Abbiamo l’iPhone?

L’11 luglio sarà per noi sempre il giorno di Italia-Germania Ovest 1982, ma ieri leggendo il Corriere della Sera abbiamo scoperto che è anche l’anniversario della messa in vendita del primo iPhone sul mercato italiano. Che era l’iPhone 3… Eravamo nel 2008 e Lehman Brothers esisteva ancora, così come Steve Jobs che sarebbe morto 3 anni dopo mentre miliardi di esseri inutili e inutilizzabili (noi compresi) avrebbero continuato a trascinarsi senza creare alcunché.

Inutile mettersi a fare la storia dell’iPhone, sempre sorprendente notare che un oggetto entrato così di forza nella cultura popolare non sia certo il dominatore del mercato degli smartphone (ha circa il 14,1% nel mondo e più del 22% in Italia), anche se è quello più profittevole dal momento che il mondo Apple ha un pubblico fortemente fidelizzato e gli si può piazzare qualsiasi cosa spacciandola per novità epocale o miglioramento utilissimo (tipo la ricarica wireless o il riconoscimento Face ID nell’iPhone X). Un pubblico di fedeli che, come accade nelle religioni vere, peraltro più finte di quella Apple, trae forza dallo spocchioso scherno degli ‘altri’: a volte tristi smanettoni, persone per cui un oggetto bello è uguale a uno brutto, che ti fanno sentire in colpa per l’iPhone come se loro con i soldi risparmiati finanziassero progetti di volontariato in Sudan.

Il nostro ‘Di qua o di là’ di oggi per una volta lascia l’ideologia pura e nemmeno vogliamo entrare nelle caratteristiche tecniche del mondo iOS e di quello Android, per non parlare delle varie marche di smartphone: Samsung (leader sul mercato italiano con quasi il 37%), LG, Huawei, eccetera. Non siamo fra ingegneri, insomma. La domanda è semplice: al di là delle parole, noi di Indiscreto l’iPhone ce l’abbiamo o no? Vediamo come siamo rispetto alla media italiana, pur senza rispondere alla vera domanda: si è più élite ad avere l’iPhone o a non averlo? Risposta difficile, visto che l’iPhone è nelle mani sia dello psicoanalista lacaniano sia dell’adolescente ecuadoregno con il cappellino dei Bulls. Momento endorsement: noi non potevamo vivere senza il Blackberry e ancora rimpiangiamo la sua fisicità, ma il mondo Apple vende un non so che di rassicurante e di facile che rappresenta il suo valore aggiunto, in un mondo complicato e spaventoso. Quindi quando morirà il nostro 5S lo cambieremo con un altro iPhone. Non sappiamo quale, visto che l’iPhone X uscirà presto di produzione ed in futuro dovrebbero rimanere sul mercato l’8 e il nuovo 11. Ma l’Uomo Indiscreto (o la donna, in grande crescita) l’iPhone ce l’ha o no?

Abbiamo l'iPhone?

Loading ... Loading ...
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 6.2/10 (6 votes cast)
Abbiamo l'iPhone?, 6.2 out of 10 based on 6 ratings

27 commenti

  1. c

    Ho litigato tutti i Natale, perché mi rifiutavo di regalarle un I-Phone. Ci siamo lasciati.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +13 (from 17 votes)
  2. r

    da buon ricco scemo (cult cit) sempre avuto iphone, adesso l’X

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
  3. A

    X anche qui

    (e, per essere ancora più scemo, con postilla “comprato a NYC prima di vedere Springsteen a Broadway”)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  4. A

    sono passato da nessun telefonino (quando per noi progressisti della periferia era da cafoni avere il cellulare: ricordo ancora una spasimante giustificarsi di fronte al mio rigore morale con un “mio padre deve necessariamente usarlo per lavoro, ma si mette dentro una cabina telefonica per non ostentarlo”) a iphone e non cambierei per nessun motivo al mondo.

    al lavoro usiamo android e, senza addentrarsi nella velocità di processore e altre noiose caratteristiche, la differenza di piacevolezza d’uso è abissale (non parliamo dei tablet poi…)

    riguardo alle percentuali è incredibile come sembrerebbero totalmente diverse rispetto a quelle ufficiali se uno facesse una statistica (con metodo LIDL, cioè contando i risultati dei vicini di posto) in una metropolitana di new york, londra o anche milano, dove non sembrano esistere modelli diversi da quelli della mela.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 5 votes)
  5. Mi sembra incredibile l’avere resistito all’acquisto del cellulare fino al 1996 (un Motorola StarTAC), quindi per almeno 6 anni rispetto alla sua entrata sul mercato italiano. E negli ultimi era soltanto spocchia, perché mi sarebbe servito davvero…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 6 votes)
  6. A

    ho preso lo storico 3G qualche mese dopo e tenuto ben oltre la data di scadenza (2016), ormai inutilizzabile se non per chiamare e ascoltare musica (adesso l’ho declassato a iPod praticamente). Completamente moddato sin da subito, perchè l’originale non faceva nemmeno i video per dire…

    2 anni fa ho preso l’SE che era la combinazione che mi sembra ancora migliore (l’HW del 6 nella scocca più piccola del 5).
    Al prossimo giro onestamente non saprei cosa prendere, anche perchè ormai anno dopo anno si va di gigantismo: non capisco come si può girare con accrocchi che hanno schermi che non puoi ficcare nemmeno in tasca!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  7. M

    Ovvio, le persone di livello non possono che avere l’IPhone. Io ne ho due. Ma il mio preferito è il 5.
    Davvero trattate con gente che ha altre marche?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 6 votes)
  8. mai avuto iphone, ne ho vinti due con la produzione e rivenduti subito. 5 e 5s

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 7 votes)
  9. G

    Mai avuto. E non compro prodotti Apple. Ora ho il Google Pixel.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 9 votes)
  10. G

    Comprato Smartphone solo lo scorso dicembre, costretto da questioni di lavoro. Niente iPhone, ho scelto Huawei, convinto che dentro ci fosse il coupon per vincere una cena con Scarlett Johannsson. Non c’era.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 11 votes)
  11. D

    Conoscete forse uno più ricco scemo di me?! 😛

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 10 votes)
  12. Ricco si, ne conosco parechi. Piu scemo no.. Tje. Era un assist che nemmeno il miglior Rui Costa 🙂
    Comunque, per la par condicio: iPhone personale. Blackberry da lavoro

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 7 votes)
  13. L’uomo Alpha è Alpha non per caso

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -3 (from 3 votes)
  14. m

    Nel 2018 la divisione é realmente ideologica. Ci sono android con prezzi paragonabili alla mitica mela. Posso considerare dei totali coglioni quelli che fanno la fila di notte per il nuovo modello, come quelli che si comprano la maglia n.7 bianconera di CR7. Questione di gusti.
    Non ho Iphone, mai avuto, ma non mi sono mai trovato a mio agio con sistemi IOS, se posso li evito. Mi piace invece la loro visione dell’hardware. Oggettivamente sono oggetti belli.
    Altrettanto oggettivamente, sia un sistema operativo grafico per il PC, sia il telefono smart con schermo touch sono idee che arrivano da Cupertino.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 6 votes)
  15. Con il 36% l’Uomo Indiscreto possiede più iPhone rispetto alla media italiana (22%): la logica conclusione è che siamo un target alto

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 12 votes)
  16. A

    mi aspettavo di meglio in verità da un blog di fassisti e suprematisti bianchi (anche se ormai ce l’hanno anche gli Yannick che scendono dai barconi).

    Non dico di arrivare a % bulgare come Giorgia Rossi/Ilaria D’Amico ma qualcuno di sicuro ha mentito e ha l’iCoso, ma con umiltè (come il Sacchi di Crozza)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  17. z

    Indiscreto, il sito preferito dai ricchi scemi (cit.)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  18. c

    So di essere un target alto: 1 metro e 88, target molto alto.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 1 vote)
  19. P

    Ho avuto il primissimo Iphone che utilizzavo craccato con un chip cinese da inserire insieme alla SIM (oltre che con una procedura che durava 45 minuti di passaggi rigorosi da rispettare) comprato a NYC nell’ottobre 2007… oggetto rivoluzionario che conservo tutt’ora come vezzoso soprammobile ma per gli smartphone seri e utili lavorativamente parlando sono passato oltre da almeno un decennio…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  20. C

    Ho avuto l’iphone 6 aziendale, ma non è scattato l’amore.

    Cambiato azienda, l’anno scorso mi sono preso lo Huawei P10 Plus che mi dicono fa bellissime foto. Prossimo step (anno prox, per non fare il bimbominkia che si cambia il cell ogni anno) Google Pixel 2 XL

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 1 vote)
  21. r

    il 6 in effetti è stato il peggiore tra quelli avuti

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 1 vote)
  22. J

    Salve ho un iPhone 6 da 4 anni e non abbandonerò mai più l’iphone come cellulare

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  23. C

    Votato

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  24. J

    Breaking news, per distruggere l’ambiente: caposquadra dei forestali prende 1800 euro mese in Calabria. Con 1800 netti sei un semidio.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  25. m

    Sempre e solo Bberry.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 2 votes)
  26. D

    Tani, quello che conta è l’abbinata: ricordati che un ricco scemo è un ricco, un povero scemo è uno scemo…

    Ricca, perché il peggiore?! Posto che nel rapporto potenziale/epoca il 4s è il migliore di sempre, col 6 mi trovo da Dio. Anche se con gli ultimi aggiornamenti comincia a rallentare un po’ troppo (Indiscreto poi è diventato illeggibile con mille banner che si aprono, aspetti un quarto d’ora per il caricamento della pagina e poi spii due righe dal buco della serratura..).

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 3 votes)
  27. r

    Dane, boh sarò stato sfigato io, ma col 6 me ne sono capitate di tutti i colori e ne ho avuti due eh…
    Il 4, in proporzione, il migliore in assoluto: indistruttibile e funzionale oltre all’aspetto estetico.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un Commento

Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi