Giro d’Italia, se la sorpresa è la maglia ciclamino

Al Giro d’Italia è tornata la maglia ciclamino per il vincitore della classifica a punti, che mancava (la maglia, non la classifica) da 7 anni, sponsorizzata Segafredo Zanetti: la grande sorpresa annunciata qualche settimana fa era quindi questa e non la partecipazione di un campione in aggiunta ai pochi iscritti definibili tali. Così almeno avevamo creduto, noi ingenui non addetti ai lavori. Un colore, il ciclamino, legato ai buoni sapori della nostra giovinezza, allo sponsor Termozeta (soltanto gli estintori Meteor ci danno più pelle d’oca) e ad Adriano De Zan che per quattro ore intervistava i patron più improbabili nell’attesa di un fuggitivo ripreso a cinque chilometri dall’arrivo e di una volata di gruppo. Era il ciclismo degli sceriffi, Moser e Saronni ma non solo (anche i mezzi campioni avevano il loro orticello da presidiare), espressione di una mentalità prima ancora che di una tattica di corsa: fra l’altro Moser e Saronni sono quelli che più volte (quattro a testa) hanno conquistato la maglia ciclamino. Ma questa notizia era un mero pretesto per sottolineare che mai come quest’anno sentiamo parlare poco del Giro d’Italia, con l’ovvia esclusione (lo organizzano loro) della Gazzetta dello Sport. Eppure anche senza la caduta di Aru (che magari recupererà in extremis) in allenamento il cast non è peggio di quello di tante edizioni precedenti: tre che lo possono in teoria vincere (Nibali, Quintana pur con la testa al Tour e forse Kruijswijk), l’incognita Aru che può tutto e qualcuno che ha in canna l’impresa (Landa?). Certo, niente a che vedere con il Tour che rimane il primo e spesso unico obbiettivo dei corridori da corse a tappe di tutto il mondo, ma molto spesso è stato così senza che al Giro mancassero share e gente sulle strade. Insomma, se Quintana penserà troppo alla Francia e a Nibali viene un raffreddore il Giro perderà la sua architrave, cioè il pubblico generalista. Forse Kruijswijk ha una bellissima storia alle spalle, ma a molti non interessa conoscerla.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (4 votes cast)
Giro d'Italia, se la sorpresa è la maglia ciclamino, 10.0 out of 10 based on 4 ratings

6 commenti

  1. E

    Direttore, la notizia interessante che dovrebbero cercare i giornalisti d’inchiesta, se ancora ce ne fossero in questo paese (i giornalisti intendo, non i giornalisti d’inchiesta…) è a quali cifre è stata stabilita la sponsorizzazione e quanti giorni prima della partenza è stato raggiunto l’accordo.
    Lì sì che ci sarebbe da divertirsi……

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 7 votes)
  2. G

    L’anno scorso il Tour fu inguardabile (comiche a piedi comprese), il Giro invece uno spettacolo emozionante. Al Giro ci sarà anche Pinot, che probabilmente non lo vincerà, ma che di sicuro darà battaglia.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  3. G

    Intanto…. http://www.ilgiornale.it/news/politica/e-diventa-caso-perfino-giro-ditalia-1387706.html
    Per il duecentenario da 12 a 24 (aggiornati all’inflazione)!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  4. E

    Pensare che a me l’altro giorno è stato detto “Cairo è stato bravo a tagliare i costi quest’anno, organizzando il Giro con una frazione dei budget passati…”
    E te credo…….

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  5. Ah, per lui sicuramente…..bella anche la supercazzola sul Tour…..

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un Commento

Close
Ti piace Indiscreto?
Seguici anche sui Social Network per essere sempre aggiornato sui nuovi contenuti
Social PopUP by SumoMe

Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi