Negozi aperti di domenica?

Di Maio e i Cinque Stelle, con la pancia della Lega non contraria, vorrebbero abolire uno dei provvedimenti più famosi del governo Monti, quello sulla liberalizzazione dei giorni e degli orari di apertura dei negozi. Non che prima del 2012 alla domenica e di sera ci fosse il deserto, ma molto si basava su deroghe locali. Negli ultimi anni si può quindi dire che la vita per i consumatori sia migliorata, mentre dall’altra parte della barricata i segnali sono contrastanti al punto che le posizioni della Confcommercio non ci sembrano, in mezzo ai vari distinguo, così lontane da quelle di Di Maio e dei maggiori sindacati. Precisato che per il momento siamo nel campo delle dichiarazioni, tanto per togliere qualche titolo di telegiornale a Salvini, la questione ideologica è molto pesante. Si può imporre a un imprenditore di non lavorare, andando contro la sua convenienza o comunque contro la sua libertà? Si può lasciare che un dipendente, e a maggior ragione un collaboratore, sia di fatto obbligato a lavorare in orari che danneggiano la sua vita sociale e familiare? Inutile prendere ad esempio il resto d’Europa, perché le regole sono molto diverse da paese a paese: con estremi che vanno dalla Svizzera (tutto rigorosamente chiuso la domenica e negli altri giorni serranda abbassata alle 18 e 30, con l’eccezione di pochi cantoni) alla Gran Bretagna. Stiamo parlando dell’Italia e di noi, che come in altri settori spesso interpretiamo tutte le parti in commedia: lavoratori domenicali ma anche consumatori. Il nostro ‘Di qua o di là’ è preceduto dalla solita dichiarazione di non neutralità: siamo per la libertà di impresa, nessuno è così stupido da lavorare (o far lavorare i propri dipendenti) di domenica senza che ci sia un guadagno. Cinque Stelle e Lega hanno basato il loro successo elettorale sul ritorno a un piccolo mondo antico che onestamente scalda il cuore anche a noi ma che, nel bene e nel male, è appunto antico: dalla serie A tutta alle 14.30 ai parrucchieri chiusi di lunedì (quelli ancora oggi, per la verità), passando per i tre mesi di vacanze. Domanda diretta: siete d’accordo, almeno in questo caso, con Di Maio? Negozi aperti la domenica e di sera o regole rigide?

Negozi aperti la domenica e di sera?

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (3 votes cast)
Negozi aperti di domenica?, 10.0 out of 10 based on 3 ratings

40 commenti

  1. A

    aperti. alla fine che cambia dover forzatamente riposare la domenica ed invece organizzarsi un turno e avere un, sparo a caso, mercoledì libero?

    a tal proposito: estate 2012, vado a Berlino una settimana con gli amici… alle citate 18.30 TUTTI i negozi chiudevano. ma TUTTI TUTTI! anche i chioschetti di gelati! IN PIENO AGOSTO!

    una sera spinti dalla disperazione ci siamo infilati in un mcdonald…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 4 votes)
  2. libertà di scelta,,il carrefour è già aperto 24 h…per dire eh

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
  3. Un curioso fenomeno accade al PAM di via Forze Armate la domenica: il supermercato è aperto, ma la zingara e il nigeriano fuori dall’entrata, dove ci sono i box di Amazon, non ci sono e si ripresentano solo il lunedì.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +19 (from 21 votes)
  4. C

    Che sia la zingara di Budrieri?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 9 votes)
  5. Le ciabatte De Fonseca sono quelle, ma l’età non coincide

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +11 (from 11 votes)
  6. all’esselunga di via vigliani no, è lì anche la domenica, ma non lo stesso. faranno i turni?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
  7. C

    Neanche il tempo di scriverlo sul Muro e c’è già un sondaggio!! Il Direttore legge le menti di noi sudditi come solo un Caro Leader sa fare.

    Mi vergogno molto ma il mio pedigree di turbolibbbberista è andato un po’ in crisi dopo qualche viaggio a Copenhagen, a Oslo, in Francia e in Germania. Parliamoci chiaro, nel Nord Europa continentale calvinista e weberiano, la domenica la maggior parte dei negozi è chiusa. Ovviamente ristoranti e affini sono aperti, quindi rimane la vecchia ipocrisia che la domenica non bisogna fare compere ma si può mangiare fuori, però l’impressione è proprio che lo stato benevolo voglia costringerti a prenderti un giorno di riposo, senza nemmeno doverti porre il problema della spesa.

    Ovviamente è dimostrato che poter fare le compere la domenica migliora la felicità della società (basta pensare a tutti quelli che si rendono conto la domenica mattina che non hanno la carbonella per fare la brace!), ovviamente a scapito di chi in quei giorni è costretto a lavorare. Epperò credo che sia altrettanto facile rimediare con un minimo di organizzazione (il supermercato è chiuso la domenica, cerco di fare la spesa il sabato mattina o il lunedì sera), quindi rinnego per una volta il turbolibbberismo e voto a favore dei negozi chiusi.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 14 votes)
  8. C

    “Cinque Stelle e Lega hanno basato il loro successo elettorale sul ritorno a un piccolo mondo antico”

    Analisi definitiva. Stessa impressione che ho avuto nella discussione su Foodora: bene il lavoro in nero del fattorino che ti porta la pizza
    con cui magari ti fari anche due chiacchiere, rappresenta la gioventù, le serata universitarie; male la app, è il simbolo della modernità disumanizzante in un mondo dominato dalle multinazzzionali kattive. Pazienza che il primo lavoro sia in regola e il secondo no.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +13 (from 19 votes)
  9. C

    edit: pazienza che il secondo lavoro sia in regola e il primo no.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 4 votes)
  10. m

    chiusi.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 6 votes)
  11. In Belgio, a parte qualche domenica all’anno sotto feste e saldi, potete morire per trovare un negozio aperto (a parte qualche alimentare e ovviamente ogni tipo di turco/cinese venditore di tutto). Pero francamente è una cazzata immonda visto che di lavoratori domenicali c’è il pieno dovunque tra sanitari, sicurezza, horeca, trasporti quindi che i negozi aprano pure la domenica non ci trovo nulla di male. Anzi, se io avessi un negozio aprirei sempre di domenica quando tutti sono in ferie, oltre a restare aperto fino alle 20-21. Meglio chiudere due giorni durante la settimana e aprire piu tardi il mattino.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 11 votes)
  12. F

    Chiusi.
    Al massimo si potrebbe tornare a quanto accadeva, prima del 2012, nella mia zona: apertura la prima domenica del mese, in periodo di saldi estivi e tutte le domeniche dall’8 al 25 dicembre (ma questa è storia antica).

    Quanto al “nessuno è così stupido da lavorare (o far lavorare i propri dipendenti) di domenica senza che ci sia un guadagno.”
    Non è proprio così. Solitamente un negozio in un centro commerciale, 9 volte su 10 in franchising, è tenuto a rispettare gli orari di quel centro commerciale. Anche se in tutta la domenica batte 2 scontrini da 20 euro.
    E se il supermercato a pochi km da te sta aperto la domenica, è chiaro che anche tu terrai aperto la domenica. Anche se poi in entrambi per larghi tratti della giornata c’è il deserto.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 15 votes)
  13. Sui centri commerciali hai ragione, ma del resto il centro commerciale è qualcosa che nei festivi assume un senso in se, al di là di quello che si deve comprare. Nel caso dell’imprenditoria individuale o familiare nemmeno capisco la materia del contendere: in base a cosa si vuole impedire a una persona di lavorare? I negozi di catena fuori dai centri commerciali hanno ognuno una sua politica, dipende dalle zone: uno dei Simply vicino a casa mia la domenica è chiuso, per dire. Ma quando vado la domenica in quelli aperti trovo sempre gente, non meno di quella del primo pomeriggio di un martedì o un mercoledì.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
  14. B

    aperti sempre e comunque se uno vuole.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 6 votes)
  15. c

    Calma un attimo, il problema delle aperture domenicali è un altro. Il mio amico alla Famila poteva lavorare pure la Domenica, con paga maggiorata. Poi non era più straordinario, ma come un giorno qualsiasi. Secondo punto è che non c’era più possibilità di scelta, ma si era obbligati. Terza implicazione è che le ferie (magari 2 settimane che eri costretto a prendere) te le comunicavano dall’oggi al domani. Risultato: vita sociale annientata (ok, noi potevamo andare a bere anche in settimana quando aveva l’eventuale giorno libero), figuriamoci per chi ha famiglia, senza manco più avere un maggior ritorno economico.
    Ciò premesso, per me può stare tutto aperto 24/7, ma pretendo che lo siano anche tutti gli uffici pubblici: tribunali, poste, cazzi, ammazzi, … Vi piace tanto godere di tutte le possibilità da consumatore?! Perfetto, tutti aperti tutti i giorni! Ve lo do io il turboliberismo statalizzato!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +16 (from 18 votes)
  16. f

    Tutto corretto a parte il discorso straordinario/maggiorazione che a termine di legge non è esattamente così…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  17. c

    A memoria mi ricordavo questo. Spiega pure.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  18. R

    Confermo. Nei casi dei supermercati aperti di domenica in generale non c’è guadagno. Si tiene aperto perché “così fan tutti”.

    Poi andare a far la spesa di domenica quando c’è la possibilità di riceverla a casa ad ogni ora o di andare a farla in settimana dopo le ventuno …boh capisco che la vita fa cagare eh però ..

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 12 votes)
  19. C

    A Firenze e provincia la CoopFi la Domenica apre solo nei centri commerciali e al mattino. I negozi delle gallerie nei centri commerciali di CoopFi invece stanno aperti tutto il giorno.
    Non voto perché io sarei per un’apertura regolamentata, ovvero a ruotare tra tutte le insegne del comune/provincia (città metropolitana), due insegne, un negozio ciascuna, una Domenica al mese per tutte le Domeniche. O suppergiù così.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
  20. z

    Aperture domenicali si, ma regolamentate e concordate almeno a livello provinciale.
    No alle aperture selvagge

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 5 votes)
  21. f

    Chiusi… Ma attenzione che perdiamo altre “ore-lavoro”

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
  22. M

    Odio i negozi, lo shopping (arrivato con la mia ex a transazioni clamorosamente svantaggiose per me pur di non andare con lei a fare shopping), vedo come il male assoluto i centri commerciali. Quindi per me possono restare chiusi.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 11 votes)
  23. G

    Insomma, il Ministro dello Sviluppo Economico pensa di rilanciare l’economia e creare lavoro segando le gambe a gig economy e grande distribuzione favorendo così garzoni in nero e piccoli negozi dove ti fanno pagare un pacco di pasta il 25% più caro (minimo).

    Comunque sono per negozi aperti sempre anche perchè se si continua così mi toccherà andare sempre più spesso Al supermercato a comprare spumante e tartine…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 10 votes)
  24. c

    Gig economy, che in italiano è stata introdotta e tradotta con caporalato tecnologico. Non si sega niente, ma se la torta è troppo piccola per mantenere datore di lavoro, lavoratore e caporale, io sego il caporale. Scelta politica ovviamente.
    La grande distribuzione, ma chiunque, può stare pure aperta sempre, l’importante è che i lavoratori vengano pagati il giusto. Sennò reintroduciamo direttamente lo schiavismo per legge (così accontentiamo pure chi dice “eh, ma se è legale”).
    Vuoi aprire di domenica? Perfetto, paga doppia, mica prima modificare i contratti e far risultare che tutti i giorni sono uguali. Col cazzo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +16 (from 16 votes)
  25. C

    Solo in Italia eh? Negli US gli autisti di Uber tutti milionari. E in effetti è cosa buona e giusta che chi fa lavori ad alto valore aggiunto e con richiesta di skill molto rare come saper guidare la macchina riceva un reddito di 1000-1500€ al mese.

    Io ti vorrei vedere a te, che fai l’impiegato, che faccia faresti un domani che il rider di Foodora o il driver di Uber guadagna come te, anzi con le mance guadagna molto di più!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -3 (from 5 votes)
  26. c

    Non farei nessuna faccia, buon per lui finché è un privato che gli dà i soldi e per me può dargli pure lo stipendio di Ibra. Infatti, non sto ponendo un cap (per dirla in managerese), bensì un floor (per dirla ancora in managerese). Per te, uno a basso valore aggiunto può lavorare gratis, per me questo è schiavismo e c’è un minimo da rispettare. Visioni politiche differenti.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 10 votes)
  27. Libertà di scelta per il singolo esercizio, se uno vuole aprire la domenica perchè no?!
    Mi fa ridere il discorso del “puoi organizzarti meglio durante la settimana, magari andando alle 21” (eh, quella sì che è vita!…), perchè non facciamo tutti orari da impiegati dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17, l’importante è che la scelta resti al singolo esercizio.
    Piuttosto mi occuperei di quelli che fan la brace con la carbonella, che non capisco come non possa esser stata ancora vietata per legge…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 7 votes)
  28. R

    E con che cosa figa si fa la brace? Bricchette weber velenose e costosissime?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  29. Legna! Legna, cazzo! Legna!…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 6 votes)
  30. b

    Vuoi aprire, cazzi tuoi.
    Però sappi che in automatico scatta la verifica su dipendenti e paghe (triplicate rispetto all’ordinario), con sanzioni monstre.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 8 votes)
  31. M

    Sto totalmente con Cydella.
    Lavoro con poche skills non vuol dire condannare la gente a prendere cifre da fame ed a fargli fare tutta la vita
    da studente universitario che mangia pasta al tonno. Io ho sempre l’impressione che queste grandi catene
    abbiano trovato troppo terreno fertile , non solo in Italia per applicare le loro tariffe ed i loro salari.
    Se poi quello di Foodora deve guadagnare più di me pace, come quando mi dicono “tizio guadagna tot (nel senso di cifre alte)” non
    me ne può fegare di meno perchè tanto anche se guadagnasse due miliardi di euro non me ne darebbe mezzo.
    E poi una società con gente sottopagata è una società trsite e di persone nervose con cui interagire.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +12 (from 14 votes)
  32. C

    Va benissimo, basta mettere un salario minimo così al posto di 2000 fattorini ce ne saranno 500.

    Tanto ammecheccazzomenefregamme, a Venezia non abbiamo queste diavolerie moderne.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 4 votes)
  33. G

    Basterebbe mettere uno stipendio orario minimo. Che tra l’altro mi pare sia una delle poche proposte serie che questo governo ha in agenda.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  34. Scusate, non ho capito cosa c’entri la questione dei negozi aperti la domenica con gli stipendi da fame: se uno lavora dal lunedì al venerdì lo stipendio da fame è più accettabile?!
    Piuttosto a nessuno è venuto in mente che magari si potrebbe ammortizzare l’impatto sulla giornata col part-time?!…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  35. R

    In definitiva..tutti aperti la domenica con il culo degli altri..

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  36. Lo stesso culo di chi fa la cassiera del cinema o il bigliettaio a teatro…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -3 (from 5 votes)
  37. No davvero ma perché lavorare la domenica sarebbe un dramma?!? Minchia manco dovessimo davvero onorare il Signore. Ma il camierere che vi serve le cozze alle 10 di sera o la domenica a pranzo, e uno schiavo?!?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 5 votes)
  38. t

    Siamo a Dickens e l’occhio della madre per chi lavora la domenica.

    Una volta che ti viene scritto sul contratto che dovresti lavorare anche i festivi, quale sarebbe la differenza?
    Il fattorino e’ un lavoro per chi vuole arrotondare, tipo studente, che quindi preferisce pure lavorare la domenica, o una cosa temporanea per chi non trova di meglio.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 3 votes)
  39. b

    Parlo per me: nessuna difficoltà per i lavori nei festivi.
    Basta che non si tratti di lavoratori in nero (commesse?), regolarmente assunti e retribuiti come da contratto.
    Inutile far finta che sia sempre ed ovunque così, quindi in cambio chiedo controlli ferrei: non è dickensiano, è banale manon scontato.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  40. G

    Banche aperte la domenica, poste aperte la domenica, scuole aperte la domenica, Aci aperta la domenica, uffici comunali aperti la domenica. Parentesi: il fattorino, nell’Italia di oggi, non è un lavoro per arrotondare (frase che sembra uscita dalla bocca dell’ex ministro Poletti): spesso è l’unico lavoro che uno rimasto senza impiego a 45 anni riesce a trovare. Ah dimenticavo: maratonine, trail del salame e mediofondo della torta fritta il mercoledì. Così la domenica possiamo lavorare. Saluti.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 1 vote)

Lascia un Commento

Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi