Servizio civile obbligatorio?

Torneremo a dedicare qualche mese della nostra vita alla comunità di cui facciamo, volenti o nolenti, parte? Non con il vecchio servizio militare o civile obbligatorio, abolito nel 2005 e che nel nostro vecchio mondo tracciava la linea divisoria fra chi faceva il furbo (erano insufficienti i toraci di mezza Italia) e chi non lo faceva, trasversalmente a destra e sinistra. Ma un generico servizio civile, la cui utilità nell’immediato sarebbe evidente: si pensi soltanto ai servizi agli anziani o per l’ambiente ed in genere a tutto ciò che non è quantificabile o programmabile.

A Treviso, al raduno nazionale degli Alpini,  la Pinotti l’ha buttata lì. Forse il ministro della Difesa l’ha fatto per guadagnarsi un titolo a buon mercato, forse ci crede davvero. Di sicuro è una posizione che si inserisce in un dibattito più ampio e in una nuova sensibilità europea (Macron ha parlato senza mezzi termini di servizio militare, sia pure per un periodo limitatissimo) che potremmo sintetizzare così: una società che non trova elementi unificanti ed esperienze comuni è una società destinata a morire velocemente, senza nemmeno la spinta di guerre o povertà. Il ‘Di qua o di là’ è quindi trasversalissimo.

Perché l’abolizione (tecnicamente una ‘sospensione’ a tempo indeterminato) del servizio militare all’italiana, quindi nella media di chi lo ha fatto una semplice esperienza parastatale lontana da casa e non certo una scuola per Rambo, fu ufficializzata da un governo di centro-destra ed applaudita sia dalla sinistra sia dall’italiano medio. Non ci fu di fatto una discussione né un fronte di contrari, ma soltanto applausi perché così i giovani potevano entrare un anno prima nel mondo del lavoro (o della disoccupazione). Sono però altri tempi e quindi magari qualcosa è cambiato. Un ‘momento unificante’, come lo ha definito la Pinotti, nel lungo periodo potrebbe valere molto. La domanda è quindi la seguente: siete/siamo per il servizio civile obbligatorio in Italia?

Servizio civile obbligatorio?

Loading ... Loading ...
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 6.0/10 (2 votes cast)
Servizio civile obbligatorio?, 6.0 out of 10 based on 2 ratings

129 commenti

  1. C

    Premessa essenziale: il discorso deve riguardare indistintamente tutti: maschi, femmine e tutto quanto vi sta in mezzo (non discrimino, è solo che ci sono ormai tante situazioni fluide o meno che mi viene difficile elencarle tutte). Se così non dovesse essere è inutile anche solo pensare ad un obbligo.

    Nessuna esenzione per nessun motivo tranne per chi è indispensabile per la vita altrui (quindi persone che si occupano di soggetti non autosufficienti, medici, etc). Più sotto ne spiego il motivo.

    Nessun obbligo per un servizio militare che deve essere retribuito e volontario ma solo per un servizio civile che può essere svolto nei più disparati campi ma con un peso diverso attribuito alle ore svolte (occuparsi un’ora di un anziano non autosufficiente non è comparabile a passare un’ora a spazzare le foglie…)

    52 settimane (ore equivalenti) obbligatorie da distribuirai nel corso dei 52 anni successivi al compimento del 18 anno di età, quindi dai 18 ai 70 anni, a meno di sopravvenute condizioni invalidanti, e per una settimana all’anno. A 70 anni si è comunque abili a schedare i libri della biblioteca comunale o a far attraversare i bimbi davanti le scuole se pensate che uno sia troppo vecchio.

    È possibile portarsi a credito (es. faccio tre settimane il primo anno e poi per altri due nulla) ma non essere in debito (es. non posso decidere di non fare nulla il primo anno e poi due settimane il secondo) finché non siano state svolte tutte e 52 le settimane (ore equivalenti).

    Tutti possono trovare una settimana all’anno da dedicare agli altri senza essere retribuiti, sia che si studi sia che si lavori (Italia o estero) sia che si abbia eventualmente già una famiglia.

    Detto questo, tra l’altro criticabile, a suo tempo feci il servizio civile mentre la soluzione più semplice per evitare il servizio militare era ottenere un contratto di lavoro a tempo indeterminato all’estero (valeva anche lavorare da McDonald a Chiasso, non era necessario essere un mega dirigente). Sono stato assai felice per i miei figli quando hanno abolito (sospeso) il servizio di leva obbligatorio. Ciò non toglie che dall’età di 14/15 anni li “obbligherò” io a passare qualche giorno all’anno dedicandoli a chi è stato meno fortunato.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 9 votes)
  2. F

    non so, ci sono servizi, assistenze per le quali è necessaria una continuità….facciamo l’esempio più socialmente utile… assitenza agli anziani, in una settimana non impari neppure a capire il modo in cui aiutarlo a mangiare, lavarsi, fare i passaggi letto-carrozzina…

    sono per periodi più prolungati e ricordatevi che la popolazione invecchia sempre piu’ e questa degli assistenza agli anzini diventerà il problema fondamentale , anche e sopratutto economico…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  3. K

    “Che non c’entrasse un cazzo è una tua opinione….”

    A posto così, buona proseguimento

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  4. C

    @belisario: se calcoli l’ammontare totale di tasse pagate allora bisogna considerare che anche sanità, esercito, polizia, ferrovie, manutenzione diquasi tutte le strade, rete elettrica, pensioni retributive etc. sono pagati dallo Stato in buona parte; un deficit mostruoso come quello italiano non si crea purtroppo solo con le ruberie dei politici.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  5. @Calvin: ma come?! E il valore educativo, il debito morale nei confronti dello Stato, la solidarietà sociale?! Turboliberista! 😛

    @Krug: beh, a meno di non stabilire che la tua opinione debba valere per tutti è così.
    Buon proseguimento anche a te… 😉

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  6. C

    se non lo faccio io il turboliberista in questo covo di socialistoidi…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
  7. C

    Lungi da me fare il marxista, ma il servizio civile in Italia è pagato ed è giusto che lo sia; nessuno dice di lavorare gratis.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  8. K

    Lo era anche la leva obbligatoria a suo tempo; una cifra talmente irrisoria che mi vien ancora da ridere a pensarci ma lo era…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  9. A

    veniva data anche a quelli che facevano la visita, per 2 giorni erano 3 euro e qualcosa quindi la cifra è presto trovata

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  10. C

    Ciao, vorrei offrirti un lavoro alle condizioni retributive dei najoni, convertendo in euro a 1000 lire perché mi sento generoso fanno circa 150€ al mese. Ovviamente otto ore al giorno 5 giorni a settimana. Visto il tuo commento sono sicuro che non ti farai sfuggire l’occasione. Contattami pure in privato!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  11. C

    Il servizio civile non è pagato 150 euro al mese. Controlla. Ovvio che se diventasse obbligatorio sarebbe cosa seria e giusta aumentare la retribuzione.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  12. t

    Sull’universita’ italiana e’ tempo perso, falce e martello forever, per dire http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/17_aprile_27/statale-troppi-iscritti-pochi-prof-filtro-facolta-umanistiche-a3fc1da0-2b06-11e7-9442-4fba01914cee.shtml

    Questi 500 che hanno abbandonato al primo anno potevano andare a giocare a briscola con gli anziani, ma forse anche gli altri 2700, e non c’avrebbe perso nessuno.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 5 votes)
  13. A

    effettivamente c’è gente che usa l’università come alternativa alla disoccupazione
    il che potrebbe anche far pensare male sulla proposta della Pinotti

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  14. K

    Questo sicuro, ma una radio no, per cortesia.
    Sono proprio i criteri di assegnazione che andrebbero controllati, perchè già mi vedo le famiglie di politici che risultano non autosufficienti.
    Non discuto certo l’utilità del “servizio”.

    Merdmann in ‘sto Paese ci sarà sempre il furbetto che chiede risorse e poi le utilizza in maniera cialtrona; è SACROSANTO controllare che queste risorse vengano effettivamente utilizzate per lo scopo per cui sono state previste ma ribadisco non vorrei che si arrivasse a dire “Niente servizio civile per tutti perchè c’è gente che finisce a lavorare in una radio locale”; la deriva di certi interventi mi sembrava questa, magari avrò capito male io.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 3 votes)
  15. Si Krug, hai capito male tu, te lo sto dicendo da ieri.
    Ti manca solo il classico “basta col no a tutto!” e abbiamo dato…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  16. K

    Mancava solo “LEVATI DAI COGLIONI”

    Abbiamo rimediato.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 2 votes)
  17. Non vedo dove sarebbe stato scritto…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  18. m

    Io dicevo proprio quello, va bene il servizio civile ma a patto che i controlli siano rigorosi.
    E soprattutto nessuna possiilità per i furbetti su entrambi i lati del servizio.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  19. K

    Ok, ma siamo in Italia, quindi difficilmente i controlli saranno rigorosi, avremo gli imboscati, avremo quelli che faranno un vero lavoro non retribuito, avremo quelli che non faranno un cazzo.
    Che facciamo, l’accendiamo oppure no?
    Perchè a mio parere il succo sta lì.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 1 vote)
  20. Il problema non è il singolo furbetto ma proprio una questione sistemica.
    Non c’è bisogno di essere disfattisti per intuire che la questione partirebbe su presupposti completamente diversi da quelli dell’epoca…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  21. K

    Gnente, nun je a fà…

    Messer Dane forse le sarà sfuggito che la sto volutamente ignorando in modo da permettere ai suoi turgidi testicoli di superare il trauma che il brusco appendimento del mio dolce peso ha causato ma sembra che questo non sia sufficiente per risolvere la situazione; sono qui a chiederle cosa potrei fare per agevolare il ripristino della situazione ideale; sappia che non ho nessuna intenzione di darle un bacino sulla bua, al massimo posso dotarla di un miracoloso unguento a base di ajvar piccante da spalmare sulle parti interessate; attenzione però fa effetto solamente se la ferita è ancora aperta, le consiglio quindi di riaprire adeguatamente le ferite fustigando copiosamente le parti intime con un gatto a nove code.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 6 votes)
  22. Non può far niente, Mastro Krug. Ormai la bua è tutta sua…..

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  23. A

    madonna, ma come fate? quanto mi piacerebbe avere il tempo di leggere tutti i commenti e riflettere e rispondere… invece, in quest’azienda in cui vivo divorato dal senso del dovere – e dove molti fornitori, causa questo atteggiamento, mi scambiano per proprietario – vivo col senso di colpa il semplice refresh di una pagina di indiscreto per vedere se meno uno mi ha castigato ancora.

    e io che volevo semplicemente fare coming out e dirvi che il mio livore verso il raduno degli alpini non era dettato da finte convinzioni male argomentate, ma unicamente dal fatto di essermi trovato imbottigliato nel traffico dell’A4 e aver dovuto seguire il gran premio per radio col commento di giulio delfino…

    quello commenta alla radio guardando le immagini della regia internazionale e pure lo dice: “ecco, adesso possiamo riammirare il sorpasso dal camera-car di vettel”. e io che cazzo ne so che sto guidando fra i caselli di latisana e noventa di piave?

    comunque non ci ho capito un cazzo di chi era primo e chi secondo e di come sono andate le strategie, così ho dovuto guardarmi la replica serale sulla rai (il gp in differita è una tristezza infinita, mai una gioia in questa vita), sorbendomi pure stella bruno.

    quindi per me, fondamentalmente, gli alpini mi hanno privato di federica masolin.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 11 votes)
  24. m

    No…Stella Bruno…di peggio c’è solo la Scarnati…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  25. r

    Grande Andrea! Tra l’altro bellissimo GP (almeno fino al sorpasso di Hamilton).
    Masolin notevolissima…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 3 votes)
  26. Endorso sulla Masolin

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  27. K

    Eddai, una nanetta brufolitica…
    Un uomo Indiscreto può avere molto di più… ;))))))

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  28. s

    Interessanteche quei pochi contrari abbiano fatto il militare.

    Ps si parla del principio perché come ovvio sull’ attuazione pratica nemmeno si comincia a discutere

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 1 vote)
  29. M

    Per quanto riguarda Sky mi sarei mosso solo dalla Zamparo (purtroppo credo rimossa da parecchio) in su. Pure la D’amico col suo stridere
    non la degnerei di attenzioni. Premio della critica a Federica Lodi, bella e intelligente.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  30. C

    Ma al ritardato – tardone fiorentino lo hanno fatto fare il militare?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 3 votes)
  31. I

    se parli del gelataio no

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  32. Col permesso di Krug, ecco dove finirebbe il servizio civile: http://www.repubblica.it/cronaca/2017/05/18/news/scontrinista_biblioteca_roma_denuncia-165776966/

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 1 vote)

Lascia un Commento

Close
Ti piace Indiscreto?
Seguici anche sui Social Network per essere sempre aggiornato sui nuovi contenuti
Social PopUP by SumoMe

Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi