40 anni di Playmobil

Uno dei nostri più grandi desideri quando eravamo bambini era possedere il circo dei Playmobil, i personaggi di plastica, in parte snodabili e dalle mani prensili, che hanno appena compiuto 40 anni dalla loro presentazione alla fiera del giocattolo di Norimberga. Ideati da Hans Beck e prodotti ancora oggi dalla bavarese Geobra Brandstätter, inizialmente i Playmobil erano solamente di sesso maschile (le femmine arrivarono due anni dopo, con acconciatura più lunga e una sorta di gonnellino), riproducendo un mondo fatto di persone (sempre sorridenti) e ambientazioni di vario genere, con accessori  dettagliati.

In particolare ricordiamo di aver avuto (e da qualche parte devono esserci ancora) un ospedale completo di medici, infermieri, cartelle cliniche, letti e sala operatoria (uno dei nostri regali di Natale preferiti), un’ambulanza, uno studio televisivo con tanto di riflettori, telecamere e microfoni, e i vigili del fuoco dotati di estintori e scale per arrivare ai piani alti. La collezione familiare comprendeva anche indiani e cowboy, alcuni di essi colorati direttamente con le nostre mani tramite i pennarelli indelebili forniti insieme ai personaggi bianchi, i loro cavalli, guerrieri medievali e un elegantone in smoking e tuba. Dettagliati e divertenti, hanno fatto parte della nostra fantasia per diverse stagioni in cui si potevano inventare storie e avventure senza preoccuparsi del tempo che passava.

Detto questo, per alcuni anni i rivali dei Playmobil furono i meno graziosi e simpatici  – ai nostri occhi – Play BIG che durarono però solo per qualche anno e qui in Italia non ci sembra raccolsero in verità grande successo. Più alti e snodati, con anche una maggiore offerta fronte bellico per piacere dei maschietti amanti dei soldatini, da quello che ricordiamo (e dalle immagini che circolano in rete) non erano però come finezza delle linee a livello dei Playmobil, che sono stati in definitiva uno dei giocattoli più interessanti e intelligenti che abbiamo avuto fra le mani. In effetti un pensierino all’agognato circo potremmo ancora farlo…

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.5/10 (4 votes cast)
40 anni di Playmobil, 8.5 out of 10 based on 4 ratings

29 commenti

  1. I PLAYMOBIL!!!

    Li adoravo, gli preferivo solo gli omini del Lego perchè mi concedevano maggiore libertà creativa.

    I miei Playmobil preferiti erano i Pirati (vabbè, per i pirati ho una passione particolare…).
    Recentemente ho scoperto che al mercatino di Corsico c’è una bancarella con tante collezioni complete dei Playmobil, dalla stazione dei pompieri al galeone dei pirati etc.
    L’ultima volta ho passato 20 minuti a sbavargli davanti con gli occhi pallati…

    p.s.: i Playbig erano orrendi, sembravano degli extraterrestri handicappati…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 5 votes)
  2. Il galeone dei Pirati Playmobil era pazzesco, ma ho sempre preferito i Lego

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  3. A

    anche io ho sempre collezionato esclusivamente i Lego.

    I playmobil non mi facevano ne caldo ne freddo…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  4. n

    il galeone dei pirati della playmobil è il gioco che ho più agognato da bambino … ma non me l’hanno mai preso. In compenso avevo tutta la serie spaziale: che figata 🙂

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  5. Lego perchè condivido con Dane l’aspetto creativo (ricordo ancora i meravigliosi attacchi terroristici fatti dai pirati al mio aeroporto con annesso salvataggio da parte della polizia e dell’esercito coloniale spagnolo…..). Ma i playmobil sono molto molto belli: giusto ieri ne ho comprato un paio per mio nipote.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  6. Io avevo il galeone dei Pirati per i Playmobil e la stazione spaziale per i Lego: tempo fa son stato a casa di mia madre che conserva ancora molti dei miei giocattoli, e muovendo uno scatolone alla ricerca di qualche macchina per far giocatore il figlio di un amico mi son cadute fuori le bomboline d’ossigeno… 😀

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 4 votes)
  7. Jeremy, i mashup in teoria sarebbero possibili pure coi Playmobil in realtà, solo che i Lego permettevano di personalizzare costruzioni e abbigliamento creando un mondo a parte…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 2 votes)
  8. Dane, ovvio ma appunto al galeone dei pirati dei playmobil non puoi mettere le ali e un set di ruote, oltre alla cabina di pilotaggio.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  9. Ecco, appunto… 😉

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 2 votes)
  10. A

    Sono due concetti di creatività diversi. Il Lego è per costruttori (e distruttori…) di avventure, i Playmobil (che sono comunque più di nicchia) per chi vuole inventare storie. Non dovendo fare più di tanto i conti con blocchetti e incastri, hanno poi inevitabilmente un aspetto più rotondo e aggraziato, e sono già praticamente subito pronti per giocare. Ma lo sapevate che c’è anche il campo da calcio? http://www.playmobil.co.uk/on/demandware.store/Sites-GB-Site/en_GB/Product-Show?pid=4725&src=MS2012Fussball

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  11. @jeremy***: @Dane: che poi diciamocelo un paio di cannoni fotonici e un motore a reazione fanno la loro porca figura sopra ogni cosa, galeone o castello medievale che sia…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  12. Nicola, a mo di difesa dell’Aeroporto ho sempre piazzato due cannoni (funzionanti con il mattoncino cilindrico)donati dalla Marina Spagnola. Pomeriggi meravigliosi e indimenticabili.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  13. Alvaro, col Lego costruisci e inventi anche storie, la differenza sta qua.
    D’accordo sulla magiore grazia, che però non è mai stata un prolbema… 😉

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 3 votes)
  14. @Alvaro Delmo:
    Il campo da calcio dei Playmobil è sempre esistito… era il mio letto, le porte erano quelle del Subbuteo e per pallone usavo le biglie del gioco in scatola di Pacman…
    Per il resto i Lego sono troppo superiori, ma ho giocato ore e ore con entrambi…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  15. B

    bellissimi, avevo sia il circo che il galeone.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  16. Lego tutta la vita, chevvelodicoaffà… 😉

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  17. a

    per me esisteva ed esiste solo il subbuteo…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  18. Meno Uno rosica davanti al monitor come rosicava davanti la vetrina della cartoleria…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -6 (from 8 votes)
  19. n

    IO ho sempre amato più i playmobil del lego … anche se ho costruito della grandi navi spaziali con il lego 🙂

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  20. n

    Arturo … ma è come se si dicesse ti piace di più la pizza o la pasta e tu rispondessi per me esiste solo il profiterol …

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  21. Beh, le navi spaziali erano la base del Lego e servivano a laureare un vero Legoista, come il blues per il jazz…..

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -4 (from 4 votes)
  22. G

    avevo un amico il cui padre andava spesso per lavoro in Germania e gli portava modelli di Playmobil che in Italia si sarebbero visti solo dopo mesi e mesi… che invidia, penso sia per questo che preferivo i Lego

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  23. n

    Dane ma non avevo mica una nave spaziale … avevo una base verde i mattoncini generici … ricevetti il mio set del lego a 3 anni e poi solo playmobil (data la mia passione per il lego).

    Anche se cmq adesso forse farei una follia per questo
    http://www.mattoncini.net/death-star.html

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  24. Nano, intendevo dire proprio quello, non a caso ho parlato di laurea… 😉

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 2 votes)
  25. A

    vabbè il campo da calcio esiste anche della LEGO (ne ho uno più piccolo da 5vs5, lo metto dopo)

    http://brickset.com/sets/3425-2/Grand-Championship-Cup
    http://brickset.com/sets/3420-1/Championship-Challenge-II

    oltre a quello di basket e di minibasket 2 vs 2 (li ho entrambi)

    http://brickset.com/sets/3432-1/NBA-Challenge
    http://brickset.com/sets/3431-1/Street-Ball-2-vs-2

    poi esiste anche quello di hockey, ma non ce l’ho

    http://brickset.com/sets/3578-1/NHL-Championship-Challenge

    il mio set preferito è però la “monorotaia, monorotaia, monorotaia!!!! mono… doh” (cit.) che ho sia cittadina che spaziale

    http://brickset.com/sets/6399-1/Airport-Shuttle
    http://brickset.com/sets/6991-1/Monorail-Transp

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  26. A

    edit: questa è la mia collezione

    http://brickset.com/sets/ownedby-pazza_inter

    ormai è il regalo fisso per ogni festività che sia compleanno, nasale o hannukka

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  27. Andando leggermente collaterali l’articolo mi fa tornare alla mente quando da bambino la diatriba era fra i soldatini più curati e rifiniti della Airfix e quelli più rozzi della Atlantic. Ricordi !!!!!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  28. M

    i playmobil assomigliano fisicamente a Javier Zanetti!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  29. G

    Da appassionato Dei motori fin da tenera eta’, la mia perversione era create delle F1 Lego per poi farci i campionati

    In ogni caso, Io ancora adesso a 40 anni quando entro dentro un negozio di giocattoli vado in estasi…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un commento