Chi sbagliò fra Zenga e Ferri?

Il gol di Caniggia nella semifinale di Italia ’90 ha, dal punto di vista di Azeglio Vicini, fatto la differenza fra una brava persona che ha compiuto il suo dovere, fra buone intuizioni ed errori, e un condottiero mascelluto da statua equestre. La domanda è di quelle sponsorizzate Simply, del tutto degna del Champions Pub: nell’occasione chi sbagliò fra Zenga e Ferri?

Chi sbagliò fra Zenga e Ferri?

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
Chi sbagliò fra Zenga e Ferri?, 10.0 out of 10 based on 1 rating

78 commenti

  1. Beh murillo sai
    Un conto è trovare poster cascarino e quinn sulla strada
    Un altro savicvic stojkovic Gullit van Basten e lineker..

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  2. U

    In effetti i difensori di quell’italia eran tutti mollaccioni che nella loro carriera non si sono mai trovati di fronte attaccanti di quel livello

    Senza contare che poi dovevamo pagare la tassa zenga…una sorta di telepass

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  3. Krug, quindi vince Belisario ma Leonto premio alla carriera?! 😀

    Comunque ad essere onesti la Germania di due anni prima era meno strutturata, due anni per una nazionale sono un ciclo e nel 90 la Germania era al picco.
    Resta comunque una cagata l’ingiocabilita della Germania per quell’Italia, visto poi com’è andata la finale…

    Leonto, De Agostini era uno splendido giocatore e non era titolare, Ferri era uno dei migliori stopper in circolazione, etc. Giannini e De Napoli ok ma facevano il loro (più De Napoli che Giannini…) non è che la Germania avesse 11 Haller…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  4. Dandy
    Ma avete giustamente citato buchwald e berthold
    Infatti io contesto sia l’ingiicabilita dei tedeschi che degli italiani
    Sarebbe stata equilibrata

    De Agostini era un eccellente terzino , si ritrovo titolare nelle partite chiave in mediana…

    Che poi io il modulo di quella squadra devo ancora capirlo onestamente

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  5. U

    “ma Leonto premio alla carriera”

    Quando vieni su Indiscreto,manda a cagare Leonto

    Tu magari non sai il perchè,ma lui lo sa sicuramente

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  6. U

    “Infatti io contesto sia l’ingiicabilita dei tedeschi che degli italiani”

    A parte jeremy,che però ha parlato del pannolone dei tedeschi quando giocano contro di noi vedi ultimo europeo in cui dovevano vincere 5-0 visti i valori tecnici in campo, nessuno ha parlato di ingiocabilità dell’italia

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  7. m

    Leonto
    tu hai ragione, come al solito, faccio solo umilmente notare che in quei mondiali noi e i tedeschi affrontammo due squadre
    cecoslovacchia e argentina.
    Con i cechi non mi ricordo come giocò la germania, ma vinse 1-0 su rigore
    Con gli argentini non è che si è vista questa differenza. Anche perchè l’argeninta doveva perderla quella finale.
    Poi forse ci sarebbe da dire che gullit van basten erano stracotti a quei mondiali e che non battere gli inglesi è stato un demerito , però si entra nel campo davvero delle opinioni

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  8. U

    “Che poi io il modulo di quella squadra devo ancora capirlo onestamente”

    ma è cosi importante il modulo?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  9. M

    Un gol terribilmente simile ce lo segnò Borgetti in Corea. Quindi il vero e unico colpevole è Buffon che manco accenna l’uscita, dimostrando di non aver imparato nulla dagli errori del passato.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)

Lascia un Commento

Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi