2015 o 2016?

31 Dicembre 2015 di Indiscreto

L’ultimo ‘Di qua o di là’ del 2015 è anche il primo del 2016, con lo scopo dichiarato non soltanto di farci gli auguri mentre con Rai Uno in sottofondo aspettiamo che Amadeus e Claudio Lippi da Matera facciano il conto alla rovescia prima di far partire Disco Samba (scherziamo: l’uomo Indiscreto ha già visto il nascere del nuovo anno ad Auckland e la mezzanotte italiana lo coglie mentre riascolta vecchi vinili jazz, spiegando in scioltezza agli amici i movimenti di Hidegkuti così come la critica di Adorno ad Heidegger), ma anche di individuare il nostro ‘sentiment’. Basato sulle percezioni personali riguardo l’anno terminato e sulle speranze in quello futuro. Sembra un’idiozia, quasi certamente lo è, ma se viste dal di fuori le nostre vite cambiano di pochissimo nel corso degli anni (e in effetti quella con Amadeus e Lippi potrebbe tranquillamente essere una trasmissione degli anni Ottanta), quando sono giudicate dal di dentro sembrano ricche di impegni, possibilità, illusioni, delusioni. In altre parole, pensiamo che per noi e per il mondo il 2016 sarà meglio del 2015?

Share this article