I cattivi sapori dell’Italia su Sky

Abbiamo seguito la presentazione della nazionale italiana di pallacanestro su Sky, che trasmetterà in esclusiva le partite del prossimo Europeo interstatale, che l’Italia inizierà a Berlino per finirlo, speriamo, a Lilla. Dell’aspetto sportivo parla diffusamente su Indiscreto il nostro, il vostro, Oscar Eleni. Modestamente aggiungiamo che questa è secondo noi, per talento individuale medio, la miglior squadra azzurra di sempre anche se i risultati degli ultimi anni dicono chiaramente altre cose, pur con l’asterisco delle assenze. L’allenatore non è invece certo il migliore di sempre, ma è stranamente poco discusso da media che in altri sport avrebbero linciato uno che ha fallito due europei su due e mancato la qualificazione in due manifestazioni planetarie (Giochi 2012 e Mondiali 2014) su due, uno che fuori dal sistema Siena ha collezionato soltanto figuracce.

Ma non vogliamo parlare di Pianigiani, bensì della cattiva impressione che ci ha fatto la presentazione negli studi di Sky dei 16 giocatori (diventeranno 12) da lui convocati, davanti al presidente federale Petrucci e ad una asettica platea di addetti ai lavori. L’ingessato show ci ha ricordato i peggiori teatrini di RaiSport con la nazionale di calcio, dove la distanza fra giornalisti e membri della Nazionale è minima, per un ‘Siamo tutti sulla stessa barca’ degno più di un ufficio stampa o di una squadra di provincia che di una grande televisione tenuta in vita dagli abbonati. Giocatori annoiati e con qualche sguardo malevolo (Hackett non sembra pieno di amici) verso i compagni, Petrucci al solito iper-ottimista, Pianigiani al solito iper-mani avanti, in generale un’atmosfera ovattata che non è esattamente di quelle amate dall’appassionato di pallacanestro medio, quello che giustamente deride la pecoronaggine del tifoso di calcio. Soltanto Flavio Tranquillo (che commenterà le partite insieme a Davide Pessina) ha provato, sommessamente, a ristabilire i ruoli riferendosi ai giocatori e dicendo “Sono loro a dover dire ‘Noi'”, ma di più non si poteva fare in una tivù che è di fatto diventata la tivù della federazione da almeno sei mesi, con la trasmissione della serie A1 femminile e della LegaDue (Gold e Silver) maschile, roba per stomaci forti. Una specie di Supertennis del basket, soltanto che nessuno paga abbonamenti a Supertennis.

Diverso il discorso per la serie A, che un minimo appeal ce l’ha anche senza bisogno di pilotare tutte le serie verso garasette: i diritti per le prossime stagioni non sono ancora stati assegnati in via ufficiale, ma la Rai appare favorita su Sky dopo che per mesi si era detto il contrario. Va detto che in entrambi i casi si tratta di briciole, poco più di un milione all’anno da dividere per 16 squadre, con la differenza fatta dalla qualità della produzione Sky contrapposta a quella bulgara anni Settanta della Rai. Non sappiamo da cosa nasca questo neo-orientamento pro Rai, con buone frattaglie lasciate a Gazzetta Tv: possiamo soltanto ricordare che RCS Sport è sì advisor della federazione pallacanestro, ma anche organizza gli eventi della Lega Basket… Non pensiamo sia una questione di visibilità dello sponsor, quando con certe immagini si fa fatica già a distinguere Sacchetti da Menetti. Semmai di una visibilità della A in generale

Tornando alla Nazionale, se l’Italia farà pena all’Europeo i giornalisti di Sky probabilmente diranno che ha fatto pena (ma non ci giureremmo, dopo i commenti cautissimi al disastro dell’Under 20 a Lignano), speriamo però che si distinguano da RaiSport e dal calcio non soltanto per la qualità delle immagini e delle sovrimpressioni. I segnali non sono buoni.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.6/10 (12 votes cast)
I cattivi sapori dell'Italia su Sky, 5.6 out of 10 based on 12 ratings

21 commenti

  1. Direttore splendido sul bestemmiatore che siede in panchina molto meno sul talento medio della squadra
    Da utente dei grandi eventi vedo ben poco della personalità dei due argenti olimpici e dei trionfi europei

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 7 votes)
  2. Italia Italia – FIBA EuroBasket 1983
    4 Caglieris, 5 Tonut, 6 Bonamico, 7 Gilardi, 8 Costa, 9 Brunamonti, 10 Villalta, 11 Meneghin, 12 Riva, 13 Vecchiato, 14 Marzorati, 15 Sacchetti, All. Sandro Gamba

    Italia Italia – FIBA EuroBasket 1999
    4 Bonora, 5 Basile, 6 Galanda, 7 Fučka, 8 Marconato, 9 De Pol, 10 Myers, 11 Meneghin, 12 Abbio, 13 Mian, 14 Chiacig, 15 Damião, All. Bogdan Tanjević

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
  3. Voglio dire
    Trova l’intruso
    Giancarlo Primo
    237 Bronzo Europei 1971
    Bronzo Europei 1975
    Sandro Gamba 1979 – 1985 143 Argento Olimpiadi 1980
    Oro Europei 1983
    Argento Giochi del Mediterraneo 1983
    Bronzo Europei 1985
    Valerio Bianchini 1985 – 1987 37 –
    Sandro Gamba 1987 – 1992 262 Argento Europei 1991
    Ettore Messina 1992 – 1997 105 Oro Giochi del Mediterraneo 1993
    Argento Goodwill Games 1994
    Argento Europei 1997
    Bogdan Tanjević 1997 – 2001 96 Oro Europei 1999
    Carlo Recalcati 2001 – 2009 229 Bronzo Europei 2003
    Argento Olimpiadi 2004
    Oro Giochi del Mediterraneo 2005
    Simone Pianigiani 2009 – in carica –

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  4. Trovo pesantissime, in rapporto alle precedenti, tutte le medaglie azzurre vinte dall’inizio degli anni Novanta in poi, quando in Europa quattro nazionali forti, con sporadici exploit (tipo Grecia 1987) sono diventate almeno dodici, con gli smembramenti di URSS e Jugoslavia uniti alla nuova dimensione di Francia, Grecia e Germania, in questo senso Pianigiani non può essere confrontato a Primo, ma con Messina, Tanjevic e Recalcati senz’altro sì. Ciò non toglie che abbia fatto finora malissimo e che ad ogni fallimento il suo potere sembri paradossalmente aumentare… dovesse qualificarsi per Rio (per andarci direttamente, senza passare dal preolimpico, serve almeno la finale all’Europeo) cosa succederebbe?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
  5. E

    Concordo con il direttore sul talento: in spot 2,3 e 4 (quelli fondamentali nella pallacanestro moderna) ne abbiamo tanto.
    La variabile è se vanno d’accordo e non si giocano contro e se l’aspirante sventolatore di asciugamani ai Knicks che ha preferito le disco del Pireo a quelle di corso Como decide di giocare in modo adeguato. Senza però dimenticare che lo battezzeranno tutti sino dal check-in in aeroporto.
    Pianigiani è al “primo appuntamento senza la hot line Minucci-redazione-federazione: vediamo come va a finire….e se gli basta Chiabotti sulla Gazza.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  6. m

    magari non lo fanno neanche salire sull’aereo..
    quindi niente partite in chiaro?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  7. f

    Se davvero Hackett, come dice il direttore (e mi sembra pure EnRav), non gode di molta simpatia nel gruppo sarebbe forse opportuno lasciarlo direttamente a casa: non vorrei diventasse un altro caso Balotelli, il colpevole perfetto, il capro espiatorio cui buttare la croce addosso qualora le cose dovessero andar male… Anche perché non è che in questa stagione abbia fatto vedere cose clamorose mi sembra…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  8. f

    Ah, sulla carta, concordo con il direttore: questa squadra ha il doppio del talento (parliamo solo di talento eh) di quella del 99, anche se un Bonora ci farebbe clamorosamente comodo

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 3 votes)
  9. m

    beh insomma il doppio del talento…
    quando bargnani varrà la metà di fucka ne riparliamo… e beli non vale il meneghin del 99..
    e che esterno abbiamo che aveva i punti di myers?
    Abbiamo il gallo ecco, e datome.
    gentile un buon giocatore che si crede un fenomeno.
    cincia un pò meglio di bonora.
    la squadra di adesso mi pare abbia tanto potenziale mooolto teorico…. Io li vedo assortiti male sia come ruolo che come leadership, ruoli ( condivido in pieno eleni). Vediamo cosa combina Pianigiani.. io ci spero.
    …hackett non sta simpatico neanche a se stesso

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
  10. f

    Cincia un pò meglio di Bonora no dai… Anzi è il ruolo dove oggi abbiamo le lacune maggiori secondo me.
    Confronto Beli-Myers difficile visti i contesti diversi dove si sono esibiti anche se io ho una leggera preferenza per il primo… Concordo su Fucka, ma, ripeto, parlando di talento (aldilà della voluta esagerazione) secondo me stiamo messi meglio… In quella squadra a mio avviso c’era il doppio della personalità questo si

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  11. m

    guarda su bonora non sono obiettivo. non so perchè ma non lo sopportavo. senza motivo.
    Beli in europa non è quello dell’nba. Myers in nba non trovava motivo di esistere.. ma in europa meglio lui .. per me

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  12. K

    “in altri sport avrebbero linciato uno che ha fallito due europei su due e mancato la qualificazione in due manifestazioni planetarie (Giochi 2012 e Mondiali 2014) su due”

    Verissimo ed avrebbero fatto bene per quanto riguarda l’Europeo 2011; sinceramente all’Europeo 2013 Azzurra non mi era dispiaciuta per niente in quanto se non altro aveva dimostrato carattere: carattere sufficiente nella prima fase, purtroppo insufficiente nella seconda.

    Dopodichè l’Italia di Messina (che considero un grandissimo allenatore) agli Europei del 1993 e del 1995 fece una figura barbina e mezza; magari sarebbe il caso prima di buttare la croce su un allenatore considerare che in campo ci vanno i giocatori; eh ma del resto uno che bestemmia in un paese di cattolici ipocriti va’ crocifisso seduta stante.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 5 votes)
  13. U

    Krug
    Beh Recalcati (che considero un grandissimo) ha fallito la qualificazione agli europei del 2009 e alle olimpiadi del 2008

    Forse il problema ,prima del criticabilissimo CT Pianigiani,è di una generazione di giocatori scarsotti e di ,come direbbe Tavcar, “palle lesse”.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  14. m

    si è vero però messina aveva ben altro background. Pianigiani bene solo a Siena, e visto a posteriori fu vera gloria?
    europeo2013 non male concordo.
    europeo 2011 da cacciare allenatore ma prima i giocatori.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  15. K

    “Pianigiani bene solo a Siena, e visto a posteriori fu vera gloria?”

    A me Pianigiani non piace molto ed anche per me fu Siena a fare la sua fortuna e non viceversa (con quella Siena ha vinto anche quel Banchi a cui quest’anno è stato detto di tutto e di più).

    Forse il problema ,prima del criticabilissimo CT Pianigiani,è di una generazione di giocatori scarsotti e di ,come direbbe Tavcar, “palle lesse”.

    Eccoci, magari sarebbe il caso di andare oltre al “Come si fa’ a non vincere schierando 4 giocatori da NBA” senza sapere quanti ne schierano le altre Nazionali e senza leggere il roster completo:

    Questi i convocati nel 2011
    4 Maestranzi · 5 Carraretto · 6 Mancinelli · 7 Bargnani · 8 Gallinari · 9 Mordente · 10 Cinciarini · 11 Belinelli · 12 Cusin · 13 Datome · 14 Renzi · 15 Hackett ·

    Questi nel 2013
    4 Aradori · 5 Gentile · 6 Rosselli · 7 Vitali · 8 Poeta · 9 Melli · 10 Belinelli · 11 Diener · 12 Cusin · 13 Datome · 14 Magro · 15 Cinciarini

    Non propriamente due squadroni anche se ribadisco che nel 2013 fu fatto quello che si poteva fare e forse qualcosina in più e nel 2011 abbastanza di meno (soprattutto dal punto di vista agonistico la squadra fu un tracollo totale)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
  16. c

    Pianigiani molto colpevole per l’Europeo 2011, mentre nel 2013 il risultato fu più o meno in linea con il valore della squadra, anche se nei ricordi postumi peserà l’esserci fatti sfuggire il Mondiale perdendo con la non irresistibile Ucraina, quando ci eravamo messi alle spalle squadre più forti e quotate.

    Antipatia (e sopravvalutazione) a parte, su cui condivido grossomodo le argomentazioni del direttore, direi che qualche appunto gli va mosso sulle convocazioni, visto che, in una squadra già corta, soprattutto nel reparto lunghi, non penso gliel’avesse detto il dottore di portarsi Renzi e Magro, gente che c’entra già poco con la bassa Serie A, figurarsi in Europa. Non che avesse dei fenomeni a casa, ma Cervi era già molto meglio di Magro nel 2013, e anche quel brocco di Crosariol lo era. Poi ci sarebbe stato anche Ress, ma presumo abbia dato l’addio alla nazionale da tempo, visto che non l’hanno più convocato.

    Sulla convocazione di Maestranzi (e Carraretto) e sulla scelta di portarsi Vitali per fargli fare il 4 invece preferisco tacere.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  17. m

    Quello che manca è distinguere lo sport pallacanestro che si giocava vent’anni fa e prima dall’orrenda pratica sportiva di oggi.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  18. r

    A proposito di Magro, ma che è successo all’Olimpia con Cervi!?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  19. c

    Boh… La figura è da cioccolatai apparentemente… è da capire il vero motivo dell’accordo saltato (al netto del dilettantismo che ti porta a fare annunci in pompa magna prima di firmare un contratto):
    Forse hanno riscontrato qualche problema fisico più o meno latente (e dopo la sola-James dello scorso anno ci vanno coi piedi di piombo), o Cervi (o il suo agente per lui) ha giocato al rialzo al momento di inchiostrare e l’Olimpia l’ha gentilmente mandato a quel paese, o l’Olimpia ha cambiato idea sul giocatore (ma, pur con tutti i limiti palesati dalla dirigenza milanese in questi anni, mi pare improbabile, considerando che al suo posto hanno firmato in quattro e quattr’otto un brocco epocale, perché Magro è questo).

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  20. r

    Chad è chiaro che Magro e’ stato preso per sventolare gli asciugamani e raggiungere il numero minimo di italiani

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  21. c

    Quello certamente… poi che fosse necessario prenderlo così di corsa io ho idee diverse, del tipo che aspettavi qualche settimana e poi ti muovevi, magari cercando qualche under di belle speranze, non necessariamente un centro, e poi alla peggio pescavi qualcuno dalle giovanili, tanto mettere un ragazzino o Magro nei fatti è uguale.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un Commento

Close
Ti piace Indiscreto?
Seguici anche sui Social Network per essere sempre aggiornato sui nuovi contenuti
Social PopUP by SumoMe

Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi