Matrimonio o convivenza?

Matrimonio o convivenza?

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...

Comunque la si veda, il fatto che nel 2015 siano stati celebrati in Italia 194.377 matrimoni in totale, circa 4.600 in più rispetto al 2014 (e anche quest’anno i dati provvisori sono buoni), è un segnale di fiducia nel futuro. Quindi bene. Anche perché l’Istat ha sottolineato che nel periodo 2008-2014 i matrimoni erano diminuiti di quasi 10.000 all’anno e la tendenza era quella verso la scomparsa di questo patto-contratto, in altri contesti anche sacramento. Al rialzo inoltre le cifre 2015 relative ai soli cittadini italiani (144.819 celebrazioni), sottoinsieme in cui il calo era stato più pesante… Rimandiamo a qualcuno dei tanti articoli pubblicati sull’argomento per le cifre complete, da mettere ovviamente in relazione anche al numero dei divorzi. Alcune analisi dicono che questa inversione di rotta sia dipesa da nozze rimandate negli anni precedenti, come confermerebbe l’età media degli sposi 2015 (35 anni lui, 32 lei), altre che l’introduzione del divorzio breve (a fine 2014) avrebbe reso più leggera anche la scelta del matrimonio. Ma a noi di Indiscreto interessa come al solito parlare dell’unico argomento che realmente ci appassiona, cioè noi stessi. Il Di qua o di là riguarda quindi una preferenza puramente personale e non potrebbe essere più chiaro: premesso che si vive benissimo anche da soli (in questo caso il problema non si pone), ma volendo vivere con un’altra persona il più a lungo possibile, e magari per sempre, siamo filosoficamente per la convivenza o il matrimonio?

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 7.3/10 (3 votes cast)
Matrimonio o convivenza?, 7.3 out of 10 based on 3 ratings

34 commenti

  1. T

    da ateo agnostico convivenza senza pensarci nemmeno. a parte forse un trilogy, niente è per sempre. lasciarsi sempre una via di fuga

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -4 (from 12 votes)
  2. j

    Indifferente, dipende dai soggetti. Socialmente credo che sia abbastanza sdoganato il concetto di essere sposato o meno.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  3. r

    matrimonio, ma come pura preferenza personale. Ormai le differenze anche legislative sono sempre più ridotte.
    Ognuno faccia come crede

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
  4. C

    Assolutamente matrimonio. La tradizione ha il suo fascino.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -3 (from 7 votes)
  5. C

    convivenza per bambini, matrimonio per adulti

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -3 (from 9 votes)
  6. P

    Pensa che conosco gente con alle spalle, o con ancora in corso, matrimoni infantili (non parlo della cerimonia eh) e altra con convivenze davvero adulte. Quindi direi che stai senza dubbio generalizzando piuttosto inutilmente.
    Alcuni hanno bisogno di firmare un contratto per sentirsi responsabili e ligi ai propri doveri “coniugali” e magari l’unica cosa che tiene insieme i loro rapporti è la paura delle conseguenze economiche di un divorzio o della riprovazione familiare. Una roba molto adulta direi… altri riescono a stare insieme per la sola volontà di farlo, senza sentire il bisogno di mettere nero su bianco nulla. Così come per entrambi i casi si troveranno esempi opposti. Buttarla sulla questione “bambini/adulti” lo trovo molto da “bambini”, se mi è permesso.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 11 votes)
  7. C

    Non c’è dubbio che la mia era una generalizzazione a cui era facile rispondere come hai fatto tu.
    Tutti conosciamo attorno a noi matrimoni infantili e convivenze adulte.
    Ma se scegli di condividere la vita con una persona farlo attraverso un vincolo legale non è come farlo senza.
    Poi si può amare di più e meglio in regime di convivenza ma il matrimonio significa voler mettere sul piatto qualcosa che diversamente resterebbe solo con te stesso.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 6 votes)
  8. C

    Votato

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  9. G

    Meteorite.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -8 (from 10 votes)
  10. U

    “Ma se scegli di condividere la vita con una persona farlo attraverso un vincolo legale non è come farlo senza.”

    Il fatto che siano 2 cose diverse non implica necessariamente che una cosa sia più “matura” di un’altra
    Alla fine sono sempre le persone che fanno la differenza e determinano l’andamento delle cose

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
  11. Il vero Super Clasico è single-non single, fra matrimonio e convivenza (sperimentati entrambi) non c’è secondo me partita, a favore del matrimonio, a livello di significato. Poi in pratica tutto dipende dalle persone, ma stiamo parlando di ideologia e non di casi concreti.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 8 votes)
  12. Si Direttore, ha ragione: una volta usciti da questioni ideologiche, tradizionali, legislative o religiose, è questione di significato.
    Se due persone non riescono autonomamente ad organizzarsi per stare assieme non sono in grado di stare assieme, quindi tanto vale che si separino…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -3 (from 5 votes)
  13. m

    Tendenzialmente non festeggio nemmeno il compleanno, quindi figuratevi se mettere su tutto quel baraccone con parenti inutili al seguito può fregarmi meno di un cazzo ( a proposito di livello simbolico)
    Al lato pratico, ci sono ancora differenze nel rapporto tra i coniugi, con più tutele nel matrimonio, ma nei doveri verso i figli, una volta riconosciuti, non vedo differenze tra matrimonio e convivenza. Il vincolo legale, se almeno una delle due parti in causa é una testa di cazzo assoluta, non é un deterrente al fine legare maggiormente il rapporto.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 8 votes)
  14. A

    per me, in termini di stile di vita, la convivenza (dirò di più: anche il semplice stare assieme ad una persona) è sempre stata sinonimo di matrimonio.

    per questo, dopo dieci anni della prima, ho deciso di ufficializzare il tutto.

    a me la veste formale non interessa (e, ribadisco, in termini di comportamenti quotidiani non mi è mai servita), ma trovo giusto esplicitare questo contenuto all’esterno.

    oddio, poi il fatto di averlo fatto all’estero, senza invitati e senza avvisare prima nessuno (disclaimer: una cosa seria, non la baracconata con elvis a las vegas), ha generato qualche fraintendimento, ma il significato profondo era proprio quello di tornare ad un atto che riguardasse i diretti interessati e non il carrozzone al seguito.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 6 votes)
  15. Un solo appunto: per un matrimonio a Las Vegas con due sosia di Elvis come testimoni potrei anche risposarmi.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
  16. l

    Se con una spogliarellista adeguatamente pagata… quando partiamo?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 1 vote)
  17. G

    Raccomando vivamente il matrimonio rumeno o albanese. Da invitato, chiaro…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 1 vote)
  18. Perchè non hai mai provato quello slavo……

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -4 (from 4 votes)
  19. @Marco Traversi: a parte che dal punto di vista legale anche per i figli le cose stanno cambiando (è cambiato lo status di figlio illegittimo, ad esempio), non vorrai dirmi che non apprezzi tutta la carnevalata tra donne vestite da bomboniera, bomboniere a carrozza, carrozze per il trasporto della sposa, cravatte annodate stile cime nautiche, genitori indebitati per la gara a chi ce l’ha più lunga (la cambiale), cugine livorose, vicini curiosi e comari spettegolanti?!…

    @Andrea Sartorati: ma se metto un cartello fuori di casa è lo stesso?! Anche sulle porte della Chiesa eventualmente, l’idea luterana in effetti mi stuzzica…

    @Meno Uno: Una moglie rientra a casa e trova il marito seduto sul divano mentre brinda con uno Chateaux Laffitte mentre le lacrime gli solcano le gote (e trovatemi un altro troll che scrive “solcano le gote”).
    Il marito nemmeno si gira e fissa il vuoto, la moglie: “Caro, ma che succede?!…”
    “Ricordo quando tuo padre ci scoprì a letto ancora adolescenti e mi disse che a quel punto o ti sposavo o mi avrebbe fatto fare 20 anni di galera…”
    La moglie arrossisce emozionata, alla moglie si disegna un sorriso da orecchio a orecchio mentre esclama lusingata: “Amooooore!….E ti sei commosso?!…”
    “Sì……..oggi sarei uscito……..”

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +11 (from 15 votes)
  20. m

    Lo status di figlio “illegittimo” è stato prima portato a figlio “naturale” e poi addirittura equiparato a quello dei figli “legittimi” dal punto di vista della parentela dei nonni (che prima non era riconosciuta).
    Chissà dove finiremo…

    Io sono convivente da più di 15 anni e non penso minimamente a sposarmi, è ovvio che ognuno sceglie quello che gli pare, anche se il diritto di famiglia italiano penalizza le coppie non sposate,

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
  21. l

    Diciamocelo francamente: a parte il raro caso dell’uomo indiscreto, è un di là e di qua che andrebbe posto alle nostre compagne, dato che al massimo la nostra scelta individuale e responsabile in merito alle cose di casa è se fare o no l’abbonamento sky…

    Detto questo ho un bellissimo ricordo del (giorno del) matrimonio, che nel nostro caso è stato laico con benedizione religiosa in villa, e abbastanza indipendente in quanto ai genitori non è stato permesso di mettere bocca e soldi. Quindi dico matrimonio ma va benissimo anche la convivenza o la singolitudine.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
  22. r

    certo che l’Uomo Indiscreto è veramente senza cuore…e i cadaveri si possono anche buttare in mezzo ai cassonetti, ed il giorno del matrimonio è una merda, ed il funerale è una merda (non per il dispiacere ma per la presenza dei parenti) ed il compleanno manco lo festeggio… mamma mia oh

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +11 (from 13 votes)
  23. A

    e a me oggi è arrivata la mazzata della cena aziendale natalizia, anticipata al 07/12…

    in così poco tempo diventa difficile trovare una scusa plausibile. speriamo che giochi san marino, così l’assenza sarebbe più che giustificata.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 2 votes)
  24. m

    Cuore arido che al confronto il deserto di Atacama é il paradiso terrestre.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  25. “Diciamocelo francamente: a parte il raro caso dell’uomo indiscreto, è un di là e di qua che andrebbe posto alle nostre compagne, dato che al massimo la nostra scelta individuale e responsabile in merito alle cose di casa è se fare o no l’abbonamento sky…”

    Leo, hai scritto una cosa dal mio punto di vista aberrante. Eh ma i rednecks che votano Trump… 😛

    “certo che l’Uomo Indiscreto è veramente senza cuore…e i cadaveri si possono anche buttare in mezzo ai cassonetti, ed il giorno del matrimonio è una merda, ed il funerale è una merda (non per il dispiacere ma per la presenza dei parenti) ed il compleanno manco lo festeggio… mamma mia oh”

    Ricca, apprezzo la contro-trollata ma è un po’ fuoribersaglio. Dal momento che i commenti sono quasi tutti volti al rispetto per la tradizione (e un bello sticazzi ‘n ce ‘o mettiamo?!…), al significato (ma veramente vogliamo sminuire il significato di una unione che dipende solo dai sentimenti dei due interessati senza obblighi e vincoli?!), addirittura alla maggior maturità di chi si sposa (eh certo, vuoi mettere la maturità di chi ha bisogno di una firma per rispettare una parola, far chiarezza sui propri sentimenti o rispettare un accordo?!), è normale che qualcuno si metta a trollare.
    Ringrazia che non si sia fatto cenno al razzismo strisciante e all’oscurantismo tradizionale che sprizza da certe considerazioni… 😉

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 5 votes)
  26. l

    Uh che ho scritto di male?
    E che centra tramp?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  27. A parte che hai descritto l’uomo medio come una sorta di Neanderthal?! Ma magari è la Boldrini che ti ha rubato l’account…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  28. l

    Neanderthal? Volevo semmai contrapporre all’aurea decisionista dell’uomo indiscreto la realtà di noi poveri maschietti che debbono scendere a compromessi… è una dura vita, la convivenza come la singolitudine… 😉

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 2 votes)
  29. m

    Beh dai la visione dell’uomo che rutta sul divano guardando il canale 200… 🙂

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  30. Solo per non ammettere di rientrare nel postulato Morfeo… 😛

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 2 votes)
  31. G

    D’accordissimo con quanto scrive Coffee nel suo secondo post.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  32. Sì, ma vale anche al contrario: se hai bisogno di ratificare formalmente un contratto forse il sentimento o la convinzione non sono così forti o la persona non è così seria e matura…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -3 (from 3 votes)
  33. t

    Contento della vita coniugale, indifferente al giorno del matrimonio, comunque reso bellissimo da mia moglie. Cosa a cui non avevo mai pensato prima di farla, che ho fatto una volta e non rifaro’ piu’ comunque vada.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 6 votes)
  34. G

    Per Dandy. Forse hai ragione, però io (da cattolico) non riesco a non vederla da un punto di vista religioso. Quindi come una promessa, un impegno eterno etc. etc.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 1 vote)
Close
Ti piace Indiscreto?
Seguici anche sui Social Network per essere sempre aggiornato sui nuovi contenuti
Social PopUP by SumoMe

Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi