L’obbligo di tifare Juventus

Dieci giorni senza scrivere una riga ci hanno permesso di fare diverse cose trasgressive: leggere, ascoltare, guardare. Non ci è quindi dispiaciuto rimanere fuori dal giro d’Italia della retorica (fortunata rubrica dell’Indiscreto degli albori, che ci ha procurato inimicizie profondissime) in occasione di Real Madrid-Juventus, cioè l’evento sportivo più importante dell’ultimo mese. Non avremmo del resto in ogni caso scritto alcunché di originale su di una partita fra due squadre conosciute da tutti in ogni dettaglio: la superiorità del Real a centrocampo, Dybala e Higuain che hanno fallito, Allegri che per una volta in carriera è arrivato scarico a un appuntamento decisivo (molto meglio due anni fa a Berlino), Zidane senza paura (altri allenatori della casa, anche di nome, difficilmente avrebbero resistito alla pressione mediatica pro Morata e a quella presidenziale pro Bale), Cristiano Ronaldo ormai totalmente nella dimensione dei Di Stefano e dei Pelé con buona pace di chi per giorni ha vergato editoriali indegni anche di un giornalino scolastico riguardanti la sua ‘arroganza’ (vuoi mettere con i nostri campioni umili?). Cose che avete già stra-letto? Anche noi, era soltanto un ripasso.

Non abbiamo invece letto, né dopo né tanto meno prima, qualche voce dissonante rispetto ad un tema che ci è caro e che rappresenta la base del successo planetario del calcio: quello del tifo contro, che non significa dare coltellate ai tifosi rivali ma soltanto gioire per le loro sconfitte nel contesto di vite comunque tristi per tutti. Tre quarti degli italiani hanno tifato per il Real Madrid e bisogna pur dirlo ai media che per settimane hanno raccontato un paese e un calcio inesistenti: semplicemente tre quarti degli italiani non tifano per la Juventus e non si vede perché, a maggior ragione in periodi tremendi (in qualche caso) delle rispettive squadre avrebbero dovuto cambiare idea. Però ogni volta che la Juventus arriva ad un evento simile, e non sarà l’ultima perché la squadra è ormai stabilmente fra i grandi d’Europa, scatta l’operazione ‘L’Italia unita nel tifo per la Juventus che ci rappresenta’ che ormai non esiste più nemmeno per la Nazionale. Rappresentati da Cuadrado? Una modestissima rassegna stampa sull’Inter 2010 o il Milan 2007, per non andare troppo indietro, permette un confronto che dovrebbe imbarazzare molti giornalisti. Non però i tifosi, di alcun colore. Nessuno, a partire dagli juventini, ha mai tifato per gli ‘altri’ in Europa. Al massimo indifferenza, questo sì, ma certo non affetto. Parliamo chiaramente di persone alle quali il calcio interessa davvero, non degli orecchianti che appaiono quando c’è il grande evento o degli eunuchi di Monza o di Catanzaro del genere ‘Le squadre italiane non le seguo, per me esiste solo il Rotherham United’.

Il comportamento dei media è in gran parte spiegato da ragioni aziendali, nella presunzione che ai lettori-tifosi di grandi club piaccia soltanto un’informazione in positivo. Un’idea del pubblico che anche Berlusconi ha in passato teorizzato, ma che purtroppo per i giornali non trova riscontri nelle vendite: diversamente, dopo sei scudetti consecutivi, Tuttosport dovrebbe vendere come la Bild e il Sun messi insieme. Quanto alle televisioni, la loro missione non è criticare ma vendere abbonamenti: è quindi ovvio che la Juventus sia per loro il prodotto per eccellenza, quello da non mettere mai in discussione. Ma tutto questo non potrebbe avvenire se i singoli amassero più il loro lavoro del quieto vivere, in un’Italia in cui gli Agnelli non possono più rovinare la carriera di un operaio (avendo quasi abolito gli operai) ma possono ancora farlo con quella di un giornalista.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 9.3/10 (99 votes cast)
L'obbligo di tifare Juventus, 9.3 out of 10 based on 99 ratings

70 commenti

  1. Cristiano Ronaldo ormai totalmente nella dimensione dei Di Stefano e dei Pelé con buona pace di chi per giorni ha vergato editoriali indegni

    Interessantissimo

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 9 votes)
  2. U

    D’accordo sul tifo contro. Perche un milanista dovrebbe tifare giuve?perche un interista non dovrebbe girare con la maglietta della duodecima? Perche a napoli non dovrebbero fare i fuochi d’artificio?

    Ovviamente non d’accordo su CR7.non conosco abbastanza di stefano e pele,ma se penso a quelli che io considero i grandissimi in classifica (maradona lo considero fuori da tutte le classifiche) ,ossia ronaldo quello vero,van basten per dirne 2 ,non mi sembra a quel livello.

    Io in un’ipotetica finale tra lui e gullit ,sceglierei ancora l’olandese per dirne un altro.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -4 (from 16 votes)
  3. m

    Anche questo è un ripasso. Peraltro utile: tifateci sempre contro, anche perché resta poco altro per emozionarsi.
    Cr7 definitivamente nella categoria di Messi. Cioè sopra tutti.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -13 (from 29 votes)
  4. A

    questo articolo sintetizza uno dei motivi per cui agli arbori mi innamorai di indiscreto e delle sue opinioni.

    e, continuando a non aggiungere nulla di nuovo, sponsorizzo qui una mia vecchia battaglia: al pari della fidanzata del portiere metto quello che commenta le gare di formula uno con la tuta della scuderia.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +21 (from 25 votes)
  5. Decisamente peggio il tipo della Formula Uno, almeno la fidanzata non era fidanzata ai tempi in cui iniziò a presentare la trasmissione. A discolpa della Formula Uno va detto che non si tratta di uno sport (ma può valere anche per il calcio).

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 11 votes)
  6. C

    Cronaldo è finito a fare quello che avrebbe dovuto da inizio carriera, e cioè il centravanti. Da non amante del portoghese non ho problemi ad ammettere che in quel ruolo è molto più devastante del minchione che passava il tempo a fare giochetti sulla fascia senza mai riuscire a saltare l’uomo da fermo. In area invece, tra colpo di testa e calcio sia sx che dx è semplicemente devastante, ovviamente in una squadra come il Real che gioca per lui. Chi ne ha risentito infatti è stato Benzema, che quest’anno non penso sia arrivato a 20 gol in stagione.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 7 votes)
  7. U

    Posso dire che però non capisco cosa c’entri la D’Amico?

    Posto che la trovo insopportabile e che quindi evito di guardare quando c’è lei,mi pare che fosse la conduttrice anche prima di mettersi con Buffon

    L’eventuale scelta sbagliata di farla condurre è indipendente dal fatto che sta con lui

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 11 votes)
  8. l

    Sì anch’io l’accenno alla D’Amico lo trovo fuori luogo. Non è certo grazie a Buffon che è lì.

    Sulla rappresentatività il discorso è perfetto, anzi mi sentivo meno rappresentato da del Piero e inzaghi che da cuadrado o higuain

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 6 votes)
  9. Arguto
    Quindi mi pare endorsi chiaramente CR7 nel gotha ,lasciando sospesa la questione cr7 >=<Messi

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 5 votes)
  10. A

    Rimasto abbastanza neutrale, anche per via dello scarso interesse che il calcio è ormai in grado di suscitare nonché per l’antipatia per entrambe le squadre… a far pendere il bilancino a favore del Real è stato più che altro vedere Nedved inquadrato. Lì si è capito perché non avrebbe mai dovuto vincere la Juventus.

    Sulla questione Cristiano Ronaldo: mai amato quando giocava in fascia, troppi arzigogoli con il pallone e finte inutili. Ecco che come centravanti appare di meno, ma si muove in modo devastante per le difese. Continuo comunque a pensarlo inferiore a Ronaldo (quello vero).

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 11 votes)
  11. m

    da gobbo, copio e incollo.
    “questo articolo sintetizza uno dei motivi per cui agli arbori mi innamorai di indiscreto e delle sue opinioni.”

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 6 votes)
  12. r

    Direttore, tutto bello e giusto ma con una precisazione: qui i giornali non battano la grancassa solo per la solita valutazione (errata) di marketing, ma perchè DEVONO batterla, dato che gli editori, direttamente e/o soprattutto indirettamente rispondono ai desiderata di Casa Agnelli; che è poi la stessa ragione di quando pompano a dismisura i pogba, i dybala, la difesa più forte di tutti i tempi, persino i kean…lavorano per curare gli interessi economici della juventus, invece di fare i giornalisti.

    Leo, la D’Amico non è stata messa lì per Buffon, ma una volta che ti ci fidanzi, il conflitto di interessi mi pare evidente…ecco, volendo malignare, magari è tutt’ora lì grazie a Buffon…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 13 votes)
  13. Pompare la Juventus è secondo me doveroso, stiamo parlando di una squadra che è nell’élite europea e che ci rimarrà per anni (non conta solo vincere, con buona pace del suo presidente), ma ho trovato ridicolo e ipocrita il discorso sui gufi e sul tifo che è andato in onda (anche preventivamente) a reti unificate. Se il calcio italiano importa ancora a qualcuno è per merito del tifo che ti spinge a guardare squadre diverse dalla tua, trasportando simpatie e antipatie anche in altri contesti (tanti discorsi su Mourinho e Ancelotti, per dire, nascono da qui). Un conto è riconoscere i meriti, un altro gioire: ma questo lo sa il 100% di chi segue il calcio, con l’eccezione di qualche addetto ai lavori permaloso.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +11 (from 13 votes)
  14. U

    ricca
    sarà che sono gobbo,ma a me sembra che pompino un po’ tutto eh (poi la juve di più,è vero)

    ieri sera sky celebrava il secondo trionfo dell’era suning (scritta testuale eh)

    Belotti sulla gazza pare una via di mezzo tra gerd muller,paolo rossi e hugo sanchez tanto che il toro si è dovuto affrettare a mettere la clausola da 100 milioni senno finiva al manchester o al bayern

    Donnarumma fino a un mese fa era l’erede di jascin

    a me sembra più come dice il direttore..ci raccontano una realtà che non c’è

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +23 (from 23 votes)
  15. z

    Il direttore e’ tornato!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 8 votes)
  16. A

    ma voi siete proprio sicuri che ronaldo in fascia fosse il minchione che faceva solo finte inutili?

    no perché quando partiva da destra e in contropiede si invertiva con rooney io mi sono divertito parecchio…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +22 (from 22 votes)
  17. m

    Verissimo, non è un pompaggio solo proJuve.
    Quello che evidenzia UnGobbo l’ho letta anche io e mi ha fatto molto ridere.
    “il secondo trionfo dell’era suning (scritta testuale eh)”
    TRIONFO capito SECONDO TRIONFO DELL’ERA SUNING…
    AHAHAHHAHAHHH

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 8 votes)
  18. U

    Poi..se parliamo di pompaggio ProJuve,ieri nel mondo delle chioccioline ho letto una cosa interessante

    ma com’è che la difesa più forte del mondo nelle 3 finali europee giocate ha beccato 11 gol?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 9 votes)
  19. m

    C’era l’intervista verità a Modric che spiegava come Zidane nell’intervallo ha cambiato il match attaccando la forte difesa della Juve in contropiede. Segue quello della rissa tra Dybala e Bonucci nell’intervallo e l’intervista verità a Sergio Ramos nella quale racconta che “si la Juve non male in difesa, ma niente al confronto di quella della Carrarese di Lippi 1988/89 con Pinna Vitaloni Carillo Corsini Montanari Ansaldi. Baluardi insuperabili che trasformavano lo Stadio dei marmi in una piccola Rosario.
    Dai è diventata tutta una rumenta. Salvo Indiscreto e spero molto nel numero zero di Hidekguti.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +15 (from 15 votes)
  20. r

    Gobbo, non ho scritto da nessuna parte che solo la juve viene pompata..facevo un discorso di qualità (oltre che di quantità) del pompaggio…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  21. U

    ricca
    e io come ho detto credo,ma magari perchè son gobbo e ho una visione di parte,che sia solo una differenza di quantità

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 4 votes)
  22. U

    “l’intervista verità a Sergio Ramos ”

    AHAHAHAHA l’intervista verità a Sergio Ramos…ho riso da solo come un cretino per 10 minuti

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
  23. E

    Sulla questione D’Amico/Buffon, il clamoroso conflitto di interessi è tutto a vantaggio del portiere, il quale su sky (ma anche sulle altre tv e su tutta la stampa cartacea) non viene mai criticato se non blandamente e comunque sempre con ammiccamenti come a dire “a volte sbagliano anche i più grandi”. Per dire, a parte su queste pagine in cui la libertà di pensiero trionfa, sembra che a Cardiff la colpa sia stata di Dybala, Higuain, Barzagli and friends, mentre a Buffon al massimo si assegnano 5,5 tormentati e giustificanti (come è che si dice? excusatio non petita, accusatio manifesta). Buffon DEVE fare il sesto mondiale, non c’è nemmeno da metterlo in discussione.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +14 (from 18 votes)
  24. U

    Eleonora
    la mia impressione è che su sky non criticherebbero Buffon nemmeno se a condurre la trasmissione ci fosse la seredova

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +12 (from 16 votes)
  25. C

    Tutto deve essere venduto, non esiste più alcun momento di critica vera nelle televisioni (ciò che rimane dei giornali manco da prendere in considerazione…).
    Bisogna ovviamente cercare in internet per trovare dei punti di vista interessanti.

    Tutto pompatissimo, certamente non solo la Juve.
    Proprio tutto, compresi i CR7 e i Messi, pompati non tanto a livello mediatico quanto dallo stesso sistema di regole – calcistiche e di mercato – in cui oggi sono indiscutibilmente i due fuoriclasse assoluti.

    A mio avviso, ne vedremo molti altri di Messi e CR7 negli anni a venire, per varie ragioni – e ciò ci costringerà a rimettere tutto in prospettiva:

    – regole del gioco che tutelano e tuteleranno sempre più i creatori di spettacolo e quindi di valore per tutti gli stakeholder (questo è purtroppo il vero linguaggio), i campioni “devono” fare 50 gol a stagione, il calcio non si può più permettere un Maradona capocannoniere con 15 gol o un Brasile che non vinca 10 amichevoli l’anno a suon di goleada.

    – carriere sempre più lunghe (“medicina” sportiva, ça va sans dire) che consentiranno facilmente di attraversare due decadi, con conseguente massiccia raccolta di record individuali, trofei e riconoscimenti

    – i campioni sono e saranno sempre più attratti fin dalle primissime fasi della loro vita professionale dai grandi club/brand, oltre tutto destinati a ridursi di numero, tanti highlight in più e tante foto con coppe in mano, con relativi benefici sul piano della fama personale (non vedremo più i fuoriclasse giocare in realtà non dominanti a livello planetario, quindi non solo i Bobby Moore e i Garrincha, che sono già scomparsi da tempo, ma pure i Platini e i Batistuta inizieranno a macinare gol decempions a 20 anni)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +16 (from 18 votes)
  26. U

    “i Batistuta inizieranno a macinare gol decempions a 20 anni”

    Ecco si.Un Batistuta adesso “potrebbe” passare la sua carriera a Firenze?
    Va bene l’amore per la città,il rapporto coi tifosi tutto quello che volete (e nel caso di batistuta credo autentico),ma se arriva un Manchester a triplicarti lo stipendio?
    La Roma sarebbe riuscita a pareggiare le offerte per un totti nato nell’86 invece che nel 76?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +15 (from 15 votes)
  27. M

    “Nessuno, a partire dagli juventini, ha mai tifato per gli ‘altri’ in Europa. ”

    Ecco, questa frase rappresenta tutto l’articolo. Che a propria volta richiama un importantissimo
    concetto della psicologia moderna e cioè le cosiddette proiezioni.

    Ps: direttore le garantisco che quello che si è visto nel bene e nel male
    per il Milan 2007 e per l’Inter 2010 è niente in confronto a quello visto quest’anno. Ed anzi nella speciale classifica delle reazioni nazionalpopolari subito sotto questa partita c’è Galatasaray-Juve dicembre 2013.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 8 votes)
  28. a

    come fai a comparare quello visto nel 2010 con quello visto quest’anno? l’inter vinse, se avesse perso cosa credi sarebbe successo? l’articolo di pigi battista sul corriere pre finale in cui spiega che tifa bayern perchè detesta l’inter lo ricordi? e quest’anno c’è stato qualcosa di analogo?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 11 votes)
  29. M

    “no perché quando partiva da destra e in contropiede si invertiva con rooney io mi sono divertito parecchio…”

    Occhio che una cosa così qualche tempo fa scatenò una delle battaglie più cruente della storia di indiscreto 😀

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
  30. U

    “Occhio che una cosa così qualche tempo fa scatenò una delle battaglie più cruente della storia di indiscreto ”

    Direi che tra ” io mi sono divertito parecchio” e ” miglior combo d’attacco degli ultimi vent’anni (a livello di Gullit-Van Basten per il ventennio prima)”
    ci sia una bella differenza eh

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
  31. M

    Gobbo ancora sanguini…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  32. C

    Ah, e più della D’Amico parlerei di Del Piero, uno che è stato davvero simbolo di un’epoca, amato come pochissimi altri, un nome ben al di sopra di Sky e delle chiacchiere inutili 24/7, che oggi rischia di distruggersi a colpi di sorrisini di circostanza, frasette ipocrite, risposte vuote, impossibilità di dire “io sono Del Piero, le cazzate fatele dire a Iuliano” (ma potremmo dire benissimo Costacurta)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 9 votes)
  33. G

    del piero è uomo che risponde sempre si al padrone …

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 5 votes)
  34. C

    Siamo in tanti a rispondere sempre sì al padrone di turno…non c’è bisogno di lavorare a Sky o di essere stati a contatto con la Fiat.

    Il caso di Del Piero mi fa veramente piangere il cuore: lui è più grande e più condiviso di Sky e Fiat, lui è stato l’uomo simbolo della squadra più popolare del nostro paese per due decenni, il suo poster è in qualche milione di camerette, è stato l’idolo delle figlie e dei papà, è stato il volto di un’epoca.
    Ci saranno 4 o 5 persone in Italia che hanno oggi il suo status e il suo riconoscimento trasversale: nel calcio solo Maldini e Baresi (Rivera e Zoff fra quelli più vecchi), nello sport Valentino Rossi e Tomba.

    Non a caso tutti ben lontani dal passare i pomeriggi a parlare di Spalletti e del rigore del Chievo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 8 votes)
  35. L’ambiente ovattato contagia tutti e fa sembrare un atto eversivo ciò che magari sarebbe considerato un parere. La telefonata, e non soltanto della squadra che vi è antipatica, arriva anche per un sorrisino, una battuta, cazzate così. Siamo tutti precari, più o meno di lusso, anche se magari da chi ha 30 milioni ti aspetteresti più coraggio.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
  36. U

    Belisario

    non mi sembrava corretto nei confronti di sartorati lasciarla passare

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
  37. C

    A proposito di tifo contro se devo essere sincero mi è dispiaciuto meno per le lacrime della D’Amico che per quelle di Buffon, uomo non proprio fortunato nelle scelte.

    Tra la Zucchi e il fatto di dover sentire quotidianamente la voce stridula della presunta grande giornalista (la Seredova intanto si è accasata nella famiglia Agnelli tra l’altro) non me la sento di infierire…

    Notizie di Antonero?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 10 votes)
  38. I

    hai dimenticato gli investimenti in tabaccheria…l’onesto Buffon

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 11 votes)
  39. C

    Scusa è difficile stare dietro al ragazzo…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  40. I

    io direi che il pompaggio estremo deriva anche dalla pochezza di quello che hanno in mano e che devono vendere.
    Il ritorno ad una serie A a 16 squadre è l’unica cosa che può cambiare le cose. meno squadre, vero, ma meno spettacoli indecorosi e campionato deciso con 2 mesi di anticipo in quasi tutti i verdetti

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 11 votes)
  41. E

    Bufalo, osservazione acutissima. Alcuni prodotti si vendono da soli, altri hanno bisogno di un pompaggio assurdo. RIcordo sempre la riflessione di Paul Watzlawick che faceva notare come in America sulle confezioni di certi prodotti o nei commercials tv scrivano e dicano “nationally advertised” come titolo di merito, vale a dire che se un prodotto è tanto pubblicizzato “un motivo ci sarà” (super stra cit.)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  42. A

    pensate come sono cambiati i tempi: oggi si viene giustiziati sulla piazza di indiscreto per un giudizio sulla coppia di attacco ronaldo-rooney. su sfondo arancione io un giorno scrissi che vedevo meglio lo united col giovane anderson in campo, mentre sir alex si ostinava a schierare scholes…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  43. C

    Per aver ipotizzato il panchinamento di Scholes dovevano bannarti a vita da tutti i siti con “indiscreto” nell’URL.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  44. m

    Arguto…
    Leonto, come vedi questa paginata conferma ennesima volta la farsa di farsopoli, l’amicizia di pelo D’Amico-Buffon diventa conflitto di interessi. Siamo alla pagliacciata di Baldas che leggeva la moviola pro Domo Juve e quindi influenzava il sentimento popolare.
    Ma rispondo al tuo tema. Endorso eccome, mica sono come quelli che non cambiano mai idea. Cr7 ha ampiamente raggiunto l’area di Messi ma sta ancora dietro perché Messi è dio.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -15 (from 17 votes)
  45. c

    Non si può sentire che CR7 avrebbe dovuto fare il centravanti: quando era più giovane faceva l’ala prima nel 4-4-2 poi esterno di 4-3-3 e adesso punta del 4-4-2, limitando il raggio d’azione man mano che diventa più vecchio. Anche adesso, si trova sempre al centro dell’attacco, ma il centravanti (di movimento) è Benzema. A giocare centravanti in area da inizio carriera avrebeb fatto molto peggio. Mi sembra come quando si sparava che Maicon all’ala avrebbe fatto ancora meglio, ma la sua forza era arrivare da dietro, mica il dribbling da fermo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 9 votes)
  46. G

    Se passi tutta la vita ad odiare qualcuno non puoi metterli ad amarlo solo perchè all’improvviso difende la tua nazione. Nazione che per altro non ti è mai stato insegnato ad amare …

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
  47. T

    buondì amisci, pagina molto interessante. vado un pò o.t. che a volte non riesco a tenermi il cecio in bocca: ma lo sapete che il compagno di voce stridula non amministra un bel niente del suo patrimonio? essendo sempre stato fin dalla pubertà come dire avventatello in tutto, il malloppo grosso lo gestisce la mammina che ogni santo lunedì si fa il giro delle banche per depositare e prelevare, mentre a lui lascia giusto gli spiccioli per togliersi qualche sfizio (sembra che sia fissato con rolex e patek). quando militava nella culatellese mammina e papino pagavano una specie di tutor 24 su 24 che controllava che non la facesse mai tutta e completamente fuori dal vaso. a proposito passi una volta che una svista capita a tutti ma poi se copiate e incollate scrivete “albori”. 😛

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 10 votes)
  48. I

    la banca su accreditano lo stipendio è ancora quella del luogo natio

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 1 vote)
  49. C

    Tom, la situazione di Buffon è analoga a quella di tanti altri campioni dello sport. Non è lui a essere lo scemo del villaggio, anzi, ha avuto la fortuna di avere una famiglia alle spalle che ha capito le difficoltà e i pericoli del gestire i miliardi da solo per un ventenne, oltre tutto circondato da gente che vuole solo succhiare.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  50. T

    ma certo coffee, tutto vero e giusto. a me fa solo specie che questo qui ora ha 40 anni: ed è il più carismatico del club e della nazionale, la leggenda, quello saggio, quello che ci mette sempre la faccia e quello che può, senza che nessuno lo spernacchi live, fare i cazziatoni in mondovisione ai veri 20enni. bhè questo concentrato di virtù ha bisogno di mammina e papino nella gestione di un impero economico altrimenti rischia davvero di bruciarsi tutto.
    @italo: infatti l’uccellino vede personalmente la signora nella banca in cui lavora ogni lunedì

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 7 votes)
  51. I

    qualche anno fa conoscevo pure il direttore di filiale che mi aveva offerto un lavoro nella banca come gestore…vedi com’è piccolo il mondo…
    lui è della zona stadio

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 1 vote)
  52. C

    C’è da dire che per molte famiglie la gestione del patrimonio di una figlio campione diventa un lavoro full time, quindi anche quando il figlio è cresciuto e avrebbe le capacità di farlo in autonomia (la famiglia attinge dai guadagni, per essere chiari, spesso con remunerazioni molto importanti)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  53. C

    Ma quindi la Zucchi l’ha comprata lui o la mamma?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  54. C

    Potrebbe essere che la Zucchi l’ha comprata lui su un caldissimo “consiglio” della mamma/fratello della mamma/avvocato amico di famiglia (“lunedì vieni qua, c’è da andare dal dottor X a firmare”)…potrebbe…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  55. m

    La mamma ha comprato le lenzuola.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
  56. L

    speriamo non diventi una Maso qualsisi

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 5 votes)
  57. A

    su albori mea culpa assoluto.

    non è una scusante, ma qui a nord-est il nostro complesso di inferiorità (il saluto “ciao” che deriva da “sciavo” – vostro schiavo – e bla bla connesso) ci porta a scivolare spesso.

    fra l’altro proprio “arbori” e “cerebrale”, storpiatura qui molto più frequente che altrove, erano due delle bacchettate preferite che la mia prof. motta delle medie rivolgeva al povero bidello romeo.

    al riguardo vado di aneddoto.

    romeo viveva comunque come piccole ferite quelle critiche, invero un po’ crudeli e classiche, della professoressa di italiano.

    essendo nota l’allergia dei veneti per le doppie e con una similitudine tanto brillante quanto ardita (“se il careo è il carrello per la spesa, allora…”) il nostro, pensando di fare cosa giusta, per le manifestazioni sportive dell’ultimo giorno di scuola preparò un cartello (“carteo” a questo punto) che è rimasto negli annali: freccia a sinistra per l’imperdibile “TORNELLO” di basket.

    segnalo, quasi come contrappasso, che il bidello (“bideo”) romeo trovo la sua rivincita in un 13 al totocalcio che si trasformò presto in un alfa 75 quadrifoglio. leggenda metropolitana vuole che nei mesi seguenti apostofò la professoressa motta e la sua simca marrone: “vede che leggere la gazzetta non era così sbagliato come diceva?”

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 7 votes)
  58. M

    Cerebrale è giusto. A meno che non intendessi che lo usate come storpiatura di celebrare. 😉

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  59. C

    Beh se è così allora meglio che si rivolga alla mamma di Vieri, a occhio e croce mi sembra un gestore migliore…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  60. U

    Direttore
    ” Un conto è riconoscere i meriti”
    ecco,secondo me nel calcio italiano (e sottolineo calcio italiano perchè coinvolge tutti,addetti ai lavori compresi) non si riesce nemmeno a riconoscere i meriti
    forse…ma forse forse…il primo milan di berlusconi. ma forse forse

    e questo si lega al discorso di gino vanill sull’odio.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 1 vote)
  61. U

    Poi non son d’accordo sul “pompare qualcuno perchè..”
    mentre son d’accordo sull’ipocrisia che non si sarebbe dovuto gufare la giuve.

    personalmente poi se non mi fossi fatto 2 risate con le prese per il culo di interisti e milanisti sarebbe stata una serata ancor più “triste” (notare le virgolette)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  62. M

    Alberto posso comparare perché sono uno che osserva molto attentamente e risparmiando il pippone sui social ti posso tranquillamente dire che sette anni in più di Facebook con tanto di evoluzione tipo metastasi della tifoseria contro interna ai social ha prodotto qualcosa che , ripeto, non si era mai vista prima in termini di quantità e di “qualità “. Ma secondo te il post Milan-Liverpool 2005 sarebbe stato la stessa cosa nel 2017? Non scherziamo . Poi all’articolo che hai citato rispondo con il tizio della radio bolognese che si è auguratola caduta dell’aereo. Non cadiamo nella banalità di dire che tutto è sempre uguale perché non è così .

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 4 votes)
  63. a

    quindi paragoni gli sfottò a una sconfitta ai mancati sfottò per una vittoria….
    e un articolo sul corriere della sera a una radio bolognese che ascolteranno in 20…convinto tu

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 3 votes)
  64. F

    oggi incontro collega juventino che non vedevo da prima di cardiff, prese per il culo d’ordinanza e successivo riepilogo delle finali perse dalla juve, arrivati a mancester 2003 mi prte con il pippone “se ci fosse stato nedved….”
    maddai madddddai madddddddai allora ve le andate a cercare ….un cazzo di angelo colombo con le meches a giustificare una delle millemila sconfitte in finale…
    penosi e pezzenti

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +11 (from 19 votes)
  65. F

    letta su milan night: triplete del milan: doha, closing, cardiff
    perfetto

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +11 (from 11 votes)
  66. Chi abita a Milano ricorda benissimo i caroselli la notte del 25 maggio 2005
    Tapparelle abbassate, film a tutto volume e poi a nanna che il giorno dopo si lavora

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 5 votes)
  67. C

    Cristiano Ronaldo al livello di Pelé, Messi il dio del calcio….

    Non sono un esperto come voi ma non penso di sbagliare se dico che Messi non è stato nemmeno il miglior giocatore che l’Argentina ha prodotto.

    In Portogallo nelle statistiche nessuno mai come CR7 ma chiedo a chi sa: livello nettamente superiore ad Eusebio o…?

    Ps Di Stefano un paio di anni fa definì Eusebio il miglior giocatore di sempre. Forse un po’ ha esagerato, forse l’età gli ha tolto un po’ di lucidità ma credo che di calcio ne capisse qualcosa

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 6 votes)
  68. M

    Tutti amano pensare che la loro sia l’epoca dei migliori di sempre 😉 E’ l’animo umano…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 9 votes)
  69. Per adesso questo, poi con calma arrivo a trollare:

    https://twitter.com/carmineg1989/status/873824356727762944

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 3 votes)
  70. P

    In fondo si trova questo link:

    http://sport . sky.it/calcio/champions-league/2010/05/21/tifosi_anti_inter_su_facebook.html

    Davvero insopportabili i piagnistei juventini sul tifo contro. Io il tifo contro (vedi appunto link sopra) del 2010 lo ricordo bene. Ma non solo quello dei semplici tifosi, che è comprensibilissimo, ma anche quello di molti addetti ai lavori. Anche perché ricordiamoci che “questa Inter non rappresenta il calcio italiano” (cit.).
    E tutto questo, diciamolo, ha reso ancora più gustosa (se possibile… 😛 ) quella vittoria… 🙂

    Edit: messo uno spazio all’inizio del link perché sennò non lo pubblica…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 5 votes)
Close
Ti piace Indiscreto?
Seguici anche sui Social Network per essere sempre aggiornato sui nuovi contenuti
Social PopUP by SumoMe

Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi