McCain o Trump?

La morte di John McCain è stata la morte di un grande politico, un repubblicano che veniva definito anomalo prima che sulla scena irrompesse Donald Trump. È comunque notevole che nell’immaginario anche della destra McCain sia contrapposto più a Trump che al democratico-fighetto Obama, che lo batté alle presidenziali del 2008, e al repubblicano da establishment della peggior specie George W. Bush. Incredibile che uno con la storia personale e consensi bipartisan di McCain non sia diventato presidente: forse la maledizione del Vietnam, che getta una cattiva luce anche su chi come McCain ne è uscito da eroe (5 anni di durissima prigionia dopo che il suo aereo fu abbattuto) e paradossalmente premia gli imboscati come Clinton, Bush junior e lo stesso Trump.

Di sicuro il partito repubblicano lo apprezza davvero fuori tempo massimo, dopo averlo per anni ritenuto poco ortodosso: nel corso della sua carriera politica McCain ha cambiato opinione sulla spesa pubblica (è sempre stato contro riduzioni della pressione fiscale, ma negli ultimi anni si è ricreduto) e sui tagli alla spesa militare, mentre è sempre stato a favore del libero commercio internazionale (no ai dazi trumpiani, quindi, ma anche al protezionismo di molti democratici), di un’assistenza medica pubblica di base e del ruolo della NATO. Poco religioso (come Trump) e nemico legato alla destra religiosa (che Trump evita, pur riprendendone alcuni temi), McCain ha pagato la scontata tassa di uno scandalo parasessuale ma in generale la sua immagine pubblica è sempre stata eccellente.

Il nostro ‘Di qua o di là’ non riguarda la sua figura, ma la sua contrapposizione a Trump dal nostro punto di vista: in altre parole, in questa fase storica è meglio che i repubblicani, per non dire l’America, siano rappresentati da Trump o sarebbe stato meglio un McCain? Domanda non accademica, perché fra un tentativo di impeachment e l’altro è probabile che già al prossimo giro i repubblicani provino a inventarsi uno pseudo McCain, cioè un politico di professione ma capace di guadagnarsi voti anche nell’area dell’antipolitica. McCain o Trump?

McCain o Trump?

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 7.6/10 (5 votes cast)
McCain o Trump?, 7.6 out of 10 based on 5 ratings

8 commenti

  1. C

    Siamo ai livelli di Gesù o Barabba

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +16 (from 20 votes)
  2. t

    Direttore e’ incredibile solo perche’ McCain e’ arrogante e ignorante tanto quanto Trump, uno che credeva nel 2008 che esistesse la cecoslovacchia o un confine tra iraq e pakistan, ma adesso sembra l’uomo delle istituzioni made in usa.

    Insomma basta vedere chi lo elogia qui.

    L’eroismo in guerra va rispettato e onorato, anche se la guerra e’ stata persa ed e’ stata condannata dalla storia. Questo poi non assolve dall’essere un politico livoroso e guerrafondaio che nel 2018 pensava ancora in termini di guerra fredda.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -4 (from 30 votes)
    1. Premesso che ho votato Trump, perché il suo approccio trattativista mi piace e Indiscreto sente il richiamo della foresta dei troll, va ricordato che McCain è stato per due volte bloccato dal peggio. Alle primarie repubblicane del 2000 Bush fu sostenuto (oltre che da molti soldi in più, dal partito e dai contatti del padre) anche dalla destra evangelica e da un discreto numero di telecialtroni: si disse e si scrisse, fra le altre cose, che McCain era un manchurian candidate. Nel 2008 invece ci fu la santa alleanza della gente giusta, quella che considera etnico-razzista il voto di Trump ma non quello pro Obama (95-5 nel 2008 fra i neri), parlando poi con fare pensoso di ‘America divisa’. McCain guerrafondaio? Non più degli imboscati, Trump a parte, venuti prima e dopo di lui: un grandissimo errore la sua posizione sul Kosovo, purtroppo ripresa dai gregari europei.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +6 (from 12 votes)
  3. t

    A Mc cain potevo trovargli dei difetti e non esser d accordo su molte sue posizioni ma aveva comunque il mio rispetto, trump invece neanche iniziare a parlarne

    Sul perche non é mai diventato presidente
    Nel 2008, dopo 8 di bush jr (con la gestione dell uragano Kathrina come chicca finale), i repubblicani non avrebbero vinto neanche se presentavano mazinga z come candidato, per le altre tornate bisognerebbe porre la domanda all elettorato repubblicano

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +14 (from 18 votes)
  4. t

    Direttore: ne ha combinate di tutti i colori, l’ultima l’ucraina (a 80 anni ancora a stare in piazza ad incitare gruppi neonazisti, un fanatico senza freni fino all’ultimo).

    Poi ognuno puo’ pensare quel che vuole, si e’ costruito la sua carriera e il suo personaggio sulla sua esperienza in vietnam e non e’ certo criticabile per questo, ci ha rimesso la salute.

    Se pero’ si critica Trump perche’ ignorante e poi si loda McCain io mi rotolo dal ridere eh.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 13 votes)
  5. D

    McCain è quello che cantava “Bomb bomb bomb, bomb bomb Iran!…” sulle note di “Barbara Ann” dei Beach Boys, giusto?!…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 13 votes)
    1. D

      @Meno Uno: quindi non era lui?!…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -3 (from 3 votes)

Lascia un Commento

Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi