Duets, il marchio di Cristina D’Avena

Cristina D’Avena è da considerarsi ‘la voce’ mainstream delle sigle dei cartoni animati televisivi in Italia. Perlomeno di quelli trasmessi dall’odierna Mediaset, visto che nel primo periodo di diffusione delle serie giapponesi nel nostro Paese sulle tv locali c’erano già altri interpreti, autori e musicisti che si cimentavano in questo difficile compito, lasciando un segno indelebile nella nostra memoria. Parliamo dei brani legati a Goldrake, Daitarn 3, Lupin III (l’indimenticabile interpretazione dell’Orchestra Castellina-Pasi), solo per citarne alcuni.

Non è di fatto un caso che esista una certa varietà di giudizio con i puristi del genere relativamente alle sue canzoni che, spesso con i testi di Alessandra Valeri Manera, hanno comunque accompagnato con grande successo, a partire dal fenomeno Puffi, i pomeriggi ‘spensierati’ di ragazzi e ragazze. Una distanza di gusti probabilmente anche ampliata da un approccio molto scanzonato e caramelloso ai temi (laddove in altri lidi venivano fatte scelte più adulte), e una sorta di ‘monopolismo’ rimbalzato anche su quei cartoni animati che già avevano una loro sigla storica.

Ne parliamo perché in questi giorni è uscito un album di duetti (Duets, tutti cantano Cristina) in cui la D’Avena si cimenta con alcuni colleghi sulle note di diverse sigle, rimesse a nuovo – con qualche arrangiamento troppo sintetico – per l’occasione. Occasione buona, anche per quelli come noi pur più legati al versante opposto e più maschile, per rispolverare il disco del passato con canzoni che hanno fatto comunque storia. Parliamo di Occhi di gatto (in una veste graffiata e graffiante insieme a Loredana Berté), Kiss me Licia (con Baby K), Magica Magica Emi (con Arisa, perfetta) o Mila e Shiro due cuori nella pallavolo (con Annalisa) probabilmente tra le più popolari tra le ‘davenate’ d’epoca.

E versioni veramente ben riuscite quali Sailor Moon, con Chiara, e Siamo fatti così (una delle nostre preferite da sempre, a dire il vero) insieme a un Elio ‘solito’ Elio. Stranamente per i personaggi blu di Peyo è invece stata scelta la minore I Puffi sanno (duetto con Michele Bravi), anziché la primissima e celebre canzoncina. Il tutto in un’operazione che, osservando i nomi coinvolti, strizza molto più l’occhio alle nuove che alle vecchie generazioni, con probabile effetto traino. Presenti ci sono infatti anche Emma, Francesca Michielin, Alessio Bernabei, Giusy Ferreri, Ermal Meta, Benji e Fede, i La Rua e (manco a dirlo) J-Ax che interviene nell’intoccabile Pollon combinaguai.

Detto che anche in questo Duets l’inscalfibile voce di Cristina D’Avena mantiene sempre altissimo il livello del suo marchio di fabbrica (molti di quelli che duettano con lei ne hanno ancora di strada da fare per eguagliarla), emerge un dettaglio non da poco. Non riusciremo infatti mai a digerire Una spada per Lady Oscar (qui con Noemi), se messa a confronto con le prima sigla, per i cultori la ‘ufficiale’, ossia quella dei Cavalieri del Re. Il problema è probabilmente nostro, con questi ultimi da considerare senza dubbio tra i veri maestri del genere (Solo per citare tre esempi: Il libro Cuore, L’Uomo Tigre o Yattaman). E che non finiremo mai di ascoltare e ringraziare abbastanza.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
Duets, il marchio di Cristina D'Avena, 10.0 out of 10 based on 1 rating

10 commenti

  1. La replica a rullo di tutto, su mille canali, ha ormai di fatto neutralizzato il discorso della nostalgia, possono parlare di Holly e Benjii anche persone con trent’anni di differenza senza che nessuno possa dire ‘Ai miei tempi’. Non sono un ascoltatore di Cristina D’Avena perché lei non c’entrava con alcuno dei miei cartoni animati, ma è comunque un esempio perché ama il suo pubblico e gli è sempre rimasta fedele: come per Mike Bongiorno, è stato il pubblico a cambiare.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  2. A

    Caso più unico che raro di immedesimazione con un pubblico di almeno due generazioni.
    A Lucca Games ad ogni suo concerto è standing ovation.
    Quando fa serate in giro per l’Italia ti aspetteresti del patetismo, invece ti ritrovi a cantare in mezzo ad affetto e partecipazione incondizionati.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  3. C

    Milfone impressionante, sogno erotico fin dalla più tenera infanzia, ho decennali perversioni a base di fettine panate che non scrivo qui solo per non inguaiare il direttore.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
  4. C

    Per chi non dovesse cogliere

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  5. G

    Un mio amico che l’ha incontrata mi ha detto che ha due gran tette.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 9 votes)
  6. z

    Confermo. Molto molto carina dal vivo. Almeno 10 anni fa, quando la vidi io…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  7. j

    Nettamente meglio oggi che 30 anni fa

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
  8. j

    No va beh… un articolo su un disco di sigle di cartoni animati rifatto dopo trentanni con fenomeni del calibro di noemi, bennj e fede e altri assoluti sconosciuti… nonostante gli ottimi commenti sulle tette della davena, peraltro sempre da contestualizzare, mi arrendo……..

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
  9. L

    boh io le tette fatico a contestualizzarle, poi sul resto ti seguo visto che a parte J-Ax gli altri non so manco chi sia e mi aspetterei che chissmilicia facesse duetti con Tiziano Ferro, Jovanotti, Vasco come minimo

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  10. A

    Personaggio che comunque ha fatto storia e con un seguito notevole. A parte qualche eccezione le sue sigle non sono al livello del filone robotico, solo per fare un esempio, dove gli arrangiamenti erano curatissimi. Il disco musicalmente poteva essere più curato in alcuni passaggi mentre gli ospiti sono più o meno i soliti ‘prezzemolini’ che girano oggi tra talent e festival. Avrebbe dovuto osare di più su quel fronte.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
Close
Ti piace Indiscreto?
Seguici anche sui Social Network per essere sempre aggiornato sui nuovi contenuti
Social PopUP by SumoMe

Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi