Smart soltanto elettrica, la svolta del 2019

Cominciamo questa rubrica di motori su Indiscreto parlando della Smart, ma anche del popolo degli smartisti. Un popolo in fibrillazione. Perché dal 2019, esattamente dall’1 luglio, la Mercedes produrrà la Smart solo ed esclusivamente con il propulsore elettrico. Autonomia dichiarata 160 chilometri ma quella effettiva, per non correre rischi, sarà «consigliata» a 100-110 chilometri. Cosa pensare? Ma, soprattutto, cosa fare? Le più importanti concessionarie europee stanno facendo incetta di Smart tradizionali, dotate del popolare bicilindrico che sugli ultimi modelli viene prodotto dalla Renault e non più dalla Mitsubishi, per fronteggiare l’imminente corsa alla Smart prima che diventi preziosa come l’oro. Quindi For Two, For Four ma, purtroppo, non… forever. Bisogna sempre ricordare che il fenomeno Smart dipende dalle zone: da quando la vetturetta è entrata in produzione (metà degli Anni Novanta) è diventata un’icona non solo modaiola nelle metropoli (Milano, Roma, Parigi, Berlino, Madrid) dove il logorio del traffico e quello del parcheggio diventano sempre più assillanti. In provincia invece la Smart non viene tenuta in grande considerazione. Nel caos metropolitano per molti è la prima (e unica) auto, per altri viene considerata una vettura accessoria destinata a moglie e figli.

Mercedes, però, è stata categorica. Per rientrare nella media europea delle emissioni inquinanti dell’aria, il colosso di Stoccarda ha deciso di sacrificare sull’altare del marketing la rivoluzionaria e inimitabile (la IQ della Toyota si è arresa alla distanza…) micro-utilitaria nata dallo stampo di un guscio… d’uovo. In realtà anche la Mercedes è seriamente e pesantemente impegnata nella corsa al litio e al cobalto, principali ingredienti per confezionare le batterie. Con il passare dei mesi l’autonomia e, soprattutto, i tempi di ricarica si stanno rispettivamente dilatando e accorciando. Fra l’altro la Smart elettrica viene accompagnata dall’apposita griffatissima colonnina che, collocata all’interno del box di proprietà, è in grado di ricaricare la batteria in soli 40′ rispetto alle 2 ore che servirebbero con un’attrezzatura più normale e rudimentale. Ma molti smartisti, almeno in questo momento, sembrano piuttosto scettici. C’è chi sta già correndo ai ripari riacquistando un mezzo nuovo anche perchè, fra poche settimane, sarà più difficile trattare sconti interessanti, con conseguente aumento anche dei prezzi dell’usato.

C’è da credere che i tempi di ottimizzazione delle nuove batterie saranno contenuti e accelerati da una corsa alla ricerca della (quasi) perfezione. La Smart, non essendo supportata da un motore termico in abbinata a quello elettrico (vedi Toyota), deve essere altrettanto affidabile nella versione a…pile. Che, comunque, è già da tempo in commercio con un sovraprezzo (rispetto ai modelli tradizionali) che si può considerare importante (30 per cento). Ma Mercedes, che di marketing e buon gusto se ne intende, ha allestito le «elettriche» con equipaggiamenti interessanti e intriganti sia nei colori sia nelle dotazioni di bordo. Lo smartista duro e puro, quindi, può essere sedotto ma non abbandonato. Soprattutto in mezzo a una strada, con la batteria scarica.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.3/10 (6 votes cast)
Smart soltanto elettrica, la svolta del 2019, 8.3 out of 10 based on 6 ratings

24 commenti

  1. Sarebbe davvero una svolta, perché le differenze di prezzo attuali (10.000 euro in più per la Four Two elettrica rispetto alla cugina) fanno rimandare certe decisioni di acquisto per chi è assolutamente convinto della Smart. Migliore auto mai avuta, dignitosa anche in autostrada anche se con un po’ di vento sembra di alzarsi da terra.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 7 votes)
    1. C

      Guidata fino in Abruzzo (da Milano) e ritorno, esperienza da non ripetere. Troppo leggera.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
  2. D

    L’auto elettrica (che per alcuni test inquina più del diesel) è come il car-sharing: una sorta di metadone cattocomunista per gli autosauri.
    La vera rivoluzione è ancora di la da venire, soprattutto nelle menti.
    Attendiamo l’auto di Google…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 13 votes)
    1. M

      Dal punto di vista della qualità dell’aria “locale” non può inquinare come un auto con motore a scoppio.
      Semmai il problema potrebbe essere il tipo di energia usata per ricaricarla, ma quello esula dall’auto in se.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 5 votes)
      1. D

        Ma è ovvio che non sia un problema di emissione diretta, infatti è il sistema generale che va rivisto: come viene prodotta l’energia elettrica?! Non di certo con le turbine elettriche sui fiumi come le aziende tessili dei nostri nonni.
        Al di là della parzialità della fonte: https://www.automoto.it/news/cnr-il-diesel-inquina-meno-dell-elettrico.html
        È il sistema occidentale basato su combustione di fossili che va cambiato, per non parlare dell’intero sistema di trasporti, qui invece ci si lava la coscienza con palliativi semplicemente perché non si ha la forza di levare il culo dall’auto.
        Poi se li chiami “vesciche” si offendono…

        Ps: “…eh ma io abito a Chiavari e di mestiere salvo i mufloni sulle Dolomiti!”, ocio che adesso arriva il veterinario dell’Amaro Montenegro: 10, 9, 8, 7, 6…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +2 (from 14 votes)
  3. j

    Da quando Indiscreto si occupa di giocattoli per bambini? Il prossimo articolo è sui Lego o sui Transformers?!? La Smart è il concetto più basso di autovettura creato dal genere umano, un ossimoro fatto meccanica, un mezzo creato esclusivamente per chi non vuole usare i mezzi pubblici nelle grandi città. Tra i SUV e la Smart non so davvero cosa sia peggio, concettualmente, come automobile.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 12 votes)
    1. M

      Sicuramente è peggio il SUV.
      L’idea di un auto più piccola e più leggera può essere vincente soprattutto nella mobilità elettrica dove c’è il problema della durata della batteria, i chili di troppo sono energia sprecata.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 5 votes)
      1. j

        Sicuramente, ma non ti compri una Smart il cui unico aspetto pratico è la parcheggiabilità. Perche se per trasportare 3 persone hai bisogno di 2 auto decade ogni concetto di praticità. A sto punto potevano farla monoposto

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 4 votes)
    2. L’aspetto vincente della Smart, da un punto di vista ambientale, è che occupa la metà e spesso anche meno della metà del suolo pubblico rispetto ad altre auto. Nel mondo dei single, al massimo delle coppie, non è una cosa da poco.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 5 votes)
      1. D

        Ecco, questo è l’unico vero pregio della Smart.
        Ma è come dire che morire nel sonno è meglio che morire per tortura, ecco.
        Perché è lo spostamento di un’auto (anche una Smart) per trasporto individuale l’oscenità anacronistica.
        L’Italia ci arriverà dopo gli altri, come in tutte le cose…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +2 (from 8 votes)
  4. j

    L’autovettura è concepibile come mezzo di piacere (c’ho la bella macchina che fa brum brum: concettualmente appartengo a questa categoria, le auto anonime sono il male assoluto, preferisco camminare a piedi piuttosto che su una Polo o una Punto) e come mezzo di trasporto (indispensabile vista la penuria di mezzi pubblici condivisibili nella gran parte del globo terrestre). Quindi insisto: la Smart non è nulla di tutto questo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 7 votes)
  5. D

    Quoto Jeremy, chi ha una Smart la può usare solo per spostarsi quotidianamente a livello individuale perché non riesce a farne a meno. È un limite mentale e culturale di questo paese, ed è proprio il caso in cui l’uso dell’auto deve essere abbandonato.
    Diversamente, la Smart non ti aiuta in quei casi in cui davvero ti serve un’auto quindi devi ricorrere o alla seconda auto o al noleggio.
    Poi certo, c’è chi prova a convincerti che non è così con esiti esilaranti: non dimenticherò mai quando aiutai un amico a caricare la macchina per partire per le vacanze con la sua fidanzata.
    Avete presente il seminterrato del Conte Mascetti?! “Lo studiolo…” (cit.)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 7 votes)
  6. U

    Ma con la smart elettrica si puo andare sui marciapiedi?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
    1. D

      Solo contromano.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 4 votes)
  7. r

    Merdmann, più piccola e leggera ok, però anche le batterie sono più piccole…

    In generale, a parte l’energia elettrica, quanto costa/costerà ambientalmente ed economicamente costruire e poi soprattutto smaltire le batterie?
    Comunque mi sembra ancora una tecnologia immatura tra costi d’acquisto, autonomia, punti e tempi di ricarica ecc ecc..

    Ps: Jer c’è sempre la Smart forfour 😉

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  8. C

    Il trasporto pubblico del futuro a Dubai? Lo progetta Tommaso Gecchelin
    Laureato in fisica, ha ideato moduli elettrici che si guidano da soli e vanno a prendere il cliente direttamente dove ha azionato la app
    (Linkiesta)

    http://www.next-future-mobility.com/

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  9. L

    La smart ha gomme piccole (a parte la brabus). Sconsiglio vivamente l’acquisto…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    1. D

      Piccole o che si consumano troppo poco?! 😜

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 3 votes)
  10. P

    Ma inaugurare indiscreto motori con la Smart è come intitolare il nuovo muro del calcio alla Guarino o alla Bonansea…. Parliamo di motori… Vista la nuova 992?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 9 votes)
  11. t

    Ossignur, la macchina piu’ venduta in italia credo sia stata la cinquecento, mi spiegate che cazzo di innovazione sarebbe la Smart?

    Possibile essere cosi’ rincitrulliti da credere che sia innovativa un’auto solo perche’ si chiama smart?
    Tua nonna aveva una macchina delle stesse dimensioni ma superiore in tutto, coglione!

    Non contesto il successo commerciale, d’altronde anche la merda piace a miliardi di mosche.
    Che appartenga al mondo dei single ci credo, non e’ esattamente il gadget piu’ sexy del mondo.

    Personalmente non guiderei mai una roba simile, al primo tamponamento in coda con un SUV si accartoccia con te dentro.
    Se vivo in citta’ non prendo l’auto, altrimenti dove sarebbe il vantaggio? Se devo fare un’ora di macchina come pendolare col cazzo prendo la smart. Insomma non “serve” a una mazza, non ha inventato nulla.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 16 votes)
  12. L

    Dane è tutto in proporzione, anche se per consumare le consuma effettivamente…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  13. t

    Le macchine elettriche esistono da decenni, mi ricordo i quattroruote degli anni 90 coi listini delle panda elettriche a 20 milioni o quel che erano.

    Quantificare l’impatto ambientale mi sembra complicato, di sicuro si puo’ ridurre in tanti modi, per esempio non guidando se non necessario.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 9 votes)
  14. m

    Sul clima c’è una sola strada da percorrere e lo sanno tutti, anche i bambini di 1° elementare.
    Nessun problema comunque, al COP 24 faranno nuove promesse, scriveranno con il sangue nuovi obblighi da imporre a tutti gli stati membri dell’onu, poi già in aereo mentre tornano si faranno tutti delle grasse risate.

    p.s. la smart per me è brutta forte(qualsiasi modello), però, a mio avviso, per i single ha un suo perchè.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
  15. r

    leo, per quello che deve fare la smart va benissimo… poi comunque l’ultimo modello è un po’ diverso dal primo..

    al primo tamponamento in coda con un SUV si accartoccia con te dentro
    accartocciarsi non si accartoccia…semmai il problema è che l’assorbimento di energia è pressochè inesistente…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un Commento

Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi