Platini e lo sceicco di Spagna ’82

Difficile che Michel Platini trovi veri avversari, al di là di qualche figurina di prestigio, il prossimo 26 febbraio a Zurigo, quando con tutta probabilità succederà a Joseph Blatter come presidente della FIFA. L’annuncio della candidatura, con una lettera inviata a tutte le 209 federazioni affiliate alla FIFA, è stato di quelli soft anche perché la campagna elettorale vera il sessantenne numero uno della UEFA l’ha già di fatto conclusa lo scorso fine settimana a San Pietroburgo in occasione dei sorteggi dei gironi di qualificazione per Russia 2018. Facendo due conti, Platini può contare sull’Europa (non unita, ma almeno 45 federazioni su 53 e l’appoggio decisivo della Germania, mentre l’Italia ispirata da Malagò sta facendo la furba pensando anche alla partita per Roma 2024), sul Sudamerica (10 soli voti, ma con federazioni pesanti e storiche), sul votificio del Centroamerica dilaniato dai recenti e meno recenti scandali (almeno 30 voti su 41, visto che Le Roi non ha intenzione di toccare i suoi 3/4 posti nella fase finale della Coppa del Mondo) e soprattutto sull’Asia (46 voti) sia nella sua parte orientale che, soprattutto, in quella musulmana che a Parigi qualcosa conta. Continua sul Guerin Sportivo.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 9.0/10 (1 vote cast)
Platini e lo sceicco di Spagna '82, 9.0 out of 10 based on 1 rating

2 commenti

  1. r

    a me Platini non piace affatto. Non lo vedo molto meglio di Blatter nella sostanza.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  2. C

    Gran pezzo!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)

Lascia un Commento

Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi