaglia peggio di prima
    clonatelo 😀

    P.S.: e dire che pochi commenti prima ci sfotteva perché secondo lui stava parlando troppo difficile per le nostre capacità mentali
    ah fenomenooooooo! 😀

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 10 votes)
    1. M

      Poteva provare anche con Panhteon.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +5 (from 5 votes)
    2. S

      Avete proprio ragione! la toppa peggio del buco. Errare umanum est, perseverare diabolicum!

      Pantheon è proprio quello che volevo scrivere.

      Tani, ne tragga insegnamento, la fretta non aiuta, glielo ho dimostrato con il classico esempio pratico.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 3 votes)
      1. M

        Si scrive humanum…e manca un autem ….

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +7 (from 7 votes)
        1. S

          Lei è l’unico che ci casca sempre.

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -4 (from 4 votes)
  45. U

    Adesso e il turno della donna barbuta o del domatore di tigri?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 7 votes)
    1. j

      Gli elefanti

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
  46. j

    Si ok ma oltre a Napoli e napoletani sai qualcosa? Noi perché qua dentro siamo tutti tuttologi e quindi adesso siamo più interessati alla tua accompagnatrice. Parla di quello, per favore

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
  47. C

    Senta Nappi, lette le sue premesse pomeridiane direi che se anche lei, divulgatore del senso di inadeguatezza ed inferiorità, anche inconsapevole, che caratterizza il rapporto degli altri con Napoli e alfiere della napoletanità valore intrinseco, preferisce vivere, lì, sulle colline dell’entroterra romagnolo (posto sicuramente delizioso), invece che quotidianamente immerso nell’inarrivabile simpatia dei suoi concittadini nel da lei elogiato, esaltato e magnificato capoluogo partenopeo, non ci sono motivi per continuare ad alimentare questa farsa.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 9 votes)
    1. S

      Guardi, sono le circostanze della vita che mi costringono. Non voglio impietosire nessuno, Vi voglio “brutti, sporchi e cattivi”.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 3 votes)
      1. j

        Si ok della sua condizione frega un tubo. Vogliamo sapere di più della persona al suo fianco? Sia più descrittivo che può mi raccomando. Ne ha le facoltà

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +7 (from 7 votes)
    2. A

      ma almeno l’accompagnatrice era partenopea o no? manco quella?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +4 (from 4 votes)
  48. M

    Ma poi, perché c’è l’ha con Tani?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
    1. j

      Perche e albanese.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
    2. S

      Perché pensa che ce l’abbia con Tani? Ma se sto facendo più io, per Lui, che tutti voi messi insieme, che lo frequentate sicuramente da tempo!

      Anche lei, Merdamann, prima di dire, pensi a quello che dice.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 1 vote)
      1. j

        Ma scusi come possiamo prendere seriamente uno venuto in barcone che poi si è dileguato in Canada a fare traffici con dei cinesi?!? Abbia pazienza

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +12 (from 12 votes)
      2. A Dome’, lasciali stare che so’ gelosi

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +4 (from 4 votes)
        1. j

          Ovvio, c’hai i conti criptati alle Cayman

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +4 (from 4 votes)
          1. E mbe, una c’ha i conti criptati e i buzines che se merita.

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +4 (from 4 votes)
            1. j

              Schiavista albanese

              VN:F [1.9.22_1171]
              Rating: +2 (from 2 votes)
              1. Da quando sfruttare un cinese del cazzo si chiama schiavismo?

                VN:F [1.9.22_1171]
                Rating: +5 (from 5 votes)
                1. j

                  Ti prego che linguaggio. Si dice muso giallo o charlie

                  VN:F [1.9.22_1171]
                  Rating: +4 (from 4 votes)
      3. M

        È una minaccia o un consiglio?
        Noi per Tani abbiamo fatto abbastanza, essendo stato un profugo lo abbiamo mandato all’estero, l’unico errore fatto è stato quello di trasformarlo in milanista.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +9 (from 9 votes)
    3. Merdmann, ma che c’e’ l’ha con me? Il signor Domenico mi ha fatto l’onore di darmi del tu :), suvvia.
      Pero’ un certo dubbio che si tratta del napoletano “sarto di alta moda che vive e lavora in Via Monte Napoleone” che mi aveva fermato in un parcheggio di Costco a Toronto e mi aveva chiesto aiuto perché aveva perso la strada per l’aeroporto mentre doveva partecipare ad un’altra sfilata a Londra, e per ringraziarmi voleva “regalarmi” un abito Armani, comincia a venirmi…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +5 (from 5 votes)
  49. A

    Mi inserisco in questa discussione avendo ben un quarto napoletano nel mio pedigree. Il discorso vittimismo calcistico credo che sia poco interessante rispetto a quello Napoli più esteso. Non c’è dubbio che il capoluogo campano in quanto cultura abbia dato (e in potenza potrà dare) tanto, la sua è una lingua (non un dialetto) e la canzone napoletana classica è qualcosa di enorme rispetto a quella nata in altre zone d’Italia. Per non parlare del teatro, la commedia tragica e comica, e di quello che a mio modesto parere è il più grande attore italiano, ossia Totò nelle due vesti seria e faceta.

    Se poi guardiamo al tema del gusto, io vivo di pizze fritte quando possibile, per non parlare della pastiera che adoro anche se di difficilissima realizzazione, per citare due soli elementi della sua magnificenza gastronomica che per quanto rovinata dalla televisione è alta cultura anch’essa.

    Il problema semmai è come Napoli (e dintorni) si presenta al di fuori con tutti gli stereotipi che non fa nulla per nascondere anzi li esalta, quando potrebbe invece diventare veramente un centro culturale ed economico partendo non solo da quanto la circonda in termini di bellezza potenziale, e di capacità di inventare e inventarsi.

    Un po’ di quella esuberanza che viene messa nella propria attitudine andrebbe anche spesa in una autocritica per quanto non funziona, nell’attesa del miracolo, e per una certa sicumera per cui la propria diversità viene fatta pesare a tutto il resto d’Italia, uscendo spesso dalle righe e auto esaltandosi (mai capito perché, tornando al calcio, il pubblico napoletano venga spesso definito “generoso”, il napoletano è “simpatico” per definizione, e a Sanremo se canta un napoletano si sente la claque che strilla dagli spalti…).

    Poi ci sta tutto ma a pensare di essere i ‘migliori maltrattati’ si finisce per perdere di credibilità. Un peccato perché il detto vedi Napoli e poi muori, che tra l’altro fu coniato da Goethe che scrisse Siehe Neapel und stirb, allargato a tutto quanto è Napoli e non solo i luoghi, avrebbe bisogno di un palcoscenico curato bene a iniziare da chi lo vive e produce quotidianamente.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 14 votes)
    1. S

      Signor Alvaro, io la ringrazio per questo suo intervento. Non so se Lei ha letto il mio primo intervento e mi creda, il mio scopo era proprio quello di incanalare la discussione sui binari da Lei tracciati, avvertendo dalla necessità di smantellare la costruzione – ripeto, banale e puerile – del punto di partenza, e cioè l’articolo del Direttore. Il tracimamento degli argini del fiume di ovvietà che ne è conseguito mi ha portato ad assumere questo atteggiamento.

      Ho affermato che parlare di Napoli non è da tutti e per tutti. Confermo questa mia posizione, e Le aggiungo : chi glielo spiega a questi, per esempio, che la strada più antica al mondo (il Decumano maggiore), dove la vita è ancora viva, è a Napoli? Chi può far capire a questi che la nostra lingua non ha il tempo futuro, sottacendo la filosofia di vita che ne consegue?

      Un caro saluto e di nuovo grazie.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 4 votes)
  50. S

    Signor Tani, ma davvero Lei è albanese? Se si, guadagna almeno mille posizioni nella scala della mia considerazione personale. Pensi che quando guarirò (non ho mai perso la speranza!) vorrei andare a godermi la mia pensione dorata sulle spiagge di Spille Beach, Horicum o Vlore. Sto pure cominciando a studiare l’albanese, perché io DEVO interloquire con le persone, è una forma di rispetto che mi sono dato come regola. Per il momento sono arrivato a jo/po (è una battuta).

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
    1. Lo sapevo! Io lo sapevo che io e te abbiamo un certo feeling. Nato e cresciuto tra Vlora e Himara….
      Se son rose fioriranno…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 2 votes)
      1. S

        Splendido! Sto lavorando al problema del superamento delle lungaggini burocratiche per un permesso di soggiorno che vada oltre i tre mesi ordinari. Mi è stato detto che acquistando casa la cosa è fatta. Ti risulta (mi permetto di passare al tu)?

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -1 (from 1 vote)
        1. @Tany: e se son bythqire spariranno 🙂
          Tutto bene, my man?

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +2 (from 2 votes)

Lascia un commento