Abolire il Palio di Siena?

Il Palio di Siena straordinario di sabato scorso, il terzo del 2018 dopo i due tradizionali del 2 luglio e 16 agosto, si è concluso in modo ordinario, considerando le statistiche (in media più di un animale all’anno sacrificato), con l’abbattimento di Raol, il cavallo della Giraffa che ha riportato più fratture durante la corsa. Non occorre essere animalisti per essere addolorati per la morte di un cavallo, comunque la contrapposizione mediatica in questi casi è sempre fra animalisti (l’ENPA, la LAV, la Brambilla, eccetera) e i difensori della tradizione del Palio di Siena. Che, va ricordato, è solo una delle tante feste di paese che in Italia usano in maniera cruenta gli animali e non è tutto sommato nemmeno la più stupida: in questo senso crediamo ad esempio che la Festa della Madonna delle Galline, a Pagani, sia difficilmente eguagliabile.

Per una volta usciamo dal nostro solito novecentesco destra-sinistra, visto che il dibattito è trasversale rispetto a ogni opinione politica: sia dalla parte degli animali sia da quella del Palio, difeso adesso da un sindaco di centro-destra come Luigi De Mossi, con argomenti uguali a quelli dei vecchi sindaci di Siena comunisti o piddini. Rimane comunque una questione ideologica, perché sui media si parla di più del Palio (anche per la ridicola tradizione Rai di trasmetterlo) che della situazione nei mattatoi o sui camion per il trasporto di animali vivi, per non dire di quanto avviene anche a livello di doping nell’ippica propriamente detta.

Ricordato che la tradizione prima di diventare tradizione è stata una novità, quindi tutto può essere cambiato (anche la Costituzione o il format della serie B, figuriamoci il Palio), magari facendo correre atleti padroni del proprio destino al posto dei cavalli, la domanda è semplicissima: nel 2018 un paese civile come l’Italia, concedeteci che lo sia più dell’Arabia Saudita o della Cina, può tollerare simili feste di paese? Prendendo il Palio come manifestazione simbolo di tutte queste, ecco il ‘Di qua o di là’ secco, come ai vecchi tempi: il Palio di Siena è da abolire?

Abolire il Palio di Siena?

Loading ... Loading ...
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.6/10 (13 votes cast)
Abolire il Palio di Siena?, 5.6 out of 10 based on 13 ratings

171 commenti

  1. D

    Gatto: i quali eventualmente correrebbero, si doperebbero, soffrirebbero CONSAPEVOLMENTE E VOLONTARIAMENTE.
    Vedi che anche voi mentecatti piano piano ce la fate?!

    Krug: mi verrebbe d’istinto di risponderti come sia evidente che per l’ennesima volta sei entrato nella discussione solo per aggrapparti ai maroni del sottoscritto, ma dopo averti letto scrivere che non hai mai sentito dire “chiudiamo gli stadi!” non credo ci sia nemmeno bisogno, no?!

    Transumante: si, Gatto ormai è un ossimoro vivente, nemmeno si rende conto dei suoi cortocircuiti…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  2. D

    “Che poi fa ridere che gli stessi che difendono le peggio porcate dei vari Trump, Putin e Salvini perchè difendono l’identita’ e I valori occidentali poi vorrebbero abolire una tradizione ultracentenaria come il Palio per un cavallo zoppo ogni due anni…”

    A me invece fa ridere che chi parla di diritti civili anche per quei subumani che segregano le donne, trattano i figli come proprietà e usano connazionali come bombe umane poi sia a favore dello schiavismo per risparmiare sui costi di una caprese e consideri la vita di un essere vivente che se ne va ogni due anni (cit.) un materiale di consumo come lo scotch da pacchi o il polistirolo da imballo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 8 votes)
  3. U

    “Che poi fa ridere che gli stessi che difendono le peggio porcate dei vari Trump, Putin e Salvini perchè difendono l’identita’ e I valori occidentali poi vorrebbero abolire una tradizione ultracentenaria come il Palio per un cavallo zoppo ogni due anni…”

    aaahahahahahh ma cosa cazzo c’entra?

    aahahhahahahah

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
    1. D

      Vedi Gobbo, Gatto ha due problemi: che è cretino ed è ignorante.
      Si salvasse almeno in una delle due cose capirebbe che la coscienza animalista che rivendica rispetto per la vita di esseri viventi anche non umani rientra appunto in quella vaga lista di valori occidentali, per quanto affermatisi in epoca recente: certi valori hanno significato in ogni parte del mondo ma è un fatto che solo in una certa parte di mondo vengano portati avanti (attenzione: adesso farà di tutto per dimostrare la propria scemenza citando le vacche sacre indiane e le scimmie sudasiatiche!).
      Il problema è che lui, per i motivi sopra descritti, non capisce che il discorso sui valori occidentali non c’entra un cazzo coi retaggi storici e i riti medioevali, visto che il primo valore occidentale è proprio appunto quello dell’evoluzione culturale.
      L’illuminismo, questo sconosciuto per chi bigiava le lezioni per affollare le aule dei collettivi studenteschi e cianciare del cattivo Reagan e del babau Pinochet…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -4 (from 12 votes)
  4. G

    Approposito di cortocircuiti:

    Cavalli morti Al Palio dal 1970: 50. Circa uno all’anno
    http://www.ilsecoloxix.it/Facet/amp/Uuid/a91eef3a-d549-11e8-b4fe-84992da4550c/Siena_morto_il_cavallo_infortunato_ieri_al_Palio_%C3%A8_lottavo_decesso_dal_2000_CAPmorrtocalvavlalvo.xml

    Migranti annegati nel Mediterraneo: 200 in 3 giorni
    https://www.theguardian.com/world/2018/jul/03/mediterranean-migrants-drown-three-days-libya-italy

    Minori separati dai genitori dall’amministrazione Trump: 322 (and counting…)
    https://www.cnn.com/2018/08/30/politics/family-separations-hundreds-children-separated/index.html

    Marzullianamente, fatevi una domanda e datevi una risposta.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 17 votes)
    1. D

      Migranti notoriamente annegati perché allevati dai cavalli berberi ed obbligati ad attraversare il Mediterraneo a nuoto per vedere chi arriva primo in Europa…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 8 votes)
      1. C

        No, no, migranti notoriamente annegati perché pur essendo l’Africa una specie di Zamunda decidono di farsela a nuoto per dimostrare ai bianchi che la storia delle ossa grandi è una leggenda metropolitana.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +6 (from 12 votes)
        1. D

          Eh certo, i cattivi occidentali…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -1 (from 5 votes)
          1. C

            ??? Mai nominato i cattivi occidentali in vita mia, mi sa che hai risposto alla persona sbagliata. Che poi in Africa sono stato abbastanza in giro da aver visto i compound dei nuovi padroni con gli occhi a mandorla.

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +3 (from 7 votes)
            1. D

              Quindi vengono in Europa perché fotosensibili e non sopportano il sole dell’equatore.
              Ti stai incartando sempre di più, del resto hai voluto cavalcare un esempio cretino del tuo socio terzomondista e adesso ti sei schiantato alla curva di San Martino…

              VN:F [1.9.22_1171]
              Rating: 0 (from 8 votes)
              1. C

                Si si si hai ragione tu, come sempre :*

                PS “incartando” “supercazzola” “menouno”. Ma il tasto invia commento non ti si accende se non ne usi almeno uno? 😀

                VN:F [1.9.22_1171]
                Rating: +8 (from 12 votes)
                1. D

                  “Incartare” in realtà è un’espressione di Gobbo, io la uso solitamente quando citi il suo aforisma.
                  Quindi non solo in full Indiscreto style la butti sul gnegnegnè personale per trovare l’appoggio di Meno Uno una volta in difficoltà con le argomentazioni, ma fai pure cilecca sbagliando la trollata.
                  Sicuramente sarai più bravo coi conticini che con aste e pallini…

                  VN:F [1.9.22_1171]
                  Rating: -2 (from 2 votes)
    2. C

      Stai dicendo che dovrebbero far correre i migranti al Palio di Siena? Potresti aver avuto l’idea.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 7 votes)
  5. j

    Ma come cazzo e possibile?!?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  6. U

    AHAHAHAHAH Cosa cazzo c’entrano i migranti? AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAHAHHAHA

    siete malati..cercatevi uno bravo

    ma bravo davvero

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 9 votes)
    1. D

      Beh, i cavalli corrono a Siena perché costretti dagli uomini, i migranti attraversano il Mediterraneo a nuoto perché costretti dai cattivi cines…., pardon, dai cattivi occidentali!
      Niente, non ce la fanno, hanno un firewall mentale che gli impedisce di usare tutta la RAM…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +5 (from 11 votes)
      1. C

        No no, l’Africa è Zamunda, è appurato. Vengono tutti in Europa a cercare moglie 🙂

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -1 (from 5 votes)
        1. D

          No, l’África è un inferno di pietre e sabbia, difatti scappano tutti.
          Tutti tranne gli occidentali, gli unici talmente cretini da invadere, possedere e controllare un continente che non ha nulla.
          Del resto gli occidentali sono notoriamente cretini e culturalmente meno evoluti degli africani da cui si sono fatti fregare…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +3 (from 7 votes)
          1. C

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +1 (from 3 votes)
  7. K

    E che ci vuoi fare Dane, ognuno ha i suoi passatempi, io adoro attaccarmi ai tuoi coglioni, tu adori raccontarci le tue storielline di vita (la senese che va a casa per il Palio, pensa che roba, che tempi signora mia, dove andremo a finire…) e scassarci i coglioni con i tuoi voli pindarici.
    E’ un mondo difficile…

    P.S. Facciamo un giochino, citami alcuni intellettuali o presunti tali e vediamo se la gggente sa di quale squadra sia tifoso… La chiusura degli stadi, certo, come no…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +16 (from 20 votes)
    1. D

      Come no e come si, sei arrivato al negazionismo, renditi conto.
      Eh ma i miei voli pindarici…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -7 (from 7 votes)
  8. K

    Il negazionismo, ma pensa te…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 8 votes)
    1. D

      Eh si, il negazionismo! Oppure ti sei perso (tu come Meno Uno) la grancassa del “chiudiamo gli stadi!” che caratterizza ogni Caso Raciti dalla notte dei tempi perché li nelle provincie del Friuli non arrivano i media, cosa vuoi che ti dica?!
      Oppure i tuoi intenti sono sempre gli stessi, basta vedere le argomentazioni che porti….eh i ciclisti che si bombano, non so, vuoi farmi una battutina sull’Argentina che non vince mai, già che ci sei?!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -3 (from 7 votes)
  9. K

    Oh Dane ma di che cazzo parli? Non più tardi di fine agosto non hanno aperto una curva del Bentegodi perchè altrimenti quei gentiluomini degli ultras veronesi avrebbero piantato un casino della madonna; e non più tardi di un mese fa quei gentiluomini dei tifosi della Lazio hanno trasformato una zona della curva in un gineceo al contrario impedendo l’accesso alle donne (e tralascio il fatto che quei posti dovrebbero essere nominali, che solo a ricordarlo mi vien da ridere); hai percepito reazioni da parte del cosiddetto mondo civile? No perchè io qui in Friuli non ho sentito un cazzo, sarà che si son rese protagoniste di tali gesti due tifoserie gemellate con la tifoseria triestina e magari i tifosi friulani avranno fatto scattare la censura.
    Ora che il Palio di Siena (intesa come la corsa vera e propria) sia una cosa indegna penso ci siano pochi dubbi e mi sembra di averlo sostenuto più volte in questa discussione, ma che ci siano differenze di reazione mi sembra una solenne castroneria e mi va di dirlo. Con buona pace del fatto che tu ti senta minacciato alle tue parti intime.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 8 votes)
  10. P

    Proprio un anno fa a Milano sono morti due cavalli in una sola corsa e non ho letto un commento al riguardo. A Capannelle ne sono morti tre in pochi mesi e non ho letto un commento. Leggo che dal 2011 al 2014 sono morti almeno 12 cavalli e non ho letto una riga.
    Tornando ai Pali storici… ad Asti leggo che dal 2003 al 2015 sono morti 11 cavalli. Mai letto una riga contro il Palio di Asti. A Pistoia nel 2014 sono morti 2 cavalli nella stessa tragica sera, e la Giostra (di cui non mi frega una cippa eh, per me può chiudere domani) è stata sospesa per un anno per poi riprendere come prima. Mai letta una riga. Tutte gare, guarda caso, non trasmesse sulla televisione pubblica.
    Ne vietassero la trasmissione televisiva non si leggerebbe più una riga qua dentro sulla sicurezza dei cavalli nelle corse…
    Non sono quindi solo i senesi a considerarla una gara speciale…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 12 votes)
  11. K

    “un continente che NON HA NULLA.”

    Questo o è un volo pindarico o è una puttanata cosmica

    Tertium non datur.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 6 votes)
    1. D

      “…Questo o è un volo pindarico o è una puttanata cosmica
      Tertium non datur…”

      Una puttanata cosmica! Non a caso è uno degli argomenti portati avanti dai terzomondisti di sto cazzo, assieme allo “scappano dalla guerra”.
      Gli stessi poi aggiungono il fatto che c’è li dobbiamo accogliere per scontare il peccato originale di aver occupato l’Africa per sfruttarne l’evento enormi risorse pagando due perline colorate per l’accondiscendenza di governi fantocci.
      Parla coi Gatto di sto mondo e fatti spiegare se i poveri africani scappano da un continente che non ha nulla oppure se perché in più di mezzo millennio non sono riusciti a smettere di scannarsi tra tribù per darsi dei veri governi autoctoni e per far fruttare le immensi risorse naturali per fare dell’Africa un continente evoluto.
      Tertium non datur (cit.)

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -3 (from 9 votes)
      1. K

        “fatti spiegare se i poveri africani scappano da un continente che non ha nulla oppure se perché in più di mezzo millennio non sono riusciti a smettere di scannarsi tra tribù per darsi dei veri governi autoctoni e per far fruttare le immensi risorse naturali per fare dell’Africa un continente evoluto.”

        Dane per favore non prendiamoci per il culo; che gli africani non siano riusciti a smettere di scannarsi fra tribu è indubbiamente vero ma anche dove sono riusciti a farlo (penso ad esempio la Tanzania, Paese che dalla sua fondazione non ha mai conosciuto una guerra civile) non hanno potuto far fruttare le immense risorse naturali perchè queste anche dopo l’indipendenza sono rimaste in mano agli ex colonizzatori ed ora in mano ai nuovi padroni cinesi.

        Non sono assolutamente tra quelli che gridano “Accogliamoli tutti!!!” (certo, come no, peccato che la Nigeria, solo per citare un Paese, abbia un incremento demografico del 2,6% annuo, ocio che fra un po’ da queste parti staremo strettini…) però non mi sembra corretto far finta di nulla e non assumerci come occidentali una parte di responsabilità di quanto succeda in quel continente.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -2 (from 4 votes)
        1. D

          Le colpe (non parlerei di responsabilità, onestamente) occidentali sono evidenti (mi pare di averle citate tra le righe, no?!), dopodichè il mio quesito resta: Africa povera o africani che non son capaci di liberarla e gestirsela?!
          Perchè tutt’e due le cose assieme non si può…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +1 (from 3 votes)
  12. D

    Krug: non è che un esempio in senso contrario annulli gli altri, vale per te e vale per me.
    Ma poi chi se ne frega?!
    Sto discutendo con uno che mi manda le frecciatine sui ciclisti dopati, tanto per dire quanto gli interessasse il nocciolo della questione…

    Panjisao: io nemmeno sapevo che a Pistoia ci fosse il Palio, se poi muoiono anche ad Asti ecc. non cambia il discorso. Siena è un esempio ma ogni situazione identica va abolita.
    Se poi tutta l’attenzione va al Palio di Siena cazzi loro, diretta Rai e mille puttanate sull’unicità dell’evento portano ad essere sotto i riflettori.
    Come esempio di barbarie…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 6 votes)
    1. K

      “Krug: non è che un esempio in senso contrario annulli gli altri, vale per te e vale per me.”

      Certo, certo, UN esempio, come no…

      Vabbè, dai, lasciamo perdere.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 4 votes)
      1. D

        Ti vengo incontro riformulandola: non è che un esempio ne annulli uno in senso contrario.
        C’è un caso e l’altro.
        Dopodiché resta quanto scritto da Axel qua sotto…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -2 (from 2 votes)
    2. P

      Il discorso è che di Asti, Pistoia e mille altri, così come delle gare che si svolgono sotto casa vostra nell’ippodromo di San Siro (per dirne uno), non ve ne frega un cazzo. Infatti non gli avete dedicato MAI nemmeno una riga. E ne muoiono tanti quanti a Siena se non di più.
      I riflettori a Siena ci sono per la corsa e per gli indignati.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 8 votes)
      1. D

        Ma non dire cazzate! Ti ho appena detto che del Palio di Pistoia nemmeno sapevo esistesse, per il resto sono da sempre contrario anche alle gare di cavalli istituzionali che tra gare truccate, scommesse clandestine e cavalli che muoiono di doping sono un nido di vermi.
        È che se ti trovi davanti all’ostacolo del “ma i cavalli li trattano bene” per una barbarie come Siena figurati se si riesce a scalfire il fulgido mondo patinato degli ippodromi con le sciurette con cappello turchese tipo Regina Madre d’Inghilterra.
        Siena è sotto i riflettori e quindi funge da esempio, il che non significa che ce ne si freghi del resto!
        Al netto del fatto che Siena si presta di più al flame per le puttanate figlie della retorica sul “evento unico al mondo” (per me anche i camorristici dei combattimenti clandestini tra cani dicono la stessa cosa…).
        Poi se mi dici che fanno la diretta Rai per colpa degli indignati evito di rispondere perché finirebbe al solito modo…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -4 (from 8 votes)
        1. P

          Certo che sei contrario alle gare di cavalli istituzionali ecc. ma guarda caso in 10 anni che leggo Indiscreto si è discusso decine di volte del Palio di Siena e MAI di queste, se non appunto in qualche breve riga commentando la corsa senese.
          Chiudete il Palio e di quello che succede negli ippodromi di tutta Italia non si sentirà più parlare. Ah, ma non se ne parla mai nemmeno adesso in effetti…
          “Siena è sotto i riflettori ma non è detto che ci si freghi del resto”
          Già, peccato che appunto sul resto non si sprechi mai una riga o cinque minuti del proprio tempo. Poi arrivano il 2 luglio e il 16 agosto e tutti con la bava alla bocca. Eh ma i riflettori…
          “Poi se mi dici che fanno la diretta Rai per colpa degli indignati evito di rispondere perché finirebbe al solito modo…”
          Questa è talmente cretina che sono io che evito di risponderti. Perché se tu da quello che ho scritto hai capito questo vuol dire che sei talmente stupido che non ne vale la pena.
          E siccome stupido non sei è la tua solita disonestà e malafede. E non ne vale la pena lo stesso.

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +8 (from 12 votes)
          1. D

            Come cazzo faccio a parlare del Palio di Pistoia se nemmeno so che esiste?!
            Sulle gare di cavalli ho commentato tutte le volte che si è toccato di striscio l’argomento arrivandoci dagli articoli del Direttore sulle scommesse.
            Il caso Siena è eclatante quindi funge da leva dialettica, se poi si pensa di risolvere il problema pesando col bilancino il numero di post sprecati per ogni situazione allora siamo all’ottuso benaltrismo.
            Da domani non potremo più parlare della Ndrangheta infiltrata nelle curve di Juve e Milan se non citeremo il guappetto che comanda la curva di Cava dei Tirreni, ok…

            Ps: “…I riflettori a Siena ci sono per la corsa e per gli indignati…” (cit.)

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: 0 (from 8 votes)
            1. P

              Cit. cosa che non riesci a capire tre parole messe in fila…

              VN:F [1.9.22_1171]
              Rating: +2 (from 4 votes)
              1. D

                Beh, detto da quello che si lamenta se gli vengono attribuiti pensieri tra le righe e poi pretende di sapere a cosa uno è contrario in base al fatto che ne parli o meno su un blog…

                VN:F [1.9.22_1171]
                Rating: -1 (from 5 votes)
                1. P

                  Ma certo che sei contrarissimo. Però cento volte si commenta questa corsa e zero le altre. Nemmeno quelle che si corrono sotto casa tua.
                  Ripeto, evidente non sia una corsa speciale solo per i senesi.
                  E ripeto di nuovo, togliete la diretta RAI e nessuno toccherà più l’argomento “morti dei cavalli nelle corse”.
                  Ora chiudo, nell’attesa tu capisca il senso di quelle tre parole in fila.

                  VN:F [1.9.22_1171]
                  Rating: +1 (from 5 votes)
                  1. D

                    Ho esordito nel mio primo post segnalando come questa discussione si fosse già svolta 100 altre volte, motivo per cui mi concentravo sugli abissi idioti di certo folklore, in ogni caso non sono io a dettare la linea di Indiscreto: prenditela col Direttore se non scrive contro il Palio di Spoleto o di Pienza.
                    Che tu decida a cosa sono contrario e a cosa no in base al fatto che io ne scriva su Indiscreto è un concetto che in bocca a te fa sganasciare dal ridere, tra l’altro in un momento in cui gli ippodromi stanno fallendo di loro.
                    Il senso dell’evento tue tre parole in fila è chiarissimo, sono solo sgomento perché pensavo che i riflettori dipendessero “dall’ecento unico al mondo famoso in tutto il mondo e che tutto il mondo ci invidia”.
                    E invece era tutto merito di noi indignati, poi dicono che me la tiro…

                    VN:F [1.9.22_1171]
                    Rating: -3 (from 5 votes)
                    1. P

                      Ci sono i riflettori per la corsa. E quindi anche per gli indignati.
                      Che invece a Capannelle, tre morti in pochi mesi solo un anno fa, nel silenzio, rimarrebbero al buio.

                      Ti prego dimmi che così ce la fai sennò mi fai preoccupare davvero…

                      VN:F [1.9.22_1171]
                      Rating: +2 (from 4 votes)
                    2. D

                      Si, si, ma è tutto chiaro, l’ho detto!
                      Tuoniamo contro Siena per godere dei riflettori!
                      Io quasi quasi mi candido in politica, con tutti sti riflettori uno scranno non me lo leva nessuno…

                      VN:F [1.9.22_1171]
                      Rating: 0 (from 4 votes)
  13. A

    posizioni di intellettuali contrarie al calcio magari è più roba di tempo fa (ricordo Eco che andò a Sky e li scandalizzò con una dichiarazione incendiaria sulle curve, anche se poi la sua posizione era più sfumata)
    ultimamente però mi è capitato più volte di parlare con gente di 30-40 anni che al sentir parlare di calcio fanno delle smorfie di disprezzo manco avessi detto che vado al Colosseo a guardare i leoni che mangiano vivi i cristiani, che è diverso da “Non seguo il calcio”, è più un “Oddio che schifo il calcio ma come fa una persona con un minimo di cervello a seguire una barbarie del genere”, manco fossi appassionato di quelli che si menano in curva e non di quello che succede in campo

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  14. L

    La chiosa di pan chiude la questione direi.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -3 (from 3 votes)
    1. D

      Certo, come no!
      Direttore, rimuova l’articolo e tutti i commenti di noi indignati, che altrimenti la diretta RAI per il 2019 è assicurata e sarà colpa nostra…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 5 votes)
      1. L

        Dane ero arrivato prima a questa conclusione. Cominciamo ad eliminare la diretta Rai. Dopodiché evitiamo paragoni cretini con manifestazione che si cagano giusto al paese dove sono praticate.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -1 (from 1 vote)
      2. P

        Stai facendo la figura dell’analfabeta funzionale a tradurre così quello che ho scritto. Io te lo dico…
        Te la devo spiegare o provi ad arrivarci da solo?

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +4 (from 6 votes)
        1. D

          Io SONO un analfabeta funzionale, mi pareva che il Muro l’avesse già certificato.
          Difatti ancora non riesco a capire perché mettere a fuoco un problema sia una colpa e non un merito…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -2 (from 4 votes)
  15. D

    Scrivo ancora sul tema, seconda e ultima volta, poi rinuncio.
    1) Il palio può piacere o non piacere. A chi non piace, se ne stia pure a casa e non lo guardi, invece di fare l’esperto di cavalli, di rapporto con gli animali, le tradizioni, la storia, cose di cui non sa se non ha letto/studiato la storia del palio o senza esserci stato almeno una volta di persona.
    2) Ai senesi della grancassa, interesse dei turisti/tv/stampa non gliene può fregare di meno. Come già detto, il palio è riconosciuto universalmente come la manifestazione folcloristica più importante al mondo, perchè la più antica e da più anni continuamente in attività. Non lo dico io, non è una opinione mia, ripeto dopo di che pensate pure quello che vi pare e chi fa paragoni con le corse clandestine o i derby atalanta-brescia è tecnicamente un minus habens (ma vi rispondo lo stesso come vedete).
    3) Dato che il problema del mondo animale o almeno equino è costituito esclusivamente dal Palio di Siena, tutti i vigliacchi e ipocriti che guardano solo lo spicchietto di mondo rappresentato da Siena (poi i mitomani siamo noi??) andassero con la stessa protervia e con i coglioni a protestare faccia a faccia con i proprietari dei cavalli che corrono all’ippodromo di agnano o qualche altro in mano a mafia e ndrangheta (facile farlo qui su indiscreto dove un democratico come me non solo legge le vostre puttanate ma vi risponde pure). Poi vedete se loro vi ascoltano e vi rispondono o meno. e si tratta di eventi in cui le morti e i maltrattamenti (di vario genere: cavalli drogati, male tenuti) sono infinite volte superiori al palio
    4) Ho provato a spiegarvi come il Palio ha tenuto debitamente conto e ha modificato le proprie regole e logiche di selezione dei cavalli per tenere conto dei possibili danni conseguenti alle tratte. Vi ho anche ammesso che negli anni 80 (soprattutto) i casi erano estremamente pericolosi per più ragioni (erano altri tempi, del resto pure in macchina o in ogni ambito di vita le cose sono migliorate per tutti dal punto di vista della sicurezza). Quindi ribadisco, il tema della sicurezza degli animali, fantini, persone in piazza, chiunque sia direttamente/indirettamente coinvolto è al primo posto. Poi pensate quello che volete, magari informandovi un pò di più se non ne sapete nulla.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 13 votes)
    1. c

      A me il palio piace, si sono stato più volte e anche più giorni, ho sentito le pippe di chi è di Siena, cazzi e ammazzi, quindi rispetto tutte le caratteristiche richieste da te per commentare: non capisco perché siano un requisito, ma lo possiedo.
      Ciò premesso e nonostante mi piaccia, far correre quei cavalli in quelli condizioni è una cosa incivile e frega un cazzo se è così da secoli. Sennò pure se avessimo lasciato la gente a combattere nel colosseo, “sarebbe riconosciuto universalmente come la manifestazione folcloristica più importante al mondo, perchè la più antica e da più anni continuamente in attività”. (cit.)
      Poi possiamo pure fare la F1 in centro a Crema sui sampietrini, magari è esaltantissimo, ma saremmo comunque dei “minus habens” (cit.) perché ci troveremmo strutturalmente al di fuori di quel minimo di regole di sicurezza.
      La cosa più penosa, da vero mentecatto, è comunque credersi i più unici del mondo: vai a Pamplona, a Vitoria, ovunque (Atalanta-Brescia era un esempio della generalizzazione), tutti gli esaltati ti spiegano che la loro festa è unica, che non puoi capire, che blablabla e via di ‘ste stronzate.
      In conclusione, anche se una cosa mi piace (e 3 di volte!), ciò non mi impedisce di affermare che sia una porcata totale.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +6 (from 10 votes)
  16. U

    “Dato che il problema del mondo animale o almeno equino è costituito esclusivamente dal Palio di Siena”

    Perdonami io non son democratico come te ma questa e una stronzata.

    Se c’e un articolo sulla pericolosita per i cavalli del palio di siena,di cosa si dovrebbe parlare? Delle partite vendute al torneo di vicomoscano?

    Boh..si parla del palio di siena e c’e chi vorrebbe evitare sta corsa ai cavalli.di cosa vi scandalizzate? Tutte le volte che sei contrario ax una cosa vai a tirare in ballo tutti i singoli episodi simili?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
  17. r

    Ho provato a spiegarvi come il Palio ha tenuto debitamente conto e ha modificato le proprie regole e logiche di selezione dei cavalli per tenere conto dei possibili danni conseguenti alle tratte
    in cosa queste nuove logiche di selezione renderebbero meno pericolosa la corsa per i cavalli?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
    1. D

      Nella scelta della razza dei cavalli utilizzati si è passati da cavalli più veloci (ma molto più fragili e meno “resistenti” a cadute e impatti) come i purosangue a cavalli mezzosangue o giovani (sauri, baii), molto spesso giovani o molto giovani con i quali ci sono molti meno rischi legati a cadute e infortuni.
      L’ultimo palio è stato corso da 7 esordienti e solo 3 cavalli che hanno fatto un palio in precedenza, tutti molto giovani (5/7 anni max). La selezione anche stavolta è stata fatta con l’obiettivo di preservare al massimo la loro integrità. Purtroppo poi come in ogni ambito della vita non tutto si prevede o si riesce a gestire al 100% e gli incidenti accaduti sono stati eccezionalmente gravi purtroppo e questo per il dolore e il dispiacere di tutti. Detto che 10 secondi finito il palio è entrata l’ambulanza per il cavallo della giraffa che è stato portato subito al Ceppo. Quindi è stato umanamente fatto tutto quello che si poteva fare.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 6 votes)
      1. M

        “Quindi è stato umanamente fatto tutto quello che si poteva fare”
        Tranne non farli correre li.

        Ripeto, la tua difesa del palio è la stessa dei cacciatori, anche loro poi chiamano l’ambulanza, eh…

        Finchè la legge non lo vieta il palio può essere organizzato tranquillamente, però non trovare supercazzole per difenderlo.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +4 (from 4 votes)
        1. D

          “Ripeto, la tua difesa del palio è la stessa dei cacciatori, anche loro poi chiamano l’ambulanza, eh…”

          Ma ti sei letto ???? Fai un paragone assurdo che non c’entra nulla tra il ruolo mio (di semplicissimo contradaiolo) e quello di un cacciatore che uccide volontariamente degli animali….Poi non devo scrivere minus habens…..

          “Finchè la legge non lo vieta il palio può essere organizzato tranquillamente, però non trovare supercazzole per difenderlo.”

          Nessuna supercazzola, non ne ho bisogno. Ti ho solo provato a dare degli elementi in più per iniziare a ragionare, ma non ce la fai. Nessun problema, rimani pure delle tue opinioni ma almeno prova a leggere e capire cosa ho scritto

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -7 (from 9 votes)
          1. D

            Ok, i papponi non uccidono le prostitute e gli pagano preservativi e detergente intimo, vale come parallelo?!

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +1 (from 5 votes)
            1. M

              Le selezionano anche…

              VN:F [1.9.22_1171]
              Rating: +3 (from 3 votes)
              1. D

                Cazzo, è vero!

                VN:F [1.9.22_1171]
                Rating: +1 (from 1 vote)
          2. M

            Dovresti anche tu leggere quello che hai scritto (oltre a leggere quello che scrivono gli altri).
            L’ambulanza dei cacciatori non è per gli animali (ma forse ti eri perso la discussione sulla caccia).
            La supercazzola si riferisce al fatto che snoccioli di tradizione, di selezione di cavalli adatti, di attenzione per la salute degli animali e che muoiano pochi cavalli così come i cacciatori dicevano che mettono i cartelli ed in fondo cacciano solo 3 mesi l’anno quindi basterebbe evitarli per non incorrere nei loro colpi.
            Ripeto, come per la caccia, finchè una cosa è legale nessuno può vietare che venga fatta, ma smettiamola con l’unicità dell’evento, con la tradizione e il sentimento dei locali (presenti in migliaia di altri eventi nel mondo).

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +5 (from 5 votes)
  18. j

    Non ho capito una cosa: visto che il palio di roccacannuccia non se lo caga nessuno non ci si può indignare per il palio di Siena? Non è un po’ troppo benaltrista come posizione?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
    1. D

      Jeremy, smettila di usare i riflettori del Palio per farti pubblicità!😏

      Duccio, ti prego ripigliati! Non puoi aver scritto quel cumulo di stronzate, non tu, diamine! 😜

      Cydella, hanno fatto la Fe a Milano, auto uscita di strada è un certo numero di feriti.
      Potremmo difenderla dicendo che è tradizione qua a Milano, tra l’altro Monza è qui ad un passo…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 3 votes)
      1. D

        Se hai argomenti tecnici e veri da controbattere fallo, altrimenti potete anche tacere eh, mica è obbligatorio rispondere e trollare ad libitum.
        Su mille argomenti leggo commenti e mi documento senza scrivere nulla per evitare di esprimere un giudizio parziale e/o sbagliato.
        Ripeto ancora, se la cosa non è chiara..che ai Senesi (soprattutto a chi ci vive, io ormai non ci vado quasi mai) davvero interessa zero che ci sia chi ne parla e faccia il mitomane senza sapere tutto il lavoro che c’è dietro e che sempre più è riposto verso la tutela della salute di tutti..e ripeto, affrontare il tema della salute dei cavalli come fate voi è vigliacco, perchè state parlando di 20 cavalli che corrono all’anno (e spesso alcuni cavalli corrono entrambi i palii, quindi di 15/17 cavalli)….fate la punta al cazzo al palio di siena ma poi abbassate le orecchie vigliaccamente di fronte al primo ippodromo o centro scommesse SNAI che trasmette la TRIS dalle capannelle…fenomeni

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -2 (from 12 votes)
        1. D

          Duccio, dopo ti rispondo punto per punto, prima faccio un ultimo appello alla tua intelligenza: dimentica per un attimo di essere senese e rileggiti…

          Ps: su Capannelle spari a salve, ho già risposto a Panjisao (uno che è a favore della corrida…).

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -2 (from 4 votes)
          1. D

            Ma guarda che non è una gara a chi dice le cose prima o a chi. (sparo a salve?? boh, da non troll non capisco)
            Ho provato, anche stavolta, su questo tema a dare il mio contributo con una mia opinione, sicuramente appassionata da persona che conosce bene quei posti, cercando di aggiungere elementi che magari sono meno noti o di allargare il fronte del discorso “Sicurezza cavalli” ad ambiti in cui ha un più vero e profondo motivo di essere approfondito, legato soprattutto ai numeri.
            Poi, come dice pasquale ametrano prima di lasciare la scheda elettorale a Matera…”Sapete che vi dico? Sapete che vi dico?…………………………………………………..”

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: -2 (from 4 votes)
            1. D

              Duccio, spari a salve nel senso che ho già detto in risposta a Panjisao che sono contrario anche agli ippodromi e il giorno che il Direttore ne scriverà di nuovo lo dirò nuovamente.
              Nel frattempo facciamo che anche basta con sta storia che per dichiararsi contro lo spaccio di droga uno debba premettere di essere anche contro le accise sulla benzina, la pubblicità che interrompe i film di valore culturale, le cicche attaccate sotto i sedili del tram, i piatti di plastica, il bagarinaggio, il sushi preparato dai cinesi, l’amatriciana con la pancetta al posto del guanciale, il risotto fatto in pentola a pressione, i risvoltini senza calze, la giacca con le scarpe da tennis, la barba lunga da comunista coi capelli rasati con sfumatura alta da nazista, il car sharing, il Bike sharing, il Wife sharing, il brain sharing, i nazisti dell’Illinois, le galatine aromatizzate alla frutta, la pizza con le patatine fritte, Asia Argento giudice musicale al posto di Simona Ventura e i servizi di Mollica a DO RE CIAK GULP…

              VN:F [1.9.22_1171]
              Rating: +3 (from 7 votes)
    2. D

      Ma figurati, sono talmente benaltrista che anzi..perchè limitarti al palio di roccacannuccia o quello di siena..dato che sei così integralmente puro e tuteli così seriamente il benessere e la salute dei cavalli (perchè di questo si sta parlando), vai direttamente all’Ippodromo di Agnano a contestare la corsa 6 del galoppo SNAI al capo casalese di turno che deve riscuotere le scommesse in nero e che ha imposto quel cavallo e messo a correre in condizioni limiti..
      eh vai fino in fondo, sennò fare i fenomeni qui su questo muro e non affrontare appieno la questione a 360° è vigliacco, molto semplicistico e tipicamente italiano.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 15 votes)
  19. A

    mi sbilancio: i cacciatori erano stati più casinari ma sicuramente più divertenti

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 5 votes)
  20. j

    Duccio, sei solo un maleducato. I tuoi non sono argomentazioni ma solo benzltrismo e giustificazioni da paese. Non è mica una novità con te.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 11 votes)
    1. D

      E tu, dato che sei passato alle offese, sei non solo maleducato e irrispettoso (sia della persona, che degli argomenti che uno prova a portare per aprire la discussione).
      Starnazzi di cose che non conosci e giudichi direttamente senza passare dal via solo per opinioni contrarie alla tua. Mica è una novità neanche questa

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 11 votes)
    2. j

      Veramente sei tu che sei passato direttamente al vigliacco e a offendere la persona che scrive. Quindi confermo il maleducato e confermo che le tue non sono argomentazioni ma giustificazioni per il tuo orticello. Buffone

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 7 votes)
  21. M

    Votato contro l’abolizione!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 5 votes)
  22. K

    Duccio abbi pazienza io posso anche apprezzare il tuo contributo nel cercare di far vedere le cose da un altro punto di vista ma penso di poter dire liberamente che non mi hai convinto per niente.
    La decisione di utilizzare cavalli più “resistenti” mi era già nota, resta il fatto che nell’ultima corsa anche questi equini panzer sono ci sono rimasti quindi forse forse la misura presa non è sufficiente ma serve solo a dare una sciacquatina alla vostra coscienza.
    Mi parli di tradizioni però che tradizione c’è nel correre un palio in ottobre? Non vi è venuto in mente prima che una corsa in autunno sarebbe stata più pericolosa per cavalli ed esseri umani?
    Quando partli di incredibile tradizione del Palio di Siena e di maggior sensibilità sulla sorte dei cavalli, perdonami ma mi vien da ridere visto che quando vai in visita ad una plaza de toros ti parlano della corrida come di una tradizione folkloristica che si perde nella notte dei tempi e ti parlano delle modifiche fatte per evitare al toro “inutili sofferenze” (testuale); resta il fatto che per me la corrida rimane un’usanza indegna del ventunesimo secolo. E per cortesia lasciamo perdere gli “E allora…” e non scomodiamo le corse dei cavalli a cui, come già detto da più di qualcuno, verranno consegnate le dovute dosi di pernacchie quando si parlerà di loro.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 7 votes)
  23. M

    Eeeh? Il palio ad ottobre? Ma scherziamo? Allora già che ci siamo facciamo anche un secondo natale a giugno. A questo punto pretendo un carnevale d’Ivrea bis ad agosto senza arance, ma con frutta di stagione, possibilmente cocomeri.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 6 votes)
  24. L

    Io ho apprezzato il commento di Duccio sulle iniziative che sono state prese per aumentare la sicurezza, perché prende in pieno il punto della questione.

    E ho votato NO alla abolizione, quando alle stesso tempo avevo votato SI alla abolizione della caccia.

    Mi riesce facile pensare che in Italia la caccia ammazza animali che dovrebbero essere protetti e manda all’ospedale gente che non c’entra nulla; difficile sapere se è così da tutte le parti (esempio, specie di animali “infestanti”/sovra-popolate, o il fatto cche i cacciatori -legali- nelle riserve in Africa sono quelli che principalmente pagano gli stipendi dei ranger del parco..)

    I cavalli muoiono al palio e mi spiace; al tempo stesso non rinuncio a una bistecca, anche di cavallo. E prova a toccare i cavalli a un tuo amico di Bergamo e ti ammazza lui, sostenendo che i propri cavalli che saltano o corrono sono trattati meglio delle persone che lavorano per lui.

    Faccio il ricercatore nella vita e puntualmente colleghi mi invitano a manifestazione contro la ricerca sugli animali.
    Anche là, facile impressionarti con la foto di un coniglio torturato, ma mille ricercatori di laboratorio ti diranno (senza scherzare troppo) che la salute delle cavie è controllata molto più spesso di quella dei lavoratori.

    Non voglio mandare tutto in vacca ma ritorniamo a Duccio. Io credo che un passo decisivo sia far sì che in un laboratorio le cavie vivano bene finché devono, avere registri su cavie che entrano ed escano ecc ecc. Al palio fai iniziative per aumentare la sicurezza dei cavalli. Agli allevamenti fai controlli e leggi su come ammazzare gli animali.
    Poi si, forse in 100 anni non ci sarà più il palio, non faremo più ricerca su cavie (ma nemmeno su morti di fame pagati 50/100 euro al giorno per prendersi farmaci a caso) e magari mangeremo carne prodotta in laboratorio. Al momento abolire il palio è un po’ ridicolo anche perché prende tutto questo interesse solo per essere un evento sufficientemente mondiale.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 9 votes)
    1. D

      “…Non voglio mandare tutto in vacca ma ritorniamo a Duccio…”

      Tranquillo, l’hai già fatto col parallelo tra te e gli ultras di piazza del Campo… 😀

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
      1. L

        Ah ah ah ok, Dane, ci sta. Come ci sta dirmi che è ridicolo paragonare la ricerca scientifica a una gara di cavalli.
        Però.. vi invito a passare fuori da un ospedale un giorno in cui si protesta contro la ricerca su animali (è successo un paio di anni fa al Mario Negri e al San Raffaele per parlare con i milanesi) e lo status (mentale/comportamentale) di “ultras” lo trovate applicato pressoché allo stesso modo in questo ambito.
        Il mio era un parallelo provocatorio per ricordare a tutti come possiamo avere opinioni diverse su questioni simili allo stato pratico: animali soffrono per il “benessere” (intrattenimento/salute) degli uomini.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -1 (from 7 votes)
  25. r

    la ricerca medica sullo stesso piano di una corsa di cavalli…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
  26. U

    “Io ho apprezzato il commento di Duccio sulle iniziative che sono state prese per aumentare la sicurezza, perché prende in pieno il punto della questione”

    Lorro,non prendiamoci per il culo
    C’e un solo modo per aumentare la sicurezza :non far correre i cavalli li. Tutto il resto sono storie che si raccontano per addolcire la pillola

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 9 votes)
  27. D

    @Duccio: eccomi con le risposte!

    1) “A chi non piace, se ne stia pure a casa e non lo guardi, invece di fare l’esperto di cavalli, di rapporto con gli animali, le tradizioni, la storia, cose di cui non sa se non ha letto/studiato la storia del palio o senza esserci stato almeno una volta di persona.”

    Ma sei serio o stai delirando?! Uno non può intendersi di cavalli e di rapporto con gli animali se non ha mai letto la storia del Palio o se non vi ha mai assistito una volta?!
    Personalmente sì, ci sono stato più di una volta al Palio e (per quanto apprezzi il folklore storico) a parte la demenzialità di cui ho già parlato (da quella che si mette in malattia perchè affranta dalla sconfitta ai gentiluomini che AD OGNI EDIZIONE si picchiano a fine gara…) se ho una minima competenza sui cavalli non dipende tanto da questo quanto dall’aver avuto a che fare coi cavalli da prima di imparare a leggere e scrivere (anticipo l’obiezione: vero, non so leggere e scrivere manco adesso, tu pensa l’eccezionalità di riuscire a montare…) nella mia tenuta di famiglia.
    Quindi se permetti o l’interlocutore (chiunque sia) mi dimostra altrettanta esperienza sul tema oppure col cazzo che accetto lezioni sui cavalli da chi pensa di intendersene perchè va ad urlare in tribuna in Piazza del Campo…

    2) “Ai senesi della grancassa, interesse dei turisti/tv/stampa non gliene può fregare di meno. Come già detto, il palio è riconosciuto universalmente come la manifestazione folcloristica più importante al mondo”

    Ti stai contraddicendo da solo! A parte la cazzata della manifestazione più importante di sto cazzo (ti dò una notizia: in Croazia e Argentina manco sanno che esistete, in Francia vi considerano meno del Trofeo delle Violette di Aix en Provence, in Texas se gli parli di equitazione toscana è più facile che pensino ai butteri maremmani da cui ogni tanto pigliano qualche scoppola ai rodei…), che sto Palio di Siena non l’ho mai visto passare su un TG straniero a differenza del Carnevale di Rio che ha un’importanza mediatica che vale 100 volte il Palio di Siena, ma poi proprio continuando a menarla con la manifestazione più famosa di sta cippa dimostri che non solo vi interessa eccome quello che pensano gli altri ma che anzi vi serve per giustificare la barbarie: “si, ammazziamo un cavallo ogni tanto, però prima e dopo li coccoliamo tanto e siamo famosi in tutto il mondo!…”

    3) “…Dato che il problema del mondo animale o almeno equino è costituito esclusivamente dal Palio di Siena, tutti i vigliacchi e ipocriti che guardano solo lo spicchietto di mondo rappresentato da Siena (poi i mitomani siamo noi??) andassero con la stessa protervia e con i coglioni a protestare faccia a faccia con i proprietari dei cavalli che corrono all’ippodromo…”

    Che il problema del mondo equino sia costituito esclusivamente dal Palio di Siena è un’estremizzaizone vittimistica che ti sei inventato tu, personalmente ho già chiarito non so quante volte di essere contrario a tutte quelle baracconate che citi quindi ti ripeto che stai sparando a salve. Anzi, il fatto che vi si paragoni alle corse clandestine o ai combattimenti tra cani/galli dovrebbe accenderti una lampadina…

    4) “…Ho provato a spiegarvi come il Palio ha tenuto debitamente conto e ha modificato le proprie regole e logiche di selezione dei cavalli per tenere conto dei possibili danni conseguenti alle tratte….”

    Ah sì, quella di prendere cavalli più resistenti alle fratture! Mi verrebbe un’esempio facile coi pedofili ma qualcuno ha il nervo scoperto, diciamo che sta cosa fa ridere come quelli che girano in città con un carrarmato per sentirsi pià sicuri e poi investono il figlio mentre parcheggiano (“…non l’ho nè visto nè sentito!…”, ma va’?!…).
    Come ti è già stato detto tutti questi palliativi contano un cazzo. Chiunque abbia mai cavalcato (in maniera seria, ovvio, non parlo dello sfigato al teambuilding al maneggio…) sa che è demenziale correre quel tipo di corsa con quei cavalli su quel tracciato. Volete prendere una misura veramente decisiva?! Smettete di far correre i cavalli su quel tracciato, punto.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 9 votes)
  28. E

    Altra discussione interessantissima su cui non ho una opinione precisa. Forse dovrei tacere, ma ho una domanda. Aboliamo il Palio di Siena, ok. Ma siccome i senesi non lo aboliranno mai, dovrà essere una autorità superiore a farlo, cioè lo stato italiano. Stato italiano che, di conseguenza, dovrà dichiarare illegali tutte le altre manifestazioni analoghe che implicano l’uso di animali per competizioni sportive, parasportive, criptosportive o anche semplicente ludico-ricreative come il Palio della rana di Fermignano. Perché gli animali sono tutti uguali e non ci sono animali più nobili di altri, vero? Insomma, non è che questo discorso lo facciamo perché è implicata non tanto Siena e il suo antichissimo e prestigiosissimo Palio, quanto perché conferiamo al cavallo uno status superiore agli altri animali?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 6 votes)
    1. L

      Sicuramente il cavallo ha uno status superiore a quasi tutti gli altri animali escluso cani e gatti (e varie specie protette).

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
    2. c

      Far gareggiare dei pony? Non esiste tipologia di cavallo che non si scassi su quel tracciato?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
      1. D

        AH AH AH AH AH!!!

        Dio, i pony!

        Minchia, sto male! Mi vedo la scena del Palio coi pony e i senesi che si sentono frustrati come Siffredi che fa cilecca, come un automobilista da brummm brummm col Porsche incidentato che esce con la Clio della figlia, come i giornalisti quando hanno realizzato che con l’Italia eliminata dal Mondiale la loro estate sarebbe stata un po’ diversa dal passato!

        Oh Dio le lacrime! 😀

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +3 (from 5 votes)

Lascia un commento